Il vero amore non può essere perso

805Report
Il vero amore non può essere perso

Il vero amore non può essere perso
Disclaimer: questa storia è pura finzione, si basa su un sogno che ho fatto una volta. Questa storia è esclusivamente a scopo di piacere della lettura. NON TENTARE DI RICREARE O COPIARE!!


Ciao, mi chiamo Matthew Clark. Ho 23 anni e ho i capelli neri e gli occhi azzurri. Sono alto 5 piedi e peso circa 120 libbre. Il mio pene è lungo 15 cm e sono circonciso. La storia che sto per raccontarvi riguarda una delle migliori amiche. È anche una storia di amore e compassione. In questa storia perdo la verginità e guadagno qualcosa in cambio, una ragazza, e più tardi una moglie e una famiglia. Quindi siediti e rilassati, e magari rimuovi alcuni vestiti se necessario.
Tutto è iniziato sei anni fa quando sono andato su una pista sterrata un venerdì sera qui nelle zone rurali del sud del Missouri. Era la mia prima volta ed ero seduto lì a guardare una delle classi correre la loro gara e ho visto un pilota donna il cui nome ho scoperto in seguito era Courtney Mitchell. All'epoca guidava un'auto da corsa Street Stock. Ha iniziato la sua gara in decima posizione ed è finita terza. Quindi, dopo che tutte le gare erano finite, sapevo che dovevo scendere ai box per incontrare questa ragazza. Quando sono tornato lì mi aspettavo di incontrare qualcuno che aveva circa 20 anni, ma quello che ho visto mi ha sorpreso. Ho visto una bella mora con grandi occhi marroni che era alta e magra. Tutto intorno una bella ragazza. Così ci siamo presentati e mi sono congratulato con lei per il terzo posto. Ho scoperto che era un po' più grande di me a 18 anni. Mi sono seduto lì accanto alla macchina e abbiamo parlato per circa mezz'ora mentre lei firmava alcuni autografi con alcuni degli altri fan e scattava alcune foto.
Dopo quella notte, sembrava che ci fossimo trovati davvero bene e alla fine siamo diventati davvero amici nel corso dell'anno successivo. Ha guidato una Street Stock per un altro anno. Nel 2006 ha concluso la stagione con 2 vittorie in lungometraggi, diverse vittorie in gare di calore e 17 piazzamenti nella top ten. Tutto sommato una stagione a dir poco fantastica. Entro la fine dell'anno ha concluso la stagione al 2 ° posto nella classifica dei punti Stock di State Street. Era molto contenta di come ha terminato la sua stagione e siamo andati in una pizzeria locale per festeggiare. Uscivamo insieme un bel po', ma non sempre.
La stagione successiva, nell'estate del 2007, decise che non avrebbe più guidato una Street Stock. È passata a una classe più grande conosciuta come la serie modificata. Le ci è voluto un po' per abituarsi a come si comportava la macchina e ha lottato per le prime tre o quattro settimane della stagione finendo non meglio del 10° posto in ciascuna delle sue gare speciali. Alla fine, cinque o sei settimane dopo, qualcosa le è scattato e ha finito per vincere la sua gara di lungometraggi. Era così eccitata mentre scendeva dall'auto ed era così sopraffatta dall'emozione che riusciva a malapena a fare la sua intervista post-gara e posare per le foto. Dopo aver terminato l'intervista e le foto, è risalita in macchina e l'ha portata ai box dove l'ho incontrata e le ho fatto i complimenti per la vittoria. Poi ha fatto una cosa che mi ha sorpreso ma mi piace, mi ha abbracciato. Quando abbiamo iniziato a parlare, ha detto che più tardi quella sera aveva programmato una festa se avesse vinto la sua gara di lungometraggi, e si chiedeva se potevo venire alla festa e che chiunque volesse restare il fine settimana a casa dei suoi genitori avrebbe potuto farlo. COSÌ. Ho chiamato mia madre e lei ha acconsentito, quindi ho avuto l'indirizzo di Courtney e sono stato sorpreso di scoprire che in realtà viveva solo due città a est di dove vivo io. Quindi ci siamo salutati e lei mi ha dato un altro abbraccio e mi sono diretto verso il mio camion. Mentre me ne andavo, mi ha richiamato e io sono andato di nuovo da lei. Ha detto, ehi, perché non corri a casa e prendi le cose che ti servono e poi posso darti un passaggio a casa mia così risparmi sui soldi della benzina. Ci ho pensato per un minuto e ho detto "Certo perché no".
Così sono corso a casa e ho preparato velocemente la mia borsa per la notte, ho salutato i miei genitori, sono tornato fuori dalla porta e sono tornato in pista e ho messo le mie cose sul retro della Chevrolet Silverado del 2007 di Courtney. Poi abbiamo finito di caricare l'auto sul rimorchio e siamo saliti sul camion per il viaggio verso casa sua. Lungo la strada abbiamo parlato delle corse e poi di come si è trasformato in cose più personali come le relazioni e cose del genere. Le ho detto che ero single e anche lei ha ammesso di esserlo. Quindi circa 25 minuti dopo, intorno alle 10:30, siamo arrivati ​​a casa sua. Sono rimasto colpito dalle dimensioni del luogo. 3 camere 2 bagni. una sala giochi, una cucina, 4 ripostigli. Mi sono assolutamente innamorato di questa casa nel momento in cui l'ho vista. Così siamo scesi dal camion, abbiamo scaricato il rimorchio e l'auto da corsa e abbiamo messo tutto nel garage in fondo al loro vialetto. Dopodiché siamo entrati in casa e lei mi ha presentato la sua famiglia. Ho stretto la mano ai suoi genitori, mi sono seduto e ho parlato con i suoi genitori mentre lei si cambiava e si preparava per la festa.
Intorno alle 11:30 di quella sera, gli ospiti che hanno fatto il viaggio dalla pista a casa sua hanno iniziato ad arrivare e ci siamo seduti tutti e ci siamo goduti alcuni stuzzichini, alcuni drink e film. Ci siamo divertiti tutti da matti. La festa è andata avanti fino alle 2 del mattino e poi tutti hanno cominciato ad andarsene. L'ultimo ospite se n'è andato verso le 14:30 ei genitori di Courtney hanno deciso che le pulizie potevano aspettare fino a domani. Ero l'unico che poteva davvero restare lì quel fine settimana, tutti gli altri avevano fatto un altro piano o dovevano lavorare. Quindi i suoi genitori mi hanno dato cuscini e coperte e ho dormito nella camera degli ospiti in più che si trovava proprio accanto alla stanza di Courtney. Mi sono sdraiato a letto a guardare la tv e verso le 5 del mattino ho sentito bussare, quindi mi sono alzato silenziosamente dal letto e ho aperto la porta. Quando l'ho aperto ho trovato Courtney lì in piedi con indosso una lunga maglietta. Era abbastanza lungo da scendere fino alla parte inferiore delle cosce, quindi non ero sicuro che avesse qualcosa sotto. Ha detto che non riusciva a dormire e sapeva che non stavo dormendo perché sentiva la tv accesa qui, quindi voleva entrare e parlare un po'. Quindi si è seduta nello spazio vuoto dall'altra parte del letto e ci siamo seduti e non abbiamo parlato di niente in particolare. Dopo un po' si è sdraiata sul letto e ho cominciato a raccontarle della mia infanzia e di com'era crescere nel nord del Nebraska. Mentre le raccontavo della mia infanzia, ho sentito il suo respiro diventare più profondo e ho sentito un leggero russare e ho guardato oltre e lei era completamente addormentata, quindi mi sono rilassato e mi sono addormentato con lei.
La mattina dopo, mi sono svegliato e lei era rannicchiata al mio fianco e una mano era avvolta intorno alla sua schiena ed era appoggiata sulla sua guancia destra mentre l'altra mano era appoggiata sul suo lato destro vicino alle sue costole. Dopo un po' aprii lentamente gli occhi, solo per guardarla e vederla che mi fissava. Immediatamente le mie mani si allontanarono di scatto dal suo corpo e lei gemette "dannazione, non sono stato tenuto così da anni e tu hai mollato". Tutto quello che potevo fare era scusarmi per dove si trovava la mia mano. Ha detto "ehi non preoccuparti, non è come se mi stessi molestando", ha detto con un sorriso e una risatina. Ho sorriso e ridacchiato insieme a lei. Ci siamo sdraiati sul letto con me tenendola di nuovo per altri 30 minuti e poi all'improvviso hanno bussato alla porta e sua madre ha fatto capolino dentro e ha detto "Hai visto cour......Oh ciao tesoro ti stavo solo cercando" ci ha lanciato uno sguardo strano, quindi le ho spiegato che Courtney non è riuscita a dormire la scorsa notte e ci siamo seduti a parlare finché non si è addormentata" ha detto sua madre "non c'è bisogno di spiegazioni Matt, siete entrambi adulti responsabili" Quindi sua madre ha lasciato la stanza ed entrambi ci siamo alzati e ci siamo fatti la doccia (separatamente ovviamente) e abbiamo passato la giornata sdraiati per casa a guardare le corse NASCAR.Man mano che il fine settimana avanzava, trascorrevamo sempre più tempo insieme e domenica sera eravamo quasi inseparabili.
Finalmente alle 6 di domenica sera dovevo tornare a casa. Per quanto volessi restare, non avevo scelta. Quindi ho chiesto a Courtney di riportarmi all'ippodromo dove ho lasciato il mio camion. Quando sono sceso dall'auto ha detto "hey matt ho passato un weekend fantastico grazie per essere venuto alla festa, forse possiamo rifarlo prima che la stagione finisca con" ho detto "sì, anche io ho passato un weekend fantastico grazie Courtney, Sono davvero felice che siamo diventati buoni amici" Poco prima che iniziassi ad andarmene si è chinata sul sedile anteriore e mi ha dato un altro dei suoi fantastici abbracci che adoro. Mentre giacevo a letto quella notte non potei fare a meno di pensare a lei mentre scivolavo in un sonno profondo e rilassante.


