La grande avventura di Trento

187Report
La grande avventura di Trento

L'avventura di Trento capitolo due

Nel trailer ho bevuto una birra per pensare a ciò a cui avevo appena assistito. Controllando il mio orologio ho calcolato che Jeff, Regina e Khan ci stavano lavorando da più di quaranta minuti. Accidenti, la sua povera figa deve essere dolorante per non parlare del suo culo e della sua gola. Aveva appena preso il cazzo di Jeff e Khan in ogni buco, anche se il cazzo alla pecorina non le penetrava il culo come ha fatto Jeff. Quando ero fuori nella proprietà ho cercato di non prendere il mio telefono. Avevamo un servizio cellulare decente ma mi piaceva non dover rispondere a ogni cenno e chiamata anche se a volte passava una settimana senza una singola chiamata o messaggio. La mia solitudine era importante per me e, a parte la mia ex ragazza e i miei due migliori amici maschi, i ragazzi che ho fatto sbattere Petra, non avevo davvero amici. Mia madre, mio ​​padre e due sorelle più piccole a volte scrivevano messaggi, ma usavano principalmente i social media per tenersi in contatto. Il mio sbirciare era già abbastanza brutto, ma se avessi avuto il mio telefono sarei stato tentato di registrare un video di Regina che viene gobba dal suo grosso cane dal cazzo. Anche senza il video ho sentito la mia erezione iniziare e presto i miei pantaloncini erano intorno alle mie caviglie e ho soffiato un carico su tutto il petto, la mano e il rivestimento di God Damn. Davvero? Mi prestano il loro camper praticamente nuovo di zecca e io sparo il mio sperma sul divano. Che stronzo.

Devo ammettere che ero un po' esterrefatto, ma eccitato da come Jeff accettava con calma che sua moglie fosse una puttana per il suo stallone principale. Era qualcosa a cui non avevo mai pensato prima. C'erano storie di ragazze e ragazzi arrapati nella fattoria senza nessuno su cui sfogare la loro frustrazione sessuale tranne gli animali, ma ho sempre pensato che fossero solo storie. Ora non ero così sicuro.

Una donna sicura di sé e istruita era stata presa dal marito e da un grosso cane e ridotta a un relitto sessuale così completamente che Jeff dovette aiutarla a entrare in casa. Con la sua pelle chiara, potevo vedere che tutta la sua vulva era rosso vivo per l'abuso che lei ovviamente desiderava ardentemente.

Mi interesserebbe mai una ragazza del genere? E se mia moglie avesse confessato di voler fare la puttana e succhiare e scopare un cane? Come reagirei? Sono stato in sesso a tre prima di iniziare il liceo. Sia MFF con la mia ragazza che la sua migliore amica, entrambe bisessuali. E MMF con lei e alcuni dei miei amici più stretti. Mi piacciono molto i sesso a tre MMF perché non c'è niente di così sexy come una ragazza sulle mani e sulle ginocchia con un ragazzo che la scopa da dietro mentre lei succhia un cazzo. E ovviamente la vecchia doppia penetrazione con la sua cowgirl sopra un ragazzo e l'altro che le infila il culo. Questo è classico. Ma il sesso alla pecorina? Non ero così sicuro. Il mio ex di allora prenderebbe in considerazione il sesso alla pecorina? Non ha mai avuto un rapporto a tre finché non ho invitato uno dei miei migliori amici, Brian, a unirsi a noi. Se avessi saputo quanto fosse grande il suo cazzo, avrei potuto ripensarci. Lacy era una piccola surfista bionda e prendere il mio cazzo dentro la sua figa ha preso un sacco di preliminari e anche allora non è stato facile finché non l'ho fatto prima che si rilassasse. Immagino che se io e Brian l'abbiamo riscaldata e suggerito qualcosa con un cagnolino, potrebbe prenderlo in considerazione, ma che dire di Brian? Era molto rilassato e accettava qualsiasi cosa. Il primo trio, io e Lacy ci siamo fermati davanti alla casa che stava guardando per suo fratello maggiore che era fuori città. Lacy indossava un bikini scandalosamente sexy. Aveva un'amica che voleva diventare una stilista e realizzare costumi da bagno personalizzati per lei. Quando Lacy andò in bagno, mi girai verso di lui.

“Lei è piuttosto sexy. Lo pensi anche tu?"

“Oh diavolo sì. Hai vinto il jackpot con lei, questo è certo. Egli ha detto.

