MILF nell'armadio

82Report
MILF nell'armadio

Shelly Wright ha sempre organizzato le migliori feste in casa per sole donne il fine settimana prima del Superbowl come una sorta di ricompensa speciale per tutte le donne che avrebbero avuto così tanto lavoro da fare per ognuna delle loro grandi feste di calcio la settimana successiva. La notte era ancora piuttosto giovane, ma Heidi decise che i suoi piani mattutini sarebbero stati probabilmente più difficili da mantenere se avesse continuato a socializzare e bere con i suoi colleghi di lavoro. Lasciare presto la casa dei suoi colleghi allevierebbe anche la quantità di dolore che avrebbe ricevuto da suo marito, Jason, per la prossima settimana o giù di lì per essere rimasta fuori fino a tardi e festeggiare senza di lui.

Shelly era una graziosa padrona di casa e cercò febbrilmente di convincere la sua amica e ospite a restare per il vero divertimento, ma non si oppose con troppa forza alla partenza anticipata perché Heidi le aveva detto che voleva sgattaiolare fuori inosservata se possibile ed evitare tutte le domande. La mano di Heidi cadde comodamente in quella di Shelly mentre i due parlavano e si fecero strada tra le altre donne verso il grande armadio dei cappotti per prendere la sciarpa e il cappotto che Heidi era arrivata indossando.

Heidi vestiva sempre la più raffinata di tutte le donne. Quella sera aveva indossato un bel paio di décolleté nere vellutate con la sua minigonna nera corta preferita e una camicetta di maglia attillata e dal taglio basso sotto il suo blazer sexy che rivelava una generosa quantità della sua abbondante scollatura. Shelly si è complimentata ancora una volta con Heidi per quanto fosse bella mentre apriva la porta della cabina armadio e salutava la sua amica prima di tornare alla sua festa.

Proprio mentre si separavano, ma prima che Shelly si allontanasse, sussurrò piano all'orecchio di Heidi e le diede una leggera spinta. "Stai attento là dentro, tesoro." Ha avvertito scherzosamente. "È lì che si nascondono le spogliarelliste."

Prima che Heidi potesse rispondere, la porta si chiuse dietro di lei e si ritrovò immersa nell'oscurità totale. Cercò alla cieca un interruttore della luce per trovare il suo cappotto, ma era così nervosa o eccitata che tutto ciò a cui riusciva a pensare era se ciò che Shelly le aveva detto fosse uno scherzo. Si voltò per tornare verso la porta e si imbatté in quello che sembrava un uomo muscoloso molto ben fatto. Congelata e incapace di dire una parola, rimase semplicemente contro l'uomo per un momento imbarazzante che sembrò un'eternità.

Le mani dello sconosciuto alto avevano afferrato la vita sottile di Heidi quando lei gli era andata a sbattere goffamente contro e l'aveva tenuta proprio dove si trovava. "Oh." L'uomo parlò con un sussurro sommesso e sicuro. "Questa deve essere una di quelle possibilità che capita una volta nella vita di scopare in privato un perfetto sconosciuto nella completa oscurità di cui la maggior parte delle persone legge solo."

Heidi balbettava, fingendo di essere inorridita, ma prima che potesse parlare sentì un altro uomo muoversi contro di lei da dietro e stringere delicatamente i suoi fianchi contro di lei, mentre le sue mani afferravano strettamente ciascuno dei suoi seni ansimanti e tiravano il suo corpicino contro il suo. Heidi deglutì a fatica ei suoi capezzoli balzarono immediatamente sull'attenti nella morsa eccitante del secondo sconosciuto.

L'uomo alto e forte davanti a lei le fece scivolare dolcemente la gonna sui fianchi e la baciò profondamente sulla bocca senza dire una parola. Il cuore di Heidi batteva forte per l'eccitazione e il nervosismo. La sensazione di impotenza le diede una breve scusa per lasciare che la seduzione continuasse, un momento abbastanza lungo da permettere alla sua mente di percorrere un sentiero che scartava la sua capacità di pensare razionalmente. La sua bocca si aprì di piacere e le sfuggì un lieve stridio. Non era mai stata con più di una persona alla volta, ma ci aveva sempre fantasticato. C'era il pericolo di essere catturata da tutti i suoi amici. Era proibito perché era sposata. Tutte le ragioni che sembravano dirle che era sbagliato prima l'hanno solo eccitata di più una volta dentro quell'armadio.

