College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

656Report
College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava.

"Distendersi. Jess abbaiò ad Adam mentre si grattava via un po' di sperma dal viso con l'indice e poi lo asciugava sul letto. Non aspettò una risposta mentre si chinava e succhiava il suo cazzo eretto in bocca.

Adam era un po' stordito dal suo improvviso desiderio di compiacerlo mentre prendeva le sue tenere palle in mano e ingoiava il suo cazzo con disinvoltura mentre si riposizionava sul letto. Lo prese in bocca in modo così aggressivo che quasi immediatamente dimenticò che era stata una tale stronza con lui non più di pochi minuti prima. Si lamentò mentre la sua ragazza pompava la testa sul suo cazzo mentre Samantha, Kelli e Jason guardavano.

Samantha, senza dire niente, strisciò sul letto per unirsi a lui. Appoggiò la testa vicino a quella di Jess e succhiò uno dei testicoli di Adam in bocca – era ancora dolorante per l'abuso precedente di Adam. È stato colto alla sprovvista mentre le due ragazze praticamente litigavano per il suo cazzo e le palle doloranti.

"Vuoi scoparlo?" Jess chiese retoricamente a Samantha, guardandola inginocchiarsi sul letto accanto alla testa di Adam e seppellire goffamente la testa nel suo inguine per succhiargli lo scroto.

Nessuna risposta era necessaria da nessuno dei due mentre Samantha si girava per montarlo nella posizione da cowgirl con entrambe le braccia magre completamente tese, le mani sul suo petto. Il suo cazzo scivolò senza sforzo nella sua figa adolescente calva mentre lei trovava rapidamente una posizione comoda sopra di lui. Adam poteva dire dallo sguardo nei suoi occhi che era ancora ubriaca mentre iniziava lentamente a cavalcarlo. Le sue braccia magre spinsero insieme i suoi grossi seni abbronzati mentre si appoggiava al suo petto e iniziava a rimbalzare su di lui. Ha accelerato e Adam poteva sentirla iniziare ad ansimare e gemere un po' mentre si spingeva dolcemente dentro di lei. Adam era ipnotizzato mentre la bella adolescente si pizzicava delicatamente il capezzolo con la mano destra mentre si stabilizzava sopra di lui con la sinistra. I suoi occhi erano chiusi mentre inarcava la schiena e si leccava leggermente le labbra morbide, completamente presa dal momento. Nessuno di loro se ne accorse mentre Jason si alzava per mettersi in piedi sul bordo del letto proprio dietro Samantha.

Sia Adam che Samantha rimasero un po' sorpresi quando Jason si spinse in avanti, mettendo tra sé e Adam l'adolescente magro e abbronzato. Jason rapidamente, e senza preavviso, fece scivolare il suo cazzo semi-eretto tra le sue chiappe, strofinando la testa duramente contro il suo ano recentemente deflorato. Samantha è stata presa dal momento, ma non ha combattuto mentre Jason ha forzato la testa del suo cazzo contro il suo buco del culo facendo piegare il suo cazzo mentre cercava di infilarsi nel suo culo. Si fermò il suo cazzo con la mano destra per dargli la rigidità di cui aveva bisogno per infilarsi nel suo buco stretto e scomparire in profondità nel suo culo, facendola scuotere e stringere Adam che era ancora a cavalcioni.

"Dio dannazione, fa male!" pianse Samantha, non suggerendo davvero che si fermasse mentre prendeva ogni centimetro di Jason.

Adam era ora supino, petto a petto con Samantha mentre Jason iniziava a spingersi in profondità dentro di lei. Adam poteva dire che doveva essere stato molto piacevole o molto doloroso mentre Samantha si stringeva ad Adam e gemeva ogni volta che Jason si spingeva ulteriormente dentro di lei. Adam sentì lo scroto di Jason urtare delicatamente contro il suo pene mentre penetravano in entrambi i buchi di Samantha.

