Fantasie insondabili I - Stupro di Amelia e Yen Yi (Parte 1)

968Report
Fantasie insondabili I - Stupro di Amelia e Yen Yi (Parte 1)

Leggi questa storia ti porta in uno stupro di gruppo fantasy di due ragazze minorenni attraverso i loro occhi! Leggi come affrontano i loro sentimenti emotivi su ciò che gli viene chiesto di fare. NESSUN gore né grammatica scadente. La storia dovrebbe avere descrizioni sufficienti per permetterti di immaginare ciò che realmente accade, passo dopo passo. Nessuna esagerazione perché ho fatto del mio meglio per immaginare quale sarebbe stata la situazione nella vita reale per renderla il più realistica possibile. Penso che ti divertiresti. Buon divertimento e grazie per la lettura.


Prologo

Bussare alla porta. "Accedere." Le doppie porte si aprirono e una figura alta vestita di nero entrò nell'ufficio buio. Si avvicinò alla scrivania di mogano quando la poltrona di pelle si girò e si trovò di fronte a un uomo sulla trentina, con occhi nerissimi e capelli color sabbia. Il volto privo di emozioni dell'uomo si aprì in un sorriso. "Ah, Desmond! Cosa ti porta qui?" Il volto di Desmond era passivo. "Ho un cliente. Vuole che venga fatto un lavoro. È importante, signor V." Si tolse gli occhiali da sole, sollevò la valigetta e l'aprì sulla scrivania, estrasse una manciata di documenti e li passò al signor V. "Davvero D, ci conosciamo da anni! Solo George per te. Haha. Ora vediamo.." George accettò i documenti e li sfogliò, le labbra contratte in una reazione divertita. "Vuole pagare così tanto per un paio di studentesse? È fatta! Chiama i ragazzi e fai i preparativi, questi sono soldi facili, non che ne avrò bisogno. Ma è solo che non abbiamo un concerto da studentessa da un po' . Conosce le nostre condizioni, giusto? Cosa c'è che non va?" Aveva appena colto l'espressione di Desmond e il suo viso era caduto. "Oh, c'è un trucco vero? Dammelo. Presto." Desmond sospirò, tirando fuori dal cappotto alcune foto. "Beh, non è così facile. In primo luogo, queste non sono solo studentesse, sono cinesi-" "Allora co-?" "Da Singapore." "Oh..." Tutti quelli del settore sapevano che a Singapore non era tollerata nessuna merda e il rapimento prevedeva la condanna a morte. "Inoltre, le ragazze sono minorenni.15." "Merda. Ne vuole 2?" "Sì. Ma sono 20 milioni. USA." Il volto del signor V era tra le sue mani. Gemette. "Rapimento. Minorenni. Singapore." Borbottò tra le mani. "Chi accetterebbe un lavoro del genere?!" "So chi lo farebbe." Il viso di George si sollevò. "E hanno una buona idea di come." "Dimmi", gli disse Desmond. Dopo un po', disse: "Fallo".




Capitolo 1: Arrivi inaspettati


Amelia Yang e Yen Yi erano senza dubbio le ragazze più belle della Sec 4. (o 10a elementare) Non era perché avevano il seno più grande o le gambe più sexy, ma perché sembravano così innocenti e facevano sembrare così figo così facile. Ma non erano nemmeno piatti o scheletrici, sembravano semplicemente carini per la loro età ed entrambi avevano un bel viso. Le cose erano diverse a Singapore che negli Stati Uniti, qui era una tendenza difficile da ottenere. Sì, sia Amelia che Yen Yi erano le migliori che ci fossero in fatto di cazzi in giro. Non si vestivano in modo succinto, né si comportavano da troie o stronze, il solo fatto di essere normali le rendeva desiderabili. Quasi tutti i ragazzi a scuola morivano dalla voglia di vedere cosa c'era dietro le loro gonne o pantaloncini; non hanno mai permesso a nessuno di rischiare un upskirt. La parte migliore era che non erano troppo consapevoli di questo fenomeno ed erano nella classe superiore.

Bene, oggi è stato diverso da qualsiasi altro giorno. Ma era simile sotto molti aspetti. Avevano appena finito gli esami di fine anno e stavano andando a uscire con un gruppo di loro amici, vale a dire un gruppo di dieci ragazzi. Circondati dalla loro solita banda di ammiratori, tutto andava bene mentre attraversavano il piazzale della scuola uscendo dal cancello principale quando notarono una berlina nera senza contrassegni con i finestrini oscurati, oltre a due veicoli blindati parcheggiati fuori dal cancello della scuola, decorati con i due blocchi lettere "ONU".



