Una brutta svolta verso un grande finale, parte 1

197Report
Una brutta svolta verso un grande finale, parte 1

Dettagli del personaggio da seguire:

Katty: alta un metro e settanta, capelli biondi lunghi fino all'orecchio e taglio pixie. Occhi verde mare, seno in coppa B da 90 libbre e jeans taglia zero. 21 anni, caucasica. Indossa una camicia verde scuro tagliata all'altezza appena sotto il seno, una gonna nera taglia 1 e mutandine di pizzo nero Victoria Secret.

Bob: 5'9" Capelli biondo sporco fino a metà schiena. Occhi azzurri luminosi, 145 libbre, soprattutto muscoli ma non ancora addominali scolpiti, e 28 negli uomini. Pene di 6 ½". Caucasico di 22 anni. Indossa una maglietta nera a maniche corte, blue jeans, i suoi capelli sono intrecciati dietro.

Tom: 5'10" Capelli corti castani. Occhi blu scuro, 158 libbre, muscoli ma niente addominali scolpiti, 32 negli uomini. Pene da 9". Caucasico, 24 anni. Indossa una maglietta marrone a maniche corte e jeans blu.

Jessica: 5'9" Lunghi capelli neri. Occhi nocciola brillante quasi caramello, 50 kg, seno a coppa e un doppio zero nella maggior parte dei jeans. Donna latina di 23 anni. Indossa un vestito rosso brillante e scintillante, con scarpe rosse abbinate , non indossava biancheria intima quindi non c'erano righe.

Terreno posteriore: 54°f all'esterno. Circa 90°f all'interno del club. Bob e Katty vanno regolarmente in questo club e conoscono personalmente il proprietario, praticamente hanno libero accesso all'edificio. Bob e Katty sono compagni di stanza in un appartamento vicino.

Katty stava facendo un salto al bar con il suo compagno di stanza Bob. Partirono in città e avrebbero concluso la serata in un bar che conoscevano come una seconda casa, chiamato The Adventure. Il piano era di andare a prendere qualcuno da riportare all'appartamento per ciascuno di loro. Katty era martellata ma continuava a ballare al ritmo della musica con il fuoco dentro. Bob stava ballando con una bellezza dai capelli neri di nome Jessica. Katty si stava strusciando contro un uomo di circa 24 anni.

Tom: Vuoi riportarlo a casa mia?

Katty non gli rispose, lo afferrò per la cintura e lo condusse attraverso la porta vicino ai bagni su cui era scritto "Area fumatori dei dipendenti di qui". Quando sei uscito dalla porta sul retro sul patio che si avvolge sul retro del bar. Lei tirò il pulsante che lo condusse in questo modo, dietro le sbarre, nel patio sul retro. Mentre lei camminava accarezzandogli la roba sopra i pantaloni fino a raggiungere il patio del vicolo. Quando smise di condurlo, Katty lo spinse contro il muro di mattoni, slacciandogli il bottone dei pantaloni. Katy fece scivolare lentamente la lingua sul suo viso seguendo lo zigomo fino al lobo dell'orecchio. Fece girare il suo lobo in bocca e lo succhiò. Ha quasi finito di slacciarsi i pantaloni quasi a metà.

Tom: Maledizione ragazza, continua così e non arriveremo alla macchina.

Lo disse mentre le faceva scorrere lentamente la mano lungo l'ombelico e tornava sotto la maglietta. Quando Tom trovò il suo piccolo capezzolo con la mano destra, rimase un po' sorpreso che non indossasse un reggiseno, iniziò a pizzicarle forte mentre faceva rotolare il dito avanti e indietro. Katty smise di succhiargli l'orecchio quando lui le pizzicò il capezzolo e gli morse il collo con piacere.

Katty: Mmm, più difficile.

