Amy e gli uomini della sicurezza.

213Report
Amy e gli uomini della sicurezza.

Mi sono svegliato e ho guardato i corpi che giacevano nudi su entrambi i lati. Tim e Matt dormivano come bambini in braccio e potevo sentire l'aridità dovuta al troppo alcol nella mia testa. Ho guardato la mia figa ben rifinita e l'ho strofinata velocemente prima di saltare giù dal letto e andare a fare la doccia.

Mentre l'acqua calda rivitalizzava i miei sensi, mi sono ricordato che avevo lasciato le borse all'università e dovevo andare a prenderle. Il problema era che era domenica e molto probabilmente era chiuso a chiave. Sapevo che avrei potuto entrare nell'edificio ma era probabile che la stanza dei professori fosse chiusa a chiave. Mi sono asciugata, ho preso una gonna corta, degli slip e un top con scollo all'americana e, afferrando le chiavi della macchina, sono uscita dalla porta.

Ho fatto colazione da Macca mentre passavo e con la mia Barina che faceva strani rumori sono entrato nel parcheggio del campus. L'edificio era aperto e senza nessuno in giro entrai nell'atrio. Salutai la telecamera di sicurezza e salii le scale fino al secondo piano dove avevo passato il sabato pomeriggio con il professor Hoyle a succhiare e scopare fino a raggiungere i voti migliori. Arrivai in cima alle scale e con mio sgomento scoprii che la porta del corridoio era chiusa. Ho visto che la porta del professore era leggermente aperta e tutto quello che dovevo fare era entrare nel corridoio.

“PORTA ALLARMATA” Il cartello sulla porta diceva. ‘NON UTILIZZARE DOPO L’ORARIO. CONTATTO SICUREZZA’

Ho potuto vedere l'angolo della mia borsa penzolare dal gancio e ho preso una decisione. Ho guardato la telecamera di sicurezza all'altra estremità del corridoio e ho aperto la porta. Mi aspettavo che suonasse una sirena o qualcosa del genere, ma tutto quello che è successo è stato che la luce sulla telecamera ha iniziato a lampeggiare.
Mi sono precipitato verso la stanza e ho preso la borsa dal gancio. Mentre mi voltavo per lasciare la stanza ho incontrato tre uomini della sicurezza in piedi nel corridoio.

"Cazzo, è stato veloce." Ho riso.

Sorridevano.

"Ti osserviamo da quando sei entrato nell'edificio."

"Per favore, siediti" Uno disse "Il mio nome è Bill Higgins e questi sono John ed Eric. Potresti dirci perché sei qui?"

"Dovevo prendere la mia borsa. Dentro c'è il mio lavoro." Ho detto di fare l'innocente.

Eric si fece beffe e disse. "Scusa signora, ma qual è il suo nome?"

"Amy" dissi flirtando con lui scuotendomi i capelli.

"Bene, Amy, abbiamo regole severe riguardo all'ingresso degli studenti nel campus fuori orario. Potresti essere una terrorista." Giovanni ha detto.

"Sono un terrorista molto carino però." dissi incrociando le gambe più di quanto sia considerato una donna. Ho visto che Bill e John guardavano le mie mutandine mentre ero seduto lì. Bill si sedette su una sedia di fronte per avere una visuale migliore, quindi gliene diedi una.

"Perché la tua borsa è nell'ufficio del professore?" chiese Bill sorridendo. Sapeva cosa stava succedendo.

"Abbiamo fatto un po' di lavoro extracurriculare." Ho sorriso.

"Che tipo di lavoro?" chiese John. Anche lui l'ha capito. Eric è stato un po' più lento in partenza.

"Questo." dissi mentre mi alzavo la gonna per mostrare loro le mie mutandine.

"Di' al centro di comando che stiamo cercando un intruso." Bill ha detto.

"Si signore." Eric ha detto.

"Oh sì" era tutto quello che potevo mormorare.

John fu il primo a scappare e si aprì la cintura e si abbassò la cerniera. Il suo cazzo era di buone dimensioni e lo tirò fino alla massima durezza.

"Beh, questa è la prima volta," disse Bill lasciandosi cadere i pantaloni.

