La mia nuova passione

534Report
La mia nuova passione

La mia nuova passione
Racconto di Night_Walkerx5
__________________________
I videogiochi sono sempre stati una passione nella mia giovane vita. Non quei giochi sportivi, dove fai sempre la stessa cosa ed è divertente solo quando giochi con gli amici. No... intendo giochi di avventura, giochi horror, giochi di ruolo... quelli che raccontano una storia. Una storia in cui interpreti il ​​​​personaggio principale.
Probabilmente ho vissuto più avventure di chiunque altro nella mia scuola. Ho visto così tanti giochi sottovalutati con trame e gameplay meravigliosi.
Mi chiamo Ashley, sto per compiere 13 anni. In termini di aspetto fisico, non c'è molto da guardare. Sono un po' paffuto, ma non troppo grasso. Altezza media, capelli castani ricci e occhi castani. Beh... Solo un ragazzo medio, immagino.

---------------------------------------

"Dai Ashy! Avevi promesso che saremmo andati stasera!" piagnucolò il mio fratellino Billy. Circa 3 anni più giovane di me, ma immagino che, a differenza di me, abbia un bell'aspetto. Lunghi capelli castani e occhi marroni, un corpo molto magro e una buona abbronzatura. Potrebbe essere mio fratello, ma amico, mi piacerebbe solo baciare quel corpo dappertutto.
"Non adesso Billy. Sono impegnato. Perché non chiedi a mamma di portarti lì?" gli ho chiesto, concentrando la maggior parte della mia attenzione sullo schermo della TV.
"Perché non voglio andare lì con la mamma, mi metterà in imbarazzo amico!" disse Billy, "E poi non sei così impegnato! Fai sempre quegli stupidi giochi. Come si chiamava ancora?" chiese, guardando la copertina del gioco, "Final Fantasy? Amico, dov'è il divertimento!?"
"Lo sapresti se ci provassi." risposi, cercando di concentrarmi sulla situazione del gioco. Interessante il modo in cui i giochi al giorno d'oggi hanno ragazzi così belli in loro... Peccato che siano tutti finzione.
"No grazie..." mormorò, guardando lo schermo della tv, poi concentrò la sua attenzione su di me, "Dai Ashy! È solo per un po'! Voglio vedere se ci saranno dei bravi pattinatori che gareggiano in il torneo questo fine settimana!"
"Sigh... Bene, allora. Ma solo per un po'." dissi, mettendo in pausa il gioco e alzandomi per spegnerlo.
"Eccezionale!" urlò, correndo per la stanza a vestirsi. Solo ora ho notato che indossava solo quegli slip bianchi.
Si chinò per raccogliere i suoi vestiti sparsi per terra, e il suo culo era proprio di fronte a me. Dio, cosa farei per avere un'idea di quel suo dolce culo rotondo.
"Pensi che questa maglietta mi faccia sembrare figo? O forse quella maglietta muscolare nera laggiù starebbe meglio?" chiese, tenendo in mano una maglietta blu con sopra il logo di uno skate.
Naturalmente, la mia attenzione era più sul suo dolce corpo. Niente capelli e quei capezzoli...
"Ciaooo? Ashy?" chiese, facendo oscillare la maglietta per attirare la mia attenzione.
"Cosa?" chiesi: "Oh... Ehm, quella camicia nera starebbe meglio, credo."
"Eh... 'Kay, figo!" disse, gettando di nuovo la maglietta a terra e andando verso il letto per afferrare la sua maglietta muscolare.
Quando eravamo entrambi vestiti e pronti, siamo andati al parco dove Billy di solito andava a pattinare con i suoi amici. Non capisco molto di quello che sta succedendo qui, ma sicuramente mi è piaciuto guardare questi ragazzi pattinare. Dopotutto, alcuni di loro, incluso mio fratello, non durano davvero 5 minuti pattinando senza la voglia di togliersi la maglietta. Per me è sempre stata una bella vista.

---------------------------------------
Più tardi, di notte...
---------------------------------------