"Sig. Lo, avremo bisogno che tu annunci questo. Il preside della Chinese Imperial High non aveva mai avuto una tale compagnia nel suo ufficio prima d'ora. Quattro soldati delle Nazioni Unite, ciascuno in tenuta da battaglia con una protezione per il collo che copriva la metà inferiore del volto, erano in piedi intorno al suo ufficio. Il loro capo, che si era presentato come il tenente Taylor, e il suo gruppo sono entrati nel suo ufficio 15 minuti fa e lo hanno informato che due dei suoi studenti, studenti stimati in realtà, erano stati indagati per essere l'obiettivo di un attacco terroristico e quindi avevano bisogno di messa subito al sicuro”. All'inizio era stato scettico, ma ha cambiato idea quando ha sentito termini come "sicurezza nazionale" e "top secret". Il signor Lo è stato poi sopraffatto dall'eccitazione. Questo episodio potrebbe fargli guadagnare qualche raccomandazione, elevandolo di qualche livello nel ministero. Era così, pensò allegramente tra sé. "Signore? L'annuncio..?" Il tenente Taylor indicò il documento nella sua mano tesa. "Oh si, certamente." Il signor Lo, uscì dalla sua trance e borbottò imbarazzato.


“Ehm-ehm! Studenti! Posso avere la vostra attenzione per favore. Questo è il principale Mr. Lo che parla. Queste due studentesse Amelia Yang e Yen Yi della 4A possono per favore presentarsi al mio ufficio adesso? C'è una questione importante di cui bisogna discutere in privato. Grazie."

Amelia era perplessa. Yen Yi si rivolse a lei: "Abbiamo partecipato a qualche gara di recente?" Amelia scosse la testa. Poi si strinsero nelle spalle e si voltarono per dirlo ai ragazzi, perdendo completamente il loro totale sguardo di disappunto e si diressero verso l'ufficio.

“Forse è una borsa di studio lol. O forse qualcosa di stupido come il miglior premio studentesco. Chee Lin esagera sempre le cose, lo fa sentire importante, credo. Yen Yi rise e bussò alla porta. Sono rimasti sorpresi quando un soldato ha aperto la porta per farli entrare. "Ecco ragazze". "Buongiorno Mr. Lo" cantarono i due. "Sì sì, siediti." "Questo è il tenente ehm..." "Taylor." concluse il tenente. "Ah sì, beh comunque ha delle notizie importanti per te." Il tenente annuì e disse: "Come puoi vedere", colpì la sua fascia da braccio delle Nazioni Unite. “che siamo delle Nazioni Unite. Sì, probabilmente ti starai chiedendo perché siamo qui nella tua scuola. Questo perché la nostra intelligence mostra che voi due siete l'obiettivo di un gruppo terroristico internazionale, che si finanzia facendo lavori sporchi come rapimenti, stupri, omicidi e così via. Finora, le loro operazioni sono difficili da rintracciare e tutte le loro vittime non sono mai state trovate. Fortunatamente per te, la nostra recente incursione in un covo di terroristi ci ha fornito informazioni su alcuni dei loro piani, di cui uno di loro ha menzionato voi due. Le due ragazze sedevano lì. Stordito. "Allora cosa hai intenzione di fare?" “Abbiamo due opzioni per te. Puoi venire con noi, i tuoi genitori saranno informati e ti nasconderemo fino a quando questa crisi non sarà passata. "O-?" «Oppure possiamo lasciarti in pace e tu puoi correre il rischio con la fortuna. Quindi cosa sarà?" Domanda stupida.


Le due ragazze sono state accompagnate fuori dai cancelli verso i veicoli in attesa lì. Taylor disse, indicando la berlina: “Voi ragazze entrate qui. E saremo negli humvees davanti e dietro, per ogni evenienza. Evan qui sarà l'autista e la signorina Romina ti guiderà fino a raggiungere il quartier generale. Aprì la porta e loro scivolarono dentro.

La pelle era perfettamente liscia e confortevole e l'aria condizionata li colpì come un'esplosione di fresco sollievo dal caldo di Singapore. "Wa, questo è fantastico!" commentò Amelia. "Sì, lo è, vero?" Una signora in prima fila si era girata per parlare con loro. "Posso guidarlo tutti i giorni." "Veramente? È fantastico, scommetto che il tuo lavoro è fantastico! Amelia è tornata. “No. All'inizio è bello, roba del governo e tutto il resto. Poi le scartoffie e le lunghe ore ti arrivano e tu sei come ughh. Tutti risero quando l'auto cominciò a muoversi. “Comunque io sono Miss Romina, ma voi ragazze potete chiamarmi Elise. Il mio compito oggi è rendere meno spaventoso per tutti voi fino a quando non raggiungiamo il quartier generale, poi dopo avervi portato dentro, sarete da soli! Ahah.» Yen Yi ha parlato questa volta. "Perché?" Elise ha detto, Ehm... beh, è ​​perché...» disse con voce imbarazzata. "non ho l'autorizzazione per questo." Poi tornò alla sua voce normale. "Ne so solo abbastanza per sapere che voi ragazze dovete raggiungere il quartier generale per protezione, ma non mi è permesso vedere." Sembrava leggermente cupa. Amelia l'ha visto e ha scherzato: "Forse lo registreranno per te!" Elise sorrise: "Sì, forse lo farebbero". E tutti risero di nuovo.

Fuori, nell'autovettura anteriore, il tenente Taylor ha composto un numero sul cellulare. "Ciao?" rispose una voce burbera. “Li abbiamo presi. Prepara i clienti. Clic.



