Sogno di compleanno

1.9KReport
Sogno di compleanno

"Buonanotte, ragazzi, e grazie ancora per i fantastici regali."
"Va bene, mamma... e possiamo dire che stai invecchiando visto che vai a letto così presto."
"Non sono vecchio, ragazzini... ho appena avuto una giornata molto lunga e ho bisogno di dormire."
"Certo, mamma, qualunque cosa tu dica" e i tuoi figli scoppiano a ridere mentre esci dal soggiorno e torni in camera da letto. Ti chiudi e chiudi a chiave la porta dietro di te, poi ti spogli. Una doccia veloce, pensi, e poi te ne andrai per un po' di sonno tanto necessario. Sorridi tra te stesso mentre pensi a che bel momento hai passato questa sera, alla cena con i tuoi bambini, ai regali, alla torta e al gelato. Sai di essere una donna fortunata ad essere così benedetta, ma mentre spegni la lampada sul comodino e ti rimetti a dormire, non puoi fare a meno di pensare che hai bisogno solo di un'altra cosa per rendere questo giorno perfetto. Se solo avessi un uomo amorevole che si accoccola con te ora, la tua felicità sarebbe completa... e poi i tuoi occhi si chiudono e ti addormenti...
++++++++++
Non sai cosa ti sveglia, ma all'improvviso ti sollevi su un gomito, poi riaccendi la lampada. Una rapida occhiata all'orologio....2 AM...e poi ti rendi conto che non sei solo, che c'è una forma vaga nel bordo del bagliore della lampada. Il tuo cuore inizia a battere forte e tu chiedi "Chi c'è?" con un piccolo tremore nella tua voce.
Mi avvicino a te, dove la luce splende completamente sul mio viso. "Sono solo io, Gayle." sussurro a bassa voce.
"Wade? Come puoi essere qui? Come sei entrato?" Nonostante la stranezza della mia presenza, non provi alcuna paura, solo una curiosità su come sia potuto accadere... deve essere un sogno, pensi.
"Sì, tesoro, è proprio così... mi stai sognando." Mi avvicino al bordo del tuo letto e ti sorrido. "Questo è per te, piccola... un altro regalo per il tuo compleanno." Tendo la mano e ti do un vaso di cristallo con dentro un'unica rosa rosa a stelo lungo. Un sorriso ti riempie il viso e una lacrima ti viene agli occhi mentre me la prendi. Lo annusi, il dolce profumo che ti circonda... poi sussurri: "Grazie Wade. È così incredibile, eppure così reale".
Prendo il vaso dalla tua mano e lo poso sul comodino vicino alla lampada. Le nostre dita si avvolgono l'una intorno all'altra mentre porto la tua mano alle mie labbra, poi bacio il dorso della tua mano. "Buon compleanno Tesoro." Tremi al tocco della mia bocca contro la tua pelle fresca. Mi guardi più da vicino, poi ridacchi. "Perché sei nudo, Wade?" mi chiedi mentre ridacchi di nuovo.
"Dimmi tu, Gayle, è il tuo sogno. E poi sei nudo anche tu." Abbassi lo sguardo imbarazzato, poi ridacchi più forte quando ti rendi conto che ho ragione. Stiamo ancora ridendo entrambi mentre mi siedo sul bordo del tuo letto, poi allungo il braccio per avvolgerti. Non ci rendiamo conto di muoverci l'uno verso l'altro finché le nostre labbra non si incontrano in un lungo bacio morbido. Le mie dita si alzano per accarezzarti la nuca e le tue braccia mi circondano per stringermi forte a te mentre il nostro bacio si approfondisce. Dopo un po' ci allontaniamo e posso vedere il bagliore dell'amore nei tuoi occhi, lo stesso bagliore che so che puoi vedere nei miei. "Ohhhhhhhhh piccola, è quello che mi serviva per rendere perfetto il mio compleanno..."
"Ora non è il momento delle parole, tesoro", e le nostre labbra si incontrano di nuovo. Le nostre bocche si aprono e le nostre lingue si toccano, iniziando quella danza lenta ma così appassionata che è un bacio alla francese. Scivolano e scivolano l'uno sull'altro mentre ci gustiamo l'un l'altro. Ti sento sospirare contro la mia bocca mentre la mia mano lascia la parte posteriore della tua testa e inizia a scivolare lentamente sulla tua schiena. Sospiro di nuovo nella tua bocca mentre la tua mano inizia la stessa esplorazione di me.....
