Troppo perfetto per lasciar perdere [Capitolo due]

540Report
Troppo perfetto per lasciar perdere [Capitolo due]

In seguito ci addormentammo entrambi per un paio d'ore. Mi sono svegliato e lei era ancora lì a dormire accanto a me. Rimasi lì a fissare il soffitto per alcuni minuti, sentendomi come se fossi entrato in una realtà alternativa in cui tutte le mie sporche fantasie da vecchio si erano appena avverate. Lo ammetto, anch'io mi sentivo un sacco di merda, ma mi ha praticamente saltato le ossa. Cosa avrei dovuto fare? Era fumante, e io sono solo un uomo dopo tutto. Passarono alcuni minuti prima che si svegliasse. La guardai intensamente mentre batteva il pisolino pomeridiano dai suoi occhi lussuriosi. Dopo un po' di allungamento e sbadiglio, si è nascosta vicino a me, appoggiando la testa sul mio petto, e muovendo lentamente la mano sotto la coperta lungo il mio petto, lo stomaco, e fermandosi per prendere una salda presa sul mio cazzo semiduro. Gli diede alcuni colpi giocosi prima di guardarmi innocentemente.

"Jack?"

"Sì?"

"Posso succhiarlo di nuovo per favore?"

"Vorrei davvero che tu lo facessi."

Detto questo, si è insinuata sotto la coperta. Ha iniziato a stuzzicarmi la testa del cazzo con la lingua, prima di inghiottirlo nella sua bocca calda e vellutata. Mi ha succhiato forte e lentamente, ma l'ha preso quasi tutto in una volta. Ha iniziato a succhiare più velocemente, muovendo la testa sulla mia carne, facendo roteare sapientemente la lingua ad ogni colpo verso l'alto. Dio, è stato fantastico. Mi chiedevo come facesse un 16enne a dare la testa in quel modo. Quanto era stata ribelle mentre viveva con suo padre? Probabilmente ci avrei pensato di più, ma ha iniziato a giocare con le mie palle e tutto ciò su cui potevo davvero concentrarmi era la piccola ninfa sotto le coperte che mi succhiava. L'ho quasi soffiato proprio lì in gola alla piccola troia, ma si è fermata. Sophie mi sorrise.

"Vuoi per favore scopare la mia piccola figa ora con questo grosso cazzo grasso? Voglio sentirmi dentro di me così male, e sono così bagnato per te, Jack."

Senza una parola di risposta, posai teneramente le mani su entrambi i lati del suo bel viso, tirandola su verso di me, e baciai le sue labbra imbronciate. Scivolò lungo il mio albero lentamente. La sua figa era scivolosa e stretta intorno alla mia rabbia. Si è seduta dritta su di me e si è dondolata lentamente, gemendo in modo seducente mentre le pizzicavo i capezzoli. L'ho presa per la vita e le ho fatto prendere tutto. È venuta, i suoi succhi sgorgavano dalle mie palle gonfie, mentre gridava di piacere.

"Mmmmm... Ohhh.. cazzo fammi prendere quel grosso cazzo grasso, piccola! Ohhh è così profondo, Jack, cazzo è così bello!"

"Sì, prendila puttana! Uhhhn, accidenti, è una fottuta figa dolce!"

Ho spostato le mie mani dalla sua vita al suo culetto rotondo da adolescente, godendomi semplicemente la sensazione della sua giovane figa che rimbalza sulla mia verga. Mi sono ricordata di quanto fosse caldo il suo piccolo buco del culo rosa prima, e volevo vederlo di nuovo, quindi l'ho sollevata come niente e l'ho girata sul mio cazzo. Non ha saltato un colpo e mi ha fottuto come un matto mentre le infilavo delicatamente il pollice nel culo incredibilmente stretto. Lanciò un urlo di piacere, dimenando il culo, come per implorarmi di andare più a fondo. Ho obbligato spingendolo fino in fondo nella seconda nocca, mandandola oltre il limite a due orgasmi tremanti, schiena contro schiena. Questo mi ha spinto oltre il limite e, pochi istanti dopo, stavo sparando il mio carico nelle profondità del suo buco da adolescente con spasmi.