Heidi poteva sentire i suoi succhi fluire in un modo che non aveva fatto da quando era un'adolescente. Questo sconosciuto baciava così bene che quasi si dimenticò dell'uomo dietro di lei finché non sentì il suo cazzo grosso e palpitante premere contro il suo sedere nudo. Ha iniziato a sentirsi svenire era così eccitata.

"Vuoi scopare, vero?" L'uomo di fronte a lei sussurrò mentre le sue labbra si staccavano dalle sue.

"Sì." Era tutto ciò che Heidi riusciva a raccogliere e si sentiva così fortemente riguardo alla risposta, lo ripeté. "Sì." Ha detto di nuovo.

La cosa successiva che sentì le tolse il respiro per un momento. "Dio mio!" Esclamò mentre il cazzo più grande che avesse mai sentito scivolava dolcemente così in profondità dentro di lei che sembrava che il suo stomaco fosse spinto contro il suo petto. "Oh sì, voglio scopare!" Disse, cercando di contenere la sua eccitazione in un sussurro.

L'uomo davanti ad Heidi fece un passo indietro e la trascinò con sé, piegandola in vita. "Succhialo." Sussurrò dolcemente, afferrandole saldamente i capelli con entrambe le mani.

Heidi non ha esitato a eseguire l'ordine dello sconosciuto. Amava sentirsi dire cosa fare e adorava succhiare cazzi. La sua bocca trovò rapidamente la testa spessa e gonfia del suo cazzo duro e osseo e lo ingoiò rumorosamente dentro. Heidi ha provato più che poteva a concentrarsi sul fare un bel pompino allo sconosciuto, ma era impegnata a farsi scopare da un cazzo che sembrava quasi il doppio più lungo e probabilmente anche il doppio più spesso. Ogni volta che i suoi fianchi spingevano quell'arnese muscoloso nella sua figa calda e stretta, lei non poteva fare a meno di ansimare per il dolore più pieno di piacere che avesse mai provato.

Le spinte da dietro sono iniziate lente e lunghe e gradualmente si sono stabilizzate in un ritmo rapido e regolare che ha fatto rimbalzare la bocca affamata di Heidi dentro e fuori dal cazzo di fronte a lei altrettanto dolcemente. Gli sconosciuti si sussurravano l'un l'altro per tutto il tempo su quanto fosse sexy Heidi e davano costantemente ordini su come succhiare o scopare i loro cazzi.

Heidi poteva sentire il grosso cazzo dentro di lei che le tendeva i muscoli ogni volta che pulsava dentro di lei e sapeva anche attraverso il silenzio che stava per raggiungere l'orgasmo. Avrebbe voluto pregarlo, ma aveva la bocca troppo piena per parlare.

"Oh, CAZZO!" L'omone sussurrò più piano che poté e riempì Heidi con un generoso flusso del suo sperma caldo e virile. "Ugh." Disse, spremendo un altro colpo. "Uffa, sì!" Grugnì di nuovo. "Amico, quella figa è calda." Disse, facendo scivolare fuori da lei il suo enorme membro e facendo un passo indietro.

Heidi cadde in ginocchio per lo sfinimento, ma la sua bocca continuò a scivolare dentro e fuori dall'asta spessa venosa dell'altro sconosciuto proprio dietro la sua mano bagnata di bava che lo strattonava selvaggiamente. La sua esperienza le diceva che quando le sue mani si stringevano, la ricompensa era vicina e lei seppellì il suo cazzo nella sua gola il più possibile, lasciandolo sparare il suo carico giù per la sua pipa. Lo tenne dentro di sé finché il suo corpo non si rilassò e poi gli succhiò il cazzo.

