Gli amici della mia ragazza: Amy

1.2KReport
Gli amici della mia ragazza: Amy

Ciao, mi chiamo Sam e voglio raccontarti una storia che è successa a me. Non sto esagerando in nessuna parte, raccontando tutto come è successo. Lo ricordo come se fosse ieri.

Avevo 15 anni e frequentavo ancora le superiori. La mia vita non era niente fuori dall'ordinario. Scuola di giorno, videogiochi e dopo dormi. L'ho fatto; tuttavia, ho una ragazza che era un anno più giovane di me - 15. Si chiamava Thu ed era vietnamita. La parte migliore della scuola era l'ora di pranzo. E non solo perché mi ha permesso di scappare da un'aula noiosa, ma perché avrei passato del tempo con la mia ragazza... e le sue amiche!
Le sue amiche erano tutte asiatiche, proprio come lei e avevano tutte 14 anni. Amy era cinese e piuttosto fob. Aveva circa 5'4, con un corpo magro, anche magro, e un bel paio di seni B-Cup. Essendo una ragazza cinese molto timida, Amy indossava sempre top a collo alto con maniche lunghe e jeans. Il suo bel viso asiatico era incorniciato da occhiali rotondi, senza i quali riusciva a malapena a vedere. E sembrava sempre portare con sé la maggior quantità di libri di testo possibile, pur mantenendo la schiena perfettamente dritta, il che le faceva spuntare vivacemente le tette da adolescente.

Inutile dire che, nonostante avessi una ragazza e avessi una relazione completamente stabile, volevo giocare con Amy. Ovviamente è stata in parte colpa sua! Sembrava così timida, che la mia sola presenza l'avrebbe fatta arrossire. Il solo pensiero di violare una ragazza così pura e innocente mi ha reso duro come una roccia.
Col passare del tempo, arrivò la stagione estiva. Sono passati 4 mesi da quando ho pensato di fare sesso con Amy, e poi...
Non sono sicuro di cosa fosse. Forse gli ormoni hanno preso il sopravvento, o forse è stato il caldo. Il fatto che Amy abbia indossato per la prima volta una camicetta bianca e una gonna è stato probabilmente un fattore importante, nonostante fosse un tipo di gonna sotto il ginocchio vecchio stile. Il suo sedere era meraviglioso e vedere le sue gambe nude mi ha fatto venire voglia di allargarle di più.

Nei giorni caldi Amy di solito tornava a casa a piedi, il che prevedeva il passaggio attraverso un tunnel sotterraneo sotto un'autostrada. Normalmente era un posto affollato con studenti che lo attraversavano senza sosta; tuttavia, a causa dei suoi studi, Amy era in ritardo di quasi due ore per tornare a casa. Ovviamente a quel punto la maggior parte degli studenti se n'è già andata e il tunnel si sarebbe svuotato. Oh, cosa ci facevo a scuola così tardi, chiedi? Di certo non perseguitare Amy. No, davvero, in realtà sono riuscito a bocciare un laboratorio di chimica (un argomento per il quale non me ne fregava di meno in quel momento), e ho dovuto rifarlo. Ora che ci penso, forse sono stati i fumi delle sostanze chimiche che stavo mescolando, a farmi pensare a fondo su come catturare Amy e finalmente afferrare le sue belle tette asiatiche.