Capitolo 2: 101 ragazzi

L'auto si fermò. Le ragazze guardavano fuori dalla finestra; erano in una specie di parcheggio sotterraneo. L'autista ha aperto la portiera e le ragazze sono scese. I due si guardarono intorno mentre il resto dei soldati ed Elise scendevano dai loro veicoli. "Questo è?" chiese Amelia, osservando il parcheggio vuoto. “No, seguimi”. disse Elisa. Lo fecero e la seguirono fino a un piccolo ascensore. Elise premette il pulsante. Gli altri soldati iniziarono a salire le scale. "Dove stanno andando?" chiese Yen Yi. Elise si strinse nelle spalle: “Non so, probabilmente sto esplorando da qualche parte, comunque l'ascensore non è abbastanza grande per tutti noi. Si accomodi." L'ascensore era arrivato.

Entrarono nel piccolo scompartimento. C'erano tre pulsanti, SI1, SOL, 1, 2. "Di solito il quartier generale non è nel profondo del seminterrato?" Amelia ha scherzato. Elise sorrise: "Sì, lo è". «Ma allora perché...?» Elise si limitò a sorridere e disse in un microfono a collare: "Sono qui, abbassa l'ascensore". Una pausa, poi l'ascensore cominciò ad affondare ea ritmi allarmanti. Le due ragazze furono colte di sorpresa e si strinsero l'una all'altra per tenersi in equilibrio. L'ascensore continuò a scendere per mezzo minuto, le luci tremolanti di tanto in tanto. Poi, finalmente, si è fermato. Ma la porta non si aprì. I due si voltarono verso Elise. Ha tirato fuori due bende e ha detto: “Bene ragazze, purtroppo la seguente area è riservata, dove non sarete autorizzati a vedere e quindi dobbiamo bendarvi in ​​tutto questo settore. Sarà un minuto di cammino, al massimo. Puoi togliere la benda solo quando ti viene detto, qui fai come ti viene detto per quanto possibile, capito? Cenni rapidi. Elise ha proceduto a bendare il duo e poi ha parlato di nuovo nel microfono e la porta si è aperta. Le ragazze sono state guidate da Elise attraverso una serie di percorsi tortuosi, sentendo occasionalmente suoni strani come sibili di gas, piagnucolii elettronici e qualcosa che sembrava un urlo. Alla fine si sono fermati. Amelia prese la benda. "NO! Aspettare. Da qui in poi, non posso procedere, qualcun altro sarà qui per ehm... prendersi cura di te. Togli le bende solo quando ti viene detto. Ok entra, spero ti piaccia il tuo soggiorno. Le ragazze sentirono uno stridio metallico mentre la porta davanti a loro si apriva. Una voce disse: "Entra. Allontanati dalle porte".

“Sono davvero dispiaciuto per tutta questa segretezza, ma i nostri progetti attuali sono materiale piuttosto delicato e non possono essere visualizzati dal pubblico. Non preoccuparti, quei vestiti che hai addosso devono restare addosso ancora per un po'. Una pausa, poi continuò. “Amelia e Yen Yi, da qui verrete portati in una stanza dove vi verrà chiesto di fare alcune cose. Sarebbe bello se li facessi con pieno entusiasmo e onestà. All'interno delle stanze, quando la porta si chiude, puoi toglierti le bende. Ok miei cari, da questa parte. E li condusse per un breve tratto e disse: "Qui dentro". Aprì le porte e loro entrarono e lui la chiuse dietro di loro. Amelia e Yen Yi si sono tolte le bende. Amelia ha detto: "Oh, è stato proprio così wei- Oh my go-..." Erano in piedi in una grande stanza con moquette circondati da un cerchio di quasi 90 uomini che indossavano passamontagna. Uomini nudi. Tutti tranne uno avevano etichette numeriche. Quello stava puntando una pistola contro di loro.


Elise aprì la porta ed entrò in una stanza buia piena di monitor. I due uomini seduti ai paraventi si voltarono. “Ah Eliza, appena in tempo. Stanno per iniziare. Anche con belle ragazze. È passato molto tempo dall'ultima volta che ho visto cose minorenni; tutti i siti porno danno merda professionale. Questo dovrebbe essere buono. Eliza fece un sorriso malevolo. “Bene, allora ti piacerebbe vedere la parte successiva mentre vedi cosa Viktor dice loro di fare. Disse, toccando il monitor in direzione dell'uomo nel cerchio che puntava una pistola contro le due ragazze stordite.

“Ah. Ragazze, vi stavamo aspettando. Tutti e 91 di noi. Disse l'uomo con un leggero accento russo. “C-Cos'è questo? Pensavo fossi delle Nazioni Unite? Amelia è riuscita a scherzare. “AHAHA. Voi ragazze siete così credulone ja? Il tuo preside è stato il più grande sciocco. Un soffio di promozione e diventa un segugio senza cervello. Questo, miei cari, è stato un allestimento elaborato, solo per voi 2. "Ma verresti scoperto!" gridò Yen Yi, stringendo forte Amelia. "Sbagliato di nuovo. Non ti sei ricordato cosa ha detto il tenente Taylor? Non veniamo mai beccati. L'unico legame sarebbe il tuo patetico preside. E questo non sarebbe un problema dato che abbiamo mandato delle persone a occuparsi di lui”. Le ragazze erano pietrificate. “Adesso basta chiacchiere. Ragazze, sareste così gentili da togliervi i vestiti? Victor alzò la pistola. "Ora."