Mi tolsi le mutande e mi sedetti sul bordo del tavolo. Bill aveva un grosso cazzo. Davvero grande. Era così grande che anche John, che ora stava dando il massimo, esclamò "cazzo, è enorme"

Mi stavo massaggiando la figa mentre tre uomini senza pantaloni stavano in giro con l'aria molto eretta ed arrapata. Mi sono tolta la maglietta rivelando i capezzoli induriti, poi ho slacciato la gonna e l'ho lasciata cadere a terra. Ero completamente nudo e aspettavo solo che questi cazzi mi riempissero. Mi sono avvicinato a Bill e mi sono accovacciato. Ho preso il suo cazzo in bocca e l'ho ricoperto di sputo. Mi ha quasi spaccato le labbra tanto era grosso. Eric stava parlando nel doppio senso e John stava ai miei lati, quindi ne ho afferrato uno per mano e li ho tirati. Ho iniziato ad alternarli l'uno all'altro ricoprendoli tutti di saliva. Potevo sentire il succo della fica su tutta la mia figa e ho immerso la mano e l'ho strofinata sul cazzo di Eric. Poi l'ho leccato.

Tutti i ragazzi iniziarono a togliersi le magliette e alla fine eravamo tutti nudi. Avevo bisogno di un cazzo nella figa, quindi mi sono alzato e mi sono sdraiato sul tavolo. Ero pronto per una scopata approfondita. Ho allargato le gambe e quando Bill è venuto verso di me Eric ha detto "prima di metterle dentro quel mostro, lascia che io e John proviamo".

"Certo" disse Bill.

Eric era dell'altezza giusta e ha fatto scivolare facilmente il suo cazzo nella mia fica calda. John ha iniziato a succhiarmi le tette e Bill è venuto a fare un altro pompino. Eric sapeva come scopare e ha iniziato a massaggiarmi il clitoride mentre colpiva a casa. Con un cazzo in bocca, una bocca sulle tette, un cazzo nella figa e un dito sul clitoride, sono venuto. Sono arrivato alla grande. Ho dovuto lasciare che Bill uscisse dalla mia bocca e spostare la mano di Eric dalla mia fica mentre un'ondata dopo l'altra di un delizioso orgasmo mi travolgeva. Mi sono quasi incazzato. John si è sdraiato sul tavolo e mi ha offerto il suo cazzo così ho potuto succhiarne due mentre Eric mi trapanava.

Eric ad un certo punto si tirò fuori e cominciò a succhiarmi il clitoride. Fanculo, era bello. Avevo succo in abbondanza e gli piaceva davvero succhiarlo. John saltò giù dal tavolo ed Eric colse l'indizio e si allontanò. John aveva un cazzo lungo e sottile che arrivava più in profondità di quello di Eric. Potevo sentirlo martellare la mia cervice mentre penetrava. Bill cominciò a succhiarmi le tette ed Eric mi infilò il suo cazzo in bocca. Il sapore del suo cazzo stillante e del succo del mio sperma era fantastico. "Cazzo, questa stronza è sexy," disse John accelerando il passo.

"Lascia che la scopi adesso," disse Bill.

John si tirò fuori e Bill prese il suo posto. Ha posizionato il suo enorme cazzo da 10 pollici contro la mia fica e me lo ha strofinato contro il clitoride. Si è sputato sulla mano e se l'è strofinato sul cazzo e poi lentamente, molto lentamente, ha riempito la mia figa con il palo più grande che avesse mai avuto. Ero al settimo cielo. Eric ha iniziato a massaggiarmi il clitoride mentre Bill ha iniziato a pompare dentro di me. Avevo le gambe divaricate il più possibile e John mi ha tenuto la caviglia sinistra per aiutarmi. Ho tenuto entrambi i cazzi sul mio fianco mentre Bill divenne più furioso. Quando Eric e John iniziarono entrambi a succhiare i miei capezzoli allungati, venni di nuovo con la stessa ferocia di prima. Bill tirò fuori il suo cazzo e la sensazione della mia figa che scivolava indietro fu fantastica.

Ero pronto per un cambio di posizione e spinsi via delicatamente Bill. Volevo cavalcare questo cazzo gigante.

"Sdraiati", gli ho detto.

Non ha esitato. Si sdraiò vestito sul tappeto e io mi accovacciai sul suo enorme membro. Mi sono sputato sulla mano e gli ho inumidito il pomello, poi me lo sono infilato nella fica e ci sono scivolato sopra riempiendo la caverna all'interno. John ed Eric si avvicinarono e io tornai a succhiare ogni cazzo. Stavo studiando ogni cazzo e ho deciso che quello di John sarebbe stato quello ad entrare nell'altro mio buco. Ci ho sputato sopra pesantemente e gliel'ho detto.