Ho finito il mio laboratorio relativamente in fretta e mi sono fermato in biblioteca dove ho senza dubbio trovato Amy, seduta dietro una pila di libri, che sapevo che avrebbe portato a casa.
"Ehi Amy! Ho appena finito il mio laboratorio! Penso di essere passato, hah!" dissi, sedendomi di fronte a lei, cercando di vedere il suo viso attraverso le pile di pubblicazioni. "Che cosa stai facendo?"
"Ciao", fu la sua breve risposta e un timido sorriso, "Sto ancora studiando per gli esami, ma la biblioteca chiuderà presto."
Non ero sicuro se avesse intenzione di dire qualcos'altro, quindi ho continuato per lei, "quindi tornerai a casa con questa tonnellata di carta? Vuoi che ti dia una mano? Devo fermarmi al mercato comunque! Sto finendo i noodles in tazza!" dissi allegramente, sperando che non si accorgesse dello strano tono di voce, che improvvisamente ha preso il sopravvento su di me.
Distolse lo sguardo dal suo lavoro per un momento, "Ugh, sei sicura?" lei stessa non sembrava essere così sicura.
"Sono sicuro!" dissi con entusiasmo, mi alzai e cominciai a mettere i libri nello zaino. Mormorò un tranquillo "grazie" mentre si preparava a partire anche lei.

Abbiamo camminato lentamente verso il suo condominio, che era a circa 15 minuti di distanza. L'ora si stava avvicinando alle 6 del pomeriggio e, sebbene la maggior parte del caldo se ne andasse, l'umidità rimaneva nell'aria. Mentre trasportavamo il nostro carico e chiacchieravamo, ho notato che Amy stava iniziando a fare caldo, e ho potuto vedere il contorno del suo reggiseno e dei suoi seni quando la camicetta bianca, bagnata dal sudore, si è attaccata al suo petto. Mi sono fermato e ho fatto un respiro profondo. "Amy," ho iniziato. Si è fermata a guardarmi e io ho continuato: "Sei una ragazza così cattiva! Vedo il tuo reggiseno e la parte superiore del tuo seno!" dissi in tono scherzoso, sapendo che se questo non la ucciderà, il suo rossore sarà estremo. E così è stato! Amy sussultò, si guardò il petto e lo coprì con il braccio. Lo stavo perdendo.
"Sciocco! Se lo copri con il braccio, si attaccherà di più al tuo corpo", dissi, e mi avvicinai. Lascia che ti mostri. Mentre cercava di allontanarsi da me, ho allungato una mano, ho afferrato i lati della sua camicetta dove ci sono i bottoni e l'ho tirata ai lati con la quantità di forza che non mi sarei mai aspettato di avere. Ci fu un rumore di strappo, una leggera lotta e un secondo dopo, la quattordicenne Amy era di fronte a me, esposta nel reggiseno. Mi è venuto in mente che avrebbe potuto urlare, ma non lo fece - forse era così scioccata e spaventata. Ha provato a coprirsi, ma mentre le stavo togliendo la camicetta, sono riuscita ad aggrovigliarle le mani dietro la schiena. L'ho semi trascinata verso il tunnel che era a soli 10 piedi di distanza.
"Sam, fermati!" pregò Amy mentre lottava per liberare le braccia.
"No, Amy! Non posso! Volevo vederti nuda da così tanto tempo!" Sussurrai a bassa voce e senza esitazione le tirai le spalline del reggiseno ai lati, e le feci scivolare tutto giù fino allo stomaco. Le sue belle tette a coppa B sono immediatamente spuntate fuori e si sono ravvivate, con i suoi capezzoli duri che puntavano dritti in fuori. Le sue areole erano sorprendentemente molto grandi e marroni. Tenendo sempre le mani di Amy dietro la sua schiena con la mia mano sinistra, uso la mia destra per abbracciare uno dei suoi seni. Ho guardato Amy e ho visto le lacrime rigarle il viso. Li ho asciugati e le ho dato un bacio gentile sulle labbra, pizzicandole il capezzolo e tirandolo allo stesso tempo. Sbatté le palpebre per la sorpresa mentre il suo corpo si contraeva e si inarcava. Ho spostato la faccia all'altezza del suo seno e ho iniziato a succhiare il capezzolo, mordendolo di tanto in tanto, continuando a tirare e pizzicare l'altro. Un paio di secondi dopo, un lamento sfuggì dalla bocca di Amy e decisi di abbassarmi.