Capitolo 2: Una notte che non dimenticheranno mai
Nelle settimane successive Courtney non ha ottenuto alcuna vittoria in lungometraggi, ma è riuscita a vincere diverse vittorie di calore. Infatti per due interi mesi non è andata meglio di un quinto posto in ciascuna delle sue gare speciali. Alla fine, una notte ha iniziato il suo lungometraggio in fondo al campo dopo aver apportato alcune modifiche al suo motore ea tre giri dalla fine ha preso il comando e da quel momento non l'ha più lasciato andare. Dopo aver preso la bandiera a scacchi ha iniziato a fare le ciambelle nel campo interno. Durante la sua intervista era così eccitata che stava parlando a cento miglia all'ora. Dopo l'intervista ci siamo incontrati ai box come al solito e l'ho aiutata a caricare il rimorchio e la macchina. Proprio come qualche mese fa mi ha invitato a trascorrere il fine settimana a casa sua. "Un'altra festa del fine settimana?" Ho risposto. Ha detto "no, volevo solo stare con te il più possibile, sei una persona ordinata con cui stare". Ci ho pensato come al solito e come l'ultima volta ovviamente ho accettato l'invito così sono corso a casa e ho preso la mia borsa per la notte e abbiamo preso di nuovo il suo camion e siamo andati a casa sua. Dopo aver scaricato l'auto e il rimorchio, siamo entrati e proprio mentre stavo per raggiungere i suoi genitori in soggiorno, mi ha trascinato nella sua stanza.
così arriviamo nella sua stanza e lei dice "Spero non ti dispiaccia se faccio la doccia e mi cambio i vestiti". Ho detto "no, non mi dispiace, aspetta solo qui finché non torni" Mi ha appena guardato e ha iniziato a togliersi i vestiti e ho visto cosa stava facendo e ho parlato e ho detto "oh se vuoi posso lasciare la stanza e darti privacy, pensavo che lo avresti fatto in bagno" disse "vorresti che mi cambiassi in bagno?, ti farebbe sentire più a tuo agio?" Ho risposto "Courtney, se non ti dispiace cambiarti davanti a me, vai avanti, ti prometto che non rimarrò a bocca aperta". Così ha fatto. L'ho vista spogliarsi completamente e l'ho guardata un paio di volte. Era alta circa 5 piedi e 6 e pesava forse 130 libbre fradicia. Aveva i capelli castani e gli occhi castani. Immagino indossasse un reggiseno 34B. La sua pancia era molto piatta, tonica e definita. Aveva una piccola chiazza di peli pubici marrone scuro quasi neri appena sopra la sua vagina. Come il resto di lei, le sue gambe erano snelle e lunghe e molto ben definite. Quando i miei occhi risalirono sul suo corpo, i nostri occhi si incontrarono e io mi allontanai rapidamente da lei mentre il mio viso diventava rosso e cominciava a bruciare. si avvicinò a me e mi diede un abbraccio da dietro e mi sussurrò all'orecchio "Non mi dispiace se guardi, è un po' lusinghiero" Le voltai le spalle ma sorrisi. uscì dalla stanza attraverso il corridoio, andò in bagno e fece una doccia. tornò nella stanza avvolta nell'asciugamano ma invece di vestirsi si tolse l'asciugamano e rimase nuda. andò a sedersi sul letto e iniziò a dipingersi le unghie. Ci ho pensato e sapevo che questa era la mia occasione per un contatto ravvicinato, quindi mi sono avvicinato e mi sono offerto di farle le unghie dei piedi. Lei ovviamente acconsentì e mi porse la bottiglia di smalto per unghie e io andai a lavorare sulle sue dita dei piedi. Ho usato una pressione decisa per non solleticarle i piedi. Le ho quasi finito le dita dei piedi senza farle il solletico, ma per fortuna l'ultimo dito le ha fatto il solletico ed è caduta sul letto ridendo e ha iniziato a farmi il solletico, il che ci ha fatto finire in un incontro di wrestling. Abbiamo lottato per circa 5 minuti e all'improvviso ci siamo fermati entrambi e io mi sono avvicinato per darle un bacio sulle labbra. Entrai in contatto con le sue labbra per forse due secondi e mi tirai indietro e rilasciai il bacio. "mi dispiace, Courtney, non avrei dovuto farlo" disse "non mi hai sentito lamentarmi, vero?" mentre lo diceva, si è appoggiata all'indietro e ha continuato il bacio e in realtà ha aperto la bocca e ha fatto scivolare delicatamente la lingua nella mia bocca. Ho ricambiato il bacio e ho fatto scorrere la mano lungo la sua schiena nuda fino al sedere. mentre le accarezzavo il sedere, lei si strinse di più in me e mi baciò con più entusiasmo.
Mentre continuavamo a baciarci, scivolammo più in alto nel letto e ci sdraiammo. Mentre ci distinguevamo le mie mani le accarezzavano dolcemente e amorevolmente la metà posteriore del corpo e lei gemeva di piacere. "OHHH MATT....... CHE SENTE COSÌ BENE" Ho continuato a carezzarmi mentre continuavamo a baciarci e poi lei ha detto qualcosa che sapevo sarebbe successo alla fine ma non ero sicuro di quando o con chi sarebbe successo. "Matt facciamo l'amore baby, sembra così giusto." Le ho appena sorriso mentre iniziavo a spogliarmi. Mentre mi spogliavo lei infilò una mano nel cassetto del comodino e tirò fuori un preservativo e io mi sdraiai accanto a lei nel letto e mi sdraiai sulla schiena con il mio pene eretto di quindici centimetri rivolto verso il soffitto. Dopo aver scartato il preservativo, lo mise sopra la testa del mio pene e lo fece rotolare lungo la mia asta. mentre lo faceva ho trattenuto il respiro perché ero così duro che stavo per venire. Dopo aver messo il preservativo sul mio pene ha detto "ok, mi siedo lentamente su di te, questa è solo la mia seconda volta quindi rilassati con me" Ho solo annuito. Lentamente si è messa a cavalcioni sul mio inguine e si è seduta su di esso delicatamente. Quando è scivolato dentro di lei, è passato dal freddo totale al calore totale mentre il suo corpo affondava lungo l'asta del mio pene. Quando è scivolata su di esso ho gemito e ho aspettato che lei annuisse segnalando che era ok per iniziare a fare l'amore con lei. dopo una trentina di secondi circa, lei ha annuito e io ho iniziato lentamente a scivolare fuori da lei, sono uscito per metà e poi lentamente sono scivolato di nuovo dentro di lei. Ho cambiato idea e ho detto. "Ehi Courtney, con te in cima sarebbe molto più facile per te controllare quanta forza viene usata, quindi che ne dici di controllare la velocità delle cose. lei si limitò ad annuire e lentamente scivolò su e giù sulla mia asta dura. Cominciò lentamente ma gradualmente ha preso una certa velocità. Quindici minuti dopo che abbiamo iniziato a fare l'amore, ho iniziato a sentire quella sensazione alla bocca dello stomaco che sapevo essere un orgasmo imminente. Entrambi abbiamo accelerato il ritmo delle nostre spinte e Courtney e io entrambi gemevano così forte che sembrava quasi un ululato. Dopo un po' entrambi ci siamo sentiti duri. "OOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHH MMMMYYYYY GGGGGOOOOOOODDDDDDD!!!!!!" Ha urlato e questo mi ha fatto entrare nel mio orgasmo strabiliante. un'eternità, un po 'in realtà è stato solo un minuto o due.Poco dopo che entrambi siamo scesi dai nostri orgasmi e io mi sono tirato fuori da lei e ho tolto il preservativo, ci siamo semplicemente sdraiati sul letto e ci siamo tenuti l'un l'altro finché alla fine ci siamo addormentati entrambi.
La mattina dopo, sono stato il primo a svegliarmi e mi sono girato e ho guardato Courtney che giaceva accanto a me completamente nuda e sul lato sinistro di fronte a me. Mi chinai e la baciai dolcemente sulle labbra e i suoi occhi si aprirono lentamente. "Buongiorno dolcezza" dissi dolcemente. Lei ricambiò il bacio e disse con un sorriso "Buongiorno Matt. La scorsa notte è stata fantastica." Dopo essere rimasti a letto ancora per un po', ci siamo alzati, ci siamo rivestiti e siamo scesi al piano di sotto a prendere qualcosa da mangiare. Quando Courtney ed io siamo arrivati ​​in cucina abbiamo trovato un biglietto dei suoi genitori che diceva che saremmo rimasti soli tutto il giorno perché i suoi genitori dovevano lavorare fino a tarda notte. Quando Courtney ha letto questo, mi ha guardato con un sorriso malvagio e ha detto "sei pronto per il secondo round?" La guardai e le feci un sorriso malvagio. Ha urlato "TAGGA SEI IT !!!" e prese a correre su per le scale. L'ho inseguita e l'ho raggiunta proprio in cima alle scale, l'ho presa in braccio e l'ho portata in camera da letto. Una volta entrati in camera da letto, la adagiai dolcemente sul letto e cominciai a baciarla appassionatamente. Mentre ci baciavamo, entrambi abbiamo iniziato a spogliarci l'un l'altro e nel giro di circa due minuti eravamo entrambi completamente nudi. Dopo che fummo entrambi nudi, mi misi a cavalcioni sul suo corpo e scivolai fino a dove la mia faccia era all'altezza della sua vagina. Ho tirato fuori la lingua e ho leccato dove erano i suoi capelli la scorsa notte prima che se li rasasse. Quando la mia lingua entrò in contatto con il suo Mons, gemette piano. Quasi fa le fusa come un gattino. Quando ho saputo che si stava godendo quello che stavo facendo, ho leccato dalla parte superiore della sua vagina dal suo clitoride fino al suo ano. Quando ho raggiunto il suo pucker anale, ha inarcato la schiena e ha praticamente urlato. Quindi, dopo averla accesa, ho allungato la mano nel cassetto del comodino e stavo per tirare fuori un preservativo quando lei ha semplicemente scosso la testa di no e ha detto "Voglio sentirti in me questa volta". Ovviamente non ho sostenuto che avrei potuto metterla incinta perché quella era onestamente la cosa più lontana dalle nostre menti. Mi sono messo sopra di lei e ho posizionato la mia asta rigida sul suo ingresso vaginale e ho spinto con un po' di pressione. La prima spinta ho avuto circa 2 pollici del mio pene dentro di lei. Mi ci sono voluti altri 3 tentativi per far entrare il resto del mio pene da sei pollici nella sua vagina stretta e bagnata. Abbiamo iniziato lentamente e poi, con il passare del tempo, entrambi abbiamo preso velocità nelle nostre spinte. Nel giro di dieci minuti eravamo entrambi sul punto di venire, quindi ho rallentato fino a dove il mio pene le avrebbe stuzzicato la clitoride mentre facevamo l'amore. Dopo un po' stavamo entrambi emettendo dei rumori che non potevano nemmeno essere riconosciuti come gemiti, sembravano più degli sbuffi. Non passò molto tempo prima che entrambi urlassimo che stavamo venendo e ho sentito il mio pene gonfiarsi e ho sparato il mio carico denso, caldo e salato nella sua vagina molto stretta e molto calda. Il resto della giornata ci siamo sdraiati per casa completamente nudi e poco prima che facesse buio mi sono vestito, ho baciato Courtney e me ne sono andato a casa.