Questa tendenza è continuata per il resto della notte e per i due giorni successivi prima che Julia tornasse a casa. Il giorno in cui sarebbe dovuta tornare, Sophie ed io eravamo appena lavate, nude, e stavamo perlustrando gli armadietti della cucina alla ricerca di tutto ciò che sembrava buono, quando Julia ci ha chiamato per dirci che stava appena salendo in macchina e che sarebbe tornata a casa tra 30 minuti. minuti. Mentre continuava a parlare di tutte le cose che voleva fare nei suoi cinque giorni liberi, Sophie saltò sul bancone di fronte a me. Aprì le gambe, rivelando la sua figa irresistibile e succhiandosi il dito in modo seducente prima di scoparsi proprio di fronte a me. Mi sono sforzato di ascoltare quello che stava succedendo Julia, ma il mio cazzo era duro come una roccia e non ho resistito. Ho speronato il mio cazzo nella piccola figa di Sophie e l'ho scopata lentamente, continuando la mia conversazione con sua madre e cercando di sembrare normale. Ho dovuto coprire la bocca di Sophie mentre mi veniva addosso duramente. Alla fine Julia mi ha lasciato andare, affermando che ora era a soli 20 minuti di distanza. Ho riattaccato, ho emesso un ringhio viscerale e ho iniziato a pugnalare violentemente la fica perfetta di sua figlia. È venuta altre due volte prima di saltare giù dal bancone e prendere il mio sperma su tutto il viso. Ci siamo affrettati a vestirci con pochi secondi a disposizione prima che Julia varcasse la porta d'ingresso.

Il suo essere a casa era un serio controllo della realtà. Ogni volta che mi guardava mi chiedevo se sapesse quanti carichi ho sparato a sua figlia nei tre giorni in cui se n'era andata. Il senso di colpa iniziò a prendere il sopravvento su di me, e continuava a sorprendermi a fissare il vuoto, a riflettere su quello che avevo fatto. Mi chiedeva se c'era qualcosa che non andava e io davo la colpa allo stress dovuto alla gestione dell'attività.

Era comprensiva, per fortuna. Ho dovuto scoparla, perché se non l'avessi fatto avrebbe saputo davvero che qualcosa non andava. Adesso era diverso. Mi era davvero piaciuta solo una settimana prima, ma ora non potevo rompere un dado senza chiudere gli occhi e immaginare il giovane corpo caldo di Sophie che prendeva il mio cazzo. Ciò ha aggravato il senso di colpa. Sophie stava cercando di farmi impazzire, girando per casa in bikini o in uno dei suoi abiti da troia. Volevo che Julia se ne andasse solo per pochi minuti in modo da poter di nuovo fare a modo mio con sua figlia troia. Al quarto giorno ero diventato completamente pazzo. Dovevo parlare con qualcuno, ma non sapevo di chi potevo fidarmi per una questione del genere.

Ho deciso di andare a trovare il mio migliore amico Tim. Lui ed io eravamo migliori amici fin dalle scuole medie. Quindi ho pensato che, anche se poteva non capire perché aveva una figlia dell'età di Sophie, potevo almeno farlo sapere a qualcuno che mi conosceva abbastanza bene. Avevo più di 20 foto sporche nel mio telefono che Sophie mi aveva mandato negli ultimi giorni così potevo mostrargli che piccola ninfa era, nel caso non mi credesse.

Tim mi ha prestato la sua totale attenzione come ho confessato. Non ho avuto una reazione che fosse nulla di simile a quello che mi aspettavo. Quando ebbi finito, rise, forte.

"Credi che sia divertente?

"Beh.. forse un po'."

"Quindi non pensi che io sia una persona orribile? Voglio dire, cosa faresti nella mia situazione?"

"Jack, sono stato nella tua situazione. Capisco perfettamente."

"Cosa? Hai tradito Marianne?"

"Siamo sposati da 17 anni, Jack. Sono solo un uomo.. come hai detto tu.."

"Allora, chi?"

Si sedette allo schienale della sua sedia. Uno sguardo serio gli passò sul viso mentre giocherellava nervosamente con la penna a inchiostro.

"Okay, te lo dirò, ma cerca di mantenere una mente aperta. È Kayla."

Ero a terra. Il mio migliore amico non mi ha giudicato duramente perché si era scopato sua figlia!

"Non è quello che pensi", ha continuato. "Ricordi la notte del ballo di fine anno? Marianne e io abbiamo litigato e lei se n'è andata con Barry Silverman."

"Sì, mi ricordo, continua.."

"Hanno scopato sul sedile posteriore della sua macchina quella notte. Il giorno dopo abbiamo fatto pace, e poi qualche settimana dopo..."

