Emilia

1.8KReport
Emilia

La mia prima storia, per favore non essere troppo duro con me :3


***********


Emilia era in piedi in uno degli archi delle finestre dell'edificio che stava visitando. Il gruppo non era troppo avanti e non pensava che si sarebbe persa se avesse dato una rapida occhiata fuori dalla finestra. Era in India, viaggiava da sola, o da sola come potrebbe essere una donna incinta. Stava appena iniziando a mostrarsi e la maggior parte dei suoi vestiti nascondeva ancora la protuberanza.

C'era un passo dietro di lei ed Emilia pensava che fosse la guida turistica. Si voltò per scusarsi ma fu fermata da due mani ferme sulla sua spalla.

"Non girarti." Disse la voce di un maschio indiano. "Non gridare o ti uccideremo".

Emilia si bloccò e tutto ciò che stava per dire le era bloccato in gola. Annuì per mostrare che capiva. Mani, dozzine di mani, scorrevano sulla sua forma vestita ed Emilia si sforzava di non gridare. Ci fu un clic e le mani caddero.

La voce parlò di nuovo. "Brava ragazza. Spogliati fino alle mutande, nessuno ti vedrà."

Emilia tremò e si tolse la maglietta, lasciandola cadere a terra accanto a lei. Il suo pancione era ora in bella vista e la sua mano andò inconsciamente sull'onda prima di scivolare verso il basso e sganciare la gonna, uscendo da essa. Ci fu un sussurro dietro di lei e qualcuno si fece avanti per far scorrere la mano sullo stomaco della donna incinta. Un debole gemito lasciò le labbra di Emilia e la mano si sollevò per pizzicarle forte il capezzolo.

Non poteva farne a meno e un debole gemito le sfuggì, le ginocchia che minacciavano di farla cadere a terra. Le mani si affollarono di nuovo in avanti, toccandole i seni, accarezzando il suo stomaco gonfio, alcune si abbassarono per sfiorarle le mutandine davanti e dietro.

Emilia piagnucolò di nuovo e fu spinta in avanti contro il davanzale di una finestra, seminascosta dietro un piccolo giardino pensile. I suoi seni furono liberati e le mani palparono i seni nudi, pizzicando rudemente i capezzoli, facendola contorcere dalla sensibilità.

Qualcosa le cadde sugli occhi ed Emilia si rese conto che la stavano bendando. Percepì le persone che si muovevano intorno a lei e sentì due bocche sui suoi capezzoli.

"No... sto allattando..." sussurrò Emilia.

Non ha fermato gli uomini, hanno bevuto il liquido dolce che avrebbe dovuto essere per suo figlio. I loro denti sfiorarono l'area sensibile e lei non riuscì a trattenere un debole gemito. Le mani le tirarono le mutandine, lasciandola completamente nuda nel caldo, una brezza che le scorreva tra le gambe.

"Sei bagnata. Ti deve piacere essere trattata come una puttana. Puttana incinta." la voce le sussurrò all'orecchio ed Emilia le sentì afferrarle le chiappe e separarle.

Un cazzo corse tra loro, strofinando il culo intatto di Emilia. Rabbrividì un po' e cercò di allontanarsi. Non c'era spazio per muoversi, era circondata da uomini arrapati. L'uomo dietro di lei si è abbassato un po' e ha lasciato che il suo cazzo si strofinasse sulla figa di Emilia. "Qui. Lo vorresti qui invece?"

Lei scosse la testa ma era troppo tardi, i suoi fianchi scattarono in avanti e lui spinse il suo cazzo dentro di lei. Emilia aprì la bocca per urlare, ma fu smorzata all'istante da un cazzo che le veniva infilato in gola. Ha soffocato forte e ha iniziato a piangere quando ha sentito il cazzo nella sua figa iniziare a spingersi dentro e fuori.

Era nel suo inferno personale, le mani ancora si toccavano dappertutto e due persone le stavano ancora succhiando i seni. E poi è arrivato un istante di sollievo quando il cazzo nella sua figa si è tirato fuori. Si è imbavagliata di nuovo sul cazzo in bocca prima di imparare ad aprire la gola ed è stato allora che l'ha sentito.

Dolore, dolore di un cazzo che le viene forzato nel culo senza pensarci due volte per il suo benessere. Ha urlato intorno al cazzo che aveva in bocca, ma tutto quello che ne è uscito è stato un gemito soffocato.
Dita scavate nella sua figa, Emilia le contò per cercare di ignorare il dolore. Uno, due, tre, ora stava iniziando a distendersi, le lacrime le rigavano il viso. Quattro, cinque, ora faceva male e male, spinsero più forte, come se cercassero di forzare l'intera mano nella sua figa incinta.

Rabbrividì quando la mano nella sua figa fece contrarre il cazzo nel suo culo. Lui grugnì e poi si slanciò in avanti, spruzzandole la sua sborra. L'uomo nella sua bocca seguì presto il suo esempio, pompando i fianchi per infilare il suo cazzo nella sua gola, facendola vomitare ancora e ancora, il dolore le fece dimenticare di rilassare la gola.

Emilia sentì lo sperma rotolarle giù per la gola e singhiozzò piano. La sua tortura è continuata per ore, finché non è rimasta insensibile e si è lamentata ancora. Alla fine è svenuta.