Adam poteva sentire Jess e Kelli ridacchiare mentre iniziavano a sussurrare tra loro mentre si sedevano sul letto guardando Samantha che si prendeva il grosso cazzo nel culo. Adam non era sicuro di cosa stessero sussurrando e per lo più si era dimenticato di loro mentre si concentrava sul compito da svolgere.

Adam giacque sotto Samantha per un po' mentre Jason variava l'intensità delle sue spinte nella ragazza magra. Samantha iniziò a strillare ogni volta che Jason urtava il suo corpicino con il suo cazzo gigantesco.

"Come mai riesce a divertirsi tutto questo?" chiese Kelli con una voce comica e piagnucolosa mentre si aggrappava al braccio muscoloso di Jason, cercando di tirarlo via da Samantha. All'inizio la ignorò, continuando a scopare il culo di Samantha finché non iniziò a urlare, ancora stretta tra Adam. Adam sapeva esattamente quando Samantha ha iniziato a venire perché poteva sentire la sua figa iniziare a contrarsi intorno al suo cazzo immobile.

Jason riposa per un secondo con il suo grosso cazzo ancora pizzicato dal minuscolo buco di Samantha.

"Andiamo, forza! Tocca a noi!" Kelli piagnucolò, tirando di nuovo il braccio di Jason.

Sospirò, cercando di ricomporsi prima di obbligare la bambina e tirarsi fuori da Samantha, lasciando un buco aperto dove un tempo c'era il suo cazzo. Lasciò che Jess lo spingesse di schiena sul letto.

Samantha era ancora petto a petto con Adam, a cavalcioni su di lui, il suo buco del culo pulito ora sensibile e arricciato dopo che Jason era uscito rapidamente da lei. Kelli saltò velocemente giù dal letto e si posizionò direttamente dietro Samantha. Ha raggiunto e massaggiato delicatamente i suoi testicoli, il suo cazzo ancora in Samantha.

"Io e Jess sappiamo di cosa hai bisogno" Kelli affermò con calma prima di stringere improvvisamente le palle così forte che quasi vomitò. Ha urlato forte e ha cercato di mettersi a sedere, ma il peso di Samantha era sopra di lui e lui non sarebbe andato da nessuna parte velocemente. Ha iniziato a dimenarsi, il che ha solo fatto sì che Kelli lo stringesse più forte. Urlò ancora un po', rinunciando ora a cercare di sfuggire alla sua presa, ma invece cercò freneticamente di posizionarsi in modo che fosse meno doloroso.

“Siediti piccola figa. Strapperò queste piccole cose se non la smetti di dimenarti.” disse Kelli guardando Jess che sorrideva da un orecchio all'altro.

"Questo è divertente." Ha dichiarato.

Adam aveva ormai capito che questo era ciò di cui Kelli e Jess dovevano aver sussurrato. Si sentiva stupido per non essere andato via dopo che Jess gli aveva fatto questo prima.

"Penso che gli piaccia essere abusato" disse Jess, sorridendo a Kelli e poi a Samantha. "Non è vero, Adam??" chiese, chiaramente riuscendo a guardarlo dimenarsi. Adam non rispose, stava ancora spostando il corpo per alleviare un po' il dolore.

"HO DETTO, NON È CORRETTO?" ha abbaiato.

"S-ye-sì" balbettò, il dolore quasi insopportabile. Stava mentendo, ma sapeva che era l'unico modo per convincere Kelli ad allentare momentaneamente la presa.

“Ti piacerebbe vedere la tua ragazza scopare il grosso cazzo di Jason finché non è asciutto? ” ha detto, sottintendendo che c'era solo una risposta corretta.

"Ok! Ok! OK! Ok!" gridò, le sue parole in rapida successione mentre Kelli gli strizzava i testicoli ancora più forte. "Smettila, basta!" ha supplicato.