Tutto ha iniziato a fare clic. Tim e Marianne erano entrambi bassi di statura. Entrambi avevano i capelli castani, ma Kayla... era più alta di entrambi, e aveva i capelli rossi... proprio come Barry Silverman. Ora ero semplicemente senza parole.

"È la mia figliastra, Jack. È ancora sbagliato, ma... io sono solo un uomo."

"Non posso crederci!"

"La sto scopando da un paio di mesi. Kayla e la sua migliore amica, Shelly."

"Lo sa Marianne?"

"Non ufficialmente, ma pensiamo che sospetti qualcosa."

"Incredibile.", dissi inespressivo. Ero completamente sotto shock.

"Kayla e Shelly sono davvero di sopra in questo momento. Vuoi venire con me a salutarmi?"

"Ummm.. non lo so, Tim.."

"Vieni. Stai andando", disse dirigendosi verso la porta del suo ufficio a casa.

Mi sono alzato, l'ho seguito su per le scale e nel corridoio dove ho sentito i suoni smorzati delle ragazze adolescenti. Bussò.

"Entra, papà!", gridò Kayla dall'altra parte della porta.

Quello che ho visto dopo, non lo dimenticherò mai. C'era Kayla di 16 anni distesa nuda sul suo letto, mentre Shelly si sdraiava tra le sue gambe, baciandosi e succhiando il clitoride.

"Oh! Jack! Ih ih! Piacere di vederti", disse Kayla con genuina eccitazione.

Tim era a solo un paio di metri dalle ragazze mentre entrambi guardavamo la scena che si svolgeva davanti a noi. Kayla era lunga e alta. Circa 5'10'' e 125 libbre. Aveva i capelli ondulati rosso scuro che le arrivavano fino al culo, la pelle cremosa e un paio di tette meravigliose. Erano leggermente più grandi di quelli di Sophie, perfettamente rotondi, con capezzoli piccoli, sbarazzini, color pesca. Mentre si alzavano per convergere su di noi, ho dato un'occhiata migliore a Shelly. Era molto più bassa di Kayla, con una corporatura minuscola. Era un knockout. Le sue tette erano piccole, ma sembravano sode e deliziose. Aveva lunghi capelli neri corvini e un'abbronzatura color oliva intenso senza segni dell'abbronzatura. Il mio cazzo stava per scoppiare solo a guardarli entrambi. Kayla si inginocchiò e iniziò a succhiare il cazzo di Tim, e Shelly sorrise quando venne verso di me e iniziò a togliermi cintura e pantaloni. Ho allungato una mano e ho afferrato una delle sue tette, e lei ha emesso un debole gemito mentre i miei pantaloni sono caduti a terra. Lei sussultò.

"Wow. Non ne ho mai visto uno così grande prima!", esclamò di gioia. "Guarda, Kayla, è enorme!"

Kayla gli diede un'occhiata e i suoi occhi si spalancarono, ma continuò a succhiare il cazzo di Tim con passione. Shelly si inginocchiò e mi diede la suzione della mia vita. Le sono quasi sceso in gola, ma si è fermata appena in tempo. A questo punto, Tim aveva Kayla chinata sul letto e si stava scopando la figa da dietro. Gemeva continuamente. Shelly mi condusse al letto accanto a Kayla e allargò le gambe, mostrando la sua bella figa. Ci sono tuffato a capofitto prima. La sua figa era bellissima, avvolta strettamente da due labbra abbronzate, leggermente gonfie, luccicanti e glabre. Li ho separati quel tanto che basta per lingua il suo minuscolo clitoride rosa, e ho iniziato a volteggiare via. Aveva un sapore così fottutamente buono e mentre sondavo il suo buco della figa cremosa da adolescente, mi chiedevo se sarei stato in grado di infilarci il mio cazzo senza ferirla.

Ora, Kayla stava cavalcando Tim al contrario e rimbalzava come una donna selvaggia sul suo cazzo. Mi sono alzato e ho guardato dall'alto la piccola troia, distesa sulla schiena di fronte a me. La sua mano aveva preso il posto della mia lingua e si strofinò in modo seducente il clitoride.

"Mmmh, per favore fottimi, Jack,,, ho bisogno del tuo grosso cazzo in me..."

