Tutta la faccenda con Jackie

441Report
Tutta la faccenda con Jackie

TUTTA LA AFFARE CON JACKIE

Avevo appena litigato con Arlene, la mia fidanzata occasionale da un paio d'anni, solo che non sapevo che ci fosse stata una discussione finché non ho bussato alla sua porta per portarla alla festa quella sera.

Nel frattempo, nel momento in cui ero uscito di casa quel pomeriggio, ovvero un po' prima che andassi a casa sua, aveva ricevuto una telefonata da Bill Blackstone, che le aveva chiesto cosa avrebbe fatto quella sera.

Bill aveva provato a fare delle mosse con lei per un po' e non so nemmeno se sapesse che lei usciva con qualcuno, dal momento che viveva in un mondo tutto suo. Ma lei gli raccontò della festa quella sera, credo senza menzionare il fatto che gliene avevo parlato io. Conosceva alcune delle persone che sarebbero state presenti, anche se non i padroni di casa, e voleva andare, quindi sarebbe passato a prenderla.

Dal suono della sua voce, Arlene aveva bevuto. Se prima o dopo la chiamata di Bill, non lo so.

Questa non era la prima volta che Arlene subiva un improvviso cambiamento di mentalità, o beveva, se non erano effetto e causa. Mi sono voltato, ho passato un po' di tempo altrove e sono andato alla festa.

Ho scoperto che Arlene e Bill erano arrivati ​​prima di me. Andare senza un appuntamento non era un grosso problema; A Steve e Sue Miller piaceva invitare single senza legami alle loro feste nel tentativo di creare incontri.

Jackie Romains, una donna nera magra con grandi occhiali, grandi occhi, piccoli seni e capelli ricci, oltre a un sorriso malizioso, ha commentato il fatto che Arlene era visibilmente con me stasera.

Ho risposto il più brevemente possibile, ma Jackie mi ha messo da parte in un posto tranquillo – non facile a quella festa – e gradualmente mi ha tirato fuori i dettagli.

Mi disse dopo circa quindici o venti minuti: "Sembra che non avrai molto a che fare con Arlene per un po'".

“Mi sembra giusto dirlo”, risposi. "E dopo stasera potrei dimenticarmi completamente di lei/"

Jackie allungò la sua mano marrone chiaro verso la mia e disse: “Onestamente non posso dire che mi dispiace sentire questo. Ti conosco abbastanza bene, e quello che ho sentito su di te lo conferma, che non sei il tipo che passa con leggerezza da una donna all'altra.

Mi sentii un po' a disagio, ma non potevo negare nemmeno una certa testardaggine riguardo a cose del genere, e annuii.

«Ed è da un po' che desidero» continuò Jackie «dormire con te. Voglio che tu venga a casa con me così posso scoprire se sei bravo a letto come penso.

Ora, questa era la cosa più sorprendente che avessi mai sentito. Ho ammesso a Jackie Romains che non avevo mai pensato a lei in quel modo, che mi piaceva il suo aspetto, il modo in cui sorrideva, il modo in cui parlava e (mi sono reso conto all'improvviso prima di dirlo) il modo in cui pensava a delle cose, ma infilarmi i pantaloni non era una cosa che mi era mai venuta particolarmente in mente.

D'altra parte, ora che mi era stato suggerito, la mia mente si è subito lanciata in speculazioni e immaginazioni su come sarebbe stato scivolare lentamente nel suo corpo bruno e su come sarebbe apparso il suo viso mentre la portavo all'orgasmo. E anche la mia mente continuava a tornare lì.

"Ma è proprio quello che stavo dicendo", ha detto. “Non sei il tipo che rincorre ogni gonna. Voglio passare la notte con te perché so che se non durerà più di una notte sarà un'onesta notte di piacere - e se sarà di più, ti dedicherai a me per tutto il tempo che lo vorremo entrambi A."

Rimasi sorpreso dal fatto che una donna alla quale non avevo mai prestato molta attenzione avesse dedicato così tanta attenzione a fare l'amore con me. Quindi è stato il mio turno di metterla un po' in imbarazzo dicendole quanto fossi onorato che lei pensasse di me in quel modo. Devo dire che l'ha presa bene, anche se le sue guance si sono colorite un po'. (Beh, lo erano già, ma sai cosa intendo.)