Mentre lo diceva, lui fece scivolare la mano sinistra lungo l'ombelico, andando sotto la gonna. Si strofina la figa sopra le mutandine. Sentendo la macchia umida le circondò le labbra finché non sentì la piccola perla. Quando lo fece, iniziò a pizzicarle forte il clitoride mentre con l'altra mano le lavorava il capezzolo. Arrotolarli avanti e indietro mentre li stringi tra le dita. Proprio mentre Katty sentiva avvicinarsi l'orgasmo, si allontanò da lui e cadde in ginocchio dopo aver finito di abbassargli la cerniera. Katty gli abbassò i pantaloni e i boxer fino alle ginocchia. Si leccò le labbra guardando ciò che aveva di fronte. Il suo cazzo non era lungo solo 4 o 5 pollici ma era tanto grasso quanto lungo. Non pensava che le sarebbe entrato in bocca, ma Katty non avrebbe lasciato che questo le impedisse di provarci. Katty gli leccò l'asta finché non raggiunse le palle, quando arrivò a loro iniziò a succhiargli tutto il sacco in bocca mentre faceva rotolare la lingua attorno al suo enorme sacco. Tom le infilò una mano tra i capelli, gemendo mentre lei eseguiva la sua magia. Katty gli succhiò le palle e lentamente si spostò indietro finché le sue palle non caddero fuori dalla sua bocca con un pop. Guardò il suo cazzo ora lungo 7 pollici, pre-eiaculazione con piccoli grumi bianchi di sperma che fuoriuscivano dalla sua testa bulbosa. Sapeva che se fosse entrato dentro di lei sarebbe rimasta sicuramente incinta. Lei non poté più resistere e bevve il suo sperma mentre lo succhiava lentamente in gola.

Tom: Prenderai tutto in gola come una brava ragazza?

Katty alzò lo sguardo per incontrare i suoi occhi blu scuro senza togliersi la carne dalla bocca mentre lo faceva, annuì mentre gemeva, facendo scorrere la testa del suo cazzo lungo la curva della sua gola ad ogni cenno. Katty finalmente sentì il suo pube solleticarle il naso così mosse i muscoli della gola così lo munsero per il suo sperma. Si mosse lentamente avanti e indietro assicurandosi di non lasciare che la testa del suo cazzo scivolasse indietro oltre la curva nella parte posteriore della sua bocca. Katty ha sentito il detto "il coltivatore non fa la doccia" ma non l'ha mai visto prima. Era sicura che prima fosse solo 6 pollici, ma era sicura che ora fosse vicino a 10 pollici. Katty iniziò ad allontanare la testa dalla base della sua asta. Quando le rimasero solo cinque centimetri in bocca, cominciò a respirare attraverso il naso, proprio mentre cominciava, Tom gemette e le sbatté tutta la sua lunghezza in gola con un unico movimento fluido. Costringendo il naso a schiacciargli il bacino. Lo sentì quasi raggiungere il suo stomaco, la sua testa le massaggiava il petto proprio tra i suoi seni. Dopo un millisecondo poteva sentire il suo sperma risalire lungo l'asta iniziando dalla base. Anche se Tom aveva già le palle in fondo alla sua bocca, continuava a spingerle la testa più forte in momenti casuali. Il suo sperma pulsava mentre superava la curva nella parte posteriore della bocca, sentendo il calore scendere fino alla punta. La sua punta era decisamente gonfia fino a 5 o 6 pollici, quando il suo sperma lasciò la testa le schizzò dritto nello stomaco. Katty ha sentito Tom sgorgare dentro di lei 10 volte prima di svenire. Tom non le ha tenuto la testa a lungo dopo aver finito di venirle in bocca. Le staccò la testa inerte dal suo cazzo. Sentendolo scivolare lungo l'esofago e fuori dai denti, quasi lo sbatteva dentro di nuovo, ma era preoccupato che potesse morire. Stava per farsi prendere dal panico quando Katty inspirò bruscamente e tossì leggermente mentre espirava, come se le avesse sparato sperma nei polmoni. Non appena si accorse che respirava le tolse le mutandine lasciandole la gonna. Mentre la prendeva per le gambe, le sussurrò nelle orecchie.