Le ragazze si guardarono, con le lacrime agli occhi. Non erano stupidi, sapevano cosa sarebbe successo. E nessuno sapeva dove fossero. Sparo. Entrambi guairono. Un intero fumante giaceva sul tappeto in mezzo a loro due. "Spogliati, lentamente." Senza scelta, le ragazze obbedirono.

Amelia aprì lentamente un bottone, e poi un altro, le lacrime che le scorrevano lungo le guance. Ormai si poteva vedere la sua zona del petto e il suo reggiseno di pizzo bianco faceva capolino da dietro la camicetta. Poteva vedere alcuni peni che cominciavano a erigersi intorno a lei. Yen Yi iniziò quindi a slacciare una maglietta. Amelia finì di sbottonarsi la camicetta, il reggiseno e le curve visibili tra l'apertura verticale della camicetta. Esitò quando anche Yen Yi finì di sbottonarsi la camicetta, rivelando un reggiseno da allenamento nero. “Anche le gonne. Per favore." Victor ha aggiunto l'ultimo con un sorriso. Il suo cazzo non era ancora duro. "Ora." Alzò di nuovo la pistola. Le dita di Amelia tremarono mentre si slacciava la gonna. La fibbia si staccò e lei strinse la gonna ampia per un momento prima di lasciarla cadere a malincuore, rivelando un po' delle sue mutandine bianche dietro la lunga camicetta. Yen Yi iniziò a singhiozzare mentre si slacciava la gonna e la lasciava cadere sul pavimento, rivelando i pantaloncini sportivi sotto. “Tipo conservatore eh? Mi piace il tuo tipo. Rimuovili per favore. Yen Yi iniziò a singhiozzare in modo abbastanza udibile ora. Infilò i pollici nei pantaloncini e se li abbassò lentamente fino alle caviglie. Adesso si potevano vedere le sue mutandine di cotone attillate, meglio di quelle di Amelia poiché la camicetta di Yen Yi era più corta e non poteva coprirla. Altri peni si eressero e lei poté vedere una contrazione mentre si tirava giù i pantaloni. "Finisci di toglierti le camicette." Piangendo, entrambe le ragazze hanno aperto i due lati dei bottoni delle loro camicette, dalle spalle e dai polsi, rivelando completamente reggiseni, curve e mutandine. Le mutandine attillate di Yen Yi erano così strette da modellarsi molto strettamente contro la sua figa, mostrando il suo tumulo e la sua fessura. Altri peni eretti, non quelli di Victor. Le gambe di Yen Yi si incrociarono istintivamente, coprendo la sua area genitale con i suoi lacci. “Ah, molto brave ragazze. Adesso anche la biancheria intima». Amelia si allungò lentamente dietro la schiena e si slacciò il reggiseno, e con un forte singhiozzo lo lasciò cadere a terra, rivelando due seni sodi di media grandezza, più piccoli di quelli di un adulto ma migliori di quelli di un'adolescente media. Poi pizzicò i due lati della mutandina e se la tirò giù fino alle caviglie, dove giaceva accartocciata. La sua figa pelosa era completamente esposta ora e le sue mani si alzarono rapidamente per coprirsi il tumulo e il seno. Non prima che alcuni altri cazzi si erigessero e si contraessero. "Yen Yi, ti stiamo aspettando." "P-Per favore...e, non costringermi." Yen Yi piagnucolò. Un altro colpo di pistola. Questa volta manca l'alluce di un centimetro. Yen Yi sussultò e le sue palpebre si chiusero, costringendo a far uscire altre lacrime. Poi, lentamente, si slacciò una spallina del reggiseno, facendola allentare un po'. Poi, spremendo altre lacrime con le palpebre, slacciò la seconda bretella, facendo sì che il reggiseno si allentasse e cadesse dai suoi seni. I suoi seni erano più piccoli di quelli di Amelia, assomigliavano a due gobbe leggermente rialzate sul suo petto, ma in qualche modo avevano la loro attrattiva per loro. Tutti i cazzi erano completamente eretti ora. Tranne quella di Victor, che stava cominciando a contrarsi. La sua vista era offuscata dalle lacrime, Yen Yi, srotolò lentamente le mutandine in un anello bianco accartocciato intorno alle caviglie. Anche la sua era pelosa, ma i capelli erano meno folti e quindi quelli più vicini a lei potevano vedere la sua fessura. Molti cazzi si contraevano. Difficile. Il cazzo di Victor era rosso duro adesso. Gli ha dato una pacca. “Ah, è stato grandioso. Grazie ragazze."