A questo punto, le persone probabilmente stavano notando quanto tempo avevamo trascorso insieme, quindi abbiamo preso parte ad altre conversazioni, anche se siamo stati ancora vicini per le ore successive. Jackie ha parlato con /Judy Kurman per un po' da sola, e non è stato troppo sorprendente che quando Mike e Judy Kurman hanno detto che sarebbero partiti per una cena notturna prima di tornare a casa, Jackie ha voluto unirsi a loro e io ho avuto il buon senso di farlo. dire: "Anche io". Non so se fermasse i pettegolezzi, ma li rendeva più equivoci. E quattro persone riempirebbero uno stand.

Quando arrivammo alle nostre macchine, Mike disse: "Voi due volete davvero andare a mangiare?" Non l'abbiamo fatto, davvero.

Ma mentre i Kurman si allontanavano, Jackie disse sottovoce: "Voglio essere imbottita in un altro modo".

Nell'appartamento di Jackie, dopo un lungo bacio, ho sussurrato: “Vorresti fare una doccia insieme? Sarebbe bello essere pulito e fresco, e desidero moltissimo vedere il tuo corpo dappertutto.

"Oh, sì", disse Jackie, "ma voglio fare di più che vederti."

Facevamo scorrere l'acqua e regolavamo la temperatura mentre ci spogliavamo a vicenda. I suoi seni pendevano perfettamente, senza alcun cedimento, e vedendo la sua figura nuda - beh, le piaceva che neanche io cadessi.

Ma ho fatto incurvare il suo corpo quando le mie dita sono entrate in lei mentre eravamo sott'acqua. Le nostre mani vagavano l'una sul corpo dell'altra, a volte con una saponetta. Dopo un po' ogni possibile sudore è stato lavato via e ci siamo sentiti meravigliosi e pronti a esserlo ancora di più.

Portammo i nostri vestiti nella camera da letto di Jackie. Mentre giacevamo insieme, la baciai e la mia mano trovò l'apertura tra le sue gambe. I suoi fianchi iniziarono a contrarsi e io mi spostai lungo il suo corpo. Quando divenne chiaro dove stava andando la mia bocca, sussultò.

"Spero che la cosa non ti dispiaccia", dissi a Jackie.

"Sono certamente disposta a riprovare", ha risposto. "L'unico uomo disposto a provarlo, beh, non ne ho ricavato molto."

Divenne chiaro che ero un miglioramento, dal modo in cui la mano di Jackie si tese sulle mie spalle e sulla mia testa e dalle grida che emise mentre la bocca e la lingua si muovevano.

La sua testa si spostò all'indietro mentre la mia lingua entrava, e dopo un po' potevo sentire i suoi muscoli dello stomaco contorcersi e torcersi mentre diventava sempre più eccitata e alla fine raggiunse l'orgasmo e gemette.

Mentre il suo corpo bruno si rilassava tra le mie braccia, dissi: “C’è una questione di cui dovremmo parlare. Potremmo avere un problema."

"La risposta è si. Quello che vuoi."

"Ti stai fidando moltissimo", dissi.

"Ovviamente! Dovrei essere assolutamente pazzo per trovarmi nudo a letto con qualcuno di cui non mi fido completamente.

"Sei così sicuro che non sia perverso?"

"Sono così sicuro che non mi farai del male."

"Hmm. Il fatto è che non mi aspettavo di essere qui con te stasera – e nemmeno con Arlene. Quindi non ho nessun tipo di contraccettivo con me. Non lo so..."

“So che confido che non mi darai nulla che non potrei ottenere baciandoti, tranne un bambino. E sto prendendo la pillola anticoncezionale. Questo risolve il tuo problema?"

"Sì, lo fa."

“Mio caro Will, sarebbe stato sciocco dirti che ti volevo in me, e lo voglio, se qualcosa che potevo controllare si fosse frapposto tra noi. E non voglio nemmeno il più sottile pezzo di lattice tra di noi. Voglio sentirti in me e sentire il tuo sperma. E da quello che provo contro di me, tu vuoi essere dove voglio davvero che tu sia.

La mano di Jackie si spostò verso ciò che sentiva premere dentro di sé, e sorrise mentre guardava lì. Poi si è seduta e si è chinata, finché non ho sentito le labbra calde e umide toccare l'estremità della mia erezione, seguita dalla vista della sua testa che si abbassava e una squisita suzione.

Ovviamente le piaceva farlo, dal modo in cui usava la bocca e la lingua dallo scroto fino all'estremità dell'asta, leccando, baciando e ingoiando gran parte della mia lunghezza.