Ovviamente giocherei ancora, specialmente visto che è estate e non abbiamo scuola. Ma questa notte in particolare ha fatto svanire leggermente la mia dipendenza dai videogiochi...
Non indossavo altro che boxer, sdraiato sul letto, sul petto a giocare su una console portatile, e il fratellino Billy che scherzava al computer, indossando solo slip come prima, tranne che questa volta è tutto sudato. Almeno si farà una doccia prima di andare a letto.
"Ehi Ashy?" ha detto: "Perché suoni sempre quella roba?"
"Perché mi piace. Grandi storie..." mormorai, godendomi il mondo dei videogiochi in cui mi trovo.
"Huh... Beh, hum... In quelle storie, hai mai visto un personaggio gay in esse?" chiese. Ora che ha attirato la mia attenzione. Perché dovrebbe chiederlo...
"Se ci sono, non li ho ancora visti." dissi, ora prestando attenzione a Billy. All'improvviso sembrava nervoso.
"Eh va bene allora." ha detto ed è tornato alle sue chat online.
Per qualche ragione, non sono mai stato in grado di concentrarmi completamente sul videogioco a cui stavo giocando. Anche se mi stavo chiedendo cosa stesse passando per la testa di Billy, non mi sono nemmeno accorto che si era sdraiato accanto a me, guardandomi giocare.
"Hey, cosa stai facendo?" gli ho chiesto, sorpreso dal fatto che fosse proprio accanto a me. Non ho nemmeno notato la sua gamba destra sopra la mia gamba sinistra, ei suoi occhi incollati allo schermo della console portatile tra le mie mani.
"Non molto, sto solo guardando." ha detto, in modo pratico, sorridendomi per un momento prima di guardare lo schermo e i suoi occhi si spalancano all'improvviso: "Amico, guarda!"
Tornai a guardare lo schermo e mi trovai nei guai nel videogioco. Probabilmente uno dei combattimenti più duri che abbia mai avuto in questo gioco, ma davvero divertente, specialmente perché Billy sembrava cercare di tirarmi su di morale ogni volta che attaccavo quei mostri.
"Woo-hoo! Calciagli il culo amico!" ha urlato, o sta cercando di essere gentile, o sta cercando di divertirsi... Con me.

Dopo una dura lotta nel videogioco, ho tirato un sospiro di sollievo, sapendo che stavo migliorando in questo gameplay davvero complicato.
"E' stato divertente hehehe" disse, ridacchiando per l'espressione esausta sul mio viso.
"Immagino. Vuoi provare?" Gliel'ho chiesto, aspettandomi un no e poi mi alzo e me ne vado da lui.
"Bene." disse, avvicinandosi un po' a me.

...Eh?

"Davvero? Vuoi provare?" Gli ho chiesto
"Sì. Ma dovrai insegnarmi a suonare." disse, ora tenendo la consolle tra le mani.
Dopo un po', ha avuto un'idea di come si gioca e ha iniziato a giocare da solo, leggendo i dialoghi della storia. Solo dopo che ha iniziato a grattarsi i capelli per un momento ho notato che gli ero così vicino. Il mio braccio sinistro era intorno a lui, proprio accanto alla sua mano sinistra, la mia testa proprio accanto alla sua e ora la mia gamba sinistra era sopra la sua gamba destra.

Dopo aver notato la vicinanza, il mio cazzo ha iniziato a diventare duro e mi stavo eccitando un po'. Ho messo la mia mano sulla sua spalla sinistra e ho iniziato a strofinarla così delicatamente. La vicinanza mi faceva desiderare la dolcezza della sua pelle. Continuavo a massaggiargli la spalla sinistra con tanta delicatezza, andando lentamente verso la sua schiena e massaggiandola.
"È bello." sussurrò, mentre continuava a giocare. Ho notato che si stava sforzando di tenere gli occhi aperti. Il mio cazzo stava diventando ancora più duro, stavo perdendo il controllo di me stesso.
Ho afferrato la console, l'ho spenta e l'ho riposta e ho continuato a massaggiargli la spalla sinistra e la schiena.
"Ti piace?" Ho sussurrato.
"Sì, è bello. Continua così." sussurrò in risposta, ora sdraiato a testa in giù, gli occhi ora chiusi.
Ho continuato a massaggiargli la schiena con una mano e ho iniziato a strofinare le mie labbra sulla sua spalla destra, posandoci baci gentili. Sembrava così liscio che volevo succhiarlo e persino morderlo, il sudore sul suo corpo lo faceva solo sentire meglio.
Mi sono inginocchiata sopra di lui, il mio cazzo strofinando contro il suo culo, e ho iniziato a massaggiargli la schiena con entrambe le mani. A volte lo sentivo gemere, godendosi il momento. Mi sono ritrovata a strofinare il suo corpo per un po', poi mi sono sdraiata su di lui, il mio petto sfregava contro la sua schiena e gli ho baciato delicatamente la spalla, poi mi sono rialzata e ho continuato il massaggio, dopo un po' sono tornata giù a baciare la sua spalla un po' più dura e più lunga.
"Mmm, è bello Ash." gemette.
Ho messo le braccia intorno al suo corpo liscio dopo avergli strofinato i capelli dall'orecchio, e sussurrato qualcosa che gli ha fatto spalancare gli occhi e poi sussultare quando ha sentito il mio cazzo premere più forte contro il suo culo, con i miei boxer e le sue mutande in mezzo .
"Aspetta finché non ti scopo il tuo dolce culo, piccola..."