"Questa è una cazzata, Jess..." disse Samantha che era ancora a cavalcioni di Adam, i suoi grossi seni proprio in faccia. Pensò di andarsene, ma era segretamente troppo eccitata da tutto ciò che stava accadendo per convincersi che avrebbe dovuto farlo. Ha pensato che non avrebbe mai più potuto vedere o fare qualcosa di simile. Scivolò lentamente via da Adam, sentendosi dispiaciuta per lui, ma non volendo proprio aiutarlo – era come guardare un disastro ferroviario per lei – non riusciva a distogliere lo sguardo.

“Questa è una cazzata…” sussurrò Jason sottovoce, scrutando i tre piccoli adolescenti nudi, uno dei quali stringeva i testicoli di Adam. Era un po' a disagio per come le ragazze lo stavano trattando, ma non osava fermarlo: era troppo innamorato della perversione degli adolescenti nudi e ubriachi.

"Vedi questo cazzone, Adam?" Jess sogghignò, afferrando la base del grosso cazzo rasato di Jason mentre giaceva sul letto accanto a lei. “Ti lascerò guardare mentre mi infila questo dentro. Ti piacerebbe, vero?" chiese, lasciando che il grosso cazzo le svolazzasse in mano – era ancora semi-morbido.

Aspettò una risposta ma non ne ottenne una da Adam che stava cercando di non guardare.

"Beh, se non vuole QUELLO, allora forse dovremmo fargli succhiare il cazzo di Jason!" disse Kelli, guardando prima Adam e poi il grosso cazzo di Jason che si agitava nella mano di Jess.

“Wow. Non c'è modo." Jason sbottò: "Non è possibile che stia succedendo". Fu colto alla sprovvista dal suggerimento.

Guardò Adam, sentendosi un po' dispiaciuto per lui mentre Kelli controllava il suo corpo dai suoi testicoli. Doveva ammettere a se stesso che la natura insolita della situazione lo stava facendo eccitare. Pensò per un momento a come sarebbe stato avere un altro ragazzo che gli succhiava il cazzo, ma il pensiero fu fugace – sapeva che le ragazze stavano andando troppo oltre.

Jess stava ancora afferrando la base del grosso cazzo carnoso di Jason mentre si alzava sul letto e si accovacciava sopra di lui, quasi nella posizione da cowgirl al contrario ma accovacciata invece di inginocchiarsi. Ha usato la mano per guidare il pene semi-morbido di Jason nella sua figa stretta e bagnata. Anche il suo cazzo semi-eretto era più che sufficiente per riempirla mentre si infilava dentro di lei. Lei strillò di gioia mentre la sua figa scivolava lungo il lungo palo di Jason, facendo piegare un po' il suo pene a causa della sua morbidezza. Le sue piccole guance lisce e abbronzate poggiano sulla parte anteriore dei fianchi di Jason, dandogli una vista fantastica del suo bel didietro mentre affrontava Adam e Jess.

«Vieni qui, Adam. Faremo un gioco” disse Jess scherzosamente, ma con un sottofondo minaccioso.

Kelli aveva ancora i testicoli di Adam in mano e lo tirò goffamente sul bordo del letto. Ha facilmente piegato Adam in vita, la sua faccia proprio di fronte al grosso cazzo che è stato infilato nella figa della sua ragazza. Kelli ha dovuto rilasciare momentaneamente i suoi testicoli per posizionarsi dietro di lui, raggiungendo tra le sue gambe da dietro per afferrare una manciata di scroto proprio tra il suo pene e i suoi testicoli. Si inginocchiò dietro di lui mentre gli tirava forte lo scroto, sezionando i suoi testicoli rossi e teneri dal resto di lui.

"Ora Adam, farai TUTTO quello che diciamo, giusto?" chiese Kelli mentre gli dava una leggera pacca sulle palle.

Si contrasse, ancora dolorante, guardando solo i piedi.

"Leccami la figa" disse Jess, indicando la sua figa stretta e rasata che era avvolta intorno alla base del grosso pene di Jason.