Come potrei rifiutare? Ho messo il mio cazzo sulla sua fessura e ho iniziato a strofinarlo lentamente su e giù per tutta la sua lunghezza, mentre gemeva dolcemente, le sue gambe avvolte intorno a me, mentre cercava di tirarmi dentro di sé. Ho spinto lentamente la testa del mio cazzo nella sua figa rosa gocciolante. Era così stretto, e lei sussultò mentre lo spingevo ancora più dentro di lei. Una volta toccato il fondo, c'erano ancora 2 pollici buoni che non potevo entrare, ma è stato fantastico. Il suo piccolo buco del cazzo da adolescente era allungato al massimo attorno alla mia rigidità, e si contorceva attorno al mio cazzo mentre si strofinava il clitoride. Ho iniziato ad accarezzarlo dentro e fuori, all'inizio lentamente, assaporando il modo in cui la sua figa sembrava come se stesse cercando di succhiare lo sperma dalle mie palle, poi ho aumentato la mia velocità, scopandola sempre più forte, praticamente cercando di distruggerla con ciascuno ictus.

"Oh cazzo!.. Oh cazzo sì! Scopami con quel grosso cazzo di cazzo! Strappa la mia piccola figa adolescente con esso! .... Ohhh cazzo ... Uhhnn.. Sto per cuuuuummmm..."

È venuta duramente su tutto il mio cazzo. Era difficile spingerlo dentro mentre sgorgava e urlava, e si irrigidiva con il suo orgasmo. Proprio in quel momento, ho sentito Tim ringhiare. Avevo quasi dimenticato per un momento che esistesse. Aveva appena scaricato il suo sperma su tutto lo scaffale perfetto di Kayla ed era crollato sul letto. Ho continuato a scopare Shelly, prendendola in braccio con il mio cazzo ancora dentro di lei e picchiandola in piedi. È venuta di nuovo, quasi zoppicando tra le mie braccia. Kayla è uscita dal bagno, dove è andata a lavare via lo sperma del suo patrigno, e si è sdraiata sul letto nel punto in cui era stata sdraiata Shelly. Ho preso Shelly dal mio cazzo e l'ho messa sopra Kayla in modo che le loro belle fighe adolescenti fossero perfettamente allineate. Ho delicatamente infilato la mia erezione furiosa nella figa incredibilmente calda di Karla. Rimase senza fiato mentre toccavo il fondo dentro di lei ed è arrivata quasi istantaneamente quando ho iniziato a scoparla. Tim si era alzato ed era venuto da noi, e Shelly ora stava succhiando il suo albero appiccicoso. Ho scopato Kayla per un po', godendomi la sensazione della sua fica adolescente vellutata e stretta avvolta intorno a me, e poi sono tornata a Shelly. Entrambi sembravano e si sentivano così fantastici. Stavo per venire presto, ma non riuscivo a decidere.

Tim, sussultato di piacere mentre Shelly gli mungeva magistralmente l'osso, mi scambiai avanti e indietro, sbattendo il mio cazzo in entrambi i buchi a caso.

"Cum in Kayla, Jack," disse Tim, la sua voce un sussurro grugnito. "Sto per venire in gola a questa troia.."

L'ho rimesso in Shelly ancora una volta e le ho strofinato il clitoride finché non è tornata su tutto il mio cazzo, quindi l'ho ricacciato nella figa soffocante di Kayla. Subito dopo che Tim ha iniziato a sparare il suo secondo carico in gola a Shelly, ho scaricato il mio sperma in profondità nella fica convulsa della sua figliastra di 16 anni.

"Ohhh cazzo! Lo sento! Sento il tuo sperma riempire le mie puusssyyy... oh mio dio... cazzo yeaaah!"

È stata la cosa più eccitante che mi sia mai capitata. Due adolescenti stupende e corpose accatastate l'una sull'altra, a mia completa disposizione. Sapevo che era sbagliato, ma non potevo proprio farne a meno.

Dopo tutto questo, le ragazze hanno ripulito il loro pasticcio, unendosi per farmi il pompino della mia vita. Kayla titty mi ha scopato il cazzo con le sue sode tette adolescenti e hanno condiviso il mio carico con un bacio appassionato tra di loro.

Più tardi, io e Tim ci siamo seduti nel suo ufficio. Gli ho espresso la mia colpa e gli ho chiesto come l'avesse affrontata. Ha detto che l'ha superato. Si vive solo una volta, e queste piccole ninfe stavano solo chiedendo l'elemosina, ed è meglio che sprecare una figa così bella e giovane con ragazzi inesperti e brufolosi. Abbiamo finito i nostri drink e mentre stavo uscendo dalla porta, Tim e Kayla mi hanno fermato.