Qualcuno le stava scuotendo la spalla ed Emilia si svegliò di soprassalto, guardando il viso gentile della guida turistica. "Stai bene?" chiese, inginocchiandosi accanto a lei. "Sei rimasto indietro e devi esserti addormentato. Vieni, ti prendo qualcosa da mangiare e ti prendo un taxi. Troppo buio per una giovane donna come te per tornare a casa a piedi da sola."

Emilia sorrise e gli prese la mano, lasciando che lui la tirasse in piedi. Era tutto solo un sogno? Un incubo che aveva sognato? Era così immersa nei suoi pensieri che Emilia non prestò attenzione a dove la guidava la guida. Fu solo quando aprì una porta dietro la quale si nascondeva un gruppo di indiani che Emilia reagì.

"No!" urlò ma era troppo tardi. Le mani la trascinarono nella stanza buia e la porta si richiuse dietro di lei con un sinistro boato.

Storie simili

La storia del sesso di Katrina Kaif Questa è la storia della ragazza più calda del culo Katrina Kaif. _(1)

Questa è la storia della ragazza più sexy Katrina Kaif. Una volta Salman e Katrina Kaif andarono in tournée negli Stati Uniti e di notte andarono in un pub a giocare a biliardo. Quando entrarono nella sala giochi videro che stavano giocando tre giganteschi negri. Quando sono entrati, tutti e tre i ragazzi hanno detto wow! Che cagna sexy nella loro lingua locale e il loro bastone sta a 90 gradi completamente eretto nei pantaloni. Katrina indossava una minigonna monopezzo celeste a strisce singole che mostrava le sue spalle complete fino alle tette e le cosce sexy. Hanno discusso tutti nella...

969 I più visti

Likes 0

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

993 I più visti

Likes 0

IL PRESIDENTE E LA PAGINA

L'anno era un po' nel futuro e c'era un uomo nell'Oval Ufficio che doveva scopare con qualsiasi persona con una vagina. E il suo il gusto nella figa era terribile e sconsiderato. Quindi non è stata una sorpresa per nessuno americano di sangue rosso quando ha sentito parlare della storia del Il presidente e la pagina. So che muori dalla voglia di sentirlo, quindi ecco qui è. Era una pagina di 21 anni carina (ma non proprio carina) che glielo ricordava di sua moglie (prima che colpisse il muro e le crescesse la propria serie di testicoli). Aveva lavorato alla Casa...

1.8K I più visti

Likes 0

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

1.9K I più visti

Likes 0

Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost) Di Kim Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato Lui pensava, lei pensava che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento. Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte...

1.6K I più visti

Likes 0

The Rogue's Harem Book 3, Capitolo 14: Promessa mantenuta

L'harem del ladro Libro Tre: L'Harem Appassionato Di The Rogue Parte quindici: Promessa mantenuta Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2018 Nota: grazie a WRC264 per la versione beta di questo. Capitolo quarantatré: Art's Reminder Aingeal - Il principato di Kivoneth, I conflitti di Zeutch Il corpo di vimini del levriero si sgretolò intorno alle nostre anime. Potevo sentire il corpo del povero procuratore disfarsi. La sovralimentazione del martello diamantato gli aveva inviato troppa energia. Il levriero non era un vero e proprio procuratore. Il fumo si alzò, il vimini prese fuoco. Cosa ci succede quando viene distrutto? ho chiesto ad...

1.3K I più visti

Likes 0

Dare piacere a una nonna. cap. 7

Dare piacere a una nonna. cap. 7 Alla fine della parte 6, Brenda ed io avevamo deciso che eravamo decisamente una coppia e l'avevamo festeggiato trascorrendo la notte insieme. Carol era stata molto più vicina a un pene di quanto si fosse aspettata e ora si stava preparando per il salto finale (se perdonate l'espressione). Ora continua a leggere: La vacanza di Carol, parte 3 settembre 2013 Carol arrivò intorno alle 10 del giorno successivo. Sembrava un po' nervosa e le sue prime parole furono pronunciate in modo conciso: Suppongo che voi due siate stanchi. Brenda ha messo un braccio intorno...

895 I più visti

Likes 0

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Il visitatore

Il visitatore Lavoro in un bel ristorante vicino a Mt. Rainer in WA. Riceviamo molti turisti in città a causa del paesaggio, quindi sono abituato a incontrare persone da tutto il mondo. Sono piuttosto timido, ma quando sono al lavoro devo essere estroverso e amichevole. A volte è un vero dolore essere amichevoli con alcuni dei visitatori fuori città che vengono qui a mangiare. Ma ieri era diverso. Un signore alto e anziano è entrato nel ristorante per una cena tardiva. Era da solo ed era un tipo tranquillo, ma aveva un bel sorriso. Potrei dire che gli è piaciuto quello...

1.8K I più visti

Likes 0

Sally si sveglia - Capitolo 03

Imparo che bisessuale è così divertente. Possa andare ancora meglio. Il resto della settimana ha seguito lo schema dei due giorni precedenti. Mi ero data a Sid e Sue senza fare domande. Mi piaceva fare e ricevere sesso orale e Sid era un grande amante. Era sabato mattina e Sue ha detto che doveva andare a fare la spesa e che mi sarebbe piaciuto venire. Quando ho detto di sì, ha insistito sul fatto che non indossavo reggiseno o mutandine. Ero un po' preoccupato ma ho accettato di fare come mi aveva chiesto. L'emozione che ho provato indossando solo un abitino...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.