Tom: Vuoi questo cazzo?

Katty aveva appena iniziato a riprendersi dallo svenimento, sentì solo borbottare e annuì con la testa. Non appena lo fece si sentì sollevata per le gambe e premuta contro un muro. Proprio mentre apriva gli occhi, sentì quello che poteva solo pensare fosse il pugno chiuso di qualcuno che veniva infilato nel suo piccolo buco della figa. I suoi occhi si spalancarono e poi rotearono nella parte posteriore della testa mentre faceva l'orgasmo. Quando l'orgasmo si calmò, fece una domanda a Tom, spingendolo leggermente via con la mano tremante.

Katty: Hai messo il preservativo?

Tom: Mmm

Katty: ok, bene. Picchiami più forte. Picchiami finché non rompiamo il muro di mattoni. Per favore, papà, la mia figa vuole che il papà venga picchiato? Se punisci bene questa cattiva ragazza, potrai tornare a casa con lei e giocare con loro tutta la notte. Per favore, papà?

Katty stava parlando con una voce dolce e innocente.

Quando lo disse, Tom iniziò a sbatterla contro, facendola rimbalzare tra il suo cazzo e il muro. Dopo essere stato sbattuto avanti e indietro per alcuni secondi, le premette le gambe contro il muro. Se potessi vedere attraverso Tom, sembrerebbe una farfalla con le gambe allargate come ali e la sua figa rossa gocciolante come corpicino.

A Tom piaceva ingannare le ragazze inducendole a fare sesso senza preservativo. Non aveva nemmeno bisogno dei suoi soliti trucchetti per infilarle il cazzo senza indossarlo. Non vedeva l'ora di vedere il suo sperma fuoriuscire dalla sua piccola passera. Dopo qualche minuto sentì avvicinarsi un orgasmo, prima di venire lo voleva nel più profondo di sé. Una volta si è fatta scopare da un ragazzo e lo ha sentito entrare nella sua cervice. Da allora ha sempre desiderato che la eccitasse e il ragazzo l'ha adorato. Avendolo fatto abbastanza, sapeva come puntare il suo cazzo per portarlo lì. Non appena sentì la punta scivolare verso l'ingresso della cervice, inclinò i fianchi nel modo giusto.

Quando la sua testa spuntò oltre l'ingresso, lei gli morse la spalla e urlò mentre un orgasmo le rotolava dalle dita dei piedi lungo la spina dorsale fino alla testa. Lui la colpì come se niente fosse, ma Katty non lo sapeva. I suoi occhi si spostarono all'indietro e lei si afflosciò mentre sveniva dal piacere. Tom sentì l'improvviso schiocco di un elastico di velluto intorno alla testa dell'uccello e più spingeva dentro più sembrava diverso dal normale. La sentì afflosciarsi tra le sue braccia, quindi continuò a pompare dentro di lei. Dopo qualche secondo sentì lo sperma ribollirgli nelle palle. Sapeva che stava per venire. Lui si è infilato dentro di lei per tutta la sua lunghezza ancora una volta, spruzzandole lo sperma direttamente nel grembo. Sentiva le pareti mungerlo per ogni goccia. Quando arrivò questa volta, poté dire che si trattava di una quantità insolitamente grande rispetto a prima. Il suo sperma non usciva a fiotti ma come se fosse un rubinetto. Dopo che ebbe finito, scivolarono lungo il muro di mattoni finché non si posarono sul patio di legno. Katty si svegliò trenta minuti dopo con Tom che la stava ancora martellando. Quando si svegliò, sapeva che presto avrebbe dovuto usare il bagno.

Katty: Devo usare il bagno. Se vuoi venire a casa con me stasera, seguimi. Mmmmm

Tom: Ci sono quasi.