“Beh, indovina un po'? La scorsa settimana le ho chiesto se aveva intenzione di fare un rapporto a tre e ha invitato la sua migliore amica Amanda e l'abbiamo fatto tutto il pomeriggio. Non riuscivo a farli fare a vicenda, essendo i migliori amici e tutto il resto. Penso che Lacy fosse disponibile a provarlo, ma Amanda era un po' timida. Le piaceva scopare però. Non credo che See abbia mai avuto un vero uomo prima d'ora. Continuavo a sbattere contro la sua cervice, quindi ho dovuto accorciarla.

"Oddio. È così fottutamente caldo!

“Quindi, dato che è stata così gentile a lasciarmi scopare Amanda, le ho chiesto se voleva un trio uomo, ragazzo, ragazza. Indovina cosa ha detto?

"Ho la sensazione che me lo dirai comunque." disse Brian.

Lacy ha detto che le piacerebbe davvero stare con due ragazzi allo stesso tempo se fossi stato io e come l'ha messa? Ho sempre pensato al tuo amico Brian. Pensi che gli piacerebbe scoparmi?"

Quando Lacy è tornata, l'ho fatta sedere sul divano tra noi indossando solo il suo bikini minuscolo. L'ho baciata e ho iniziato a sentire le sue tette, ma potevo dire che lei e Brian erano timidi e un po' imbarazzati, quindi quando Brian si è offerto di portarci qualcosa da bere, ho sfruttato l'occasione per parlare con Lacy.

Sussurrò: "Non credo che voglia farlo".

Ho detto: "È solo timido. Quando torna, vado in bagno. Lo porti in camera da letto, gli tiri giù i pantaloni e inizi a succhiargli il cazzo. Prometto che non resisterà".

Brian ha portato una brocca di succo d'arancia e una bottiglia di spumante. Abbiamo bevuto un paio di drink e abbiamo iniziato a rilassarci. Quando ho iniziato ad accarezzare la figa di Lacy sul fondo del bikini, ha allargato le gambe e si è lamentata. Mi sono scusato e ho aspettato per circa cinque minuti e quando ho controllato la camera da letto era in ginocchio e succhiava il cazzo più grande che avessi mai visto in vita mia. ho riso. Sarebbe diventato interessante. Mi sono fermato sulla soglia. «Vedo che vi state conoscendo. Mi sto preparando un altro drink. Tornerò tra pochi". Erano ancora nervosi e non volevo disturbarli finché non fossero stati entrambi troppo eccitati per fermarsi. Quando sono tornato, Lacy era supina con le gambe aperte e Brian stava facendo entrare e uscire il suo cazzo mostruoso dalla mia bella ragazza. È stato il primo trio per tutti noi, eccetto per Lacy, Amanda e me, ma è stato l'inizio di una cosa abbastanza normale. Quando Brian incontrò Karen, non passò molto tempo prima che trascorressimo interi fine settimana nel loro appartamento. Karen era un'amante della figa e non riusciva a tenere la faccia fuori dall'inguine di Lacy.

Perché ci stavo pensando? Non c'erano ragazze che conoscessi a cui chiedere e tanto meno chiedersi se le piacessero i sesso a tre o il sesso alla pecorina. Dovevo davvero trovare un modo per incontrare ragazze. Non c'erano posti in città a parte il negozio di alimentari, la stazione di servizio e un mucchio di chiese.

Il problema è stato risolto quando Regina mi ha telefonato e mi ha invitato a una festa in piscina e a un barbecue per il sabato successivo.

"Portati solo un costume da bagno e forse un cambio di vestiti."

"Grande! Anche se vorrei portare la mia ricetta speciale di fagioli al forno.

“Assicurati di portare abbastanza. Abbiamo invitato trenta persone!”

Il Walmart più vicino era Atlanta, quindi ho chiesto rifornimenti al Food Lion.

La festa era all'una ma le macchine hanno iniziato ad arrivare prima di allora. Ho aspettato fino all'una e mezza e ho messo i fagioli nel cesto legato alla rastrelliera sul retro della bici da trail con la mia borsa da palestra contenente i vestiti di ricambio.

La porta d'ingresso era spalancata, quindi sono appena entrata. Regina ha strillato quando mi ha visto e mi ha abbracciato con indosso solo un microkini verde che le copriva a malapena i capezzoli e la figa. Potevo vedere alcuni dei suoi pubi rossi tagliati che facevano capolino dai lati e sentivo i suoi piccoli capezzoli sporgenti contro il mio petto. Le ho dato un bacio sulla guancia e lei mi ha condotto fuori nel patio della piscina e mi ha mostrato il tavolo con l'altro cibo. Ho messo giù i fagioli e Jeff mi stava già abbracciando con un braccio mentre teneva un lungo collo nell'altro. “Ehi, Trento. Felice che tu possa farcela. Birre, acqua e coca cola sono nei refrigeratori. La roba difficile è laggiù. Cosa posso portarti?"