Capitolo 3: Lancio della moneta


Le due ragazze ora tremavano per il freddo dell'aria condizionata e facevano del loro meglio per proteggere con le mani quel che restava del loro pudore. Victor notò il loro comportamento e ridacchiò. "Freddo? Non preoccuparti; ti riscalderai abbastanza presto. Ma prima, lascia che ti spieghi formalmente perché sei qui ora che siamo tutti vestiti in modo appropriato. Esaminò il cerchio. “Questi uomini qui, me escluso, hanno pagato ciascuno circa $ 200.000 solo per partecipare all'evento di oggi. Quali sono le regole? Mi permetta di spiegare, ma prima dobbiamo preparare qualcosa”. Quattro donne, vestite di camice bianco, sono entrate nella stanza con una piccola scatola di attrezzature. Uno schermo di proiezione si abbassò e mostrò un bancone con un display diviso in tre colonne, rispettivamente etichettate O/V/A. “Questo è un randomizzatore, quando clicco su randomize, tre numeri casuali appariranno nelle colonne. I ragazzi con i loro numeri casuali saranno il primo gruppo. "O" sta per orale, "V" sta per vaginale e "A" sta per anale. L'uomo nella colonna "O" andrà per primo e tu servirai quella persona. Yen Yi e Amelia rabbrividirono, le lacrime scorrevano ancora su quelle secche. L'uomo nella colonna "V" avrà quindi la tua figa e poi il ragazzo "A" ti prenderà il culo. Nel frattempo, gli altri 2 ragazzi sono liberi di toccarti; fintanto che non ostacolano il giocatore di turno. Le due ragazze piagnucolarono di paura. “Ma li abbiamo sconsigliati in quanto potrebbe causare sborrate accidentali, rovinando il loro divertimento. Ora, andiamo da questa parte.

Il cerchio si sciolse e le due ragazze videro due piattaforme sopraelevate trapuntate appoggiate ad angolo. Le 4 infermiere hanno tenuto Amelia per le ascelle e l'hanno trascinata sulla piattaforma simile a un letto. Tre infermiere poi l'hanno tenuta per le braccia e le gambe spalancate e una ha indossato un guanto di gomma e con due dita ha scostato i peli vaginali di Amelia e le ha aperto la vulva, sbirciando dentro. Amelia si contorse. L'infermiera alzò lo sguardo verso Victor. «È vergine.» "Bene. Prossimo." Le infermiere hanno quindi lasciato andare Amelia e hanno sollevato una Yen Yi in difficoltà sulla piattaforma e l'hanno bloccata con le gambe aperte. L'infermiera capo sbirciò di nuovo nella sua vagina e vide la membrana rosa intatta. Poi ha rilasciato la vulva e ha detto: “Hmm, questo è giovane. Anche lei è vergine. Yen Yi ha ricominciato a piangere. "Grazie Margaret, procedi per favore, i clienti stanno diventando irrequieti." Le infermiere hanno quindi iniziato a riscaldare un pezzo di quello che assomigliava a nastro adesivo e un'infermiera ha pulito la figa di Yen Yi con una salvietta imbevuta di alcol che si è dimenata di nuovo. L'infermiera ha quindi applicato delicatamente il nastro sulla sua vagina. Yen Yi non era stupida, sapeva cosa stava succedendo e ha iniziato a lottare. Ma le infermiere le tenevano le mani ferme e le gambe spalancate. Victor ha detto: "I nostri clienti ti hanno chiesto espressamente di essere depilato, e dobbiamo obbligare, inoltre, sono d'accordo con loro". Margaret ha quindi strappato il nastro, strappando tutti i peli pubici di Yen Yi. Lei ha urlato. La forza della ceretta aveva fatto sembrare la sua figa ora calva un po' rossa. Le urla si placarono quando Margaret tamponò di nuovo il tumulo con un tampone fresco. "Bene bene! Ora Amelia. Amelia ha cercato di scappare ma è stata catturata e schiacciata sulla morbida piattaforma, inchiodata con le gambe divaricate. Dato che aveva un cespuglio più spesso, la sua ceretta era più dolorosa, quindi quando Margaret strappò il nastro, urlò più a lungo.

Le infermiere se ne andarono e le ragazze rimasero sdraiate sulla piattaforma, paralizzate dal dolore. Dopo un minuto, Victor parlò. “Prima che inizi il randoming, ci sono alcune altre cose. Entrambe voi ragazze sarete separate. Quindi condividete metà dei ragazzi qui. Ma solo 90 fortunati avranno una possibilità stasera, il resto dovrà aspettare fino alla prossima volta. Quindi, voi ragazze potete smettere solo dopo che 15 gruppi hanno finito con voi ciascuno. Inoltre, per iniziare, ci sarà il lancio di una moneta. Posso far scoppiare la ciliegia del perdente. Divertente eh? E c'è una regola, ogni morso e ti sparano. Inteso? Iniziamo." Fece un altro sorriso malvagio.

“Vista per Amelia, croce per Yen Yi. Hmm." disse Victor, con una moneta in mano. Rendiamolo più divertente, lasceremo che Yen Yi lanci la moneta. Tirò entrambe le ragazze in posizione seduta e premette la moneta nelle mani tremanti di Yen Yi. “Mettilo via tesoro. Hehehe. Buttalo ovunque. Armeggiando, Yen Yi lasciò cadere la moneta. Rimbalzò sul pavimento e rotolò fuori dal cerchio. Victor si rivolse agli uomini: “Prendilo. E possiamo iniziare. Rivolse a Yen Yi un sorriso lascivo che la fece rabbrividire ancora di più. Yen Yi era terrorizzata, chiuse gli occhi e pregò intensamente per una testa. Non aveva mai visto un pene prima, ma il pene di Victor era più grande di quanto la sua immaginazione avesse mai pensato potesse essere un pene. Sapeva che se quella cosa fosse entrata in lei, le avrebbe fatto male.

