Capirlo (ripubblicare)

1.4KReport
Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost)
Di Kim
Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità

Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato "Lui pensava, lei pensava" che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento.

Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte un genitore ti fa sedere e lo spiega. Questa è la storia di come ho imparato molto di ciò che so sul sesso.

Era una calda giornata estiva quando avevo 11 anni. Mio fratello di 12 anni ed io eravamo due case in fondo alla strada a giocare a palla nel cortile sul retro con Eric che aveva anche lui 12 anni. Nel bel mezzo della partita, improvvisamente ha iniziato a piovere – forte! Eric ed io ci precipitammo in un capannone vicino mentre mio fratello correva in casa. Eric ed io ci asciugammo con un vecchio asciugamano appeso al muro e ci sedemmo ad aspettare che smettesse di piovere. Mi sono seduto su una cassa di plastica per il latte ed Eric si è seduto sul motore di un tosaerba.

Dopo una breve discussione sul tempo, Eric ha pensato: "Questa è una grande opportunità per sollevare l'argomento del sesso e forse avrò fortuna". Fu allora che mi chiese cosa sapevo del sesso. Ho pensato "Wow, non ho mai avuto una discussione sul sesso con un ragazzo, quindi parliamone per vedere dove porta". Gli ho detto che sapevo che per avere un bambino un uomo e una donna dovevano fare sesso. Poi ho ripetuto l'uovo incontra la storia dello sperma di 3° o 4° grado Sex Ed. Sapevo anche che le donne facevano gli ovuli, gli uomini facevano lo sperma e i due si incontravano dentro la donna. Quello che non sapevo era come lo sperma dell'uomo fosse entrato nella donna. Eric si è offerto volontario affinché lo sperma entrasse nella donna, un uomo doveva mettere il suo pene nella virgina di una donna. Ho pensato “OK, ho appena imparato qualcosa di importante. Mi chiedo come funzioni effettivamente?" Ho detto a Eric che mi ricordavo di aver sentito che la maggior parte delle persone lo faceva a letto nuda. Eric pensò "Sembra davvero interessata, andiamo avanti". Ha detto di aver sentito dire che era divertente e che si sentiva davvero bene. Ho convenuto che qualcosa del genere doveva essere vero perché quasi tutti rendevano il SESSO un grosso problema.

Stava ancora piovendo molto forte e noi saremmo rimasti lì ancora per un po'. Eric pensò "Sta andando bene, proviamo ad andare al passaggio successivo". Ha detto che tutti questi discorsi sul sesso gli avevano reso duro il pene e mi ha chiesto se volevo vederlo. Ho pensato "L'ultima volta che ho suonato ti mostrerò il mio se mi mostrerai il tuo è stato quando avevo 7 anni, ma non avevo mai visto un pene eretto". Essendo una persona curiosa ho detto OK. Eric si è tirato giù i pantaloncini ed era lì che il suo pene pre-pubertà sporgeva dritto. Era lungo circa 3 pollici e delle dimensioni del mio dito. Aveva una testa di colore rossastro all'estremità con un buco nel mezzo. Eric ha detto che il buco aveva due scopi: era lì che usciva la sua pipì e dove sarebbe uscito lo sperma dopo aver raggiunto la pubertà in un anno o due. Sotto la base era appeso un piccolo sacco con due noci grandi circa come biglie. Mi ha chiesto se volevo sentirlo, così l'ho fatto. La pelle era morbida ma il pene era sodo e rigido. Il sacco era molto rugoso ed espanso quando l'ho tirato. I suoi dadi sembravano molto sodi, ma si spostavano quando cercavo di sentirli. Dopo aver finito di ispezionare il suo "pacchetto", ha chiesto di vedere il mio.