[Se questa storia continua o finisce qui dipende dall'opinione dei lettori]

Storie simili

La moglie vuole un altro bambino_ (1)

Questa è una storia di fantasia che coinvolge me, mia moglie e il suo patrigno Mia moglie, Nicole ed io siamo sposati da 7 anni e abbiamo tre figli meravigliosi. Viviamo in una città più piccola e la maggior parte delle persone qui sono amici intimi e molta famiglia. Quando è nato il nostro primo figlio, gli è stata diagnosticata una sindrome ed è stato allora che abbiamo scoperto che entrambi siamo portatori di un gene. Dopo che al nostro secondo figlio è stata diagnosticata la sindrome, quando ho deciso che avrei dovuto sottopormi a una vasectomia per evitare che altri...

675 I più visti

Likes 0

Fantasia realizzata

FANTASIA REALIZZATA Stava soffrendo. Se l'è meritata. Era stata sciocca, i suoi desideri avevano annebbiato il suo buon senso e l'avevano portata ad agire impulsivamente. Lo aveva incontrato online e anche se fin dall'inizio il suo istinto le diceva che poteva essere pericoloso, ma quando le ha descritto come l'avrebbe usata ha eccitato il suo desiderio masochista e lei non ha potuto resistere alla tentazione. Quindi era andata dove lui le aveva detto e poi aveva fatto quello che lui le aveva detto di fare. “Quando arriverai lì vedrai un furgone nero. Apri le porte posteriori, sali, chiudi le porte. Sul...

658 I più visti

Likes 0

Rito di passaggio

Rito di passaggio Capitolo 1 Le gambe della sorella di Jimmy Smith erano gettate su ciascuna delle sue spalle mentre si spingeva con forza nel suo stretto tunnel. Guardando in basso, poteva vedere la schiuma bianca che ricopriva il suo cazzo e il morbido castano lanuginoso dei suoi peli pubici. L'aria si riempì dei suoni squishy del suo cazzo che martellava la sua succosa figa bagnata. I suoi piccoli seni volavano avanti e indietro. I suoi capelli castani lunghi fino alle spalle circondavano il suo viso sudato. I suoi occhi si fissarono su quelli di lui, la sua bocca aperta con...

575 I più visti

Likes 0

I Ragazzi ritornano!

I ragazzi tornano! Ci è voluta una settimana per organizzare un momento reciprocamente gradevole in cui Brad e Mike tornassero per un altro incontro con mia moglie Beth. L'ultima volta che i ragazzi sono stati qui, Beth si è divertita moltissimo e non vedeva l'ora di ripetere l'esibizione. Mi aveva persino detto che li avrebbe portati direttamente in camera da letto dove avrebbero potuto davvero farlo. Sono rimasto un po' sorpreso quando sono andato ad aprire la porta. C'erano Brad, Mike e altri due bei ragazzi. Brad mi ha indotto da Chad e Dan, che avevano entrambi 18 anni, e ha...

432 I più visti

Likes 0

Fat Bastards violenta il mio culo - storia 4

Sapevo che The Fat Bastard sarebbe stato in giro oggi per riscuotere l'affitto e non sapevo cosa aspettarmi. Non avevo i soldi, quindi ero sicuro che avrebbe voluto scoparmi di nuovo, ma non sapevo cos'altro avrebbe potuto volere. La prima volta che è venuto, mi aveva appena scopato lui stesso, ma la seconda volta mi aveva dato anche a suo figlio. Questa sarebbe stata la terza volta e sospettavo che sia lui che suo figlio mi avrebbero voluto scopare di nuovo, ma non sapevo se sarebbe stato sufficiente per coprire l'affitto del mese. Ero sdraiato sul mio letto a leggere un...

317 I più visti

Likes 0

I segreti sporchi di Lindsay

Ohhhh! Ohhhh! Ohhhh! Lindsay è sempre in paradiso quando ha il suo dildo di vetro lungo preferito con il bordo a vortice che entra ed esce dalla sua piccola figa rosa. Torna a casa tutti i giorni e ne ha bisogno subito dopo una lunga giornata di lavoro. Il suo capo, il signor Franklin, la fa impazzire ogni giorno dove torna a casa e guida quel dildo dentro gemendo il suo nome desiderando che fosse il suo cazzo e la sua scrivania invece di quel dildo e quel cuscino. Adora strofinare il suo piccolo clitoride mentre pensa a lui che la...

260 I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

264 I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

219 I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

656 I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

658 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.