Anche Amelia ha pregato per una croce. Aveva già visto il pene di suo fratello maggiore per caso quando era più giovane, ma il suo pene non era neanche lontanamente grande come quello che si contorceva davanti a lei in quel momento. Il solo pensiero che entrasse dentro di lei era spaventoso. Due ragazze stavano pregando intensamente di non perdere quando un uomo ha gridato. "Capito!" Victor si voltò: "Testa o croce?"

Guardando la moneta, l'uomo disse: "Croce!"





Capitolo 4: 45

Victor sembrava infuriato. "Molto bene, dopo che avrò fatto Amelia, inizieremo." Amelia aveva gli occhi spalancati per la paura e cercò di indietreggiare, ma Victor la tenne per le caviglie e la tirò davanti al suo cazzo. Lui usò il pollice e le accarezzò la clitoride, inviandole molte sensazioni sfocate di fastidioso calore attraverso il suo corpo. Poi ha premuto la punta del suo cazzo contro la sua vulva. Amelia si alzò a sedere e cercò di spingerlo via, ma lui le allontanò le mani e la costrinse ad abbassarsi e l'afferrò per i seni. Strinse e Amelia iniziò a lottare, poi lentamente, spinse il suo cazzo un po' più forte e le labbra della figa di Amelia si aprirono per avvolgersi intorno al dito invasore. Le sue lotte sono diventate più dure. Si chinò su di lei e le baciò i capezzoli, facendoli erigere. Adesso era frenetica; poteva sentire il pene entrare più in profondità dentro di lei.

Ha toccato il suo imene. Victor ha strofinato il suo cazzo contro di esso. Si sentiva molto eccitato ora. Poi strinse la presa attorno ai seni di Amelia e spinse tutto il fianco contro il suo inguine con una forza tremenda. La potenza della spinta era troppo per la sottile membrana di Amelia e si lacerò, lasciando che il pene invasore vagasse entro i confini di lei che non era riuscito a difendere. I suoi occhi si spalancarono ulteriormente ed emise un sussulto udibile, la sua mano afferrò istintivamente la schiena di Victor, le ci volle un intero secondo per realizzare che i suoi confini più privati ​​erano stati violati da un intruso per la prima volta, entrando e uscendo da lei , strofinandosi contro le sue viscere, il suo corpo le mandava il calore più disgustoso che avesse mai sentito, facendola gemere.

Yen Yi ha guardato con orrore mentre il pene affondava improvvisamente nella parte privata della sua migliore amica, da cui scorreva un rivolo di sangue. Guardò mentre un uomo due volte più grande di Amelia veniva premuto sopra di lei, e guardò mentre Amelia iniziava a gemere, come se stesse assaporando un massaggio. Cominciò a chiedersi: "Forse il sesso ha avuto effetti ipnotici?" e cominciò a temere il suo turno.

Il corpo di Amelia cominciava ora a tradirla. Poteva sentire i muscoli della sua parte abbracciare l'invasore, stringerlo, come se lo incitasse. Si sentiva così impotente e sporca. Il pene ora aumentava di velocità; l'attrito che ha causato le stava provocando dolore. Cominciò a sussultare: “Uh! Eh! Ahi! Eh! Uhhhhhhh...!” come se ci fosse della magia, la sua vagina iniziò a secernere fluidi e Amelia poté avvertire una crescente sensazione di inspiegabile calore. Victor stava battendo forte adesso. Il suo viso era rosso e la sua forma muscolosa si irrigidì mentre si aggrappava alla sua preda, colpendola per intero. Poteva sentirlo adesso. Ha preso il ritmo.

Amelia sapeva che sarebbe successo da un momento all'altro, l'ha studiato in biologia, non avrebbe mai immaginato che sarebbe successo così in fretta nella sua vita. Sapeva che Victor avrebbe "eiaculato" da un momento all'altro. Abbastanza sicuro, il pene ha iniziato a muoversi più velocemente e il gemito di Amelia è diventato più erotico anche se non se ne rendeva conto. "Uhhh... uhhhh.uhhhh.uhuhuhuh!" Victor cominciò a irrigidirsi di più. Poi, con un'ultima esplosione di forza, ha violentato Amelia più forte che poteva. Amelia sentiva la sua "parte" bruciare eppure abbracciava il nemico, incitandolo a esplodere. Poi improvvisamente, Victor si è irrigidito e ha detto "Sto venendo!" e Amelia sentì il pene gonfiarsi dentro di lei e poi esplodere. Zampilli e zampilli di liquido caldo le schizzarono dentro. Aderendo alle pareti del suo grembo, poteva sentire il movimento di pompaggio del pene, versando più liquido dentro di lei. Victor espirò profondamente. “Ah! Sì..ahh.” Poi, finalmente, il pene si è ridotto un po' ed è stato ritirato. Amelia sentì il liquido trasudare dalle labbra della sua "parte" raccogliersi sul cuscino. Cominciò a piangere, sia per la vergogna che per il dolore nella sua vagina.