“Una birra sarebbe perfetta.”

Ho tolto la parte superiore del collo lungo del mio bocciolo e ho tirato un bel tiro.

"Lascia che ti presenti alcune persone." Alla griglia disse: “Trent, questo è Mason. È un brav'uomo da avere sulla griglia. Mason, questo è il mio vicino Trento.

Mi ha portato in giro e giuro che non sapevo che ci fossero così tante belle persone in tutta la contea e se è così, Jeff deve averle invitate tutte. "Questa è mia sorella Amy." Davanti a me la somiglianza era inconfondibile ma nonostante fosse alta e snella come Jeff, i suoi lineamenti e il suo corpo erano perfetti. I suoi lunghi capelli neri erano sciolti e fluivano fino alla fessura del sedere. Sono sicuro perché indossava un bikini nero perizoma e un minuscolo top a triangolo.

"Incantare". mormorai mentre baciavo la sua mano offerta.

Jeff rise. "Liscio. Davvero tranquillo, Trento. Ehi, mettiti a casa. Vado a vedere se Regina ha bisogno di aiuto. Mentre si allontanava mi sono reso conto che indossava un paio di pantaloncini boi attillati, non pantaloncini da surf come i miei e il contorno del suo cazzo e delle guance del culo erano chiaramente visibili.

Quando ho guardato di nuovo Amy, lei mi stava sorridendo. Ho scrollato le spalle. "Penso di non uscire molto."

Lei rise. "Allora, perché non ci siamo mai incontrati?"

“Sono nuovo di zecca nella zona. Si è trasferito da poche settimane".

Scosse la tazza e il ghiaccio tremò. “Sembra che io sia fuori. Mi faresti bere? Assoluto e tonico al lime?”

Come stavo per dire di no? Ne ho fatti due e quando l'ho trovata era seduta in cerchio con molte altre persone su sedie a fascia vicino alla piscina e ha accarezzato la sedia vuota accanto a lei. “Trento! Di qua.»

La musica è iniziata e ho lasciato che la conversazione fluisse intorno a me mentre mi guardavo intorno. Non bevevo più di una o due birre alla volta da mesi e sentivo il brusio. I miei occhi si sono chiusi solo per un secondo per godermi il sole sul mio viso, poi qualcuno mi ha stretto il braccio. Quando mi guardavo intorno, tutti mi sorridevano e c'era una dea bionda in piedi davanti a me e Amy, con un drink in una mano e l'altra sul fianco. Era la ragazza del negozio di alimentari. Santo cazzo.

Ha detto: “Amy. Chi è il tuo amico?"

“Ehi dormigliona, svegliati. Questa è Atena, l'amica di Regina. Athena, questa è Trent, la nostra nuova vicina di casa.

Mi sorrise con denti bianchissimi e labbra rosa carnose. “Ti stiamo annoiando Trento? Dovrei trovare qualcuno che ti infili a letto?" Alzò le sopracciglia in modo provocatorio.

“Amy. Mi sono addormentato?"

"Sì. Negli ultimi quindici minuti.

"Oh. La compagnia era così rilassante che non potevo farne a meno.

Mentre tutti ridevano, ho controllato la dea Atena. Nome appropriato. Era di statura media con capelli biondi naturali e una figura da urlo. In un completo che ha osato essere sexy con ritagli che le hanno messo in mostra la pancia e la schiena. E che pancia Il suo corpo era ricoperto da una sottile peluria bionda color pesca su braccia, gambe e pancia che era molto sexy. Ho potuto vedere che aveva un cespuglio pieno sotto il costume da bagno e parte di esso stava sbirciando intorno alla linea del bikini. Non si è rasata e non ne aveva nemmeno bisogno. Quando ha girato la testa e si è asciugata i capelli dal viso, ho capito che aveva un po' più di capelli biondi sotto le braccia. Non si è rasata neanche lì. Era raro. La maggior parte delle ragazze era meticolosa con le loro fossette e io pensavo che fosse ingiusto che i ragazzi potessero avere i peli più brutti delle ascelle e disprezzare una ragazza che non li depilava. Personalmente, ho tagliato il mio quasi sulla pelle lasciandone abbastanza in modo che non prudessero e le persone non pensassero che fossi una femminuccia. Non che mi importasse davvero di cosa pensa la gente.