Capitolo 3: OH MIO DIO..........
Per i due mesi successivi io e Courtney restammo parecchio a casa l'una dell'altra e alla fine rivelai ai miei genitori che eravamo una coppia. Erano così felici per noi e si sono congratulati con noi. In quei due mesi Courtney vinse altre 3 gare di lungometraggi. Dopo aver vinto quelle tre gare, ne mancavano altre otto nei restanti due mesi della stagione. Era tra i primi 5 nei punti UMP Modified. Courtney era contenta di come stava andando la sua stagione fino a quel momento. Non si è mai veramente lamentata della macchina, ma dopo ogni gara discutevamo di quali modifiche fosse necessario apportare alla macchina per migliorarla su ogni pista. Ogni volta che apportavamo modifiche alla macchina, di solito migliorava, molto raramente la macchina peggiorava. Quindi sapevamo che dovevamo fare qualcosa di giusto.
Un fine settimana, con 2 settimane rimaste nella stagione, dovevo andare fuori città con la mia famiglia per alcuni giorni per un matrimonio e non potevo andare in pista con lei. Dovevo stare via per 5 giorni. Io e la mia famiglia siamo partiti giovedì pomeriggio alle 17:00 e siamo arrivati ​​al nostro hotel a Memphis, Tennessee, intorno all'una di venerdì mattina. Abbiamo deciso di fermarci per la notte e alzarci in poche ore e guidare le restanti 3 ore del viaggio ad Atlanta in Georgia. Ho chiamato il cellulare di Courtney e le ho lasciato un messaggio vocale dicendole che ce l'abbiamo fatta e che l'amavo. Ci siamo alzati tutti intorno alle 11 di venerdì mattina e dato che il matrimonio sarebbe durato altre 6 ore, come famiglia abbiamo deciso di andare al Turner Field e assistere a una partita di baseball degli Atlanta Braves. La partita finì intorno alle 16:00 e quando attraversammo la città per tornare al nostro hotel avevamo circa un'ora e mezza per prepararci per il matrimonio. Dopo che tutti si furono rivestiti, salimmo sull'auto di famiglia e andammo in chiesa. Il matrimonio è stato molto bello e, a differenza dei matrimoni cattolici, (sono cattolico, quindi lo saprei) non è stato troppo insopportabilmente lungo.
Proprio mentre la cerimonia si stava concludendo, il mio cellulare ha iniziato a vibrare nella mia tasca. Sono uscito silenziosamente e rapidamente dalla cappella e sono andato nell'atrio per rispondere alla chiamata. Dall'altra parte c'era una voce che piangeva in modo incontrollabile, Riconobbi immediatamente la voce e capii che qualcosa non andava, Era Jack, il padre di Courtney. Tra i singhiozzi isterici ha spiegato che Courtney è stata coinvolta in un grave incidente circa 30 minuti prima in pista e ha perso i sensi. È stata immediatamente portata d'urgenza in ospedale in ambulanza. Apparentemente, era in testa e la seconda macchina stava girando sul lato destro per cercare di prendere il comando. Quando lo ha fatto, si sono toccati e ha sparato l'auto di Courtney contro il muro esterno, lanciandola più volte. Hanno dovuto tagliarla fuori dall'auto e hanno iniziato a stabilizzarla nell'ambulanza. È stato semplicemente un incidente di gara. Non ho davvero sentito nulla dopo che ha detto "Matt, sembra che si sia rotta il collo ed è paralizzata perché era semi-cosciente quando siamo arrivati ​​in ospedale, ma non poteva parlare così bene o muovere i piedi". Sono scoppiata a piangere. In quel periodo i miei genitori uscirono e mi videro e si precipitarono da me. "Matt che c'è figliolo?" Me l'ha chiesto mio padre Bill. Ho detto "Courtney.............. ha.................. ha avuto un incidente e.... ........... è in coma e......................probabilmente paralizzato" Dopo aver lasciato cadere il cellulare sul pavimento, il mio i genitori lo presero e parlarono con il padre di Courtney e gli dissero che saremmo partiti entro un'ora e saremmo andati dritti a casa.
Dopo che ci siamo precipitati in albergo, abbiamo tirato fuori i bagagli e fatto il check-out, abbiamo guidato per 11 ore e siamo tornati a casa intorno alle 8 di sabato mattina. I miei genitori hanno lasciato i miei fratelli più piccoli a casa dei vicini e poi ci siamo subito diretti in ospedale. Lungo la strada ho chiamato Jack e mi ha detto che ci avrebbe incontrato di sotto. Quando siamo arrivati ​​all'ospedale ho visto Jack e sono subito caduto tra le sue braccia piangendo: "Jack mi dispiace tanto. disse "HEY!!! smettila. Non hai niente di cui scusarti, questo è stato un incidente, Courtney conosceva i rischi quando saliva su quella macchina da corsa ogni fine settimana e vive la vita al limite. Non c'è nessuno da incolpare, nemmeno il ragazzo che l'ha messa in quel muro." Dopo che mi sono calmato un po' e mi sono diretto nella sua stanza, mi ha fermato e ha detto con voce tremante quasi incredula "Devo avvertirti, sembra molto peggio di quello che è in realtà. Tutti i tubi la stanno solo aiutando a respirare un po' ma non totalmente. Riesce a respirare parzialmente da sola, quindi pensiamo che stia iniziando a svegliarsi un po', quindi l'hanno sedata di nuovo. Ha anche un catetere che allevia la vescica, ovviamente, dato che non può andare da sola. Ha delle grosse tagli e lividi sul suo viso, ma quelli non sono permanenti. In questo momento non può sentire alcun dolore, ma ti sentirà se le tocchi la mano e può anche sentirti quando le parli. Quando sono entrato nella stanza d'ospedale era peggio di quanto mi fossi immaginato. Come ha detto suo padre, i dottori avevano stabilizzato Courtney in una stanza privata ma su un ventilatore per precauzione e pesantemente sedata. Mi sono avvicinato, le ho tenuto la mano e ho iniziato a singhiozzare dolcemente. Mentre stavo lì a singhiozzare, ho abbassato la testa e ho pregato in silenzio che Courtney uscisse da questo incidente. Con il passare della giornata, Courtney ha mostrato segni di risveglio, quindi abbiamo chiamato il dottore. "Dottore, non la sedarai di più?" Ho chiesto preoccupato Il dottore ha detto "sfortunatamente, abbiamo raggiunto il massimo della quantità di sedazione che possiamo darle per un po'. Quello che possiamo fare è quando il dolore è troppo insopportabile per Courtney, possiamo darle qualcosa che la aiuti a rilassarla. Non la sederà completamente ma la renderà stanca per un po', ha gli stessi effetti di Benadryl.
Finalmente verso le sei di sera Courtney era completamente sveglia. Era in grado di farmi semplici movimenti della mano per comunicare e poteva scrivere su carta, quindi i dottori hanno deciso di togliere il tubo di respirazione e dare una possibilità alla respirazione da sola poiché non aveva un polmone collassato o alcun livido ai polmoni. . "Ok, Courtney, voglio che tu inspiri il più possibile e lo trattieni. Mentre estraggo il tubo dalla tua gola, soffialo fuori" annuì in segno di affermazione. Proprio come un marito aiuta sua moglie con la respirazione Lamaze, io ho insegnato a Courtney a respirare. "Ok Courtney fai un bel respiro e trattienilo." ordinò il dottore. L'ho fatto e lei mi ha copiato mantenendo il contatto visivo con me per tutto il tempo. Successivamente il dottore ha detto "Ok Courtney, so che questo potrebbe far male un po 'ma sto per tirare fuori il tubo abbastanza velocemente, espiri solo mentre tiro ok?" lei annuì di nuovo. "uno due tre!!!" contò e quando iniziò a tirare entrambi espirammo e quando il tubo uscì lei tossì mentre le solleticava la gola. I miei occhi hanno cominciato a lacrimare e l'ho abbracciata in un abbraccio e dicendo "Courtney, sei così coraggiosa che pensavo di averti perso. Ti amo così tanto" "IIII ti amo ttttooo" sussurrò, la sua voce ancora roca dal ventilatore tubo. "Ehi mamma, papà, Jack e Kim, posso parlarvi un secondo ragazzi nell'atrio per favore?" Ho chiesto. Courtney mi ha lanciato uno sguardo preoccupato e ho detto "non preoccuparti, sarò proprio fuori dalla porta, hai bisogno di qualcosa, basta premere il pulsante di chiamata e sarò subito dentro" ho detto baciandola sulla fronte. "Voglio essere io a dirle che è paralizzata" dissi sbottando dopo essermi assicurata che non potesse sentirmi. Tutti mi hanno guardato e hanno detto "è una decisione molto coraggiosa da prendere, ma solo se ne sei sicuro". "Ragazzi, oltre alla sua famiglia sono l'unico di cui si fida in questo momento. Posso dire da come respira e mi tiene la mano che non si fida dei dottori." "INOLTRE, voglio dormire qui finché non torna a casa." "Ora Matt...." iniziò mia madre ma io dissi educatamente "No, mamma andiamo, è davvero spaventata in questo momento e so che i suoi genitori non possono stare qui con lei 24 ore al giorno. Ma posso esserlo, in più io sono il suo ragazzo, il mio lavoro è starle accanto nella buona e nella cattiva sorte" dissi scoppiando in lacrime. Dopo avermi calmato, tutti hanno detto "Ok Matt, puoi fare entrambe le cose". Li ho abbracciati tutti e siamo entrati nella stanza insieme ed entrambi i gruppi di genitori hanno dato a me e a Courtney un abbraccio e un bacio e quando Jack se ne è andato ha detto "Grazie ancora Matt, benvenuto in famiglia figlio" L'ho guardato e lui ha sorriso a me. Guardai Courtney "Hai appena ottenuto l'approvazione di mio padre" disse sorridendo.
Per le successive tre ore, siamo rimasti seduti tenendoci per mano e baciandoci di tanto in tanto, e immagino che non mi stessi comportando come me (no merda, pensi??!!) perché Courtney mi ha chiesto "Matt, cosa c'è che non va tesoro ?" "niente...." dissi cercando di evitare il problema. "Matt, so che hai in mente qualcosa, non sei mai così tranquillo." "Courtney, devo dirti una cosa......." dico cercando di mantenere la calma per il suo bene. "Cosa c'è Matt? Sai che puoi dirmi qualsiasi cosa su di te." "Non si tratta di me...........................si tratta di te" mi guardò confusa e io dissi "Tesoro, c'è davvero non è facile dirlo...........Courtney, l'incidente in cui hai avuto 2 giorni fa ti ha rotto il collo e i dottori hanno detto che sei paralizzata dalla vita in giù." Mi fissò incredula e poi si allontanò semplicemente da me e iniziò a singhiozzare in modo incontrollabile. Sono andato dall'altra parte per trovarmi faccia a faccia con lei. Ho abbassato la sponda del letto e ho allungato la mano e le ho massaggiato la fronte, asciugandole le lacrime dal viso. "Courtney non ti preoccupare, ce la faremo. Non andrò DA NESSUNA PARTE!!! Rimarrò al tuo fianco in ogni fase del percorso. Ho sentito il mio cuore affondare quando mi ha chiesto "Matt, perché è successo a me ?" "Courtney, non ho una risposta per quel tesoro, a volte la vita ti lancia solo cose inaspettate. Prendilo un giorno alla volta e le cose andranno meglio, te lo prometto." Dissi cercando di rassicurarla che sarebbe andata bene.
Intorno alle 21:00, Courtney ha iniziato a lamentarsi della parte superiore della schiena che le faceva molto male, quindi ho chiamato l'infermiera. "Sì, come posso aiutare voi due bambini?" disse mentre faceva capolino dalla porta. "Beh, la mia ragazza sta soffrendo molto, quindi mi chiedevo se potesse procurarsi qualcosa per aiutarla a rilassarsi un po'." dissi educatamente. "Certo, torno subito" disse con premura. Una volta che è tornata e ha messo la medicina nella linea IV di Courtney, non ci è voluto molto perché si addormentasse, si sdraiasse sul letto, chiudesse lentamente gli occhi e si rilassasse. Le ho tenuto la mano per continuare a farle sapere che non sarei andato da nessuna parte. Dopo aver saputo che era completamente addormentata, ho acceso la televisione e ho guardato i momenti salienti dello sport con l'audio disattivato. Immagino di essermi addormentato, perché quelli che sembravano cinque minuti erano in realtà 3 ore dopo che un'infermiera entrò e le stava controllando i parametri vitali. "Beh, ciao tesoro, come sta?" me l'ha chiesto l'infermiera che si chiamava Kristina. "Beh, a parte il dolore che lei..." più o meno in quel momento l'ho vista agitarsi nel letto con la coda dell'occhio, ma non svegliarsi del tutto. L'infermiera suggerì di andare in mensa a prendere qualcosa da mangiare e da bere. "Ma le ho promesso che non l'avrei mai lasciata." dissi preoccupato. "Fidati di me, starà bene. Farò entrare un'altra delle nostre infermiere e si siederà con lei, così se si sveglia prima del nostro ritorno, non sarà sola." disse Cristina. "va bene, immagino che sia ok"
Una volta che ci siamo assicurati che un'infermiera fosse nella stanza con lei, Kristina e io siamo scesi in mensa. "Allora, come sta la tua sorellina? Non ho ancora letto tutti i rapporti da quando sono salito circa 30 minuti fa." Disse mentre ci sedevamo per mangiare uno spuntino leggero di mezzanotte. "Beh, sta bene, a parte tutto il dolore che prova. In realtà non è mia sorella, Courtney è la mia ragazza. Stiamo insieme da circa 4 o 5 mesi." "Congratulazioni, è bello sentire che sembra che tu abbia trovato la signora giusta." "sì lei è davvero una persona fantastica. Ho intenzione di essere al suo fianco d'ora in poi" dico. L'infermiera si limitò a sorridere. Ci siamo seduti in mensa e abbiamo fatto chiacchiere su niente in particolare per quasi un'ora, poi ho detto "Beh, penso che faremo meglio a tornare indietro, quindi se è sveglia non si preoccuperà". Ha accettato così abbiamo ripreso l'ascensore fino al quinto piano. Quando sono entrato nella stanza era completamente sveglia, parlava con l'infermiera che giocava a carte e diceva qualcosa del tipo "Sì, lo amo così tanto. Spero che un giorno ci sposeremo e avremo dei bambini" "Oh lo fai? lo fai adesso?" lei ha risposto "Oh sì, lo so, sai che ti amo da morire." Ero senza parole, quindi mi sono chinato e l'ho baciata sulle labbra. Un po' più tardi, entrambi ci siamo sdraiati e ci siamo addormentati.
La mattina dopo, verso le 7 del mattino, sono stato dolcemente svegliato dal suono dell'infermiera che portava il suo vassoio della colazione. Solo un po' di brodo, un toast morbido e un gelato. Non era molto, visto che il giorno prima le era stato tolto il tubo del ventilatore. Ho fatto posare il vassoio dall'infermiera sul comodino, ho messo sale e pepe nel brodo e mi sono chinato dolcemente a baciarla sulla fronte. "svegliati tesoro, la tua colazione è qui" dissi piano. Aprì gli occhi intontita e lentamente si sedette. "Buongiorno Matteo." disse dolcemente. "come ti senti stamattina?" le chiesi preoccupato. "Ho un po' di dolore, ma sto bene" disse guardandomi negli occhi cercando di essere forte. Un'ora dopo, l'infermiera entrò nella stanza con una tinozza, degli asciugamani, delle salviette e del sapone. "Ok Courtney tesoro, è ora di fare il bagno" annunciò dolcemente l'attraente infermiera. "Ma può farlo invece Matt?" Courtney chiese dolcemente. L'infermiera ha guardato me e poi di nuovo Courtney e ha detto "Certo, non mi dispiace. Matt, pensi di potercela fare da solo?" Lei mi ha chiesto. "Yes I can handle it, I will page you if I need any help" I replied back.
So the nurse left the room and went in search of a new gown and a wash basin to do Courtney's hair in. She returned 5 minutes later with all of the things I needed and then left again to leave us alone. I filled a tub up with warm water and put 2 washclothes into the tub. I then gave one to Courtney after I put soap on it and had her wash her arms and her face. She had alittle bit of trouble getting around her lips because they had blistered from the tape of the ventilator tube and were too sore for her to touch. So I gently washed around those for her. After we finished washing her face I slowly sat her up and slowly untie her hospital gown. When I untied the string the top of the gown fell off her torso exposing her breasts to me. I took a washcloth from the basin filled with warm water, and I began to wash her neck and chest. I ran the washcloth is small circular motions but still tried to cover as much area as I could in a fairly short amount of time. I moved the washcloth down her torso and began to wash her breasts gently, and as I did this her nipples began to harden. I looked up at her and she just had this look on her face of half arousal and half relaxation. I finished up washing her breasts and decided to have her gently sit up and I washed her back. I started at the base of her neck and made small circles on her back going down until I reached her buttcrack where I stopped and went back up to her neck. Once her back was good and clean I dried her off as I had done with her chest, and moved on to her legs and feet. While I washed her legs we made small talk "How are you feeling right now sweetie?" I asked genuinely concerned. "Oh im ok, just kind of tired is all" she said. In no time at all I had her legs and feet washed and then it was time to take care of her lady parts. I looked at her and asked her "Courtney, would you like to wash your vagina and that area down there?" she looked at me and simply said "No I trust you, go ahead I dont care" So I shucked the gown the rest of the way off her body and gently began to wash her upper thighs. It didnt phase me a bit to look at her vagina because lets face it, she is my girlfriend and I had seen her nude plenty of times in the last few months. After I washed her thighs, I moved inward toward her womanhood. I slowly made contact with the washcloth to her soft skin and I gently opened her lips and wiped inside from the top of her vagina by her clitoris all the way down to the bottom close to her rectum. A few times she groaned, but its hard not to when someone is touching your most intimate place. When I felt she had been sufficiently cleaned I gave her some underwear to put on.
A few hours later around 11:30 that morning, the doctor that had dealt with her in the Emergency Room came into her room to check on her and make sure everything was going ok. I shook his hand and he introduced himself to me "Hi, I am Doctor Marks. I was the doctor that helped stabilize Courtney and get her settled into her room after she was sedated." I told him who I was and he explained that he had something he felt was his duty to tell the both of us. "Well I have some good news" he said trying to sound enthusiastic. We both looked at him and said "What is the news doc?" "Well we have a surgery we could do in three days and it could partially repair you" We both again looked at the doctor and said " why wait the three days Lets do it tomorrow." He stopped us however, and said "Wait, its not as easy as that, you both need to understand the risks that come with this surgery. As I said it could repair some of the damage done to your back Courtney, but it could also make the damage much worse than it already is. This could potentially kill you." She looked at me and I saw fear in her eyes. I wrapped my arms around her and told her it would be ok. "So doc lets say you do the surgery, What are her chances of being COMPLETELY repaired? and what are her chances of her condition worsening?" I asked straight forward. The doctor looked at us both and said "Completely repaired about 45 percent. At best she would be able to feel down to her pelvic region, which would mean she could feel when she has to go to the bathroom and honestly could give her sexual pleasure back. The chances of her condition worsening however is around 65 to 70 percent" Courtney and I both gave the doctor a bleak look. "I know its scary to think about, but honestly she could have a better quality of life if and WHEN this surgey goes smoothly" He said confidently. "So you have confidence that the surgery will be a success?" I asked him trying to remain calm. "Yes I do, we will have the best neurologists and orthopaedic surgeons dealing with Courtney's case and I will see to it that she has the best care possible." "Well I think it would be wise for her and I to sit and discuss whether it is truly worth the risk or not." He shook his head in agreement, but Courtney had other ideas. "No, lets go ahead and schedule the surgery. I am willing to risk it" I looked at her and said "But Courtney, this is dangerous" "I KNOW IT IS! but I understand the risks" she snapped harshly, but immediately apologized. "its ok sweetie, I can't imagine how hard this must be for you to go through" I said soothingly, while holding her shaking body in my arms.


