Gli strani giri della vita, parte 3

1.5KReport
Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3

Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era "interessante" e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare una macchina per adattarla a lei, abbiamo scoperto che si chiama Megan. Sembrava alta circa 5'8", snella con gambe lunghe e tette modeste. Ho pensato di provare a ottenere il suo numero di telefono, ma non l'ho fatto. "La prossima volta!", ho pensato.

Quando sono tornato a casa, ero eccitato e ho pensato di chiamare Karen e chiedere di Don, "e oh, a proposito, potrei venire a fare del sesso bollente?" Beh, almeno ho chiamato Karen. Don non stava bene e la loro figlia stava venendo in città per quella che poteva essere la sua ultima visita con suo padre. "Ok questo è carino. Fammi sapere se hai bisogno del mio aiuto per qualsiasi cosa” risposi, senza specificare in cosa sarei disposto ad aiutare. La conversazione è andata così: "Kaitlin sta volando stasera e apprezzerei davvero se mi accompagnassi all'aeroporto a prenderla". "Certo nessun problema! Quando?" "L'aereo dovrebbe arrivare alle 20:10, volo Alaska 288." "Quindi dovremmo andarcene da qui verso le 7:30?" "Sì, dovrebbe essere abbastanza presto." “Ok, sarò finito verso le 7:20 allora? Il mio camion o la tua macchina?" “Perché non prendiamo la mia macchina? E vieni prima delle 7, così posso farti un pompino in segno di apprezzamento?" "Beh, se insisti!"

Così sono arrivata verso le 6:55, sempre quella desiderosa, e Karen mi ha dato un abbraccio e un bacio. "Sono contenta che tu sia in anticipo, e posso dire che sei felice di vedermi" mentre faceva scorrere la mano sulla mia rigida. "Sì, sono molto felice di vederti, Karen", mentre sorride e lavora alla mia cintura e alla mia cerniera. Non appena i miei pantaloni sono stati abbassati intorno alle mie caviglie, Karen era impegnata a leccare il mio cazzo duro come una roccia, succhiando la testa nella sua bocca e facendo girare la lingua attorno ad esso mentre accarezzava l'asta con la mano destra e accarezzava le mie palle con la sinistra. Ha succhiato le mie palle e ha sputato saliva sull'asta, poi ha affondato il mio cazzo fino alla gola, e ha iniziato a muovere la testa su e giù, spingendo sempre più in profondità, finché finalmente ha le labbra avvolte attorno alla base del mio grosso 8" cazzo. Nonostante avesse la mia carne in profondità nella sua gola, è riuscita a tirar fuori abbastanza lingua per leccarmi le palle mentre la sua testa oscillava su e giù. Le mie palle si strinsero e improvvisamente un colpo dopo l'altro di sperma caldo le schizzava in gola, mentre stringeva le mie chiappe con entrambe le mani, affondando le sue unghie nel mio culo, tirando con forza il mio cazzo nelle profondità della sua gola.

Karen era un po' senza fiato per questo, il petto ansante, quelle grandi tette finte che saltavano su e giù. Ma ci siamo baciati e lei è andata a sistemarsi il trucco. Mi ha consegnato le chiavi e io sono andato in garage e sono salito sulla sua macchina. Ho dovuto regolare molto il sedile del guidatore, specchietti laterali, rotella di inclinazione, specchietto retrovisore, ecc. Che rompicoglioni! Ma comunque, siamo partiti per l'aeroporto. La guida non è stata male, e presto siamo stati nel garage e poi siamo entrati nell'area di ritiro bagagli. Il cellulare di Karen squillò e Kaitlin disse che avevano appena parcheggiato al terminal e si stavano preparando a sbarcare. "Odia volare, quindi potrebbe essere un po' brillo", ha detto Karen. Ho solo annuito... Neanche a me piace molto volare, ma non è tanto il volo, quanto il fidarsi dei perfetti sconosciuti con la mia vita. La mia soluzione è distrarmi con la musica e guardare le ragazze calde mentre passano. Molti di loro in aeroporto, per qualche ragione, e molti si vestono davvero come vagabondi.