"Fanculo al mio culo."

È quasi arrivato sul posto.

Riuscì a controllarsi mentre si girava velocemente e allineava il suo cazzo al mio culo. Ha avuto la decenza di ungerlo strofinando il suo cazzo sul succo della fica che era sulle mie gambe. Il suo cazzo è stato messo nel mio culo e Bill ha smesso di pompare mentre John faceva scivolare il suo cazzo nella mia cacca. La sensazione era squisita mentre i due cazzi riempivano davvero il vuoto interiore. I due cazzi cominciarono a pomparmi alternativamente nel mio culo e nella mia fica. Quando Eric mi ha offerto il suo cazzo l'ho preso in mano e me lo sono succhiato in gola. Bill stava iniziando a gemere e sapevo che presto sarebbe venuto, quindi l'ho lasciato fare. Sapevo che una fica piena di sperma mi avrebbe fatto venire di nuovo.

Il cazzo di Eric era davvero duro e ha iniziato a massaggiarsi le palle e a tirarlo. Ho aperto la bocca in attesa di un'esplosione di sperma e non sono rimasto deluso. Ha lasciato volare un enorme flusso di sperma mentre pompava il suo cazzo nella mia bocca in attesa. Lo sperma caldo mi è schizzato sul viso e l'ho messo in bocca. Bill sotto di me era vicino a venire e il suo cazzo è esploso nella mia fica riempiendomi con la sua calda lava d'amore. Questa sensazione del suo sperma che veniva pompato dentro di me mi ha mandato oltre il limite e sono venuto con una ferocia che non avevo mai sperimentato prima.

John tirò fuori il suo cazzo da me e io mi sollevai da Bill e lasciai che qualche grosso grumo di sperma si riversasse sul pavimento. Mi accovacciai sul pavimento e cominciai a tirare il cazzo di John. Con lo sperma ancora sul viso e la fica spalancata con lo sperma che gocciolava sul pavimento, John non durò a lungo e mi sparò un carico di sperma denso sul viso e sulle tette. Dopo aver drenato l'ultimo sperma dal suo palo, mi alzai e mi avvicinai allo specchio sul muro. Ero un disastro. Avevo la barba da pizzetto. I tre ragazzi mi guardavano mentre mi lavavo la faccia, il culo e la figa nel lavandino.

"Vi basta, ragazzi?" ho chiesto ai tre ragazzi confusi. "Sono sicura che mi terrete d'occhio ogni volta che entrerò nel campus?"

"Lo faremo certamente" disse Bill.

Ho indossato i miei vestiti, il che era uno spunto per loro di vestirsi. Senza aggiungere altro lasciarono tutti la stanza e io raccolsi le mie cose e uscii dalla stanza. Li ho visti uscire verso il centro di sicurezza, senza dubbio per vantarsi delle loro esibizioni. La cosa divertente è che ero ancora pronto per più azione. Sono un maniaco del sesso, quando inizio faccio fatica a fermarmi.

Per favore manda un messaggio

Storie simili

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.9K I più visti

Likes 0

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

2.3K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.9K I più visti

Likes 0

Moglie impertinente ottiene uno shock

Shelia Brown è stata presa in giro e lo sapeva. Ha preso in giro gli amici di suo marito, ha preso in giro i fidanzati delle sue figlie, ha preso in giro i suoi vicini e ha preso in giro tutti gli uomini in ufficio. Man mano che Shelia cresceva, peggiorava e suo marito Harry si irritava molto con lei che la rimproverava spesso e si lamentava della sua mancanza di decoro. Sheila non sei più una giovane donna sembri un montone vestito da agnello abbassa un po' le cose è solo chiedere guai se vai in giro così la gente...

2.2K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

2K I più visti

Likes 2

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy Tammy uscì dal bagno avvolta in un asciugamano. Si era asciugata la maggior parte del sangue e si era sborrata via dal corpo. Aveva perso il suo gioco preferito. Doveva solo scopare il primo ragazzo che aveva incontrato e restare con lui per un po'. Forse avrebbe seguito il consiglio della sua amica e avrebbe trovato un affidabile sei pollici. Si sedette su una sedia in cucina con un bicchiere di latte davanti a sé. Il cane era stato rude e brutale, ma lei pensava che fosse qualcosa che le sarebbe piaciuto in un essere umano...

2.1K I più visti

Likes 1

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

1.9K I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.