Stuprato! di Pep Parte 1

904Report
Stuprato! di Pep Parte 1

Ho sentito il dolore prima che potessi protestare contro la circonferenza che sentivo premere contro il mio buco della figa. All'inizio pensavo di sognare. Mi sono sdraiato lì congelato, sullo stomaco mentre sentivo la mia figa allungarsi oltre la sua capacità. Colpi brevi e veloci, ognuno che mi squarcia il buco, ogni volta che la cosa enorme è andata più in profondità. L'ho sentito ristagnare contro la mia cervice, provocando ogni volta un dolore acuto nel profondo dell'intestino. La mia figa gocciola sangue e precum dal martellamento del cazzo mostruoso. Mi dimenai per scappare correndo sul letto. Poi l'ho sentito! Un paio di denti aguzzi affondarono profondamente nella mia schiena tenendomi fermo. L'odore dell'alito di cane permeava l'aria. Sentii la pelliccia strofinarmi contro la schiena mentre lanciavo un urlo gorgogliante. Sono stato violentato. Da un cane. Non potevo crederci.
“ahhhhhh. Pep tacco ragazzo. Sono riuscito a denti stretti. Questo comando sembrava solo eccitarlo. Affondò i denti più a fondo nella mia schiena e batté più forte. Il dolore era insopportabile. Sembrava che l'enorme cazzo mostruoso stesse diventando più grande e la mia schiena era in fiamme. Allungando il mio buco più ampio, strappando l'apertura. La stanza inizia a girare.
“Argggggg. Per favore, calpesta Pep ”ho pianto. Pep ha pompato più forte che poteva mentre emetteva un ululato penetrante mentre esplodeva nel profondo del mio grembo. Sborra mista a sangue è sgorgata dalla mia figa spingendo fuori il cazzo raggrinzito di Peps. L'oscurità mi ha consumato mentre svenivo!
Cinque ore dopo
"Superfreak, Superfreak superfreaky now", ha cantato di nuovo il mio cellulare per la centesima volta di seguito. La mia figa era in fiamme e le mie lenzuola erano insanguinate. Strappando il telefono dal comodino, lo squillo si fermò.
Bom bum bum bum. “Dai adesso, prima il telefono ora la porta, non posso. “
"Superfreak, Superfreak, superfreak adesso"
"Sì" sbuffai
“Gianni, dove sei? Ho bussato alla porta negli ultimi 20 minuti. Te l'avevo detto che sarei arrivato entro le 20:00. chiese Mike.
“Mi dispiace, ho avuto una giornata lunga e mi sono addormentato. Mike vengo ad aprire la porta ma non me la sento più di uscire.
“Va bene piccola. Magari possiamo guardare un film e bere qualche bicchiere di vino. Vieni ad aprire la porta.
Scendendo dal letto, Pep si alzò e iniziò a ringhiare. Abbaiava ogni volta che cercavo di farlo passare zoppicando fuori dalla stanza.
“Dai Pep, tacco. Devo aprire la porta. “
Pep si alzò sulle zampe posteriori e provò a saltarmi sulla gamba mentre gli passavo accanto. Potevo sentire il viscido cazzo bagnato scivolare fuori dal suo fodero mentre si masturbava.
"Ragazzo down"
Boom Boom boom. "Sto arrivando" dissi spingendo Pep di lato e accelerando verso la porta d'ingresso. Ho aperto la porta sentendomi un po' spaventata dal comportamento di Peps.
Immagino che tu possa dire che è colpa mia se all'improvviso si comporta come se fossi la sua schiava del sesso. Vedi, mi piace guardare i porno e masturbarmi. Più eccentrico è il porno, meglio è. Alcuni giorni mi masturbo tre o quattro volte al giorno e non sono ancora soddisfatto. Navigo in chat e siti di incontri e partecipo a un sacco di sesso telefonico. Mike non conosce questo lato di me. Non capirebbe. A volte, se ho bevuto troppo, devo mandare Mike a casa, non posso farglielo scoprire e fare sesso con un me ubriaco rivelerebbe sicuramente più del previsto. Mike pensa che la cosa più selvaggia che ho fatto sessualmente sia stata ricevere sesso orale in macchina. Shiiiiit, questa è probabilmente una delle cose più docili che ho fatto. Gli piace "convincermi" a fare cose come leccargli il culo e succhiargli le palle. Se solo sapesse, potrei insegnargli una cosa o due” pensai
"Ehi piccola, un penny per i tuoi pensieri" disse Mike irrompendo nei miei pensieri.
"Niente ha fatto solo un brutto sogno, tutto qui"
"Di cosa, e perché zoppichi?"
Ho subito tentato di raddrizzare la mia andatura. "Il mio piede si è addormentato." Ho mentito.
"Ruff, ruff ruff." Pep abbaiò e balzò in piedi, leccando la faccia di Mike.
“Ehi ragazzone. Come sta il mio ragazzone? Stai tenendo la mamma al sicuro come ti ho insegnato? La mamma ti ha dato del burro di arachidi oggi?" chiese Mike accarezzando la testa di Pep. Vedi, Pep era un regalo di Mike. Il Great Dane mescolato con un Cane Corso. aveva solo pochi mesi ed era alto quanto la mia vita e pesava più di 100 libbre, anche se era alto solo quanto la parte inferiore delle cosce di Mike. Quando Pep si è alzato sulle due zampe posteriori, era più alto di me. Ama il burro di arachidi e di solito è un cucciolo molto giocherellone. Mike lo aveva addestrato a fondo, insegnandogli molti comandi diversi. Di solito obbediva ai miei comandi, ma oggi era diverso. Lui e Mike hanno questo strano tipo di comunicazione. Mike potrebbe annuire con la testa e Pep si muoverà ovunque abbia bisogno di lui. Non funziona per me.