C'era solo una piccola parte della sua figa visibile perché era tesa così strettamente intorno al cazzo gigante di Jason, appena sopra i suoi grandi testicoli pendenti. Se non fosse stato per la morsa di Kelli sulle sue palle, avrebbe potuto dirle di andare a farsi fottere, ma invece studiò rapidamente i genitali legati prima di sporgersi per leccarla. Con attenzione e gentilezza fece scorrere la sua lingua sul bordo delle sue labbra, facendo un cerchio in senso antiorario, molto attento a non toccare il cazzo di Jason con la sua lingua. Non era quello che aveva in mente la sua ragazza.

"Ho detto di leccarmi la figa, non l'ESTERNO della mia figa", ha detto, frustrata.

"Ma..." iniziò a dire, ma fu interrotto quando Kelli gli strinse i testicoli con la mano sinistra e lo schiaffeggiò forte con la destra, mandandogli dolore su e giù per l'intera lunghezza del suo corpo.

"Qui dentro" disse Jess, facendo scivolare il dito indice tra il cazzo semi-morbido di Jason e la sua figa adolescente allungata. Ha lavorato il dito sotto l'intero bordo del sigillo stretto alla base del grosso cazzo di Jason.

Adam non sapeva se fosse a causa del dolore accecante o della paura di ulteriori conseguenze, ma si sporse in avanti e fece scivolare immediatamente la lingua tra il cazzo carnoso di Jason e la splendida figa della sua ragazza.

"Questo è tutto!", Jess gemette, afferrando la parte posteriore della sua testa, tirandola dolcemente verso di lei e il grosso cazzo che la stava penetrando.

La lingua di Adam è stata schiacciata sulla parte inferiore carnosa del cazzo di Jason mentre penetrava nella sua ragazza. Il suo mento sfiorò accidentalmente lo scroto di Jason mentre faceva rotolare la lingua dentro di lei. Nessuno nella stanza ha detto una parola mentre guardavano lo spettacolo contorto svolgersi. Jess sollevò lentamente i fianchi da Jason facendo scivolare il suo grosso cazzo sulla lingua di Adam mentre cercava di tenerlo dentro o vicino alla sua figa. Si alzò lentamente e ripetutamente e si sedette sul cazzo di Jason mentre Adam continuava a dibattersi, cercando di non lasciare che la sua lingua sfiorasse il cazzo più del necessario. C'è voluto un po' per capire che stava davvero facendo di tutto, a meno di leccare su e giù il cazzo di Jason. Si fece un po' prendere dal panico, contemplando ciò che Kelli, Samantha, Jess e Jason dovevano pensare.

Il grosso cazzo carnoso di Jason si piegò mentre Jess si accovacciava lentamente su e giù su di esso. Jason aveva problemi a rimanere eretto perché era sborrato non più di 10 minuti fa. Jess si alzò di proposito facendo in modo che il suo cazzo quasi uscisse da lei - poi, senza preavviso, si appoggiò all'indietro mentre si accovacciava forte su di esso, facendo piegare il grosso cazzo prima che uscisse dalla sua figa e schiaffeggiasse Adam in faccia. Jess rise mentre guardava il suo ragazzo umiliato, i suoi testicoli erano stretti e la sua faccia ora proprio di fronte al cazzo carnoso.

"Sei sicuro che non possa succhiarti il ​​cazzo??" implorò Kelli, desiderosa di umiliare Adam in ogni modo possibile, non perché non le piacesse Adam, ma perché lo trovava perverso. Guardò Jason. "Farò in modo che ne valga la pena" disse, suonando il più sexy che poteva.

"Ti ho detto di no." disse Adam, severamente, suonando più fiducioso nella sua risposta di quanto non fosse in realtà.

Adam era più che un po' sollevato mentre se ne stava curvo con la faccia ancora tra le gambe di Jason, Kelli che ancora stringeva inesorabilmente i suoi testicoli.