Chapter 4: Surgery for Courtney
Neither Courtney nor I slept much over the next three days and the night before the surgery the doctor prescribed a shot to help courtney relax enough to sleep alittle bit so she was rested for the next morning's surgery. Why I have no idea, She would be asleep through it all anyway. About 30 minutes before she was scheduled to go to the operating room the doctor came into the pre-surgery dressing/waiting area and explained what they were going to do. "We will make an incision 2 inches from the base of your neck courtney, to about 2 inches from the top of you buttcrack. Then we will take out the affect area of spinal cord which is about 3 inches long, and replace it with cadaver bone. After that we will secure everything with pins and screws and then close you back up. The whole surgery should take about three to four hours. You will have to be in a back brace for about a week and If the surgery is successful we will notice a change in about three weeks." We both shook his hand and thanked him again and sat holding one another. Thirty minutes later a nurse came in wearing a gown, had and surgical mask and said "Well Courtney, its time to go" I leaned over and kissed her and said " I will see you in about four hours sweetie" She kissed me back and told me she loved me and I told her I loved her too. She kissed her mother and father, then another nurse came and helped the first nurse push the gurney into the operating room around the corner.
After we left Courtney's side, we all walked down to the cafeteria and ate lunch. I didnt eat very much except a bag of chips and a soda because I was too nervous. When we finished eating, about two hours had gone by so we decided to head back up to the surgery waiting room to wait for the doctor to tell us how the surgery went. We sat in the large, spacious dimly lit room and waited for another two hours and fifteen minutes before a nurse came out and said to Courtney's parents " Your daughter is out of surgery, Dr. Marks will be out in a few minutes to tell you how her surgery went." Five minutes later, Dr. Marks walked out wearing a surgical gown and hat. He shook her parents hand and then he shook mine. He directed us to a conference room just off the side of the waiting room. Instead of talking directly to her parents he talked to all of us which made me feel important as well as her parents. "Courtney's surgery in my own personal opinion could NOT have gone smoother. We got in their and saw an area of severed spinal cord about 2 inches longer than we had suspected in the beginning and we detached it from the healthy spinal cord and replaced it with cadaver spinal cord. During the surgery we gave her three pints of blood, just to make sure she hadnt lost too much. She is in recovery now and should wake up in about 2 hours. You all may go in there and be with her starting as soon as we are done meeting here." A smile spread over everyones faces and we all shook the doctor's hand and thanked him for his incredible work. He said "Dont thank me yet, we still dont know if her surgery was a complete success, and she still has a long struggle ahead of her and she is going to need to be with the people that she loves and love her..... her family" As we all walked out I personally went to the doctor and shook his hand again and said "whether this works or not, I want to personally thank you for trying your damn hardest to save and fix my girlfriend. I am forever in your debt. You possibly gave her back something she was very skeptical she would ever get back, her life and freedom"
A few minutes later, we were back by Courtney's side in recovery watching her sleep. Her parents sat there for about an hour and finally said "She may not wake up for a while, lets all go stretch our legs out, we have been sitting for 3 hours." I said "no thanks guys, you go ahead im going to stay here in case the doctors were incorrect about when she will wake up. I dont want her waking up alone." They said "ok, well if she wakes up tell her we went for a walk and will bring her something back from the gift shop." and went on a walk around the hospital and to the gift shop. Courtney awoke from Anesthesia about forty-five minutes after her parents left to go for a walk. She at first coughed without opening her eyes and then she slowly opened them, allowing them to get acclimated to the bright lights of the recovery room. Her head was staring straight up at the ceiling, then she tilted her head to the left and looked at me. As soon as she saw me we both began to cry and I whispered in her ear "See I told you everything would be ok sweetheart." She said something through her tears that I could not understand, but at that particular moment I didnt care I was just glad to have her back by my side.
About another 35 minutes went by and her parents finally returned to the recovery area just as we were moving her to phase two of recovery, which is the last phase before she headed back to her hospital room. When she saw her parents she began to cry again and her mother rushed to her side and held her, trying to calm her little girl down. When her mother was done talking to Courtney, her father came to her bedside and hugged her and gave her a kiss on the forehead. "Hi daddy" She said groggily. "Hi pumpkin, how are you feeling?" chiese Jack. "Oh im ok, alittle tired" they held each other in a hug for alittle while longer then her father sat next to her mother on her right side while I sat next to the bed on the left side. The room went silent for a little bit while we let Courtney relax and come out of the anesthesia. Finally after being in phase two recovery for alittle over an hour, hospital transport came and wheeled a sleeping Courtney to her hospital room on the Orthopaedic surgery floor down on the 2nd floor.
She slept for another 2 and a half hours until finally around 1:30 that afternoon she woke up looking and feeling refreshed. She asked if she could have something to drink so I paged the nurse. They brought her some ice water and figured she might get hungry so since she hadnt eaten all day they brought her some saltine crackers and graham crackers as well. I thanked the nurse and gave Courtney a drink of water. After she took a drink I leaned over and I gave her a kiss and told her "If you need anything dont be afraid to ask, no matter what it is" She said to me "Ok sweetheart I will. I love you so much Matthew" "I love you too Courtney." After we kissed again she asked me for another drink, which I happily gave to her, then she relaxed in the bed slowly leaning her back up against the bed and watched tv with me.