“Sì, gli ho dato il burro di arachidi oggi, perché sei preoccupato? Non è che lo accompagnerai quando è il momento di far uscire quella merda funky. Gli avvolsi le braccia intorno al collo e gli infilai la lingua in bocca.
"Interessante" disse Mike dopo avermi succhiato la lingua e fatto roteare la sua lingua intorno ai confini della mia bocca. Era quasi come se stesse assaggiando la mia bocca! "Cosa stavi mangiando?"
“Eh? Niente. Mi sono appena svegliato, non mi sono ancora lavato i denti, scusa.
"Giusto. Beh, io vado in cucina a prepararci la cena, mentre tu vai a farti una doccia e mettiti comodo” disse Mike con uno strano sorrisetto. "Dai Pep, andiamo a parlare con un uomo mentre la regina si agghinda." Disse portando Pep fino in cucina con lui.
Accidenti. Corsi in camera mia, ad ogni passo il dolore esplodeva tra le mie gambe. “Pep mi ha davvero fatto impazzire! Non lo farò mai più” mormorai pensando agli eventi che hanno portato Pep a violentarmi.
Prima di oggi
……….Strofinandomi la figa avanti e indietro con tutta la mano, di tanto in tanto intingevo il dito medio nel buco. Ho continuato a guardare la densa bellezza color cioccolato "Raven Zamone" aprire le sue grasse labbra nere mirtillo, rivelando l'interno rosa caldo. Allungando le labbra, il piccolo buco scuro si aprì come un bocciolo di rosa in una giornata di sole. Il pastore tedesco è apparso sullo schermo e ha immerso la sua lunga lingua direttamente nel suo tunnel di zucchero filato. Iniziò a far scorrere la lingua dentro e fuori mentre Raven Zamone inarcava la schiena e cavalcava la lingua del cane, strofinando i fianchi contro di essa. Questa merda mi ha lasciato senza fiato! Sembrava sorpresa quanto me dalla decisione del cane di unirsi alla sua sessione di masturbazione. Il suo viso ha rivelato la sua situazione interiore tra giusto e sbagliato nel momento in cui ha sentito il respiro caldo sulla sua fica. Gettando rapidamente al vento la prudenza, si dimenò contro la lingua del cane finché la sua schiena non si inarcò, gli occhi le rotearono dietro la testa e il suo corpo ebbe uno spasmo, mentre orgasmi multipli le attraversavano il corpo. Il cane ha fatto scivolare la lingua fuori dalla figa della ragazza e ha iniziato a leccare lo sperma che colava dalle sue labbra nere.
"Che cazzo?" Ho spinto due dita più in profondità che potevano mentre guardavo lo schermo del computer. La mia figa era fradicia. Ho piegato le dita in avanti e ho premuto contro il mio punto g.
"Oh merda………………………………….ahh, ahh oh mio dio" ho praticamente urlato mentre spostavo i fianchi in avanti per incontrare il ritmo dell'attacco al mio punto G e indietro per incontrare il pressione del mio pollice sul mio clitoride. Come a un segnale, Pep si alzò da sotto il letto guardandomi incuriosito con le orecchie all'indietro e la coda sollevata.
Schiaffo, schiaffo, schiaffo. Ho schiaffeggiato forte la mia figa bagnata. "Oh merda, ahh, ahh oh merda" gemetti attraverso il respiro affannoso. Pep si avvicinò e annusò, soffiando il suo respiro caldo sul mio clitoride prima di sedersi e guardare.
"Oh merda Pep, fallo di nuovo" sbuffai, spingendo i fianchi in avanti. La mia figa zampillava. Pep ha continuato a guardare.
Schiaffo schiaffo schiaffo. Ho schiaffeggiato di nuovo forte la mia figa. E di nuovo Pep ha fatto scivolare il naso lungo la mia figa, prima di soffiarci sopra il fiato, poi si è seduto di nuovo. Ho tirato il mio clitoride e l'ho stretto forte. La mia figa ha iniziato a contrarsi contro le dita che attaccavano il mio punto g.
“Fanculo Pep che era sexy! Sto ancora venendo. Ma non è quello che sto cercando Pep. Ho bisogno di quello grande. Quello che inizia dalle mie dita dei piedi. “ Borbottai mentre continuavo a massaggiarmi il clitoride. Pep ha iniziato ad annusare la mia figa. Mi ha annusato il culo.
“ Proviamo qualcosa Pep. Vedi, voglio che la mia figa sia mangiata e dato che ti piace così tanto questo burro di arachidi, mi chiedo se lo strofino sulla mia figa, lo leccheresti via.
Afferrando il barattolo dal tavolino, ho spalmato la pasta densa come burro sulle mie labbra e soprattutto intorno al mio clitoride! "Qui ragazzo, vuoi una sorpresa" ho fatto le fusa mentre continuavo a spalmare il burro di arachidi. Inizialmente esitante, Pep si alzò e iniziò ad annusare il burro. Dopo alcuni agonizzanti minuti di annusata, Pep ha tirato fuori la sua lunga lingua e ha iniziato a leccare il mio buco della figa come se conoscesse l'ordine e stesse salvando il clitoride per ultimo…………………………………………… ……………stay tuned per la seconda parte