Tutto questo mi è passato per la mente in un istante prima che tornassi alla realtà. "Sono così dispiaciuto. Ho lavorato all'aperto tutti i giorni al caldo e immagino di non aver realizzato quanto fossi stanco. Andrebbe bene se facessi una nuotata? Questo dovrebbe aiutare".

“Amy fece un cenno con la mano. Certo Trento. Fare quello che ti piace."

Mi sono alzato e mi sono tolto la maglietta e ho capito che Atena era ancora lì. "Vorresti venire con me? A meno che, ovviamente, tu non sia fatto di zucchero e non ti sciolga. Sarebbe una tragedia".

Atena guardò Amy che si limitò ad agitare la mano. "Andare!"

La dea posò il suo drink, si tolse i sandali, si tuffò in modo pulito nella piscina e nuotò sott'acqua dall'altra parte. Amy mi ha studiato. "Penso che piaci a qualcuno."

Atena stava aspettando dall'altra parte della piscina con la testa appena sopra l'acqua. "Bene? Che cosa stai aspettando?"

Sono una specie di clown, quindi mi sono alzato cautamente sul primo gradino e ho gridato: "Fa freddo!" Al passo successivo finsi terrore e strinsi entrambe le mani sulla mia spazzatura mentre l'acqua si alzava per incontrarle. Ho urlato e sono caduto in piscina. Quando sono emerso, ho remato a pecorina verso Athena.

Lei scosse la testa. "Sei così strano." Quando ha detto "strano" è uscito come se avesse virato. Ha pronunciato la doppia u come una V. Sorrideva mentre mi chiamava veird, quindi ho pensato che stavo facendo dei progressi. Ovviamente una ragazza come lei poteva ottenere qualsiasi ragazzo volesse, o ragazza, in un nanosecondo, quindi ho cercato di essere cool e ottenere alcune informazioni, come se avesse una relazione o meno.

È salita in superficie e le sue tette sono emerse dall'acqua e ho avuto modo di vedere la sua vulva sporgente. Ha galleggiato per un minuto prima che le sue gambe affondassero e il resto lo seguisse. Lei mi ha guardato. "Puoi galleggiare?"

"No. Affondo come un sasso". Mi sono appoggiato allo schienale ho tentato di galleggiare ma sono affondato ancora più velocemente di lei.

“Sono troppo magro per galleggiare. Muscoli e ossa affondano. Hai bisogno di un po' di grasso corporeo per galleggiare. Non sono sorpreso che tu non possa nemmeno galleggiare. Pratichi sport?"

“Niente sport. Escursioni, mountain bike e allenamento in palestra. Inoltre, le faccende della fattoria bruciano un sacco di calorie".

Abbiamo nuotato un po' e quando siamo usciti siamo andati alla doccia esterna. Atena tirò la catena, palpò l'acqua e mi disse di aspettare. In meno di un minuto si è messa a sciacquare e poi ha tenuto la catena per me. Quell'acqua era calda. "C'è un riscaldatore solare, quindi non devi congelare di nuovo le palle."

Dopo che ci siamo asciugati ho chiesto ad Atena: "Ti piace il caffè?

Lei scrollò le spalle. "Sicuro."

"Posso farne uno?"

C'era una caffettiera piena in cucina e una macchina per caffè espresso, liquori al caffè del bar e una lattina di panna montata in cucina. Ho messo un terzo caffè, un terzo espresso e un terzo Kahlua in ogni tazza e l'ho guarnita con panna montata.

Bevve un sorso profondo. “MMM Questo è buono. Come si chiama?"

"Non lo so. Mi piace."

"Anche a me."

Lei mi ha guardato. "Cosa c'è di così divertente?"

Sul suo labbro superiore c'erano spessi baffi color panna montata. Ho indicato il mio labbro. Vide il suo riflesso in uno specchio. "Bene. Non stare lì. Leccalo via.

Fanculo! L'ha detto davvero? Prima che potesse cambiare idea mi chinai in avanti e le leccai delicatamente il labbro, poi mi tirai indietro.

Atena indicò la mia tazza. "Ora tu."