Sapevo che sarebbe arrivato, quindi ho fatto uno spettacolo di calzoni corti e mutandine. Mi sono alzato e ho lasciato che guardasse la mia figa glabra. Mi sono girato un paio di volte e ho lasciato che mi guardasse da ogni angolazione. Pensò "Wow, questo potrebbe essere il mio giorno fortunato, lasciamo perdere!" Poi ha chiesto se poteva guardare dentro. Ho pensato "perché no", così mi sono tolto i pantaloncini e le mutandine, mi sono seduto sulla cassetta del latte e ho allargato le gambe. Ho allargato le labbra della mia figa con le dita mentre Eric si è chinato per guardarlo bene. Ha detto che non sembrava molto grande o molto profondo. Mi ha chiesto se avessi mai messo le dita nella mia figa. Ho pensato "Mi chiedo dove vuole portarlo adesso?" Ho detto che l'avevo provato una volta ma ho smesso dopo aver inserito un dito di circa un pollice perché faceva male. Mi ha chiesto quanto tempo fa ci avevo provato e ho detto almeno un anno fa e forse due. Ha detto di non preoccuparsi; Probabilmente ero cresciuto molto da allora.

Eric ha poi chiesto di vedere il mio seno. Sapevo che sarebbe arrivato anche lui, quindi gli ho detto che non c'era molto da vedere mentre sollevavo la maglietta per mostrargli i due grumi grandi come marshmallow che mi crescevano sul petto. Allungò una mano e fece scorrere le dita tutt'intorno a loro e poi solleticava i miei piccoli capezzoli. Erano molto sensibili e piccoli fulmini formicolanti iniziarono a irradiarsi in tutto il mio corpo. Ho pensato "Wow, mi piacciono questi nuovi sentimenti". Dopo un paio di minuti, Eric ha suggerito di vedere se potevamo "Fallo".

Ho deciso che ero disposto a provare ma non avevo idea di cosa fare. Si è scoperto che nemmeno Eric lo ha fatto. Abbiamo discusso di come potremmo farlo nello spazio molto piccolo disponibile nel capannone, Eric ha suggerito di provare a farlo in piedi. Eric era circa 6 pollici più alto di me, quindi ha dovuto accovacciarsi per allineare il suo pene con la mia figa. Ciò significava che le sue gambe dovevano essere all'esterno delle mie e che non potevo allargare molto le gambe. Quell'idea non ha funzionato. Poteva strofinare la testa del suo pene contro le labbra della mia figa ma non riusciva a farlo entrare. Non era abbastanza lungo!

Dopo un paio di minuti di frustrazione, ci siamo fermati e ci siamo seduti per trovare un modo migliore. Eric era seduto sulla cassetta del latte e mi ha suggerito di sedermi in grembo a lui. Ho pensato "Non ho intenzione di mettere il mio sedere nudo su quel grasso motore del tosaerba", quindi mi sono seduto in grembo con la schiena rivolta a lui. Potevo sentire il suo pene spingere contro il mio sedere ma non era affatto vicino alla mia apertura. Ho allargato le gambe e mi sono sporto in avanti. Ora potevo guardare in basso e vedere la testa del suo pene mentre si strofinava sulla mia figa ma continuava a non trovare la mia apertura. Mi sono abbassato e ho cercato di guidarlo verso la mia apertura ma non eravamo per niente coordinati e continuava a scivolare fuori. In quella posizione la mia figa non era abbastanza vicina al suo pene corto da permettergli di mettere più di metà della testa tra le mie labbra. Eric ha detto che era davvero bello e caldo. Mi sentivo sia eccitato che frustrato. Ero eccitato dalla sensazione di contatto da pelle nuda a pelle nuda e dalla stimolazione di un pene che mi sfregava tutt'intorno sul sedere. Ero frustrato dal fatto che non stessimo ancora "facendolo".