"Faremo un pigiama party questo fine settimana, Jack.." Kayla ridacchiò.

"Sì, perché non porti Sophie? Kayla sta portando la sua nuova amica, Lori, e ci divertiremo tutti." disse Tim con una strizzatina d'occhio e un'ultima pacca sulla schiena.

Per tutto il tragitto verso casa, ho iniziato a sentirmi meglio con tutto. Non è che stessi manipolando queste ragazze, lo volevano. Quindi, stavo per dare loro quello che volevano ed entrambi ne abbiamo beneficiato. Non è un grosso problema... a patto che nessuna delle nostre mogli lo venga a sapere, comunque.

Quando ho varcato la porta di casa mia, tutto era tranquillo. Sophie si era addormentata sul divano e ho cercato di stare attenta a non disturbarla, ma si è svegliata mentre stavo passando.

"Jack?" Disse assonnata: "Che ore sono?"

"È tardi, tesoro, torna a dormire."

"Ti stavo aspettando per tornare a casa.."

"Non stasera, Soph... non quando tua madre è in casa. Abbiamo passato tutto questo."

"Oh, lo so, devo solo dirti una cosa..."

Mi sono seduto accanto a lei e lei mi ha lanciato un'occhiata seria.

"Jack, stasera sono andato a guardare i bambini del vicino per un po', e quando sono tornato a casa..."

Si fermò, cercando le parole giuste: "La mamma era qui, e su in camera da letto si faceva scopare da questi due enormi neri".

Il mio cuore si è quasi fermato.

"Cosa? Non puoi essere serio!"

È entrata nei dettagli. Mi ha raccontato di essere rimasta fuori dalla porta, a guardare tutto questo da una fessura, e nessuno tranne me sapeva a cosa aveva assistito. Ero arrabbiato, certo, ma cosa potevo dire? Stavo trapanando sua figlia di 16 anni e, più recentemente, la figliastra del mio migliore amico e la sua amica fumante. Ho deciso di preoccuparmi di tutto il giorno dopo e ho raccontato a Sophie del pigiama party. Sembrava eccitata e nessuno di noi vedeva l'ora di andare.

Storie simili

La moglie vuole un altro bambino_ (1)

Questa è una storia di fantasia che coinvolge me, mia moglie e il suo patrigno Mia moglie, Nicole ed io siamo sposati da 7 anni e abbiamo tre figli meravigliosi. Viviamo in una città più piccola e la maggior parte delle persone qui sono amici intimi e molta famiglia. Quando è nato il nostro primo figlio, gli è stata diagnosticata una sindrome ed è stato allora che abbiamo scoperto che entrambi siamo portatori di un gene. Dopo che al nostro secondo figlio è stata diagnosticata la sindrome, quando ho deciso che avrei dovuto sottopormi a una vasectomia per evitare che altri...

675 I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

663 I più visti

Likes 0

Fantasia realizzata

FANTASIA REALIZZATA Stava soffrendo. Se l'è meritata. Era stata sciocca, i suoi desideri avevano annebbiato il suo buon senso e l'avevano portata ad agire impulsivamente. Lo aveva incontrato online e anche se fin dall'inizio il suo istinto le diceva che poteva essere pericoloso, ma quando le ha descritto come l'avrebbe usata ha eccitato il suo desiderio masochista e lei non ha potuto resistere alla tentazione. Quindi era andata dove lui le aveva detto e poi aveva fatto quello che lui le aveva detto di fare. “Quando arriverai lì vedrai un furgone nero. Apri le porte posteriori, sali, chiudi le porte. Sul...

658 I più visti

Likes 0

Mia moglie Maryanne - Cap. 3

Maryanne e io, e talvolta con il nostro amico John, abbiamo continuato settimana dopo settimana con il nostro gioco di Maryanne indossa il suo vestito sexy e visitiamo un bar locale. In realtà, siamo stati lontani dai bar troppo vicini a casa e da quelli in cui potevamo incontrare qualcuno dei miei colleghi. Non so come potrei affrontare le persone con cui ho lavorato scoprendo il nostro piccolo segreto. Sono sicuro che se fossimo scoperti la voce si sarebbe diffusa in tutto il posto di lavoro e ogni possibile futuro che avevo con l'azienda sarebbe finito. Tuttavia, non avevamo programmi per...