"Eccola!" Karen quasi mi grida nell'orecchio. Saliamo in piedi e io la seguo mentre fa una linea d'api per sua figlia. Seguono baci e abbracci, mentre io sto in disparte, aspettando pazientemente di essere presentato. Kaitlin assomiglia molto a sua madre, ma più alta, con i capelli biondi fino alla vita, occhi azzurri e deliziose labbra rosa. Indossa stivali da cowboy, jeans neri con gamba svasata e aderenti ai fianchi e una camicia da cowgirl a maniche lunghe con maniche a sbuffo e polsini automatici. Beh, è ​​appena arrivata dal New Mexico, quindi cos'altro? Non posso dire con certezza se indossa un reggiseno, ma posso dire che ha grandi tette e stanno tremolando bene. E sì, era piuttosto brillo. Poi sento “Kaitlin questo è il nostro vicino, Dave. È stato di grande aiuto, dall'infarto e dall'ictus di tuo padre, non posso dirti quanto lo amo". L'ultimo pezzo mi ha dato un po' di sussulto, ma ho allungato la mano destra e ci siamo stretti la mano e poi lei si è avvicinata e mi ha abbracciato. “Dovrò mostrare il mio apprezzamento, in qualche modo. E mi scuso per essere ubriaco, ma odio davvero volare” mormorò. "Beh, questo è il solito metodo per affrontarlo" azzardo. Ho afferrato i bagagli mentre la giostra li ha portati in giro e siamo andati al parcheggio. Quando siamo arrivati ​​a casa di Karen e Don, ho scaricato i bagagli, li ho portati nella stanza di Katlin e mi sono scusato. Prima che potessi andarmene, sia Karen che Kaitlin mi hanno dato un completo abbraccio frontale e un leggero bacio sulle labbra. Kaitlin non indossava un reggiseno, ho deciso. Il mio cazzo stava iniziando a contrarsi... e me ne sono andato per la breve passeggiata fino a casa mia.

Era passata l'ora di andare a letto, quindi mi sono preparata per andare a letto. Dovevo andare a lavorare al mattino. Giovedì sera ho ricevuto una chiamata da Karen. Mi ha chiesto se sarei venuta a cena venerdì sera e avrei grigliato alcune T-bones, verso le 18:00. “Certo, una squadra di cavalli selvaggi non poteva tenermi lontano” risposi. Dopo il lavoro, sono andato in palestra come al solito e ho rivisto Megan. Devo parlare di nuovo con lei, e questa volta ho avuto il suo numero di telefono. Sembrava ancora più sexy dell'ultima volta. "Nummm" penso tra me e me. Le ho chiesto di andare in canoa sabato pomeriggio/sera seguita da una cena nel mio pub preferito. Ha accettato e sembrava entusiasta della canoa. Accidenti, avevo un appuntamento!

Venerdì sera ho saltato la palestra, mi sono fermato in un negozio di vini e ho comprato una bottiglia di Pinot Nero, poi sono tornato a casa per farmi una doccia, farmi la barba e cambiarmi, poi sono andato in strada da Karen. Kaitlin mi salutò alla porta, cosa che mi lasciò un po' alla sprovvista. Indossava sandali con plateau, pantaloncini bianchi fino a metà coscia e una canotta nera senza reggiseno e molte scollature, sembrava rilassata e attraente. Aveva i suoi lunghi capelli in un "French Roll" e sembrava molto diversa... e anche più bella, mettendo in mostra le gambe e le braccia ben abbronzate. Mi ha dato un abbraccio molto caldo, con le sue grandi tette premute sul mio petto e un bacio leggero sulle labbra che indugiava. "Dannazione!" Penso. "Penso che voglia scoparmi!" Le ho passato la bottiglia di vino, ho chiuso la porta con il braccio libero e sono entrata in cucina con il braccio destro intorno alla sua vita.

Karen è entrata in casa dal cortile e mi ha dato un bel abbraccio e un bacio sulle labbra. Indossava blue jeans aderenti e senza reggiseno, con un maglione di cashmere rosa chiaro, che non nascondeva affatto i capezzoli. Il maglione arrivava quasi in cima ai suoi jeans, ma non del tutto. Sembrava sexy e volevo scoparla di nuovo. "Devi far funzionare la griglia", ha detto. "Cos'è questo nella tua tasca posteriore?" mi chiese, con la mano sul mio culo. "Spazzolino!" Ho risposto con un sorriso. All'unisono, si guardarono e sorrisero. "Bene, andiamo a cucinare", ho detto, e sono uscito dalla porta sul retro per accendere il grill a gas. Kaitlin mi ha portato "qualcosa da sorseggiare mentre cucini", che si è rivelato essere un 7&7. Mi sfiorò leggermente mentre lo posava. Stava diventando un po' fresco, ei suoi capezzoli erano orgogliosi, spuntando attraverso il tessuto sottile della sua canotta nera. Ho allungato il mio braccio destro e Kaitlin si è avvicinata, ci siamo abbracciati forte e ci siamo baciati. "Grazie per essere così premuroso" abbiamo detto, quasi in perfetto coro. Stavo entrando per un bacio più forte, forse un leggero movimento con la lingua, quando ho sentito aprirsi la porta a zanzariera scorrevole. "Sono felice di vedere che voi due state andando d'accordo!" disse Karen, tirando fuori le bistecche alla fiorentina. Li ha passati a Kaitlin, che li ha poi portati alla griglia.