La paura ha trafitto Yen Yi mentre fissava pietrificata la forma patetica della sua amica dopo il suo stupro. Il suo corpo inerte trasudava un liquido bianco, la sua "parte" infiammata. "Ora!" disse Victor, asciugandosi lo sperma in eccesso sulla figa di Amelia. “Possiamo iniziare! Colpisci il randomizzatore per Yen Yi! Il contatore iniziò a tremolare, Yen Yi e gli altri uomini si voltarono a guardare lo schermo. Yen Yi guardò con paura mentre il numero 2/34/100 appariva sullo schermo. “2! 34! 100! Ragazzi, fatevi avanti". Un grosso maschio negro massiccio, un uomo bianco e ossuto e un uomo grasso si fecero avanti. "Posso sapere chi è '2'?" Con suo terrore, l'uomo grasso alzò la mano. “Puoi procedere. Divertiti." Yen Yi è stata strappata dalla sua piattaforma in posizione inginocchiata sul pavimento. Il signor 2 poi le ha spinto il suo cazzo. "Succhialo." Lei scosse la testa e si voltò. Poi l'ha afferrata per la coda di cavallo e ha premuto le sue labbra contro il suo breve cazzo. Yen Yi ha resistito all'uomo e ha cercato di scuotere la testa. Poi il ragazzo ossuto si abbassò e le pizzicò forte il capezzolo, facendola sussultare per la sorpresa. Il ciccione allora ha colto l'occasione e le ha infilato il cazzo in bocca.

È stata l'esperienza più disgustosa e umiliante per lei. Il pene del signor 2 era disgustoso da gustare e i suoi capelli erano tutti sulla sua faccia. Poteva sentire il suo odore mentre il suo pene entrava e usciva dalla sua bocca. L'uomo poi le tenne la testa con due mani e spinse la testa in un movimento avanti e indietro. Il cazzo non era abbastanza lungo da soffocarla, ma ero comunque schifoso e dopo un po' il ciccione iniziò a gemere. Yen Yi era terrorizzata nel sentire il pene nella sua bocca espandersi, poi la sua lingua lo sfiorò per sbaglio e si contrasse, soffiando una calda sostanza salata sulla sua lingua e giù per la sua gola. Ora, ha imbavagliato e tossisce, lo sperma scorre fuori dalla sua bocca. Victor disse: “Farai meglio a bere Yen Yi, perché è tutto ciò che bevi o mangi per la prossima mezza giornata. Eheh. L'uomo grasso espirò e tirò fuori il cazzo. "Leccalo!" Yen Yi è rimasto sbalordito dall'ordine. "Ora." Il ragazzo magro la pizzicò di nuovo e lei obbedì. Cautamente, tirò fuori la sua lingua appiccicosa e leccò la punta del suo pene, assorbendo il fluido disgustoso. Quando ebbe finito, disse. Sorridendo. "Ingoialo." Yen Yi pianse di nuovo. Singhiozzando, fece un respiro profondo e deglutì.

"Ora, andiamo per Amelia." Il bancone tremolò e altri tre ragazzi si fecero avanti e andarono ad afferrare la floscia Amelia e le infilarono un cazzo nella bocca floscia, svegliandola dalla sua trance. Amelia sentì il lungo dito entrare in profondità nella sua gola e soffocarla. Non riusciva a respirare. Proprio mentre stava per soffocare, il cazzo è uscito, ha preso fiato ed è entrato di nuovo. Alla fine il cazzo le esplose in bocca e lei soffocò. Dopo essere stata costretta a deglutire anche lei, era di nuovo sul letto e un altro uomo grasso montava sul suo corpo indifeso.

Yen Yi urlò e scalciò mentre l'uomo ossuto e il negro la sollevavano sul tavolo. Yen Yi pianse quando vide l'uomo ossuto che stava per prendere la sua verginità. Aveva sempre immaginato il momento di stare con il suo ragazzo speciale. Non un secchione magro e ricco. Il negro l'ha immobilizzata per i suoi piccoli seni e il ragazzo ossuto le ha allargato le gambe. Ha urlato e si è fatta riempire la bocca dal cazzo dell'uomo grasso. Il signor 34 ha posizionato il suo cazzo sulla sua vulva, ha spinto un po', allargando la sua vulva ed è andato più in profondità. Il pene ha toccato il suo imene. Yen Yi implorò l'uomo, con le lacrime agli occhi: “P-p-per favore, non violentarmi. Per favore." Le linee di sperma nella sua bocca attutiscono le sue parole. L'uomo la guardò, poi con un ghigno malvagio, spinto nel fianco.

Il suo imene si ruppe in un acuto scoppio di dolore e il pene scivolò in Yen Yi dove nessun pene era mai scivolato prima. Il ragazzo ossuto era euforico. Aveva preso la verginità della ragazza! Continuò a pompare la ragazza, ignorando il suo volto piangente. Yen Yi si sentiva profanata, i suoi sacri confini violati mentre un mostro si lanciava affamato dentro e fuori di lei, causandole un immenso dolore. La mancanza di lubrificante aveva causato attrito e lei non aveva sentito il minimo senso della sensazione ipnotica che aveva provato Amelia, ma solo dolore e disgusto. Poi è arrivato il momento. Il pene dentro di lei si gonfiò a disagio nello spazio ristretto ed esplose in profondità dentro di lei. Sapeva che quello era solo l'inizio, ma non poteva fare a meno di sentire che aveva perso qualcosa di così prezioso per lei, qualcosa che aveva difeso per quasi 16 anni, andato via, in un attimo. Rimase lì sdraiata e pianse mentre l'uomo ossuto le puliva il pene appiccicoso sulla coscia e mentre il caldo seme le colava lungo la vagina e sul cuscino.