Ci volle un momento perché il sangue e l'adrenalina smettessero di correre così in fretta, ma una volta che lo fecero Heidi si alzò, si ricompose e raggiunse il punto in cui aveva posato il cappotto prima. Lo indossò rapidamente e scivolò con cautela inosservata dalla festa.


Una volta in macchina, Heidi ha acceso la plafoniera e ha cercato di nascondere l'aspetto fottuto che aveva ora. Le sue mutandine erano inzuppate di sperma ei suoi capelli erano un disastro. Ha cercato un pezzo di gomma per nascondere l'odore del sesso dal suo alito, ma non ne aveva in macchina. Decise che avrebbe usato la scusa di doversi alzare così presto il giorno dopo per fare la doccia la sera, sperando che questo avrebbe soddisfatto la curiosità del marito.

Era solo un breve tragitto in auto da casa sua a casa di Shelly, quindi Heidi era a casa quasi subito dopo essere andata via. Entrare nel garage le fece battere il cuore ancora più forte di quando era entrata nell'armadio. Il rimorso avrebbe dovuto insorgere, ma era stato così eccitante, così spontaneo e così inaspettato che tutto ciò che poteva fare era rivivere tutto nella sua mente e si ritrovò ancora estremamente eccitata.

Ero seduto al tavolo della cucina quando la mia bellissima moglie entrò dalla porta. Mi alzai e la salutai con un abbraccio. "Wow, piccola." Ho detto: "Stai benissimo, ti sei divertito?" chiesi innocentemente.

"Bella festa." Heidi me l'ha detto. "Sono tornato a casa presto perché domani devo alzarmi così presto." Disse, cercando inutilmente di non sembrare esausta.

Eravamo sposati da quindici anni e posso dirti che fino a questa notte non ero mai stato più eccitato da lei. Le presi i capelli con forza nella mia mano e la baciai profondamente. "Bambino." Ho detto: "Ho voluto scoparti tutto il giorno".

All'inizio ha cercato di resistere e sapevo che stava cercando di uscirne, ma le ho tirato forte la gonna e le è caduta a terra intorno alle caviglie e io sono caduta a terra con essa, seppellendo il viso nel suo viso forte e sexy. , figa appena scopata. L'ho divorata lì, abbassandola lentamente sul pavimento e ascoltando le urla di piacere che gridavano mentre il suo primo orgasmo della notte tremava selvaggiamente attraverso il suo corpo totalmente eccitato. L'ho risucchiata delicatamente dall'alto, facendo attenzione a non portarla oltre quel punto di sensibilità. Quando finalmente il suo corpo smise di tremare, mi alzai e le diedi un dolce bacio sulla bocca.

"Non vuoi venire piccola?" Chiese, continuando a stringersi forte il seno nella mano.

Ho lasciato scivolare il mio cazzo nella sua figa e le ho sussurrato piano nell'orecchio. "Tesoro, mi hai succhiato nell'armadio a casa di Shelly." ho confessato. “Ma verrò di nuovo.

Storie simili

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

961 I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

784 I più visti

Likes 0

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

768 I più visti

Likes 0

Fantasia realizzata

FANTASIA REALIZZATA Stava soffrendo. Se l'è meritata. Era stata sciocca, i suoi desideri avevano annebbiato il suo buon senso e l'avevano portata ad agire impulsivamente. Lo aveva incontrato online e anche se fin dall'inizio il suo istinto le diceva che poteva essere pericoloso, ma quando le ha descritto come l'avrebbe usata ha eccitato il suo desiderio masochista e lei non ha potuto resistere alla tentazione. Quindi era andata dove lui le aveva detto e poi aveva fatto quello che lui le aveva detto di fare. “Quando arriverai lì vedrai un furgone nero. Apri le porte posteriori, sali, chiudi le porte. Sul...

784 I più visti

Likes 0

La nuova vita di Aria Pt3

Aria Mi sono svegliato con un sussulto tra le braccia di mio padre. Cosa c'è che non va, Aria? mi chiese preoccupato. Solo un sogno 'strano', immagino. Sudavo e tremavo. Il re deve averlo notato. “Sei venuto mentre stavi dormendo. Sei venuto spesso in questi ultimi due giorni.» Mi prese tra le sue braccia e mi tenne stretta. Nel momento in cui sono tornato tra le sue braccia ho iniziato ad avvolgere il mio corpo intorno al suo, cercando di più. Papà, per favore, ho supplicato. Assolutamente sì, Aria. Detto questo, iniziò a baciarmi e mi adagiò sulla schiena, stritolandomi. I...