Storie simili

È nel nostro sangue

È nel sangue Sono bisnonno, nonno e padre in una linea di discendenti. Hai sentito la canzone I'm My Own Grandpa? La mia sigla dovrebbe essere qualcosa su Sono il mio peggior nemico. Adesso sono un uomo anziano e guardo indietro alla tempesta di merda genetica che ho creato e mi chiedo perché le mie figlie, nipoti e pronipoti mi lascino vivere senza almeno castrarmi. L'ultima volta che sono stato accusato di reato sessuale, stupro legale avevo settantadue anni. Sono passati tre anni e non potrò mai più usare quella difesa. Non contesti il ​​fatto che il tuo sperma sia stato...

612 I più visti

Likes 0

Cresta di cristallo 2

Mi sono svegliato presto, prima del sole. Laura si era girata durante la notte e guardava lontano da me. Potevo sentire il freddo sul viso e, nella penombra del crepuscolo, potevo distinguere il mio respiro, era così freddo. Misi i piedi sul pavimento freddo della cabina, mi misi l'accappatoio sulla schiena e mi diressi in soggiorno per riaccendere il fuoco. Alcuni bastoncini di legno, un pezzo di giornale accartocciato e un po' di soffio sui carboni fecero presto il fuoco a ruggire e scoppiettare. Mi diressi verso la cucina e mi resi conto che la corrente era ancora interrotta. Così ho...

