Trovare il maestro

1.9KReport
Trovare il maestro

Trovare il maestro

Prima parte

Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto di trattare con me, affascinandomi fin dall'inizio anche se gli ho resistito per un anno. Durante quell'anno c'erano stati diversi uomini che avevano cercato di convincermi a vederli e permettere loro di fare a modo loro, ma nessuno di loro aveva mai avuto successo; la maggior parte non si era mai avvicinata a me poiché abitava a una certa distanza da me. Solo uno ce l'aveva fatta con me, e sebbene fosse un uomo molto dolce, avevamo priorità diverse, preferenze diverse; e avevamo preso strade separate dopo diversi mesi di appuntamenti.

Fu allora che Wolf era tornato nella mia vita come un treno merci. Aveva finalmente deciso di spingere per quello che voleva, aveva finalmente capito quale approccio doveva prendere per farmi prendere tra le sue braccia, le sue restrizioni, il suo letto. Wolf mi parlava ogni giorno quando ha trovato la mia pagina del profilo sul secondo sito, dopo aver perso le tracce di me per i pochi mesi in cui uscivo con l'uomo che era riuscito a vedermi. Mi ha detto che non aveva mai rinunciato ad avermi come sua donna, sua compagna di giochi e giocattolo, l'unica donna che voleva sopra tutte le altre. Ha usato la sua capacità di tessere immagini visive con le sue parole per sedurre la mia mente, dandomi i contorni della storia poiché sapeva che scrivevo brevi storie per adulti. Ha passato ore a parlare con me, eccitando la mia mente e il mio corpo finché non ho capito che dovevamo assolutamente incontrarci in tempo reale.

Abbiamo finalmente fissato un giorno e un orario approssimativo in cui lui sarebbe venuto a casa mia per incontrarci. Quando è arrivato, sono uscito e gli ho aperto i cancelli per fargli parcheggiare la macchina nel mio cortile, chiudendo i cancelli dietro il suo veicolo e tornando ai gradini che portavano alla mia porta d'ingresso. Quando è sceso dalla macchina e si è avvicinato a me, sono rimasto leggermente scioccato e colto di sorpresa. L'aspetto fisico di Wolf non era affatto quello che mi aspettavo; era solo un paio di pollici più alto di me, e tarchiato. Wolf non era il tipo fisico a cui normalmente sarei interessato, ma la sua mente e la sua immaginazione avevano catturato la mia e gli tenni la porta per entrare in casa mia. Entrò e io entrai proprio dietro di lui. Ho chiuso la porta e l'ho chiusa a chiave, avendo vissuto in città da sola abbastanza a lungo da aver preso l'abitudine di chiuderla sempre dietro di me.

Quando mi voltai, lui era proprio lì e mettendomi le mani sulle spalle, mi spinse con forza contro la porta e mi baciò. E che bacio è stato. È iniziato lentamente e molto sensuale mentre si appoggiava alla porta, una mano su entrambi i lati delle mie spalle, e si appoggiava a me. La sua lingua esplorò le mie labbra e scivolò nella mia bocca per esplorare anche lì. Le sue mani lasciarono la porta per scivolare intorno a me e toccarmi qua e là mentre il bacio si approfondiva e diventava più appassionato. La sua bocca sulla mia divenne più esigente quando le sue mani trovarono e presero a coppa i miei seni attraverso la mia camicetta. Le sue dita pizzicarono e stuzzicarono i miei capezzoli mentre la sua lingua e le sue labbra mi toglievano il respiro. La sua passione per me era evidente nello sguardo nei suoi occhi quando fece un passo indietro e disse piano: "Togliti tutto di dosso Baby, e fammi vedere".

Si fermò di fronte a me mentre mi sbottonavo lentamente la camicetta e mi scrollavo di dosso, i suoi occhi che divoravano la vista dei miei seni ora scoperti. Si leccò le labbra mentre le mie mani scivolavano sotto la cintura della mia gonna da contadino e la passavano sui fianchi per cadere in una pozza di stoffa intorno ai miei piedi. Rimasi nuda davanti a lui, guardando i suoi occhi che vagavano sul mio corpo, il sorriso sul suo viso che si allargava mentre si avvicinava. Le sue mani presero di nuovo a coppa i miei seni, portandoli alle sue labbra e ai suoi denti desiderosi. Ha mandato i brividi attraverso tutto il mio corpo masticando e succhiando entrambi i capezzoli allo stesso tempo, usando gradualmente più pressione mentre sentiva il lamento crescere nella mia gola. Wolf mosse le sue mani sul mio corpo mentre mi teneva premuta contro la porta, accarezzandomi i fianchi e poi abbassando ulteriormente le sue mani per raggiungere le mie natiche e prendermi a coppa. Spinse i miei fianchi in avanti contro se stesso mentre la sua bocca lasciava i miei capezzoli e trovava di nuovo la mia bocca.