Abbiamo cenato nella sala da pranzo, dato che le giacche gialle erano una PITA. Il vino era ottimo, le bistecche perfette e ci siamo trovati benissimo. Ho mantenuto la conversazione principalmente su Kaitlin e sulla sua vita nel New Mexico. Dopo cena, sono scivolato in bagno, ho fatto la pipì e mi sono lavato i denti, poi sono tornato in cucina, dove stavano finendo di infilare i piatti nella lavatrice. Kaitlin si è scusata per andare in bagno per "rinfrescarsi", poi Karen è andata. Kaitlin mi abbracciò e mi diede un bel bacio bagnato con un po' di movimento della lingua. Potevo sentire Karen che veniva giù per il corridoio e Kaitlin aprì la bocca e mi spinse la lingua nella mia bocca. Karen si è appena avvicinata e si è unita a noi, mi ha dato un bacio bollente con molta lingua, poi si è girata verso Kaitlin e le ha dato lo stesso... un bacio bollente e fumante con molta azione della lingua. "Sarà divertente!" Ho pensato.

Non passò molto tempo prima che noi tre fossimo sul letto king-size di Karen, nudi. Entrambi erano senza reggiseno ed entrambi indossavano infradito di pizzo. Ci siamo spogliati tutti più o meno nello stesso istante. Kaitlin ha detto "Quindi, questo è il bel cazzo di cui ho sentito così tanto parlare!", e mi è caduto addosso. Mi lasciai cadere sul letto, con le gambe divaricate. Kaitlin si inginocchiò tra loro e iniziò a succhiarmi il cazzo, mentre Karen si accovacciò sulla mia faccia, infilandomi la sua figa calda e bagnata nel naso e nella lingua.
Kaitlin ha rapidamente bagnato il mio cazzo e si stava masturbando e sputando saliva su di esso. La mia lingua era impegnata a scivolare nel buco di Karen ogni volta che non stavo succhiando il suo grosso clitoride. Kaitlin stava davvero scendendo sul mio cazzo, costringendolo sempre più a fondo nella sua gola, finché non sbatté completamente. Emise un ringhio e lo pompò dentro e fuori, allungando la gola per adattarlo. Karen si è alzata dalla mia faccia e Kaitlin l'ha sostituita, spingendo la sua figa nuda in faccia ancora più forte di quanto avesse fatto sua madre. Karen mi ha dato un paio di spinte in gola e poi è salita sul mio cazzo. Un rapido tuffo, ed è stato sepolto nella sua fica fumante. Kaitlin era di fronte a sua madre e, mentre mi cavalcavano, si sono baciati alla francese molto profondamente, con un sacco di litigi linguistici e i loro grandi seni premuti insieme. Avevo una buona visuale del buco del culo di Kaitlin, ma per quanto ci provassi, non riuscivo a raggiungerlo con la lingua. Si spostò leggermente e la mia lingua svolazzò intorno al suo occhio di bue marrone, poi spinse leggermente verso l'interno. Sussultò e si premette sulla mia faccia, quasi soffocandomi. Le ho tirato giù i fianchi e ho infilato la mia lingua nella sua ruga forse un pollice. "Che modo di morire" ho pensato.

Karen si stava appoggiando molto indietro, strofinando vigorosamente il mio cazzo duro contro il suo punto G e strofinandosi il clitoride con le dita. Stava costruendo verso un orgasmo e sapevo che sarebbe stato enorme. Karen ha iniziato a ringhiare come la puma che è, e stava balbettando "oh cazzo, cazzo, oh cazzo, cazzo, cazzo, cazzo duro !!" Il suo orgasmo la colpì come una locomotiva; stava sgroppando e urlando e dondolando forte il bacino sul mio cazzo, e poi ha spruzzato su di me. È stato davvero sorprendente, e Kaitlin la stava abbracciando e baciandola finché non è crollata accanto a me sul letto. Kaitlin si è girata, è salita sul mio cazzo e mi ha cavalcato da "cowgirl", mentre le accarezzavo le tette e succhiavo i suoi capezzoli eretti. Karen, dopo aver recuperato un po' di forza, si è sdraiata su un fianco, facendosi coinvolgere ovunque poteva, massaggiandomi il petto, strofinandomi le palle o schiaffeggiando il culo di Katlin... qualunque cosa. Kaitlin si voltò e si sdraiò sopra di me nella posizione 69. Mi ha succhiato il cazzo mentre le leccavo la figa. A volte, Karen baciava Kaitlin, le strofinava il culo o le pizzicava i capezzoli, o il maggior numero di tre che poteva.