Ho bevuto un sorso profondo assicurandomi di avere un sacco di panna montata su entrambe le labbra. Si è chinata in avanti e mi ha leccato per bene, poi le sue labbra sono state sulle mie e abbiamo iniziato a baciarci. Ho messo la mia tazza sul bancone dietro di me e anche lei ha posato la sua senza aprire gli occhi. Ho messo le mie mani sui suoi fianchi e le sue braccia avvolte intorno al mio collo mentre smussiamo i nostri volti. Eravamo ancora in costume da bagno e mentre mi premeva contro il bancone i nostri corpi si univano e potevo sentire le sue tette piene che premevano sul mio petto. Ero preoccupato che avrebbe sentito la mia erezione, ma prima che potessi farci qualcosa le sue gambe erano fuori dalle mie e stava premendo la sua vulva contro il mio membro che si gonfiava rapidamente.

Ormai stava facendo scorrere la lingua dappertutto all'interno della mia bocca e sui miei denti. Sono un po' imbarazzato per la mia grande lingua, ma quando sono scivolato nella sua bocca lei l'ha succhiata avidamente. Poi gentilmente interruppe il bacio e si allontanò.

"Mi dispiace. Non avrei dovuto farlo. Non sono una puttana. Ci stavamo divertendo e mi sono lasciato trasportare. Non è giusto prenderti in giro così». Era davvero preoccupata.

Le accarezzo la guancia. "Ehi. Va bene. Capisco. È stata la cosa più bella che mi è successa da tanto tempo. Ovviamente, sono attratto da te e qualunque cosa tu voglia fare o non vuoi fare per me va bene.

Lei sorrise e mi baciò. "Grazie. Vado a mettermi dei vestiti asciutti. Ci vediamo fuori più tardi?"

"Saró in giro."

Borsa da palestra in mano Mi sono cambiata in bagno con un paio di pantaloncini di tela e maniche corte abbottonate, ma l'ho lasciata aperta. La voglia di masturbarmi era forte, ma ero ancora un estraneo e sparavo il mio carico nel lavandino mentre fantasticavo su una delle supposizioni della festa sarebbe stata ufficialmente considerata inquietante, quindi l'ho semplicemente risucchiato e ho cercato di sottomettere il mio rigido. Inoltre, la porta che dava sull'esterno era solo di vetro smerigliato e l'ultima cosa che volevo che tutti vedessero era la mia silhouette che si masturbava su me stesso.

Con due vodka fresca e tonici mi sono seduto sullo stesso divano all'aperto su cui ho visto Regina farsi scopare solo pochi giorni fa. Speravo che da allora l'avessero cancellato. Quando apparve Atena, il respiro mi si fermò in gola. Indossava un abito bianco semitrasparente a fazzoletto con nient'altro sotto se non un perizoma bianco. Quando i suoi occhi trovarono i miei, si avvicinò con i sandali e si sistemò accanto a me.

"Sei bellissima." Ho detto.

Lei sorrise. "Grazie. Per me?" Prese il suo drink e lo sorseggiò. "Perfetto. Allora, come conosci Jeff e Regina?"

"Bene. Non lo so davvero. Ma io abito laggiù". Ho spostato il pollice sopra la mia spalla verso il torrente. “E dato che sono il nuovo vicino di casa, mi hanno adottato. E tu? Amy ha detto che sei un'amica di Regina.

"Sì. Sono molto affezionato a Regina. Quando sono venuta qui, la mia prima volta in America, è stata molto gentile con me. Da allora siamo stati vicini. Mi sono preso un anno sabbatico e sono venuto per uscire dall'inverno in Germania e visitare mia zia e mio zio che hanno una fattoria qui vicino".

“Ah. Questo spiega il tuo accento. Il tuo inglese è perfetto, ma hai ancora un po' di accento. È carino." Dal momento che aveva condiviso con me, ho sentito che avrei dovuto condividere anche io. “Subito dopo la laurea, mio ​​nonno si è ammalato e mi sono preso cura di lui per tre mesi fino alla sua morte. Mi ha lasciato la proprietà dall'altra parte del torrente. Non c'è casa, quindi per ora dormo in un camper. Sto cercando di capire cosa fare dopo".

La sua mano era calda quando me la mise sul braccio. “Mi dispiace per tuo nonno. Sono fortunato. Ho tutti e quattro i miei in Germania. Ha cambiato argomento. "Hai fame? Sono affamato."

Mason ci ha offerto pollo, costolette e bistecca. Poiché la maggior parte degli altri aveva mangiato, nessuno di noi si sentiva in colpa per una bistecca, patate al forno e alcuni fagioli. Siamo tornati sul divano e non riuscivo a togliermi dalla testa l'immagine di Regina che veniva trapanata proprio dove eravamo seduti. Le bistecche erano rib eyes, il mio preferito, e cotte in una perfetta media cotta. Quando Atena prese un cucchiaio di fagioli, gemette. "Dio mio! I fagioli sono fantastici. Li hai provati?"