Katty: Ok. Per favore, spruzzami dentro il tuo sperma, papà. Riempimi.

Katty voleva venire di nuovo così ha provato a stringere il ventre per sentirlo muoversi dentro di lei ma non riusciva a farlo. Iniziò a massaggiarsi il clitoride mentre lui la costringeva a rinunciare al suo grembo. Lei non ha sentito il preservativo suonare sul suo cazzo quindi ha iniziato a preoccuparsi.

Katty: Sei sicuro che il preservativo non si sia rotto?

Proprio mentre lo chiedeva, Tom grugnì e lei ebbe la sua risposta. Katty sentì il suo cazzo gonfiarsi intorno all'ingresso della cervice, poi un'improvvisa sensazione di calore colpì la parte posteriore del suo grembo. Dopo essersi allargata, Katty capì che lui era entrato in lei più di una volta. Ecco perché non poteva stringere il suo grembo attorno a lui. Era piena pronta per scoppiare di sperma. La sua corrente sgorga leggermente più calda del resto dello sperma in lei. Sapeva che anche le sue tube di Falloppio erano senza dubbio piene del suo sperma. Iniziò a piangere quando Tom la mise a quattro zampe senza staccarsi da lei.

Tom: Riempirò quella figa fino all'orlo. Il tuo grembo è pieno ora userò di nuovo la tua figa. Tom tirò indietro il cazzo finché non lo sentì uscire dal grembo di lei, ma non abbastanza da uscire del tutto. Non appena uscì, iniziò di nuovo a penetrarle la figa.

Bob stava cercando Katty per poter tornare a casa. Dopo essersi già divertito un po' dentro, era pronto per andare a casa e fare un pisolino. Mentre usciva nel patio per raggiungere l'area fumatori dei dipendenti, sapeva che Katty di solito riporta i ragazzi qui. Quando superò l'angolo vide Katty sdraiata con le braccia sopra la testa e il sedere rivolto in aria. Probabilmente avrebbe visto la sua vagina se non fosse stato per il ragazzo rannicchiato sopra di lei che la sbatteva a terra così forte che sapeva che le avrebbe lasciato graffi e lividi. Sentire Katty borbottare qualcosa.

Bob: Oh mia cattiva Katty. Non volevo intromettermi.

Proprio mentre Bob stava per andarsene quando la sentì piangere e capì cosa stava borbottando.

Katty: Per favore, fermati. Per favore, ferma Cummings in me. Per favore. Per favore fermati.

Bob si voltò e si avvicinò al ragazzo. Bob lo afferrò per la spalla e lo fece girare. Il suo cazzo emetteva un forte suono schioccante mentre usciva da lei. Bob tirò un gancio sinistro abbastanza forte da farlo cadere oltre la ringhiera del pario alla sua destra. Tom emise un tonfo cadendo a meno di trenta centimetri sotto di loro, fuori dalla vista. Katty stava guardando, ora era distesa sulla schiena e guardava in basso. Il suo stomaco era esteso verso l'esterno rispetto a quanto era pieno il suo grembo. La sua cervice era sigillata, a causa del martellamento ripetuto che aveva appena ricevuto, trattenendo tutto lo sperma dentro di lei. Si sentiva come se dovesse fare pipì ma sapeva che non era così. Sotto di lei si stava formando una pozza che cominciava a filtrare attraverso le fessure del patio di legno e lungo il lato dell'asse per cadere a terra sottostante. Bob la guardò, lei guardava dall'alto in basso mentre sfrecciava indietro e come se stesse cercando qualcosa. Bob ha trovato le sue mutandine nel patio accanto a lui. Adesso sentì Katty borbottare qualcosa. Mentre si chinava sentì quello che stava dicendo.

Katty: Rimettilo a posto. Rimettilo a posto. Rimettilo a posto.

Bob pensò che Katty lo stesse dicendo con una voce stranamente dolce.