Chapter 5: Learning To Live again
After Courtney's surgery she spent the next six weeks in the hospital recovering until the doctors felt she was well enough to go home and recover some more. Finally one thursday morning just after we finished her bath Dr. Marks walked in and said "WOW you look really good Courtney. Feeling better?" "Well I am in alittle bit of pain still" Doctor Marks looked at Courtney, examining her back where she had surgery six weeks earlier and said "This is healing quite nicely." He finished checking her over and then asked me to come out in the hall. Courtney asked him why and he told her "I just needed to explain to him how to take care of your back so you can go home in a few more days" however, I suspected this was not entirely true. When we made it out to the nurses desk he asked me "IF she goes home today, could you adequately take care of her?" "I am sure I could, but she also lives with her parents" "Well, In my own opinion I think it would be best for you to move in with them and help take care of her Matt, she trusts you and knows you will be there for her. Not to mention you have been here to take care of her every day for the last two months." I thought about this decision for a moment and then said to Dr. Marks "Ok doc, do me a favor and go in and tell Courtney I had a phone call from my parents that I had to take. I am going to call her parents and mine to get approval to live in their house for a while."
While he explained that to Courtney I went to a quiet phone booth just around the corner and sat down and dialed my parents number, Mom picked up. "Hi mom, good morning" "Oh Hi sweetie, how's Courtney doing this morning?" "Well she actually is well enough to go home, which is why I was calling you." "ok?" she said not understanding. "Mom, I need to ask you something and I hope to god you say yes" "What is it sweetie? Whatever it is you know you can do it" "Well mom she is leaving the hospital this afternoon but she will be going home on IV medications and the doctor suggested I move in with her family and be the one to take care of her." I heard what sounded like my mom silently start to cry and say softly "Thats fantastic sweetheart that she gets to go home today. As far as you moving in with her..........ABSOLUTELY!!! She needs you there with her to help with all the struggles of everyday life." I began to sob now too. "Thank you so much mom, I love you so much. I need to do this for Courtney's sake. She depends on me." " I love you too Matthew, and I agree sweetie she does depend on you." mom said. WELL.... That was the easy part. Now comes the hard part of explaining it to her parents.
I dailled her parents home phone and her father picked up. "Hi Jack, how are you doing this morning?" I asked in a cheerful voice. "Good morning Matt, What has you so happy this morning?" He said in an equally as cheerful tone. "Oh just the fact your daughter, my girlfriend is in the process of being discharged as we speak. I am going to go get her ready just as soon as I get off of the phone." "OH" was all Jack could say. "Yea, but before she is discharged I had a question....actually its more of a request." "Ok, whats on your mind matthew?" Chiese. "Well since she is being discharged today and she has to be with someone pretty much 24 hours a day until she can sufficiently take care of herself and you and Kim work all the time and she will be on IV medication for the next couple of weeks, How would you two feel about me moving into your house to take care of Courtney?" There was about a five second pause on the other end of the phone and I asked "Jack are you still there?" "Yes im still here, and that would be fantastic Matthew. I am forever in your debt for taking care of my little girl." "Jack," He cut me off "Just start calling me dad ok?" "ok dad I am not doing anything I wouldnt normally do for her. I love her with all my heart." "I know son, I know" We agreed for him to make an excuse to her mother that he had to run an errand for work and that he would pick us up at the hospital in two hours.
After I hung up the phone I walked into courtneys room and sat next to her bed and she looked at me with a big smile on her face and gave me a big passionate kiss in front of the doctor. I looked at her and said trying to act surprised "what was that for?" "You know exactly what that was for" "Awww dang it doc, couldnt you let me break the news to her?" I said in mock disappointment. "Well, she saw I was being quiet as we talked so she forced it outta me and I squealed like a pig." We all laughed at that comment. "When can I start getting dressed?" She asked the doctor. "Well just as soon as I get out of here and the nurse unhooks your IV and secures it so it will not pull out of the port in your chest." Courtney shook her head and laid back as the nurse reached into her gown and pulled the tube end out of it so she didnt bare her chest and unhooked the IV. She then put a piece of tape on the end and taped it to the center of her chest. Once that was completed the nurse and doctor both left the room and let me finish getting courtney ready to get out of there.
I helped Courtney put her clothes on starting with her bikini cut underwear. I explained to her to put both feet in and then roll around in the bed and pull them up as she did this. "Just dont roll off the bed" I joked. I then tossed her some shorts and her t-shirt and she put the t-shirt on first. Then she put the shorts on and did the same thing that I had explained to do with her underwear. "Again just dont roll off the bed." After we got her dressed I explained to her how to get from the bed to the wheelchair. I had the chair so the front of it was straight against the side of the bed and I said "Ok, now with the chair positioned this way, just slide your butt on back but lift up and dont fall in between the two." As I expected with her arms being alittle bit weak she started to fall in the crack of the bed and the chair, so I quickly grabbed underneath her arms and slid her back in the chair. "DAMMIT, why can't this ever be easy for me!!!!" she cursed and groaned. "Sweety, you are weak from not moving around for the last 8 weeks, don't try to do so much in one day. It will come to you I promise." "I know, its just I dont want to have to depend on anyone. I am a big girl and I should be able to do this stuff on my own." I just held her and let her vent her emotions and she softly cried in my arms. While she cried in my arms Jack walked into the room. "Hey kids, Courtney whats wrong pumpkin?" "Im sorry daddy, I just dont want to have to depend on anyone to help me. I dont want to inconvenience anyone." She cried into his chest. "Hush now, you will NEVER EVER inconvenience anyone. You are my daughter and Matt's girlfriend. We all love you very very much." She let out a few more loud sobs into his chest as he and I looked at each other.
After she calmed down, we got her bags packed and I pushed her out to the parking lot and expected to find Jack's small car waiting for us but I was pleasantly surprised when I found a big van with a wheelchair lift waiting for us. "Jack, when did you buy this?" Ho chiesto. "Oh about thirty minutes ago and shes completely paid off and in excellent condition too." He replied happily. "Daddy, you didnt have to do this for me" Courtney cried again. "Yes I did, how else were you planning on getting around town? I cant lift you anymore sweetheart. I am too old to be doing that and my back will not let me." When we got her in the van and secured, we headed home. Once home, Courtney said "I am tired, I think I am ready to take a nap." So I pushed her into her bedroom where I would be staying with her. I expected to find another bed or a cot set up in the corner and I asked Jack and Kim they both just replied "Why, don't you want to sleep with her?" I looked at them in total surprise and said "I didnt think you guys would let me" "Why not? We know you had sex a few months back. While we know you guys were careful we didnt mind" I hugged them both and went back in and laid with Courtney for a while until she fell asleep.
When I knew for sure she was asleep I got out of bed and rejoined Jack and Kim in the kitchen. When I walked through the living room I stopped and checked out the medical supplies that had been delivered earlier that morning in expectation of her arrival. When I arrived in the kitchen I sat down at the big island in the middle while her parents prepared a dinner of steak and grilled shrimp. "Hey guys I need your opinion on something." "What's up Matt?" "I think that to help keep Courtney's spirits up and keep her thinking positive she needs a companion, and I don mean just of the human type." Her parents looked at each other then back at me and smiled. "Matt that is a marvelous idea." "Yeah I was thinking get her a chocolate or bla....." Just as I was getting ready to say Black Lab, I heard a crashing sound that came from the back bedroom and bathroom area. Her parents and I ran to the bathroom and found Courtney laying on the floor crying with her underwear around her ankles in a puddle of urine. I ran over to her saying "Oh my god, Courtney are you ok? are you hurt? what happened?" To which she replied "I was trying to get up and go pee by myself. I got almost to the toilet and my hand slipped and I fell. I am ok just scared and wet now. Im sorry I peed myself Matt." I just held her and said "Shhhhhh its ok, accidents happen." While I held her I was thinking "Man, she is miserable and depressed. I need to do something and FAST or shes going to go insane."
So I picked her up and helped her finish what she set out to do and got her cleaned up and in her chair. She went back in and laid down while I again rejoined her parents in the kitchen. "What I was saying was I wanted to get her a chocolate or black labrador puppy." They both agreed that was a fabulous idea. Jack replied "Hey Matt, in two weeks Courtney has a Dr. Appointment how about her mother and I take her and you go find her a puppy and that night you give it to her?" I replied "Well isnt her birthday coming up in a few weeks or a month?" "Oh my god, we completely forgot!!!" her parents said. "How about the day of her birthday I make some kind of an excuse to go out and I search all day for the right puppy. That night I will give it to her" Her mother came over to me and hugged me and said "God has truly blessed our daughter with a wonderful boyfriend."