L'onestà è la migliore politica, a meno che non lo sia. "Sì. Ho dovuto provarli quando li ho fatti”.

Lei mi fissava? "Stai scherzando? Sono grandi!"

"Torno subito" Sono tornato con due bicchieri di Merlot e ne ho dato uno ad Atena.

“Mmm. Grazie. È perfetto."

"Allora, cosa rende i tuoi fagioli così speciali?" Sembrava sinceramente interessata, così gliel'ho detto.

“Ero nelle isole esterne delle Bahamas quando un uragano ha colpito e affondato la mia barca a vela. Quando sono arrivato a riva, una famiglia locale mi ha accolto. L'isola è stata distrutta e la pista di atterraggio è stata ricoperta da sei piedi di detriti di uragano. Eravamo a corto di cibo e le uniche cose che ci erano rimaste erano della zuppa in scatola, mezzo chilo di maiale salato, fagioli secchi e qualunque cipolla e pepe avessero raccolto dal loro giardino prima che la tempesta colpisse. Ho reso il maiale salato ma ha reso i fagioli così salati che ho dovuto aggiungere zucchero di canna e melassa prima che fosse commestibile. Lo zucchero e il sale si annullano a vicenda e danno molto sapore ai fagioli".

Abbiamo finito di mangiare e ci siamo seduti in silenzio. La mia mente vagava. Anno sabbatico? Non sono un bastardo. Un anno sabbatico è tra la scuola superiore e l'università ed è più popolare in Europa che in America. Questo farebbe Atena diciassette o diciotto anni. Porca puttana. Pensavo fosse... non so cosa pensassi. Fanculo. Per scoprirlo ho chiesto quella che pensavo fosse una domanda innocente. "Quindi, dopo il tuo anno sabbatico, hai dei progetti?"

"Non proprio. Sono stato accettato in diverse università ma non sono sicuro di cosa voglio studiare. O sanità, scienze sociali o psicologia. In ogni caso devo decidere presto. La scuola inizia tra pochi mesi”.

Se si stava prendendo un anno sabbatico prima dei suoi maestri, avrebbe già scelto una specializzazione, quindi doveva essere fresco di scuola superiore. Fottimi. E lei parte in autunno? La mia fortuna può essere peggiore? "Cosa ti piacerebbe fare ora?" Le ho chiesto.

"Non lo so. Possiamo andare a vedere la tua proprietà? Avrei bisogno di un po' di esercizio".

L'ho condotta lungo il lato della casa verso la bici da pista. Era abbastanza grande per due. Mi sono seduto su di esso e ho detto: "Salta!" Athena mi avvolse le braccia intorno alla vita e sfrecciammo lungo il vialetto, attraverso il ponte e lungo il sentiero lungo il torrente. Da lì ho tagliato un sentiero che portava al mio accampamento. Mi sono fermato e siamo scesi. "Posso darti qualcosa da bere? Acqua, tè freddo, birra o vino. Non ho niente di più forte e non sono sicuro che dovrei nemmeno lasciarti bere se hai solo diciotto anni.

Lei scrollò le spalle. “Solo un po' di vino sarebbe bello. Non bevo spesso. Solo un po' alle feste".

Ho aperto una bottiglia di pinot nero e quando sono uscito era su una sedia a fascia e aveva acceso un paio di candele alla citronella sul tavolino davanti a lei. Avere una ragazza così bella seduta con me così è stato sufficiente per pugnalarmi al cuore.

Dopo alcuni sorsi, ha chiesto: "Quanto indietro è la tua proprietà?"

"Bene. Jeff e Regina hanno dieci acri. Questa proprietà è di quasi cento acri.

"Abbiamo molti alberi in Germania, ma non a Berlino dove vivo".

Le presi la mano e me la tirai in grembo e presto ci baciammo come amanti perduti. Volevo sentire i suoi seni ma ha chiarito che non sarebbe stato il benvenuto. Dopo mezz'ora stavamo ansimando e chiaramente sull'orlo di qualcosa. “Penso che dovrei riportarti indietro ora. Si sta facendo tardi." Siamo tornati sul camion e io sono entrato per ringraziare e salutare Jeff e Regina. Ci guardavano con una certa curiosità, ma non molto.

"Hai bisogno di un passaggio a casa?"

"No. Ho la jeep di mio zio”. L'ho accompagnata e quando è stata allacciata le ho dato un bacio veloce della buona notte. “Sono stato benissimo. Spero che l'abbia fatto anche tu".

Lei sorrise. "Certo che l'ho fatto." e si è allontanato.

