Giugno e luglio (2° tentativo)

2KReport
Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude.

“Cosa sta succedendo?”, ho chiesto.

“June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare".

"Oh! E cosa ti sei inventato?"

"Bene. Ho iniziato dicendole che dormiamo nudi e che spesso camminiamo nudi per casa e che siamo sempre nudi quando usiamo la piscina".

“E ho detto che non avrei voluto che tu cambiassi la situazione per me, quindi seguirò il tuo esempio. Ecco perché siamo qui nudi, iniziando il modo in cui intendiamo andare avanti".

"Allora cosa dovrei fare quando ho un'erezione guardando due bellissimi corpi femminili nudi?"

“Ne abbiamo parlato anche noi. Sto bene con il tuo cazzo di giugno quando vuoi."

“Non puoi dire questo. Puoi tu?"

"Io faccio. Penso davvero che sia l'unico modo in cui noi tre possiamo vivere insieme in armonia".

"E tu non sarai geloso?"

"In realtà, mi eccita l'idea di guardarti mentre la scopi, che lei ci guardi mentre scopiamo, o anche noi tre che scopiamo e succhiamo insieme."

"E tu, June, sei d'accordo con quello che dice July."

"Beh si. Ho già accettato la generosa offerta di luglio... ammesso che sia quello che vuoi, Bob. Mi vuoi scopare, spero. Non credo che potrei restare qui se tu non volessi o non volessi."

“Certo che vuole scoparti. L'ho visto spesso nei suoi occhi. Ha solo paura di ammetterlo con me o con se stesso. Ho ragione, vero Bob?"

“Certo che mi piacerebbe scoparti June, ma dopo mi sentirei in colpa. July ed io siamo fedeli da più di 10 anni. Non voglio rovinare il nostro matrimonio".

“E ti sto dicendo che non rovinerebbe il nostro matrimonio, a patto che tu mi scopi con la stessa frequenza ed entusiasmo con cui scopi lei. Penso che ravviverebbe il nostro matrimonio.

"Oh! Sei davvero d'accordo con il mio cazzo di giugno? Non avrei mai pensato che avremmo fatto qualcosa di così eccitante".

“È eccitante, non è vero? Speravo che l'avresti visto così."

"Allora quando è la cena?"

"Ho deliberatamente programmato che la cena sia tardi, perché voglio che prima ti scopi June."

"Che cosa? Non posso farlo. Non ancora."

"Si, puoi. Si deve. Finché non la scopi è solo una teoria. Voglio che sia una realtà. June, perché non mi aiuti a togliergli i vestiti? Io prendo la sua maglietta, tu vai per i suoi pantaloni".

Se sei mai stato spogliato da due giovani, belle donne nude, allora saprai quanto mi stavo eccitando. In caso contrario dovrai indovinare. Presto ero in piedi nudo con July dietro di me, le sue braccia intorno al mio petto, i suoi seni premuti sulla mia schiena, mentre June era in ginocchio davanti a me, la testa del mio cazzo duro che scompariva nella sua bocca.

"Giugno. Se non vuoi che ti venga in bocca, faresti meglio a smettere. Sono molto vicino".

June si alzò, poi lei e July mi guidarono verso una delle poltrone reclinabili. Entrambi mi tenevano saldamente addosso come se potessi provare a scappare, anche se ormai era lontano dai miei pensieri. Stavo per scopare June mentre mia moglie guardava, e quella era l'unica cosa che mi interessava.

June si sdraiò sulla poltrona reclinabile sulla schiena e allargò le gambe. July mi ha spinto in avanti, aspettandomi che mi tuffassi, ma mi sono tirato indietro abbastanza da potermi inginocchiare tra le gambe di June. Leccai su e giù le labbra della sua fica, fermandomi per concentrarmi sul suo clitoride, poi scivolando giù nel suo buco del cazzo. Presto ho avuto June che si contorceva e spingeva la testa nella sua fica. Ho tenuto a lei fino a quando ho sentito il suo corpo tremare e le sue cosce stringere la mia testa mentre ha raggiunto un primo climax.