788 I più visti

Likes 0

Succhiare e deglutire_(1)

Era da molto che pensavo, come ci si sente a succhiare un ragazzo? Come sarebbe avere un vero cazzo che mi scivola su per il culo? Ho 39 anni e sono sposato e non ho mai avuto quel prurito nel modo corretto. Sicuramente mia moglie ha usato gli strap-on, ma non mi è mai sembrato abbastanza giusto. Dovevo scoprirlo, quindi ho iniziato la mia ricerca sugli incontri locali per uomini. Alla fine ho trovato un ragazzo che era Bi-Curioso e viveva in zona, per la sua privacy lo chiameremo David. David era un uomo dall'aspetto medio, come lo sono io, abbiamo...

758 I più visti

Likes 0

Fallout Quattro Futanari

Fallout Quattro Futanari Eccolo, Jalbert Brothers Disposal, ha detto Brand. Paige Carter, alta, snella, con gli occhi grigi e corti capelli biondi, strinse più forte il suo fucile automatico mentre guardava su per la collina, verso gli edifici sgangherati e frammentari e le pile di rottami. Guardò la sua squadra di predoni con uno sguardo dubbioso. Brand era in piedi con il binocolo fissato sul posto, il revolver calibro 44 nella fondina all'anca, quasi nascosto dall'armatura a punte che indossava. Era stoico e calmo, per la maggior parte; una dipendenza psicotica lo ha fatto esplodere di rabbia in alcune occasioni. Dietro...

705 I più visti

Likes 1

La mia nuova passione

La mia nuova passione Racconto di Night_Walkerx5 __________________________ I videogiochi sono sempre stati una passione nella mia giovane vita. Non quei giochi sportivi, dove fai sempre la stessa cosa ed è divertente solo quando giochi con gli amici. No... intendo giochi di avventura, giochi horror, giochi di ruolo... quelli che raccontano una storia. Una storia in cui interpreti il ​​​​personaggio principale. Probabilmente ho vissuto più avventure di chiunque altro nella mia scuola. Ho visto così tanti giochi sottovalutati con trame e gameplay meravigliosi. Mi chiamo Ashley, sto per compiere 13 anni. In termini di aspetto fisico, non c'è molto da guardare...

672 I più visti

Likes 0

Zack e John

Zachary ha aspettato con impazienza l'arrivo della sua nuova babysitter. Ha sempre fatto scherzi alla nuova babysitter per sbarazzarsene. Aveva già 13 anni e credeva di potersi prendere cura di se stesso, ma i suoi genitori non glielo permettevano e lo trattavano come un bambino. Ding Dong! Zachary, vieni qui per incontrare la babysitter, disse sua madre. Zackary scese le scale aspettando di vedere un'anziana signora entrare dalla porta, ma si sbagliava. Un'anziana signora non è entrata dalla porta, ma un adolescente sì. Zachary, questo è John. disse la mamma di Timmy. Vive in fondo alla strada e ha detto che...

650 I più visti

Likes 0

Troppo perfetto per lasciar perdere [Capitolo due]

In seguito ci addormentammo entrambi per un paio d'ore. Mi sono svegliato e lei era ancora lì a dormire accanto a me. Rimasi lì a fissare il soffitto per alcuni minuti, sentendomi come se fossi entrato in una realtà alternativa in cui tutte le mie sporche fantasie da vecchio si erano appena avverate. Lo ammetto, anch'io mi sentivo un sacco di merda, ma mi ha praticamente saltato le ossa. Cosa avrei dovuto fare? Era fumante, e io sono solo un uomo dopo tutto. Passarono alcuni minuti prima che si svegliasse. La guardai intensamente mentre batteva il pisolino pomeridiano dai suoi occhi...

664 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.