630 I più visti

Likes 0

Rito di passaggio

Rito di passaggio Capitolo 1 Le gambe della sorella di Jimmy Smith erano gettate su ciascuna delle sue spalle mentre si spingeva con forza nel suo stretto tunnel. Guardando in basso, poteva vedere la schiuma bianca che ricopriva il suo cazzo e il morbido castano lanuginoso dei suoi peli pubici. L'aria si riempì dei suoni squishy del suo cazzo che martellava la sua succosa figa bagnata. I suoi piccoli seni volavano avanti e indietro. I suoi capelli castani lunghi fino alle spalle circondavano il suo viso sudato. I suoi occhi si fissarono su quelli di lui, la sua bocca aperta con...

575 I più visti

Likes 0

I Ragazzi ritornano!

I ragazzi tornano! Ci è voluta una settimana per organizzare un momento reciprocamente gradevole in cui Brad e Mike tornassero per un altro incontro con mia moglie Beth. L'ultima volta che i ragazzi sono stati qui, Beth si è divertita moltissimo e non vedeva l'ora di ripetere l'esibizione. Mi aveva persino detto che li avrebbe portati direttamente in camera da letto dove avrebbero potuto davvero farlo. Sono rimasto un po' sorpreso quando sono andato ad aprire la porta. C'erano Brad, Mike e altri due bei ragazzi. Brad mi ha indotto da Chad e Dan, che avevano entrambi 18 anni, e ha...

432 I più visti

Likes 0

I segreti depravati della mamma 3

Qualche settimana fa ho beccato mia madre a fare sesso con il suo cane (vedi parte 1 di Mom's Depraved Secrets). Disgustato all'inizio, in seguito non riuscivo a togliermi l'immagine dalla testa: mamma a quattro zampe, il suo corpo nudo dai toni yoga esposto, culo rotondo in aria, seni pesanti appesi al pavimento, cazzo di cane bloccato dentro di lei figa. Così caldo. Più tardi mi ha raccontato la storia di come sono iniziate le sue avventure di cazzo di cane; derivante da una singola e-mail della sua amica (vedi parte 2 di Mom's Depraved Secrets). Ha anche rivelato che vorrebbe...

418 I più visti

Likes 0

Eddie, la mamma del suo amico e Betty

June Cleaver era la mamma di due giovani uomini ben educati, Waldo di 20 anni e Theo di 19 anni. Era la tipica casalinga di periferia americana che amava suo marito Ward ed era sposata con lui da oltre 32 anni. La 53enne June era piena di seni di 40 gg, un culo grasso e rotondo ed era formosa. A 5 piedi 9 era un bicchiere d'acqua alto ed è per questo che il giovane Eddie Haskell, bramava la mamma del suo migliore amico. Eddie, 20 anni, aveva scoperto di recente l'ipnotismo e scoprì di essere davvero bravo in questo. Quindi...

306 I più visti

Likes 0

Fat Bastards violenta il mio culo - storia 4

Sapevo che The Fat Bastard sarebbe stato in giro oggi per riscuotere l'affitto e non sapevo cosa aspettarmi. Non avevo i soldi, quindi ero sicuro che avrebbe voluto scoparmi di nuovo, ma non sapevo cos'altro avrebbe potuto volere. La prima volta che è venuto, mi aveva appena scopato lui stesso, ma la seconda volta mi aveva dato anche a suo figlio. Questa sarebbe stata la terza volta e sospettavo che sia lui che suo figlio mi avrebbero voluto scopare di nuovo, ma non sapevo se sarebbe stato sufficiente per coprire l'affitto del mese. Ero sdraiato sul mio letto a leggere un...

317 I più visti

Likes 0

I segreti sporchi di Lindsay

Ohhhh! Ohhhh! Ohhhh! Lindsay è sempre in paradiso quando ha il suo dildo di vetro lungo preferito con il bordo a vortice che entra ed esce dalla sua piccola figa rosa. Torna a casa tutti i giorni e ne ha bisogno subito dopo una lunga giornata di lavoro. Il suo capo, il signor Franklin, la fa impazzire ogni giorno dove torna a casa e guida quel dildo dentro gemendo il suo nome desiderando che fosse il suo cazzo e la sua scrivania invece di quel dildo e quel cuscino. Adora strofinare il suo piccolo clitoride mentre pensa a lui che la...

260 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.