Poi mi sono messo a giugno. Con mia totale sorpresa la mano di mia moglie ha preso il mio cazzo e l'ha guidato nella vagina di June. Ho deciso che quel tocco mi piaceva: significava che mia moglie era favorevole a quello che stavo facendo. Poi sono scivolato facilmente in June e ho aspettato alcuni secondi completamente dentro di lei prima di uscire per la maggior parte.

Fu allora che sentii la mano di mia moglie scivolare tra me e June. Mi sono reso conto che stava massaggiando il clitoride di June mentre la scopavo. Piuttosto che scioccato, sono stato eccitato da questa svolta inaspettata degli eventi. Apparentemente lo era anche giugno; il suo successivo orgasmo ha attraversato il suo corpo quasi immediatamente, il che ha fatto sì che la sua fica stringesse ripetutamente il mio cazzo. Poi stavo pompando il mio sperma a giugno. È finito tutto un po' troppo in fretta, ma, ehi, mi sentivo così bene. E ci sarebbero state altre volte.

"Vado a preparare la cena.", July ha annunciato mentre io e June ci sdraiavamo insieme sulla poltrona, godendoci la nostra euforia post-coitale, "Vieni quando ti sei ripreso".


Durante la cena abbiamo discusso del nostro nuovo stile di vita.

“Allora cosa ne pensi, Bob? Pensi che funzionerà con noi tre?”, voleva sapere July.

“Sono preoccupato che non sarò in grado di tenere il passo con voi due. Potrei dover fare una scorta di viagra o cialis.

"Cosa vuoi dire?", July ha deriso l'indignazione. "Noi due nudi tutto il tempo non ti basterà per alzarti?"

"Quello che voglio dire è che, supponendo che June sia sessualmente esigente come te, e non vedo alcuna indicazione contraria, allora sarò completamente esausto in un mese - fallo in quindici giorni."

"Oh! Povero Bob! Sarebbe comunque un ottimo modo per morire, no? Scopata fino allo sfinimento da due troie sexy.”, è stato il commento di June.

Abbiamo riso tutti.

"Seriamente, però, se non pensi che saremo tutti felici insieme, allora farei meglio a non trasferirmi qui. Mi dispiacerebbe essere quello che ha rovinato il tuo matrimonio."

"Non essere sciocco.", Luglio e ho detto contemporaneamente. “Sarà fantastico. Lo faremo funzionare.”

"Dopo averti fottuto proprio ora, con l'aiuto di July", ho aggiunto, "sono completamente convinto dell'idea che tu viva con noi".

Se la gente vota per questa storia scriverò un seguito.

Si prega di votare e commentare.

Storie simili

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

1.6K I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

1.7K I più visti

Likes 0

Alza il tuo

Nell'agosto del 1998, avevo 18 anni e vendevo Bibbie porta a porta, a piedi, in una piccola città della Virginia. Mentre continuavo a camminare sempre più fuori città, cercando di vendere qualcosa che tutti avevano già, mi sono reso conto che si stava facendo buio ed ero a circa 5 miglia da dove stavo affittando un piccolo appartamento. Ho deciso di tornare in città in autostop. GROSSO ERRORE!!! Quando un furgone si è fermato e si è fermato e la porta scorrevole si è aperta, ho capito che potrebbe non essere una buona idea. C'erano 4 ragazzi neri lì dentro e...

1.2K I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a conoscere la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho chattato con lei solo alcune volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che avevo più di dieci anni di lei... A parte questo non avevo mai visto una sua foto, anche se mi aveva detto che è molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i miei nervi. Quando ho svoltato nella strada giusta, la...