Avvertii Jackie che era molto brava in questo, troppo brava se mi voleva dentro di lei.

Lei alzò la testa e rise felice. “Sì, moltissimo. E adesso!" E lei si sdraiò.

Mi inginocchiai sopra di lei in modo che le sue gambe si aprissero e le sue braccia si alzassero per trattenermi. Trasse un lungo respiro di anticipazione che terminò quando i nostri corpi si incontrarono; Ne ho disegnato uno di tremante piacere per la sua tensione.

Cominciò a ripetere: "Così buono, così dolce, così ampio", finché il discorso non si trasformò in sussulti, e poi in pianti sommessi verso la fine.

Il suo corpo snello aumentava il mio desiderio di riempirlo con tutto ciò che potevo darle, la sua fame per me alimentava la mia fame per lei, e mentre entrambi volevamo che questo durasse per sempre, arrivò un punto in cui non poteva. I suoi muscoli si contrassero intorno a me e sapevo che il suo grembo era aperto per ricevere il mio seme, e lo seminai in una lunga serie di schizzi mentre lei gridava il mio nome.

Abbiamo dormito felici. pelle rosa contro marrone, fino a tarda domenica mattina. Ho preparato pancake e uova con le sue scorte e abbiamo parlato, anche se nessuno dei due ha parlato direttamente di come era finita la notte prima.

Alla fine Jackie entrò nell'argomento dicendo: "Sai, sei l'uomo più generoso che abbia mai conosciuto".

Ciò mi lasciò perplesso, così come il suo sorriso, e quando me ne resi conto il sorriso si allargò.

"Non che mi dispiaccia dover cambiare il lenzuolo, ma la dimensione della zona bagnata era sorprendente", ha detto.

"Era passato un po' di tempo", ammisi.

“Oh, non mi dispiacerebbe abituarmi a questo. O un po' di dolore in alcuni punti. Vale la pena mantenersi in forma per te."

«Piacere mio, signora.»

I suoi occhi scintillarono. "Ne vuoi ancora?"

Questa volta non è stato così duraturo o violento, ma comunque molto bello. A quel punto si sedette sui miei fianchi, e una volta che fu completamente impalata cominciò a dondolare lo stomaco (e tutto il corpo, ma io vedevo lo stomaco) avanti e indietro. Non so se questa volta ne sia uscita di più, tranne forse la capacità di muoversi liberamente, ma chiaramente ci è entrata. Le cose non andavano meglio per me, ma il miglioramento sarebbe stato difficile se non impossibile. Nella migliore delle ipotesi mi ci vuole molto tempo per raggiungere l'orgasmo in quella posizione, quindi potrebbe essere stato un altro vantaggio per lei.

Abbiamo condiviso il letto quasi una notte a settimana per cinque mesi, finché Jackie non è andata a trovare dei parenti, che l'hanno convinta che non aveva futuro con un uomo bianco. Ho provato a riportarla indietro, e infatti abbiamo dormito insieme altre due volte, ma le cose sono svanite e alla fine lei si è trasferita e non mi ha dato il nuovo indirizzo, e non l'ho mai più vista.

Storie simili

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.9K I più visti

Likes 0

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

2.3K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.9K I più visti

Likes 0

Moglie impertinente ottiene uno shock

Shelia Brown è stata presa in giro e lo sapeva. Ha preso in giro gli amici di suo marito, ha preso in giro i fidanzati delle sue figlie, ha preso in giro i suoi vicini e ha preso in giro tutti gli uomini in ufficio. Man mano che Shelia cresceva, peggiorava e suo marito Harry si irritava molto con lei che la rimproverava spesso e si lamentava della sua mancanza di decoro. Sheila non sei più una giovane donna sembri un montone vestito da agnello abbassa un po' le cose è solo chiedere guai se vai in giro così la gente...

2.2K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

2K I più visti

Likes 2

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy Tammy uscì dal bagno avvolta in un asciugamano. Si era asciugata la maggior parte del sangue e si era sborrata via dal corpo. Aveva perso il suo gioco preferito. Doveva solo scopare il primo ragazzo che aveva incontrato e restare con lui per un po'. Forse avrebbe seguito il consiglio della sua amica e avrebbe trovato un affidabile sei pollici. Si sedette su una sedia in cucina con un bicchiere di latte davanti a sé. Il cane era stato rude e brutale, ma lei pensava che fosse qualcosa che le sarebbe piaciuto in un essere umano...

2.1K I più visti

Likes 1

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

1.9K I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.