Bob: Ho le tue mutandine proprio qui. Ti darò il piano B mentre torno a casa.

Katty: Rimettilo a posto, per favore papà. Per favore.

Bob: oh... ehm... scusa.

Bob si sporse dalla sponda pronto a trascinare il ragazzo nel patio ma se n'era andato. Bob corse in cucina e prese un rotolo di asciugamani di carta e guanti per aiutare Katty a pulire. Quando tornò lei era raggomitolata e addormentata. Bob le ha abbassato un po' le mutandine e ha pulito quello che poteva, sostituendole le mutandine una volta finito. Dopodiché ha usato un po' del rotolo e ha provato a pulire la pozza di sperma ma si è reso conto subito che non stava assorbendo nulla, quindi ha usato semplicemente gli asciugamani per spingerlo attraverso le assi spaziali. Lasciandolo cadere a terra sotto il patio. Per tutto il tempo Katty rimase sdraiata lì e svenne nella pallina più piccola. Dopo che Bob ebbe finito, prese in braccio Katty, mettendole un braccio intorno alla schiena e l'altro tenendole sollevate le gambe. Lei strofinò la testa contro il suo petto mentre lui la portava alla macchina. La sdraiò sul sedile posteriore correndo dentro per prendere una bottiglia d'acqua dal barista all'interno. Quando tornò in macchina mise la bottiglia d'acqua nel portabicchieri e si diresse al drugstore più vicino aperto alle 7 del mattino.

Quando tornarono a casa svegliò Katty e le diede una pillola del giorno dopo e dell'acqua.

Bob: Non bere soda quando entriamo. Non aiuterà la pillola a restare giù. Solo l'acqua. Se vuoi posso prenderti del pane. Stai bene?

Katty ingoiò la pillola e abbracciò Bob.

Katty: Grazie per avermi aiutato. Scusate se sono stato un po' delirante per un minuto lì.

Bob: va bene. Finché stai bene. Ti faremo controllare più tardi oggi. Ora il sonno è ciò di cui entrambi abbiamo bisogno.

Si diressero verso la porta del loro appartamento. Katty va nella sua stanza e Bob nella sua. Bob era quasi svenuto quando sentì la porta della sua camera aprirsi e sentì Katty arrampicarsi sul letto sotto le coperte. Facendo scivolare la mano su di lei e strofinandola più forte che poteva.

Bob: Se volevi coccolarti avresti potuto semplicemente dirlo.

Katty si limitò a tubare e a dimenarla, ma contro di lui.

Si addormentarono così non molto tempo dopo.

Storie simili

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.9K I più visti

Likes 0

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

2.3K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.9K I più visti

Likes 0

Moglie impertinente ottiene uno shock

Shelia Brown è stata presa in giro e lo sapeva. Ha preso in giro gli amici di suo marito, ha preso in giro i fidanzati delle sue figlie, ha preso in giro i suoi vicini e ha preso in giro tutti gli uomini in ufficio. Man mano che Shelia cresceva, peggiorava e suo marito Harry si irritava molto con lei che la rimproverava spesso e si lamentava della sua mancanza di decoro. Sheila non sei più una giovane donna sembri un montone vestito da agnello abbassa un po' le cose è solo chiedere guai se vai in giro così la gente...

2.2K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

2K I più visti

Likes 2

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy Tammy uscì dal bagno avvolta in un asciugamano. Si era asciugata la maggior parte del sangue e si era sborrata via dal corpo. Aveva perso il suo gioco preferito. Doveva solo scopare il primo ragazzo che aveva incontrato e restare con lui per un po'. Forse avrebbe seguito il consiglio della sua amica e avrebbe trovato un affidabile sei pollici. Si sedette su una sedia in cucina con un bicchiere di latte davanti a sé. Il cane era stato rude e brutale, ma lei pensava che fosse qualcosa che le sarebbe piaciuto in un essere umano...

2.1K I più visti

Likes 1

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

1.9K I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.