Il telefono squillò alle otto di domenica mattina. Era Regina. “Ehi cowboy. Vieni a fare colazione. Hai dimenticato il costume da bagno e il piatto di fagioli.

Quando sono entrato nel vialetto, ho visto la jeep di Atena e una coupé Alfa Romeo rossa. Regina mi salutò alla porta in grembiule sopra una succinta canotta e un paio di mutandine. Seduti al tavolo c'era Jeff, sua sorella Amy e Athena. L'Alfa deve essere di Amy. "Buon giorno!" Ho chiamato.

Mentre chiacchieravamo, ho chiesto ad Amy quanto tempo intendeva rimanere.

"Sono partito domani libero, ma martedì devo tornare a Marietta per lavoro".

"Oh. Cosa fai lì? Se posso chiedere?"

"Va bene. Sono un dentista. Un DDS.

Lasciai cadere la forchetta e fissai.

"Sono la sorella maggiore di Jeff."

Alle nove, Atena si alzò e disse: “Devo andare. Ho promesso a mia zia e a mio zio che sarei andato in chiesa con loro». L'ho accompagnata fuori, l'ho salutata con un bacio e sono tornato a casa con tre paia di occhi, tutti in attesa di una spiegazione.

Alzai le mani. "Lo so. Lo so. So che ha diciotto anni e che tornerà a scuola tra un paio di mesi. Ci siamo baciati, ci siamo tenuti per mano e abbiamo parlato. Ha chiarito che è tutto ciò che vuole e quando una ragazza dice di no lo rispetto. Prometto che non farei mai nulla per farle del male".

Amy mi ha guardato. «Allora perché hai pomiciato con lei alla finestra della cucina dove tutti potevano vederla. Pensavamo che avremmo dovuto innaffiare voi due".

“E' stato del tutto inaspettato. Stavamo scherzando e ci siamo lasciati trasportare. Quando ho capito che aveva diciotto anni le ho lasciato solo un mezzo bicchiere di vino, poi l'ho riportata qui. Lo giuro."

ha detto Regina. "Bene. Questo è quello che ha detto anche lei. È come una sorellina per me e odierebbe vederla ferita. Allora che programmi hai per oggi?" Il modo in cui ha detto che era un po' troppo casuale.

“Oh, stavo pensando di lavorare sulle macchine. Controllare l'olio, il liquido di raffreddamento e il resto. Potrei abbattere un alberello la prossima settimana per vedere se tutto funziona". Cazzate. Non avevo intenzione di fare niente di domenica. Non lo faccio mai.

Jeff si alzò. Bene, prima che tu vada, devo mostrarti una cosa. Mi ha portato nel suo ufficio a casa. Era pieno di computer e schermi di grandi dimensioni, stampanti laser a colori e un mucchio di altre cose high tech. Mi ha indicato il divano e si è seduto sulla sua poltrona. “Trento. Abbiamo un problema."

Ho scrollato le spalle. "Qualcosa che posso fare per aiutare?"

"Forse. Quando ho incontrato Regina era in un dormitorio e io avevo una casa a schiera fuori dal campus con il mio primo wiemeraner di nome Ghost. Quando siamo diventati seri, le ho chiesto di vivere con me. All'interno avevo un paio di telecamere che rilevavano il movimento mentre ero fuori invece di un allarme antifurto e un giorno il mio telefono ha emesso un segnale acustico che c'era movimento nel soggiorno quando nessuno avrebbe dovuto essere in casa. Ho guardato il mio telefono e non potevo credere a quello che ho visto”.

Mosse il mouse, fece clic su un'icona e un'immagine ad alta risoluzione riempì lo schermo. Non potevi vedere la sua faccia ma una ragazza dai capelli rossi era sul tappeto del soggiorno che succhiava il cazzo del suo cane.

"Bene." Ho detto. "Ma cosa c'entra questo con me?"

Muove il mouse e due maxischermi montati sulla parete prendono vita. Sedici telecamere digitali alimentano ogni display per un totale di trentadue telecamere che mostrano tutte la sua proprietà.

Ho scrollato di nuovo le spalle. “Continuo a non seguirlo”.

Mosse di nuovo il mouse. Questa volta l'immagine era la ragazza dai capelli rossi china su uno sgabello e il cane ora la stava scopando da dietro. L'immagine era chiara. Era Regina. Ha spostato di nuovo il mouse e mi ha mostrato all'angolo della proprietà che sbirciavo da dietro un albero e l'ultima immagine che ha mostrato ero io dietro un albero con il mio cazzo in mano mentre guardavo lui e sua moglie fare sesso con Khan su il patio.