"E le tue palle?" chiese eccitato Kelli a Jason, sperando che trovasse quel suggerimento più appetibile.

"Fanculo..." disse Jason, cedendo, stancandosi che lei chiedesse: "Se gli permetto di succhiarmi le palle, la smetterai di chiedermelo?"

"Dio mio! Sì!" Kelli strillò, quasi tremando per l'eccitazione mentre stringeva i testicoli di Adam e dava loro uno schiaffo leggero.

“L'hai sentito! Succhia quelle palle, piccolo frocio” disse Jess mentre fissava il suo ragazzo piagnucolante.

"No Jess... io non..." iniziò a dire Adam prima che Kelli gli facesse scoppiare i teneri testicoli con la sua stretta stretta.

Era quasi in lacrime mentre guardava il grosso cazzo di Jason ei testicoli glabri che pendevano sotto di esso come grosse biglie in un calzino.

"Succhierai quelle palle finché non ti dirò di smetterla." comandò Kelli. Stava stringendo i testicoli di Adam con la sinistra e si toccava la figa con la destra mentre era ancora accovacciata dietro di lui. Lo spinse verso Jason con la mano che stringeva i suoi testicoli mentre Jess sollevava il grosso cazzo in modo che Adam potesse avere un accesso più facile.

Adam sapeva di non avere scelta e respinse le lacrime di dolore e umiliazione mentre si avvicinava e succhiava lo scroto liscio in bocca, quasi ingurgitando la pelle mentre cercava di succhiare un testicolo. Succhiò prima il dado destro di Jason – era più grande di quanto pensasse e gli riempì la maggior parte della bocca mentre cercava di ingurgitare abbastanza scroto per soddisfare la sua ragazza.

Jess non era felice però. "Entrambi, piccola merda." disse, la sua mano destra ancora tenendo il cazzo carnoso di Jason mentre si accucciava su di lui.

Adam non era nemmeno sicuro di poter entrare entrambi in bocca. Allungò una mano e usò la mano destra per aiutarsi a mettere in bocca il testicolo sinistro di Jason, ma Jess lo schiaffeggiò via.

"Senza mani." Ha comandato.

Adam iniziò a piagnucolare, ma alla fine succhiò entrambe le palle in bocca, lottando per respirare mentre lo scroto gli riempiva tutta la bocca.

Jess lasciò cadere il cazzo di Jason dalla sua mano e schiaffeggiò il suo ragazzo sulla guancia, sul naso e sulla fronte mentre lui la guardava. Ha sbattuto il cazzo caldo e carnoso in faccia con il palmo della mano mentre si riposizionava su Jason.

"Questo è l'aspetto del cazzo di un uomo, Adam" disse mentre lo afferrava per la base e lo agitava davanti al suo viso prima di sollevarlo per sedersi su di esso. "Guardalo." Ha ordinato mentre faceva scivolare la grande testa del cazzo di Jason nell'ingresso della sua figa.

Adam guardò da pochi centimetri di distanza mentre la sua ragazza si sedeva verticalmente sul cazzo carnoso di Jason. Da vicino la differenza di dimensioni era sbalorditiva e quasi non riusciva a credere che il cazzo di Jason le entrasse dentro. Guardava, umiliato, succhiare i testicoli dell'uomo che stava penetrando la sua ragazza. La figa di Jess ha quasi toccato il labbro superiore di Adam mentre scivolava fino alla base del cazzo gigante.

In pochi secondi Jess gemeva e rimbalzava su e giù sul cazzo. Adam guardò i suoi succhi iniziare a gocciolare lungo l'asta liscia mentre la sua figa lo afferrava saldamente.

"Oh, è così fottutamente bello" gridò Jess, accelerando la velocità con cui rimbalzava su Jason. "Verrà in profondità nella mia piccola figa stretta" disse mentre sentiva Jason iniziare a gemere.