Dando una rapida occhiata alle due estremità del tunnel per assicurarmi che non ci fosse nessuno in giro, ho deciso di accelerare le cose, perché di sicuro non volevo essere catturato. Ho fatto una mossa brusca e ho tirato Amy a terra. Atterrò di piatto sul sedere e si appoggiò di lato, a causa dello zaino che era ancora sulla schiena. Gliel'ho tolto di dosso e ho riflettuto su cosa fare con le sue mani. La decisione è arrivata velocemente e se il mio cazzo potesse diventare più duro lo sarebbe. Muovendo le sue mani dietro la testa, le ho legato la camicetta intorno al collo, soffocandola semi. Stava piangendo forte, con la paura negli occhi, il corpo tremante. Sorrisi, mentre le strappavo la gonna con tale forza, il suo intero corpo si sollevò da terra. Stavo correndo, facendole male nel processo, mentre continuavo a tirare giù la gonna, finalmente togliendola da una gamba e lasciandola da sola. Stavo per esplodere - la vista del suo viso arrossato e spaventato, il corpo che tremava così forte che le tette tremavano e, soprattutto, le sue mutandine. Non ero dell'umore giusto per i preliminari. Mi sono tolto le mutandine e ho visto la sua figa pelosa, che non doveva mai essere stata rasata. Guardandola negli occhi, con un sorriso un po' folle sul viso, ho sussurrato: "Spero che ti piacerà questa Amy. Sto per scopare la tua stretta fica asiatica vergine con il mio cazzo duro!"

Non ero un ragazzo grande, con un'altezza di 5'9 all'età di 15 anni, ero estremamente magro e il mio cazzo era in media di 6, quasi 7 pollici quando era eretto. Ero comunque orgoglioso di quanto sarebbe diventato difficile e della circonferenza che aveva. Nonostante tutto, la vista sembrava terrorizzare Amy e lei smise di tremare, senza fiato alla vista del mio cazzo completamente eretto rivolto verso l'alto. prepuzio tirato indietro e precum luccicante sulla testa. Niente preservativo, niente lubrificante, niente tempo. Stavo per sputare per rendere più facile l'ingresso, ma all'improvviso volevo che sentisse il dolore che sentivo tutto il tempo, in attesa di scoparla. Il suo corpo si tese mentre il mio cazzo duro premeva contro le sue morbide labbra della figa. Ho strofinato il mio cazzo sul suo clitoride, che ha provocato deboli gemiti da parte di Amy. Si stava bagnando leggermente per una vergine timida che veniva violentata.

Ho allargato le labbra della sua figa e ho posizionato il mio cazzo all'ingresso. L'ho vista prendere fiato e con quello ho spinto dentro. Non ho intenzione di mentire, quasi mi sono pentito di non aver usato alcun tipo di lubrificante in quel momento. La sua figa asiatica era così stretta che la testa del mio pene bruciava per l'attrito mentre cercavo di farmi strada con la forza. Amy iniziò a piangere forte, ma io continuai a pus, rompendo il suo imene. Il sangue, quel poco che c'era, ha reso le cose un po' più facili e ho iniziato a scopare Amy. Stava diventando un po' troppo rumorosa e le ho stretto la camicetta intorno al collo, tagliandole temporaneamente l'ossigeno alla testa. Quando ciò non ha aiutato, ho deciso di darle una lezione. Mentre piangeva e mi implorava di fermarmi, le ho scopato la fica stretta con tale forza, le sue tette stavano quasi per colpirla in faccia e le mie palle mi facevano male per averle sbattuto contro il culo. Le presi le tette ondeggianti e le strinsi forte, pizzicando, torcendo e tirando i capezzoli. Ha urlato di dolore, cosa che mi ha fatto arrabbiare. Dando una rapida occhiata all'ambiente circostante, ho visto una matita normale, che doveva essere caduta dallo zaino di qualcuno, a soli 2 piedi di distanza. L'ho afferrato e senza esitazione mi sono chinato per infilarlo nel suo sedere stretto. Il suo buco del culo si strinse, rifiutando a un oggetto estraneo di entrare, ma non mi fermai e speronai tutti i 4 pollici della matita dentro di lei. Il suo continuo urlare e piangere mi ha eccitato così tanto che ero pronto a venire. "Amy, puttana asiatica!" Ho urlato, martellandole la figa, "Ti riempirò la fica con il mio sperma!" e ho iniziato a versare il mio sperma nella sua figa.