Jeff mi ha guardato. "Ora vedi il problema."

Storie simili

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

343 I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

381 I più visti

Likes 0

Fallout Quattro Futanari

Fallout Quattro Futanari Eccolo, Jalbert Brothers Disposal, ha detto Brand. Paige Carter, alta, snella, con gli occhi grigi e corti capelli biondi, strinse più forte il suo fucile automatico mentre guardava su per la collina, verso gli edifici sgangherati e frammentari e le pile di rottami. Guardò la sua squadra di predoni con uno sguardo dubbioso. Brand era in piedi con il binocolo fissato sul posto, il revolver calibro 44 nella fondina all'anca, quasi nascosto dall'armatura a punte che indossava. Era stoico e calmo, per la maggior parte; una dipendenza psicotica lo ha fatto esplodere di rabbia in alcune occasioni. Dietro...

311 I più visti

Likes 0

Troppo perfetto per lasciar perdere [Capitolo due]

In seguito ci addormentammo entrambi per un paio d'ore. Mi sono svegliato e lei era ancora lì a dormire accanto a me. Rimasi lì a fissare il soffitto per alcuni minuti, sentendomi come se fossi entrato in una realtà alternativa in cui tutte le mie sporche fantasie da vecchio si erano appena avverate. Lo ammetto, anch'io mi sentivo un sacco di merda, ma mi ha praticamente saltato le ossa. Cosa avrei dovuto fare? Era fumante, e io sono solo un uomo dopo tutto. Passarono alcuni minuti prima che si svegliasse. La guardai intensamente mentre batteva il pisolino pomeridiano dai suoi occhi...

274 I più visti

Likes 0

Betty tettona

Storia di Fbailey numero 489 Betty tettona Avevo incontrato Betty solo di recente. I primi due tempi furono relativamente brevi e frettolosi. Tuttavia, la terza volta è stata un incantesimo. Non eravamo soli ma siamo riusciti a trascorrere un'ora o giù di lì nella stessa stanza. Mia moglie era lì con me così come un amico comune. Suo marito e due figli erano in un'altra stanza, ma di tanto in tanto entravano in cucina per un momento o due e poi si ritiravano in cose più grandi e migliori come i videogiochi e la televisione. Betty è quella che Internet chiama...

92 I più visti

Likes 0

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

417 I più visti

Likes 0

La moglie vuole un altro bambino_ (1)

Questa è una storia di fantasia che coinvolge me, mia moglie e il suo patrigno Mia moglie, Nicole ed io siamo sposati da 7 anni e abbiamo tre figli meravigliosi. Viviamo in una città più piccola e la maggior parte delle persone qui sono amici intimi e molta famiglia. Quando è nato il nostro primo figlio, gli è stata diagnosticata una sindrome ed è stato allora che abbiamo scoperto che entrambi siamo portatori di un gene. Dopo che al nostro secondo figlio è stata diagnosticata la sindrome, quando ho deciso che avrei dovuto sottopormi a una vasectomia per evitare che altri...

379 I più visti

Likes 0

Rito di passaggio

Rito di passaggio Capitolo 1 Le gambe della sorella di Jimmy Smith erano gettate su ciascuna delle sue spalle mentre si spingeva con forza nel suo stretto tunnel. Guardando in basso, poteva vedere la schiuma bianca che ricopriva il suo cazzo e il morbido castano lanuginoso dei suoi peli pubici. L'aria si riempì dei suoni squishy del suo cazzo che martellava la sua succosa figa bagnata. I suoi piccoli seni volavano avanti e indietro. I suoi capelli castani lunghi fino alle spalle circondavano il suo viso sudato. I suoi occhi si fissarono su quelli di lui, la sua bocca aperta con...

309 I più visti

Likes 0

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

273 I più visti

Likes 0

Zack e John

Zachary ha aspettato con impazienza l'arrivo della sua nuova babysitter. Ha sempre fatto scherzi alla nuova babysitter per sbarazzarsene. Aveva già 13 anni e credeva di potersi prendere cura di se stesso, ma i suoi genitori non glielo permettevano e lo trattavano come un bambino. Ding Dong! Zachary, vieni qui per incontrare la babysitter, disse sua madre. Zackary scese le scale aspettando di vedere un'anziana signora entrare dalla porta, ma si sbagliava. Un'anziana signora non è entrata dalla porta, ma un adolescente sì. Zachary, questo è John. disse la mamma di Timmy. Vive in fondo alla strada e ha detto che...

254 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.