Adam ha dovuto guardare per quasi 5 minuti mentre la figa della sua ragazza veniva allungata dal grosso cazzo. Sembrava un'eternità per Adam mentre teneva i testicoli di Jason stretti in bocca.

Adam è riuscito a individuare il secondo in cui Jason ha iniziato a sborrare perché sentiva i suoi testicoli spasmi in bocca mentre pompavano sperma caldo sul suo grosso cazzo e nella sua ragazza.

Ci fu un momento di immobilità mentre Jess sedeva immobile sul grosso cazzo.

"Non osare muoverti." disse Jess ad Adam, ancora seduta completamente immobile sul grosso cazzo che le era appena venuto dentro. "Faremo un'altra partita". disse, sorridendo da un orecchio all'altro. "Puoi far uscire quelle palle dalla tua bocca non appena vieni." Lei disse. "Comprendere?"

Adam annuì, odiando la sua ragazza per avergli fatto questo, ma non aveva ancora capito la parte peggiore. Ha raggiunto la sua mano destra fino al proprio cazzo e ha iniziato a pomparlo, cercando di scendere il più velocemente possibile. Stava facendo fatica a rimanere eccitato con i testicoli di un altro uomo in bocca, ma quello stava per essere l'ultimo dei suoi problemi quando la sua ragazza si alzò improvvisamente dal grosso cazzo di Jason, facendo uscire tutto lo sperma di Jason e i succhi di Jess lei e sul viso di Adam. Lo sperma lattiginoso schizzò sul suo naso e sulle sue guance e rotolò lungo il suo viso fino ai bordi delle sue labbra che stavano ancora succhiando lo scroto di Jason.

Cercò di concentrarsi su qualcosa di diverso dallo sperma mentre succhiava i testicoli di Jason e si masturbava, alla fine sborrando sul pavimento mentre le tre ragazze guardavano.



-------LA FINE-------
La prossima storia riguarderà la vendetta di Adam.
Come vuoi che si vendichi?
A.) Ricatto
B.) Sesso violento / Bondage / Stupro
C.) Schiavo sessuale
D.) Altro (Specificare)

Lascia un commento o mandami un PM per votare!

Storie simili

La moglie vuole un altro bambino_ (1)

Questa è una storia di fantasia che coinvolge me, mia moglie e il suo patrigno Mia moglie, Nicole ed io siamo sposati da 7 anni e abbiamo tre figli meravigliosi. Viviamo in una città più piccola e la maggior parte delle persone qui sono amici intimi e molta famiglia. Quando è nato il nostro primo figlio, gli è stata diagnosticata una sindrome ed è stato allora che abbiamo scoperto che entrambi siamo portatori di un gene. Dopo che al nostro secondo figlio è stata diagnosticata la sindrome, quando ho deciso che avrei dovuto sottopormi a una vasectomia per evitare che altri...

675 I più visti

Likes 0

Rito di passaggio

Rito di passaggio Capitolo 1 Le gambe della sorella di Jimmy Smith erano gettate su ciascuna delle sue spalle mentre si spingeva con forza nel suo stretto tunnel. Guardando in basso, poteva vedere la schiuma bianca che ricopriva il suo cazzo e il morbido castano lanuginoso dei suoi peli pubici. L'aria si riempì dei suoni squishy del suo cazzo che martellava la sua succosa figa bagnata. I suoi piccoli seni volavano avanti e indietro. I suoi capelli castani lunghi fino alle spalle circondavano il suo viso sudato. I suoi occhi si fissarono su quelli di lui, la sua bocca aperta con...

575 I più visti

Likes 0

Fat Bastards violenta il mio culo - storia 4

Sapevo che The Fat Bastard sarebbe stato in giro oggi per riscuotere l'affitto e non sapevo cosa aspettarmi. Non avevo i soldi, quindi ero sicuro che avrebbe voluto scoparmi di nuovo, ma non sapevo cos'altro avrebbe potuto volere. La prima volta che è venuto, mi aveva appena scopato lui stesso, ma la seconda volta mi aveva dato anche a suo figlio. Questa sarebbe stata la terza volta e sospettavo che sia lui che suo figlio mi avrebbero voluto scopare di nuovo, ma non sapevo se sarebbe stato sufficiente per coprire l'affitto del mese. Ero sdraiato sul mio letto a leggere un...