Chapter 6:The Search For the Perfect Puppy
Over the next two weeks Courtney's mental condition seemed to be a rollercoaster. One day she would be a big ball of joy, the next a moody, depressed zombie. I tried everything I could to keep her spirits up but nothing seemed to work. Finally her birthday arrived and that morning I woke up and quietly got out of bed and showered. After I showered I went to the kitchen and cooked her breakfast of Eggs, bacon, and her favorite, Pancakes. But these pancakes were in the shape of a heart. When the food was finished cooking I took it into the bedroom, sat it on the bedside table and woke her up with a gentle kiss on the lips. "Happy Birthday sweetheart" I said into her ear as her eyes slowly opened. She sat up in the bed and looked at the bedside table and her eyes filled with tears. "OHH MATT you made me breakfast in bed?" she squealed. "I sure did, anything for the one I love." As she calmed down and began to eat she asked "So what are you doing for my birthday today?" "Oh well you will just have to wait and find out, But I do need to go out for a few hours to take care of some things with my parents" I said kissing her on the lips softly. When she finished eating I helped her go into the bathroom so she could go pee and then I lifted the bathchair into the shower stall and watched as she undressed and transferred onto the chair. I left the room so she could shower in peace and then I made sure she was back in her chair before I left on my mission for the day.
I asked Jack if I could borrow the GMC Sierra pick-up truck and he agreed so I climbed in it and went off to the first place I could think of, The animal shelter. I searched there for over an hour and I couldnt find what I was looking for so I went to another animal shelter in the next town, the same result. So I decided to go buy a newspaper and look in the classifieds to see what I could find. I found atleast a dozen ads in the paper about dogs for sale and even a few free dogs, but I knew the free dogs probably werent my best option. I looked into the free dogs anyway and I STILL couldn't find what I was looking for. I then called a number for a breeder on the outskirts of Sedalia Missouri (a town about thirty minutes from Courtney's house) just to see if the woman would be home. "Hello, Jackson's Breeders this is Tina how may I help you?" "Hello Tina, I am Matthew Clark and I am calling about the ad you placed in the paper about dogs that need a good home. "Yes matthew what can I help you with?" "Well I was had 2 questions, Do you have any Black or Chocolate Labs? and how much are they?" She said "Yes we do have a few chocolate labs, they are $250 a piece. "Alright will you be home in thirty minutes?" Ho chiesto. "I sure will, I'll see you then" "I Look forward to it" So after I hung up my cell phone I put the truck in drive and I drove the thirty minutes to the Jackson Residence/business. When I arrived I got out of the truck and was greeted by a woman in her late thirties. "Hello, you must be Matt" "Yes I am, Tina I presume?" "Right this way, I will show you the dog pens"
The breeding company sat on a 30 acres of land that was lined with tall grass and trees. The house took up about an acre or two and the rest were kennels, an in ground swimming pool for the dogs and one for humans, a barn, and several fenced in areas for dogs to be able to run around in freely. We walked about a hundred yards from her driveway to the kennel area. As we walked she asked me "So what kind of characteristics are you looking for in a pup?" "Well my girlfriend was just in a horrible racing accident and left paralyzed from the waist down. Lately she has been depressed and I felt a companion other than the human type would do her some good, so today for her birthday I am buying her a puppy come hell or high water." After I finished my story about Courtney, I looked at Tina and she had tears streaming down her cheek. "Matt she is a very lucky girl to have found you. You seem like a very sweet guy, tell her I wish her the best in her recovery." We passed three or four sets of kennels and finally came to stop at a set of about 5 small kennels in a row. In each kennel were a litter of five or six black, Chocolate and Yellow Labradors. She let me get in each one and play with the puppies for alittle while and after about an hour of playing with this one cute little male chocolate lab I knew I had the puppy I wanted. I brought him out of the pen and told her "Tina, I think I have found the one for my girlfriend." "Fantastic Matt." "How much do I owe you?" "Matt, I was so taken by surprise with Courtney's story of heartbreak, and sorrow then it turned into one of joy and somewhat relief that you know what......you dont owe me a dime hon. Just give him a loving home and enjoy your time with him and Courtney" I thanked her and placed him in his carrier and walked to the truck. When I got home I left the little guy in the truck and went inside to join the party as I knew it was just about set to get underway.