Ho dato a Kaitlin un leggero schiaffo sul culo, facendole segno di scendere. Si è inginocchiata e mi ha presentato il suo culo. Mi sono messo le ginocchia tra le sue e ho continuato a sbattere il mio grosso cazzo duro in profondità nella sua figa. Gemendo, ha detto "Voglio che mi fotti nel culo", ma l'ho ignorata la prima volta. Mi sono tirato fuori da lei e lei si è messa sulla schiena senza alcuna direzione, poi ha tirato su le gambe più in alto che poteva. Velocemente, mi sono messo tra le sue gambe, le ho dato un bacio profondo e ho immerso il mio cazzo nella sua figa. "Fottimi il culo" sibilò, ma io continuavo ad abusare della sua figa con il mio cazzo, tirandolo fuori e sbattendolo di nuovo dentro, forte e profondo. Il succo di fica le colava dalla fica e le scorreva nel culo. Di nuovo, mi ha chiesto di fotterle il culo e, alla fine, ho messo la testa del mio cazzo contro il suo buco del culo e ho spinto forte. È saltato fuori e ho iniziato a fare brevi spinte, aspettando che il suo stretto buco del culo si allenti. Tra un po', un po' fuori e di nuovo dentro.

Non stavamo davvero guadagnando molto terreno, fino a quando Karen non ha spruzzato del lubrificante liquido KY sulla nostra giunzione, e ho spinto il mio cazzo fino in fondo nel culo di Kaitlin in un altro colpo. Ha emesso un gemito e ha implorato "fanculo forte". Cosa che ho fatto. Karen era proprio lì, a baciarmi, accarezzarmi, schiaffeggiarmi il culo e accarezzarmi le palle. Mi sono chinato e ho dato a Karen un bacio alla francese molto bagnato con un sacco di lingua mentre le palpavo una delle sue grandi tette. Le mie palle si sono tirate su e ho sentito le pulsazioni nel mio cazzo mentre ho iniziato a venire. Ho tirato fuori il mio cazzo dal culo di Kaitlin e l'ho sollevato, sparando colpo dopo colpo di sperma denso sulla sua figa pelata. Ho iniziato a scendere su di lei, ma Karen mi ha spinto da parte e ha affondato la sua lingua direttamente nella fica fumante di Kaitlin, leccando tutto il pigiama e lo sperma che poteva, quindi ha bloccato le labbra su Kaitlin e ha condiviso i succhi. Sentendomi ignorato, sono andato in bagno a lavarmi il cazzo e mi sono lavato i denti. Karen e Kaitlin erano ancora in una seria presa sulle labbra quando sono tornato diversi minuti dopo. Tornai a letto, ci coprii con le coperte e ci addormentammo tutti fino al mattino. Non ho dormito molto bene, immagino in parte per non aver dormito con nessuno per un po', e in parte perché in vari momenti c'era qualche palpeggiamento in corso. “Vorrei abituarmi a questo”, ho pensato.

Sono tornato a casa verso mezzogiorno, dopo un'altra sessione di sesso a tre. Ricordo di aver fatto 69 anni sia con Karen che con Kaitlin, e ricordo anche che loro hanno fatto 69 anni, con me che scopavo chiunque fosse in cima in quel momento. Kaitlin e io abbiamo finito mentre Karen preparava la colazione. Stavamo andando al 69, con Kaitlin in cima e gola profonda del mio cazzo duro da 8 pollici. Le sue gambe erano larghe e io avevo le braccia intorno al suo culo, con due dita della mia mano sinistra nel suo culo e tre dita della mia mano destra nella sua figa e il mio pollice destro lavorava sul suo clitoride. Abbiamo raggiunto l'orgasmo nello stesso istante. Lei ha succhiato il mio cazzo e ha ingoiato il mio sperma. Kaitlin ha schizzato un po', nella mia bocca e sul mio viso. Siamo andati in bagno e ci siamo lavati un po', ci siamo lavati i denti, ci siamo vestiti e siamo andati in cucina a fare colazione, ci siamo seduti tutti e tre intorno al tavolo, più o meno come se fosse una colazione normale, e per niente come se avessimo fatto un'orgia la notte prima.