1.9K I più visti

Likes 0

Sandra dopo l'Università Pt. 1

Sandra dopo l'università di Vanessa Evans Sandra ha guadagnato abbastanza soldi per prendersi un anno di pausa. Nota dell'autore Questa storia è una continuazione della mia storia Sandra è diversa. Sebbene questa storia possa essere indipendente, avrà più senso se leggi prima Sandra è diversa. v introduzione Dopo 3 incredibili anni all'università in cui ho fatto un sacco di soldi lasciandomi sculacciare dagli uomini, lasciando che gli uomini mi scopassero mentre ero privo di sensi e dimostrando macchine del cazzo alle convention di attrezzature erotiche, ho deciso che dovevo prendermi un anno per ottenere il massimo delle mie dipendenze che si...

779 I più visti

Likes 1

Ho guidato la macchina nel vialetto e l'ho parcheggiata accanto a quella di mia madre. Mi sono controllato dallo specchietto retrovisore per l'ultima volta, per assicurarmi di non sembrare il diavolo in persona, ho preso il regalino che avevo comprato per la mamma e mi sono avviato verso casa. Il mio nome è Kevin. Ho ventuno anni e sono uno studente universitario. Vivo con mia madre, che quel giorno compiva quarantuno anni. Lei e mio padre hanno divorziato quando ero piccolo e da allora si è presa cura di me. Papà veniva a trovarci circa ogni due mesi e, a giudicare...

919 I più visti

Likes 0

Vivere la vita negli spogliatoi

Lexi si è svegliata al suono della campanella della settima ora, la campanella le era familiare perché le ricorda sempre l'ora del congedo. Lexi era un'atleta di punta nella squadra di pallavolo del liceo e ogni giorno dopo la scuola doveva andare ad allenarsi. Si affrettò verso il suo armadietto, notando che tutti i suoi amici si stavano salutando, prese la sua uniforme dall'armadietto e la borsa della palestra. e si precipitò negli spogliatoi delle ragazze. Di solito era la prima lì e oggi non era diversa. Andò al suo solito armadietto e iniziò a spogliarsi, si tolse la camicia e...

740 I più visti

Likes 0

Il mio fantastico viaggio a Sydney

Questa è la mia prima storia: ne ho lette alcune ma è un po' diverso scriverle, quindi un feedback sarebbe positivo. In particolare su quanta introduzione piace alle persone. Mi piace un po' ambientare la scena, ma non così tanto da richiedere anni, non sono sicuro di aver capito bene o meno. Mi chiamo Matt, ho 22 anni e studio all'università di Adelaide. Ho una ragazza che si chiama Kate, è una ventenne bionda bassa che sta benissimo nel sacco, ma sfortunatamente le piaccio più di quanto piaccia a me. Kate ha un'amica a Sydney che festeggiava il suo 21esimo compleanno...

696 I più visti

Likes 0

30 giorni, 30 peccati (in italiano, scusate)

1 - Mi fa male, stasera – sussurrò la sorella nel buio ma quello scemo di Renè non si decideva ad andarsene in camera sua. - Ieri pomeriggio hai spinto troppo, idiota! - Renè sbuffò ma non mollò. Era inginocchiato per terra affianco al suo letto e con la mano sotto le lenzuola continuava a cercare di intrufolarsi sotto la sua vestaglietta. - Devi andartene, non deve succedere più, lo capisci? - - Solo un’ultima volta – sussurrò il fratello nel buio – è troppo bello! - Giorgia ripensò a quel mese incredibile... tutto era cambiato e lei non riusciva a...

602 I più visti

Likes 0

Non usare le mutandine della mamma 2

Seconda parte di una serie di racconti. È una storia che si costruisce lentamente. Mio fratello lentamente mi ha tolto le mutandine dalla faccia, mi ha guardato e mi ha chiesto: Sei sicuro di questo? Vuoi guardarmi mentre vengo? SÌ! sussurrai con urgenza. Ora sbrigati e fallo prima che cambi idea. Ho visto i suoi fianchi sollevarsi dal letto mentre faceva scivolare i pantaloni e la biancheria intima fino alle ginocchia. Il suo cazzo era rigido e rimasi incantato come in trance mentre lo guardavo piegarsi con le sue mutande e poi balzare indietro quando la cintura lo rilasciava. Gli colpì...

499 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.