Chapter 7: A New Companion
When I walked into the house her parents were still setting up for the party. I asked "So how much longer until the party?" "Almost ready, but I need you to go get Courtney outta bed and wheel her in here. shes been asleep all day, I think her back is really hurting her" "Well ill go in and check on her and see how she is." "By the way I found what I set out to find" After I showed them the new dog, I went into the back bedroom and I saw she was partially awake so I sat on the edge of the bed. I leaned over and kissed Courtney softly on the lips and said "Hi sweetie, how are you feeling?" "Oh im ok, my back just has been hurting all day but is fine now." "Well sweetie, you almost slept through your birthday, Are you ready to get up and go celebrate?" "Yea, im starving" She said trying to sound happy. I watched her transfer into her chair unassisted and she even pushed herself into the dining room. I thought to myself "Boy that nap sure helped her get some strength back." I followed her into the dining area and her parents had just sat the cake in front of her and were lighting the candles. "Happy birthday to you, happy birthday to you. Happy birthday dear Courtney, Happy birthday to you" we all sang to her as she blew out the candles. After she blew out the candles her mom cut the first slice of cake and sat it in front of her. Courtney took a bite of the cake and faked being poisoned and when we realized she was joking she recovered and said "No, its actually really good. Thank you for baking it mom, I love you guys." We all sat and ate the chocolate cake for the next half hour or so and then her mom announced "Ok gift time!!" Her parents gave her the first gift. She opened it and got 2 country music CDs, one was Craig Morgan and the other was Josh Turner. The next gift was a brand new cd player and a package of 8 double A batteries. She also got a few new shirts and some shorts to go with them. Finally it was my turn so I told her parents I would be right back.
I walked out to the truck, reached into the cab and let the dog out of the carrier and brought it in the house behind my back. "Courtney, I have two more gifts for you." I then brought the dog out from behind my back and placed it in her arms. "OH MY GOD!!! MATT YOU GOT ME A PUPPY??!!!! Oh hes so cute!!!! I love him. thank you so much sweetheart. I love you so much." she said holding and kissing the puppy in her arms and he just laid then enjoying the love she was administering. "Well I have another surprise for you... look around his neck" Sh