Dopo essere tornato a casa, mi sono fatto la doccia e ho chiamato Megan per parlare del nostro appuntamento, per definire i dettagli e per assicurarmi che indossasse abiti e scarpe appropriati... in canoa, hai la garanzia di bagnarti almeno i piedi, almeno. Mi ha dato il suo indirizzo e ho caricato la canoa sul mio camion. Speravo quasi che Megan non mi scopasse fino al secondo appuntamento...
_____________________________________________________________________________________________


Per favore, restate sintonizzati per il prossimo capitolo! Sono stato lento a portare a termine questo capitolo. Ho lavorato su un'altra storia e l'ho quasi completata, ma non ne ero soddisfatto e l'ho cancellata. Quindi, stavo lavorando a questo capitolo ed ero d'accordo quando si è interrotta la corrente. Non c'era vento o nevicava e nemmeno molto freddo, e sembrava che non ci fosse motivo. Forse qualcuno ha colpito un palo della corrente o qualcosa del genere. Ero molto scoraggiato, perché pensavo di aver perso il mio lavoro, ma WordPerfect aveva salvato il mio lavoro automaticamente. La SM non è affatto male, dopotutto! Kath

Storie simili

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

832 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

712 I più visti

Likes 0

L'incontro sexy

Sei seduto al bar di un hotel con indosso un bel vestito blu truccato e indossi una bella parrucca castana dai capelli lunghi sapendo che indossi un crogiolarsi con delle mutandine nere a volant sotto il vestito, ti senti un reggicalze sexy che regge delle calze a rete morbide e setose mentre liscia il tuo vestito mentre ti metti a tuo agio sul tuo sgabello da bar alto in pelle. Mi noti dall'altra parte del bar, sorridi, io ricambio e chiedo al barista di mandarti un drink con una chiave magnetica nella stanza 6969 con un biglietto che dice di portare il...

1.4K I più visti

Likes 0

Ritmo di The Rails

Siamo usciti dalla Union Station verso le 20:00. Nella canzone, il treno parte la mattina e arriva la sera. Immagino che le cose siano cambiate da quando Steve Goodman ha preso il treno e ha scritto la canzone. Potrei conviverci. Fin dalla prima volta che avevo sentito Arlo Guthrie cantare di The City of New Orleans, avrei voluto fare questo viaggio. Spesso, al lavoro o sotto la doccia, mi ritrovavo a canticchiare la melodia. Ora, in realtà ero sul treno leggendario, in viaggio da Chicago a New Orleans. Stavamo cambiando auto a Memphis, nel Tennessee verso le 6:30 del mattino, a...

1.3K I più visti

Likes 0

Sabato da sogno_(1)

Sabato da sogno…. Introduzione: Sono alto 6' 3; muscoloso dato che mi alleno 5 volte a settimana e ragionevolmente bello. Sono anche bisessuale. Adoro farmi leccare e scopare il culo con un dito, con un vibratore o preferibilmente con un cazzo vero. La mia ragazza sa tutto del mio lato bi ed è davvero eccitata all'idea di guardare me e un ragazzo che stiamo insieme mentre la facciamo godere. Questo è qualcosa che miriamo a fare nel prossimo futuro. La mia ragazza, Sarah, è alta 5' 6 pollici e molto magra, lunghi capelli castano scuro. Lei è la tipica ragazza fantasy...

411 I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.7K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.7K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

1.8K I più visti

Likes 1

Un mese fantastico

Da Pussycatspecialist Descrizioni dei personaggi Noemi: 18 anni Capelli lisci castano-rossicci Grandi seni 34C 5'6 con gambe lunghe e snelle e un culo tondo. Tom: 20 anni Capelli castani corti Muscolare 6'2 con un gallo da 9 pollici *** Ieri mattina i miei genitori hanno chiamato me e mio fratello Tom nella loro stanza. Cosa succede ragazzi? chiese Tom mentre noi due entriamo nella camera dei nostri genitori. Mentre mi guardavo intorno nella loro stanza, ho notato che avevano preparato le valigie sul letto accanto a loro. Sappiamo che è stato un po' improvviso, e ci dispiace, ma alcuni nostri amici...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.