Continua. La parte migliore è la prossima perché penso che questo potrebbe averti fatto venire già più volte. E il cumming multiplo è doloroso. Quindi lo salverò e invierò la parte 2 se vi piace questa.

Storie simili

Amy - Parte 1 - Dan

Dan pensava di essere un uomo felice in generale: aveva un buon rapporto con Anna, sì, il sesso era raro e un po' di routine, ma era felice se non del tutto soddisfatto. Poi l'azienda ha assunto Amy, aveva 18 anni e sembrava un po' fuori di testa, forse era il primo giorno di nervi pensò Dan, ma, guardandosi intorno ai suoi colleghi, pensò che probabilmente dipendesse dal loro ovvio guardarla a bocca aperta mentre camminava oltre le loro scrivanie. Il capo aveva una storia di scelta dell'aspetto piuttosto che delle capacità, ma a nessuno degli uomini importava davvero. Dan di...

1.8K I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

1.6K I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

1.7K I più visti

Likes 0

Alza il tuo

Nell'agosto del 1998, avevo 18 anni e vendevo Bibbie porta a porta, a piedi, in una piccola città della Virginia. Mentre continuavo a camminare sempre più fuori città, cercando di vendere qualcosa che tutti avevano già, mi sono reso conto che si stava facendo buio ed ero a circa 5 miglia da dove stavo affittando un piccolo appartamento. Ho deciso di tornare in città in autostop. GROSSO ERRORE!!! Quando un furgone si è fermato e si è fermato e la porta scorrevole si è aperta, ho capito che potrebbe non essere una buona idea. C'erano 4 ragazzi neri lì dentro e...

1.2K I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

943 I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a conoscere la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho chattato con lei solo alcune volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che avevo più di dieci anni di lei... A parte questo non avevo mai visto una sua foto, anche se mi aveva detto che è molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i miei nervi. Quando ho svoltato nella strada giusta, la...

1.9K I più visti

Likes 0

Sandra dopo l'Università Pt. 1

Sandra dopo l'università di Vanessa Evans Sandra ha guadagnato abbastanza soldi per prendersi un anno di pausa. Nota dell'autore Questa storia è una continuazione della mia storia Sandra è diversa. Sebbene questa storia possa essere indipendente, avrà più senso se leggi prima Sandra è diversa. v introduzione Dopo 3 incredibili anni all'università in cui ho fatto un sacco di soldi lasciandomi sculacciare dagli uomini, lasciando che gli uomini mi scopassero mentre ero privo di sensi e dimostrando macchine del cazzo alle convention di attrezzature erotiche, ho deciso che dovevo prendermi un anno per ottenere il massimo delle mie dipendenze che si...

779 I più visti

Likes 1

Ho guidato la macchina nel vialetto e l'ho parcheggiata accanto a quella di mia madre. Mi sono controllato dallo specchietto retrovisore per l'ultima volta, per assicurarmi di non sembrare il diavolo in persona, ho preso il regalino che avevo comprato per la mamma e mi sono avviato verso casa. Il mio nome è Kevin. Ho ventuno anni e sono uno studente universitario. Vivo con mia madre, che quel giorno compiva quarantuno anni. Lei e mio padre hanno divorziato quando ero piccolo e da allora si è presa cura di me. Papà veniva a trovarci circa ogni due mesi e, a giudicare...

919 I più visti

Likes 0

Vivere la vita negli spogliatoi

Lexi si è svegliata al suono della campanella della settima ora, la campanella le era familiare perché le ricorda sempre l'ora del congedo. Lexi era un'atleta di punta nella squadra di pallavolo del liceo e ogni giorno dopo la scuola doveva andare ad allenarsi. Si affrettò verso il suo armadietto, notando che tutti i suoi amici si stavano salutando, prese la sua uniforme dall'armadietto e la borsa della palestra. e si precipitò negli spogliatoi delle ragazze. Di solito era la prima lì e oggi non era diversa. Andò al suo solito armadietto e iniziò a spogliarsi, si tolse la camicia e...

740 I più visti

Likes 0

Il mio fantastico viaggio a Sydney

Questa è la mia prima storia: ne ho lette alcune ma è un po' diverso scriverle, quindi un feedback sarebbe positivo. In particolare su quanta introduzione piace alle persone. Mi piace un po' ambientare la scena, ma non così tanto da richiedere anni, non sono sicuro di aver capito bene o meno. Mi chiamo Matt, ho 22 anni e studio all'università di Adelaide. Ho una ragazza che si chiama Kate, è una ventenne bionda bassa che sta benissimo nel sacco, ma sfortunatamente le piaccio più di quanto piaccia a me. Kate ha un'amica a Sydney che festeggiava il suo 21esimo compleanno...

696 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.