Mentre continuavamo quell'incredibile bacio, ci allontanò dalla porta e ci avvicinò al divanetto che fungeva da mio divano, senza mai lasciarmi andare. Ci girò così che mi ritrovai con la parte posteriore delle ginocchia premuta contro il bracciolo del divanetto. Solo quando mi ha posizionato esattamente dove voleva, Wolf ha interrotto il bacio che mi stava facendo tremare le ginocchia. Lasciandomi andare il sedere, mi diede una spinta gentile. Come aveva previsto, sono andato oltre il bracciolo del divanetto all'indietro, atterrando disteso di fronte a lui sul sedile. Prima che potessi reagire e sistemarmi, ho sentito le sue braccia agganciarsi sotto le mie ginocchia e lui mi ha tirato verso di lui in modo che il mio sedere fosse piegato verso di lui all'estremità del divanetto. La sua testa si abbassò e sentii il primo tocco della sua bocca baciarsi appena sopra il cappuccio del mio clitoride. Si fece strada molto lentamente, leccando e baciando, finché non ebbe coperto di baci l'intera area tra le mie gambe dalla parte anteriore a quella posteriore. La sua lingua che leccava il mio buco del culo increspato, e poi spingeva leggermente dentro e fuori diverse volte, mi fece rabbrividire in un mini-orgasmo. Nessuno mi aveva mai prestato un'attenzione così tenera e amorevole lì. Quest'uomo stava seducendo il mio corpo con la stessa facilità e completezza con cui aveva preso la mia mente.

Wolf ha usato la bocca e le dita per portarmi a due rapidi orgasmi, i sentimenti esplodevano su di me mentre continuava il suo gioco a volte gentile, a volte leggermente rude con la mia figa e il mio culo. Mi aveva quasi sulla testa, tutto il mio corpo era disteso davanti a lui per fare ciò che voleva, e io ansimavo per la pura gioia lussuriosa di ciò che stava facendo. Improvvisamente si staccò e interruppe le meravigliose cure che mi avevano così perso nel piacere. Quando l'ho guardato e ho incontrato quei bellissimi occhi verdi, mi sono sentito tremare per una combinazione di emozioni che fino ad oggi non riesco a descrivere con precisione. Mi guardò profondamente negli occhi e disse molto piano: “Sei mio ora, completamente, ti possiedo; e ti insegnerò ad essere il mio perfetto schiavo”. Senza la minima esitazione, sono d'accordo con lui. Mi tirò su e fece un cenno verso la camera da letto. Lo precedetti e mentre mi avvicinavo al letto, mi diede di nuovo uno spintone che mi mandò a pancia in giù sul letto davanti a lui.

Ha preso il suo tempo con me. Quella prima sessione è durata otto ore, e non una volta durante quel periodo è venuto; anche se mi ha mandato oltre il limite così tante volte e in così tanti modi diversi che ho perso il conto. Quel pomeriggio e quella sera con Wolf, gli stavo resistendo, in ogni modo possibile, poiché sapevo in fondo che quest'uomo poteva portarmi all'inferno con la stessa facilità e rapidità con cui mi avrebbe messo in paradiso se gli avessi lasciato andare anche lui chiudere. Avrei dovuto conoscerlo meglio.

Storie simili

È nel nostro sangue

È nel sangue Sono bisnonno, nonno e padre in una linea di discendenti. Hai sentito la canzone I'm My Own Grandpa? La mia sigla dovrebbe essere qualcosa su Sono il mio peggior nemico. Adesso sono un uomo anziano e guardo indietro alla tempesta di merda genetica che ho creato e mi chiedo perché le mie figlie, nipoti e pronipoti mi lascino vivere senza almeno castrarmi. L'ultima volta che sono stato accusato di reato sessuale, stupro legale avevo settantadue anni. Sono passati tre anni e non potrò mai più usare quella difesa. Non contesti il ​​fatto che il tuo sperma sia stato...

612 I più visti

Likes 0

Cresta di cristallo 2

Mi sono svegliato presto, prima del sole. Laura si era girata durante la notte e guardava lontano da me. Potevo sentire il freddo sul viso e, nella penombra del crepuscolo, potevo distinguere il mio respiro, era così freddo. Misi i piedi sul pavimento freddo della cabina, mi misi l'accappatoio sulla schiena e mi diressi in soggiorno per riaccendere il fuoco. Alcuni bastoncini di legno, un pezzo di giornale accartocciato e un po' di soffio sui carboni fecero presto il fuoco a ruggire e scoppiettare. Mi diressi verso la cucina e mi resi conto che la corrente era ancora interrotta. Così ho...