404 I più visti

Likes 0

Sorpresa a 3 vie

Ero già a letto da un paio d’ore quando le lenzuola si agitarono e il materasso si mosse leggermente. Mi svegliai abbastanza per spostarmi e fare spazio quando sentii i suoi capelli cadere sulla mia spalla nuda e il suo respiro avvicinarsi al mio orecchio. Si strofinò contro il mio collo mentre si spostava nel letto dietro di me. La sua mano morbida e calda iniziò sulla mia spalla e accarezzò un percorso tortuoso lungo il mio braccio, attorno al mio petto e attraverso il mio stomaco. Non c'erano dubbi che volesse iniziare qualcosa, e ancor meno dubbi che l'avrei accontentata...

164 I più visti

Likes 0

AGGIORNAMENTO E SCUSE AI LETTORI SI PREGA DI LEGGERE!!

Aggiornamento rapido: attualmente a partire da giovedì 1 agosto 2013 alle 7:14 vorrei informare i miei lettori che riscriverò i capitoli 2 e 3. saranno molto più dettagliati e più lunghi ci sono anche scene che saranno importanti alla storia in seguito. i capitoli dovrebbero essere finiti al massimo entro la fine di oggi, ma molto probabilmente verranno rilasciati prima. il quarto capitolo sarà scritto subito dopo le parole e anche pubblicato. Vorrei anche scusarmi per la qualità del mio lavoro, non sono stati nemmeno all'altezza dei miei standard in quanto una delle mie prime storie mai scritte l'ho preceduta per...

1.9K I più visti

Likes 1

Sogno di compleanno

Buonanotte, ragazzi, e grazie ancora per i fantastici regali. Va bene, mamma... e possiamo dire che stai invecchiando visto che vai a letto così presto. Non sono vecchio, ragazzini... ho appena avuto una giornata molto lunga e ho bisogno di dormire. Certo, mamma, qualunque cosa tu dica e i tuoi figli scoppiano a ridere mentre esci dal soggiorno e torni in camera da letto. Ti chiudi e chiudi a chiave la porta dietro di te, poi ti spogli. Una doccia veloce, pensi, e poi te ne andrai per un po' di sonno tanto necessario. Sorridi tra te stesso mentre pensi a...

1.8K I più visti

Likes 0

I segreti sporchi di Lindsay

Ohhhh! Ohhhh! Ohhhh! Lindsay è sempre in paradiso quando ha il suo dildo di vetro lungo preferito con il bordo a vortice che entra ed esce dalla sua piccola figa rosa. Torna a casa tutti i giorni e ne ha bisogno subito dopo una lunga giornata di lavoro. Il suo capo, il signor Franklin, la fa impazzire ogni giorno dove torna a casa e guida quel dildo dentro gemendo il suo nome desiderando che fosse il suo cazzo e la sua scrivania invece di quel dildo e quel cuscino. Adora strofinare il suo piccolo clitoride mentre pensa a lui che la...

1.4K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.4K I più visti

Likes 0

L'amica di mamma Dot, episodio 17

Mike, il secondo marito di Jamie, uscì in retromarcia dal vialetto. Sorrise e salutò mentre si allontanava. Lui ei loro due figli, Brandon e John, sarebbero stati via per il lungo fine settimana di vacanza. Jamie è tornata a casa, un po' triste perché sarebbe stata lontana dal suo uomo per i prossimi due giorni. Ma sapeva che non c'era modo di andare con lui a casa dei suoi genitori. Quindi, fece un respiro profondo e si convinse che tre giorni senza marito le avrebbero concesso il tempo di portare a termine il suo lavoro. Le avrebbe anche concesso il tempo...

933 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

834 I più visti

Likes 0

La signora Milk ha bisogno di un tuttofare

Jan aveva una grande casa in collina e dal suo divorzio qualcuno ha dovuto tenere il passo con la proprietà. Ha trovato un tuttofare e gli ha fatto fare dei lavori in giardino nel pomeriggio mentre lei faceva il suo lavoro d'ufficio. L'elenco dei suoi compiti era stato lasciato fuori nella cassetta delle lettere e il suo cappello a tesa larga lo nascondeva da qualsiasi sguardo indiscreto fuori dalla finestra. Era ancora sconosciuto e invisibile in senso fisico. Mentre si avvicinava il crepuscolo, lui stava finendo di fare giardinaggio e lei lo vide fermarsi di sotto. L'ora stabilita era arrivata e...

828 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.