317 I più visti

Likes 0

I segreti sporchi di Lindsay

Ohhhh! Ohhhh! Ohhhh! Lindsay è sempre in paradiso quando ha il suo dildo di vetro lungo preferito con il bordo a vortice che entra ed esce dalla sua piccola figa rosa. Torna a casa tutti i giorni e ne ha bisogno subito dopo una lunga giornata di lavoro. Il suo capo, il signor Franklin, la fa impazzire ogni giorno dove torna a casa e guida quel dildo dentro gemendo il suo nome desiderando che fosse il suo cazzo e la sua scrivania invece di quel dildo e quel cuscino. Adora strofinare il suo piccolo clitoride mentre pensa a lui che la...

260 I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

264 I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

219 I più visti

Likes 0

Mia moglie Maryanne - Cap. 3

Maryanne e io, e talvolta con il nostro amico John, abbiamo continuato settimana dopo settimana con il nostro gioco di Maryanne indossa il suo vestito sexy e visitiamo un bar locale. In realtà, siamo stati lontani dai bar troppo vicini a casa e da quelli in cui potevamo incontrare qualcuno dei miei colleghi. Non so come potrei affrontare le persone con cui ho lavorato scoprendo il nostro piccolo segreto. Sono sicuro che se fossimo scoperti la voce si sarebbe diffusa in tutto il posto di lavoro e ogni possibile futuro che avevo con l'azienda sarebbe finito. Tuttavia, non avevamo programmi per...

631 I più visti

Likes 0

Succhiare e deglutire_(1)

Era da molto che pensavo, come ci si sente a succhiare un ragazzo? Come sarebbe avere un vero cazzo che mi scivola su per il culo? Ho 39 anni e sono sposato e non ho mai avuto quel prurito nel modo corretto. Sicuramente mia moglie ha usato gli strap-on, ma non mi è mai sembrato abbastanza giusto. Dovevo scoprirlo, quindi ho iniziato la mia ricerca sugli incontri locali per uomini. Alla fine ho trovato un ragazzo che era Bi-Curioso e viveva in zona, per la sua privacy lo chiameremo David. David era un uomo dall'aspetto medio, come lo sono io, abbiamo...

623 I più visti

Likes 0

Fallout Quattro Futanari

Fallout Quattro Futanari Eccolo, Jalbert Brothers Disposal, ha detto Brand. Paige Carter, alta, snella, con gli occhi grigi e corti capelli biondi, strinse più forte il suo fucile automatico mentre guardava su per la collina, verso gli edifici sgangherati e frammentari e le pile di rottami. Guardò la sua squadra di predoni con uno sguardo dubbioso. Brand era in piedi con il binocolo fissato sul posto, il revolver calibro 44 nella fondina all'anca, quasi nascosto dall'armatura a punte che indossava. Era stoico e calmo, per la maggior parte; una dipendenza psicotica lo ha fatto esplodere di rabbia in alcune occasioni. Dietro...

584 I più visti

Likes 0

Eddie, la mamma del suo amico e Betty

June Cleaver era la mamma di due giovani uomini ben educati, Waldo di 20 anni e Theo di 19 anni. Era la tipica casalinga di periferia americana che amava suo marito Ward ed era sposata con lui da oltre 32 anni. La 53enne June era piena di seni di 40 gg, un culo grasso e rotondo ed era formosa. A 5 piedi 9 era un bicchiere d'acqua alto ed è per questo che il giovane Eddie Haskell, bramava la mamma del suo migliore amico. Eddie, 20 anni, aveva scoperto di recente l'ipnotismo e scoprì di essere davvero bravo in questo. Quindi...

307 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.