404 I più visti

Likes 0

Sorpresa a 3 vie

Ero già a letto da un paio d’ore quando le lenzuola si agitarono e il materasso si mosse leggermente. Mi svegliai abbastanza per spostarmi e fare spazio quando sentii i suoi capelli cadere sulla mia spalla nuda e il suo respiro avvicinarsi al mio orecchio. Si strofinò contro il mio collo mentre si spostava nel letto dietro di me. La sua mano morbida e calda iniziò sulla mia spalla e accarezzò un percorso tortuoso lungo il mio braccio, attorno al mio petto e attraverso il mio stomaco. Non c'erano dubbi che volesse iniziare qualcosa, e ancor meno dubbi che l'avrei accontentata...

164 I più visti

Likes 0

AGGIORNAMENTO E SCUSE AI LETTORI SI PREGA DI LEGGERE!!

Aggiornamento rapido: attualmente a partire da giovedì 1 agosto 2013 alle 7:14 vorrei informare i miei lettori che riscriverò i capitoli 2 e 3. saranno molto più dettagliati e più lunghi ci sono anche scene che saranno importanti alla storia in seguito. i capitoli dovrebbero essere finiti al massimo entro la fine di oggi, ma molto probabilmente verranno rilasciati prima. il quarto capitolo sarà scritto subito dopo le parole e anche pubblicato. Vorrei anche scusarmi per la qualità del mio lavoro, non sono stati nemmeno all'altezza dei miei standard in quanto una delle mie prime storie mai scritte l'ho preceduta per...

1.9K I più visti

Likes 1

Sogno di compleanno

Buonanotte, ragazzi, e grazie ancora per i fantastici regali. Va bene, mamma... e possiamo dire che stai invecchiando visto che vai a letto così presto. Non sono vecchio, ragazzini... ho appena avuto una giornata molto lunga e ho bisogno di dormire. Certo, mamma, qualunque cosa tu dica e i tuoi figli scoppiano a ridere mentre esci dal soggiorno e torni in camera da letto. Ti chiudi e chiudi a chiave la porta dietro di te, poi ti spogli. Una doccia veloce, pensi, e poi te ne andrai per un po' di sonno tanto necessario. Sorridi tra te stesso mentre pensi a...

1.8K I più visti

Likes 0

I segreti sporchi di Lindsay

Ohhhh! Ohhhh! Ohhhh! Lindsay è sempre in paradiso quando ha il suo dildo di vetro lungo preferito con il bordo a vortice che entra ed esce dalla sua piccola figa rosa. Torna a casa tutti i giorni e ne ha bisogno subito dopo una lunga giornata di lavoro. Il suo capo, il signor Franklin, la fa impazzire ogni giorno dove torna a casa e guida quel dildo dentro gemendo il suo nome desiderando che fosse il suo cazzo e la sua scrivania invece di quel dildo e quel cuscino. Adora strofinare il suo piccolo clitoride mentre pensa a lui che la...

1.4K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.4K I più visti

Likes 0

L'amica di mamma Dot, episodio 17

Mike, il secondo marito di Jamie, uscì in retromarcia dal vialetto. Sorrise e salutò mentre si allontanava. Lui ei loro due figli, Brandon e John, sarebbero stati via per il lungo fine settimana di vacanza. Jamie è tornata a casa, un po' triste perché sarebbe stata lontana dal suo uomo per i prossimi due giorni. Ma sapeva che non c'era modo di andare con lui a casa dei suoi genitori. Quindi, fece un respiro profondo e si convinse che tre giorni senza marito le avrebbero concesso il tempo di portare a termine il suo lavoro. Le avrebbe anche concesso il tempo...

933 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

834 I più visti

Likes 0

La signora Milk ha bisogno di un tuttofare

Jan aveva una grande casa in collina e dal suo divorzio qualcuno ha dovuto tenere il passo con la proprietà. Ha trovato un tuttofare e gli ha fatto fare dei lavori in giardino nel pomeriggio mentre lei faceva il suo lavoro d'ufficio. L'elenco dei suoi compiti era stato lasciato fuori nella cassetta delle lettere e il suo cappello a tesa larga lo nascondeva da qualsiasi sguardo indiscreto fuori dalla finestra. Era ancora sconosciuto e invisibile in senso fisico. Mentre si avvicinava il crepuscolo, lui stava finendo di fare giardinaggio e lei lo vide fermarsi di sotto. L'ora stabilita era arrivata e...

828 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.