Dopo un po' mi è venuta un'idea e ho suggerito di cambiare posizione e di affrontarlo. Mi voltai e rimasi a cavalcioni su di lui mentre si appoggiava allo schienale della cassetta del latte. Ora potevamo entrambi vedere cosa stava succedendo. Poteva guidare il suo pene mentre tenevo aperte le labbra della mia figa. Mi sono dimenato finché non siamo stati allineati e la testa è stata proprio contro la mia apertura. "Pensavamo entrambi che avrebbe funzionato e ci siamo andati per quello". Ha cercato di sollevare i fianchi e spingere, ma non è successo molto. Avrebbe spinto e il mio corpo sarebbe stato sollevato di un pollice o giù di lì. Ho sentito molta pressione intorno/vicino/nella mia figa ma nessuna penetrazione. Il suo pene molto secco non sarebbe entrato nella mia figa altrettanto secca. Abbiamo continuato a provare per un minuto o due e poi siamo stati interrotti. La pioggia aveva quasi smesso e mio fratello stava urlando per noi dalla porta sul retro. Entrambi abbiamo pensato "Oh merda!"

Ci siamo rapidamente infilati i vestiti e abbiamo messo la testa fuori dalla porta. Mio fratello ha detto che dovremmo entrare perché la madre di Eric stava servendo bibite e patatine. La mia lezione di sesso era finita e avevo imparato molto ma nonostante i nostri migliori sforzi ero ancora vergine.

Storie simili

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

832 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

712 I più visti

Likes 0

L'incontro sexy

Sei seduto al bar di un hotel con indosso un bel vestito blu truccato e indossi una bella parrucca castana dai capelli lunghi sapendo che indossi un crogiolarsi con delle mutandine nere a volant sotto il vestito, ti senti un reggicalze sexy che regge delle calze a rete morbide e setose mentre liscia il tuo vestito mentre ti metti a tuo agio sul tuo sgabello da bar alto in pelle. Mi noti dall'altra parte del bar, sorridi, io ricambio e chiedo al barista di mandarti un drink con una chiave magnetica nella stanza 6969 con un biglietto che dice di portare il...

1.4K I più visti

Likes 0

Ritmo di The Rails

Siamo usciti dalla Union Station verso le 20:00. Nella canzone, il treno parte la mattina e arriva la sera. Immagino che le cose siano cambiate da quando Steve Goodman ha preso il treno e ha scritto la canzone. Potrei conviverci. Fin dalla prima volta che avevo sentito Arlo Guthrie cantare di The City of New Orleans, avrei voluto fare questo viaggio. Spesso, al lavoro o sotto la doccia, mi ritrovavo a canticchiare la melodia. Ora, in realtà ero sul treno leggendario, in viaggio da Chicago a New Orleans. Stavamo cambiando auto a Memphis, nel Tennessee verso le 6:30 del mattino, a...

1.3K I più visti

Likes 0

Sabato da sogno_(1)

Sabato da sogno…. Introduzione: Sono alto 6' 3; muscoloso dato che mi alleno 5 volte a settimana e ragionevolmente bello. Sono anche bisessuale. Adoro farmi leccare e scopare il culo con un dito, con un vibratore o preferibilmente con un cazzo vero. La mia ragazza sa tutto del mio lato bi ed è davvero eccitata all'idea di guardare me e un ragazzo che stiamo insieme mentre la facciamo godere. Questo è qualcosa che miriamo a fare nel prossimo futuro. La mia ragazza, Sarah, è alta 5' 6 pollici e molto magra, lunghi capelli castano scuro. Lei è la tipica ragazza fantasy...

411 I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.7K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.7K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

1.8K I più visti

Likes 1

Un mese fantastico

Da Pussycatspecialist Descrizioni dei personaggi Noemi: 18 anni Capelli lisci castano-rossicci Grandi seni 34C 5'6 con gambe lunghe e snelle e un culo tondo. Tom: 20 anni Capelli castani corti Muscolare 6'2 con un gallo da 9 pollici *** Ieri mattina i miei genitori hanno chiamato me e mio fratello Tom nella loro stanza. Cosa succede ragazzi? chiese Tom mentre noi due entriamo nella camera dei nostri genitori. Mentre mi guardavo intorno nella loro stanza, ho notato che avevano preparato le valigie sul letto accanto a loro. Sappiamo che è stato un po' improvviso, e ci dispiace, ma alcuni nostri amici...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.