Stava ancora piangendo piano mentre mi chiudevo i pantaloni e presi lo zaino. Per motivi di pura soddisfazione personale, ho portato con me il reggiseno, le mutandine, la gonna e la camicetta, lasciandola completamente nuda con sangue e sperma che uscivano dalla sua figa pelosa di 14 anni e una matita ancora nel culo. "Amy," dissi, spazzolandole dolcemente i capelli, "mi dispiace... domani ti daremo una pillola così non rimarrai incinta... basta che non lo dica a nessuno." E con questo mi sono alzato e sono tornato a casa, pensando agli altri amici della mia ragazza che volevo ancora scopare.

Storie simili

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

832 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

712 I più visti

Likes 0

L'incontro sexy

Sei seduto al bar di un hotel con indosso un bel vestito blu truccato e indossi una bella parrucca castana dai capelli lunghi sapendo che indossi un crogiolarsi con delle mutandine nere a volant sotto il vestito, ti senti un reggicalze sexy che regge delle calze a rete morbide e setose mentre liscia il tuo vestito mentre ti metti a tuo agio sul tuo sgabello da bar alto in pelle. Mi noti dall'altra parte del bar, sorridi, io ricambio e chiedo al barista di mandarti un drink con una chiave magnetica nella stanza 6969 con un biglietto che dice di portare il...

1.4K I più visti

Likes 0

Ritmo di The Rails

Siamo usciti dalla Union Station verso le 20:00. Nella canzone, il treno parte la mattina e arriva la sera. Immagino che le cose siano cambiate da quando Steve Goodman ha preso il treno e ha scritto la canzone. Potrei conviverci. Fin dalla prima volta che avevo sentito Arlo Guthrie cantare di The City of New Orleans, avrei voluto fare questo viaggio. Spesso, al lavoro o sotto la doccia, mi ritrovavo a canticchiare la melodia. Ora, in realtà ero sul treno leggendario, in viaggio da Chicago a New Orleans. Stavamo cambiando auto a Memphis, nel Tennessee verso le 6:30 del mattino, a...

1.3K I più visti

Likes 0

Sabato da sogno_(1)

Sabato da sogno…. Introduzione: Sono alto 6' 3; muscoloso dato che mi alleno 5 volte a settimana e ragionevolmente bello. Sono anche bisessuale. Adoro farmi leccare e scopare il culo con un dito, con un vibratore o preferibilmente con un cazzo vero. La mia ragazza sa tutto del mio lato bi ed è davvero eccitata all'idea di guardare me e un ragazzo che stiamo insieme mentre la facciamo godere. Questo è qualcosa che miriamo a fare nel prossimo futuro. La mia ragazza, Sarah, è alta 5' 6 pollici e molto magra, lunghi capelli castano scuro. Lei è la tipica ragazza fantasy...

411 I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.7K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.7K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

1.8K I più visti

Likes 1

Un mese fantastico

Da Pussycatspecialist Descrizioni dei personaggi Noemi: 18 anni Capelli lisci castano-rossicci Grandi seni 34C 5'6 con gambe lunghe e snelle e un culo tondo. Tom: 20 anni Capelli castani corti Muscolare 6'2 con un gallo da 9 pollici *** Ieri mattina i miei genitori hanno chiamato me e mio fratello Tom nella loro stanza. Cosa succede ragazzi? chiese Tom mentre noi due entriamo nella camera dei nostri genitori. Mentre mi guardavo intorno nella loro stanza, ho notato che avevano preparato le valigie sul letto accanto a loro. Sappiamo che è stato un po' improvviso, e ci dispiace, ma alcuni nostri amici...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.