Storie simili

Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost) Di Kim Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato Lui pensava, lei pensava che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento. Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte...

1.6K I più visti

Likes 0

La storia del sesso di Katrina Kaif Questa è la storia della ragazza più calda del culo Katrina Kaif. _(1)

Questa è la storia della ragazza più sexy Katrina Kaif. Una volta Salman e Katrina Kaif andarono in tournée negli Stati Uniti e di notte andarono in un pub a giocare a biliardo. Quando entrarono nella sala giochi videro che stavano giocando tre giganteschi negri. Quando sono entrati, tutti e tre i ragazzi hanno detto wow! Che cagna sexy nella loro lingua locale e il loro bastone sta a 90 gradi completamente eretto nei pantaloni. Katrina indossava una minigonna monopezzo celeste a strisce singole che mostrava le sue spalle complete fino alle tette e le cosce sexy. Hanno discusso tutti nella...

973 I più visti

Likes 0

Testimoni di Geova

Storia di Fbailey numero 630 Testimoni di Geova Mary aveva vissuto accanto a me per sempre. Avevamo la stessa età ma non eravamo quasi mai stati insieme. Vedi, Mary è una testimone di Geova e non è autorizzata a mescolarsi con gente comune come me. I suoi genitori sono più potenti di te. Predicano costantemente la Bibbia e vanno sempre di porta in porta spingendo la loro religione sugli altri. Quando ho compiuto tredici anni mio padre mi ha aiutato a costruire una casa sull'albero dietro il nostro garage. Adesso a quattordici anni trascorro molto tempo là fuori, specialmente d'estate quando...

856 I più visti

Likes 0

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

1.9K I più visti

Likes 0

Il massaggio - 2 (corretto)

Sarah e io abbiamo chiacchierato mentre tornavamo a casa dopo aver visto Mike e Maria. Eravamo entrambi d'accordo che ci era piaciuto e volevamo fare di più. Mi piacerebbe davvero vedere Mike scoparti, ha detto Sarah. Maria ha fatto un buon lavoro pulendomi la figa dopo che è entrato in me – penso che sarà divertente vedermi mangiare da lei. Voglio vedere com'è diverso essere risucchiato da una donna - sì, e anche succhiare lei. Eravamo ancora randy quando siamo tornati a casa. Eravamo a letto nudi in pochi secondi, a baciarci, succhiarci, leccarci. Ho affondato il mio cazzo dentro di...

1.8K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.4K I più visti

Likes 0

Sally si sveglia - Capitolo 03

Imparo che bisessuale è così divertente. Possa andare ancora meglio. Il resto della settimana ha seguito lo schema dei due giorni precedenti. Mi ero data a Sid e Sue senza fare domande. Mi piaceva fare e ricevere sesso orale e Sid era un grande amante. Era sabato mattina e Sue ha detto che doveva andare a fare la spesa e che mi sarebbe piaciuto venire. Quando ho detto di sì, ha insistito sul fatto che non indossavo reggiseno o mutandine. Ero un po' preoccupato ma ho accettato di fare come mi aveva chiesto. L'emozione che ho provato indossando solo un abitino...

1.3K I più visti

Likes 0

Dare piacere a una nonna. cap. 7

Dare piacere a una nonna. cap. 7 Alla fine della parte 6, Brenda ed io avevamo deciso che eravamo decisamente una coppia e l'avevamo festeggiato trascorrendo la notte insieme. Carol era stata molto più vicina a un pene di quanto si fosse aspettata e ora si stava preparando per il salto finale (se perdonate l'espressione). Ora continua a leggere: La vacanza di Carol, parte 3 settembre 2013 Carol arrivò intorno alle 10 del giorno successivo. Sembrava un po' nervosa e le sue prime parole furono pronunciate in modo conciso: Suppongo che voi due siate stanchi. Brenda ha messo un braccio intorno...

899 I più visti

Likes 0

Lottando con Aidan

Non dimenticherò mai il giorno in cui il mio migliore amico Aidan mi portò con sé al gruppo di wrestling a scuola. Erano mesi che mi chiedeva di unirmi a lui, quasi implorandomi di andare con lui. Aidan stava per compiere 15 anni, io ne avevo appena compiuti 14. Eravamo amici da quando avevamo entrambi circa 8 anni. Aveva una piscina e sembrava che desiderasse molto che giocassi con lui ogni estate. Anche se gli dicevo che non avevo dei costumi da bagno, lui diceva sempre che poteva prestarmi un paio dei suoi costumi da bagno. Si trattava però sempre di...

511 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.