La mia bocca lascia la tua, e comincio a baciare intorno alle tue labbra, poi su tutto il tuo viso, le tue labbra che tracciano lo stesso percorso delle mie mentre ci copriamo il viso a vicenda con piccoli baci a farfalla. Getti indietro la testa mentre la mia bocca lascia il tuo viso e io mi struggo contro la tua gola, sentendo il tuo battito accelerato contro le mie labbra mentre bacio la tua pelle morbida. Sfioro leggermente i denti sulla tua gola, e allo stesso tempo la mia mano si muove per prendere a coppa e stringere il tuo seno sinistro. Gemi mentre senti le mie labbra, la mia mano che ti accarezza così intimamente. I tuoi gemiti diventano più intensi mentre la mia bocca lascia la tua gola, baciando ancora più in basso. Sto strofinando il pollice avanti e indietro sul tuo capezzolo, sentendolo irrigidirsi mentre inizi ad inarcare la schiena. Quando la mia bocca si apre e succhio il tuo capezzolo destro nella sua umidità, sussulti. La mia lingua torna indietro sul tuo capezzolo con lo stesso movimento del tuo pollice, e le tue mani si alzano per tirare la mia testa ancora più forte contro il tuo seno mentre inizio a succhiare il nocciolo indurito. Rastrello delicatamente i denti sulla tua areola, poi su per tutta la lunghezza del tuo capezzolo e via, prima di risucchiare il tuo seno nella mia bocca. Posso sentirti ansimare mentre faccio l'amore con il tuo seno e puoi sentire il sorriso sul mio viso per la tua gioia. Sento il tuo capezzolo così duro ma sensibile, e poi lo lascio per baciare l'interno del tuo seno....attraverso il
valle tra di loro, poi su per l'altro monticello solido per prendere l'altro tuo capezzolo nella mia bocca. In men che non si dica, è dura come la prima... Sento la tua testa muoversi avanti e indietro sul cuscino mentre la mia bocca lascia il tuo seno e inizio una scia di baci lungo la tua pancia...
Faccio scorrere la mia lingua in modo stuzzicante avanti e indietro sulla tua pancia mentre scendo sempre più in basso. Trovo il tuo nuovo piercing e accarezzo delicatamente il perno mentre sussulti di nuovo. Faccio scorrere la lingua intorno al tuo ombelico mentre le mie mani si spostano ancora più in basso, per scivolare tra le tue cose e aprirle. Riesco a sentire i tuoi muscoli della pancia tremolanti mentre la mia lingua si muove sempre più in basso, e il tuo respiro ha assunto un'aria di anticipazione...
Sento la tua piccola pista di atterraggio sfiorarmi la lingua e mi prendo qualche secondo per godermi la sensazione che mi solletica la lingua. Alzo il viso e ti sorrido, poi abbasso di nuovo la bocca..... Sento il tuo gemito deluso mentre bacio la pelle morbida della tua coscia qualche centimetro più in basso dove vuoi disperatamente la mia bocca ora.... ma non ti farò aspettare a lungo, tesoro... Sento l'odore della tua eccitazione muschiata e il calore contro la mia guancia non può essere negato a lungo. Dopo quella che ti sembra un'eternità, ma in realtà sono solo pochi secondi, la mia lingua fa il suo primo tocco leggero contro la tua figa. emetti un gemito gorgogliante mentre faccio scorrere la lingua su e giù per la lunghezza delle tue labbra, facendole sbocciare come il bel fiore che sono. Le mie mani si muovono per stringere i tuoi fianchi e tirarti su contro la mia bocca affamata, mentre faccio scorrere la lingua su e giù e avanti e indietro sulle tue labbra gonfie. Stai gemendo ancora più forte mentre ti divoro, mentre lecco ogni goccia dei succhi che scorrono così liberamente dalla tua figa. Mentre ti spingi contro di me, spingo la mia lingua nella tua figa... non molto lontano perché sei ancora stretto. Mi sistemo in un ritmo di scorrere la mia lingua su e giù per le tue labbra aperte, poi spingendo sempre più a fondo nella tua figa. Stai spingendo i fianchi dal letto contro la mia faccia mentre le tue mani tamburellano sul materasso e i tuoi respiri si fanno affannosi. Quando sento che i tuoi muscoli iniziano a tremare sempre più forte, so che ci sei quasi, e faccio la mia mossa per portarti oltre il limite. Sposto la mia mano destra dal tuo fianco e spingo il mio dito nella tua figa stretta, piegandolo in avanti per accarezzarlo contro il tuo punto G. Allo stesso tempo. Succhio il tuo clitoride nella mia bocca e comincio a succhiarlo avidamente. Fai un piccolo gemito stridulo, poi spingi la mia testa contro la tua figa mentre gemi ... "Ohhhhhhhh dio dddd baby non fermarti ... questo è proprio il punto giusto ... ohhhhhhhhhh diodddddd ohhhhhhhhhh goddddddddd sto andando cummmmmmmmmmmmm. ..." Sento la tua figa spasmo intorno al mio dito, e poi i tuoi succhi schizzare contro il mio mento mentre la tua voce si rompe in un gemito acuto senza parole...... Rallenta il mio succhiare e accarezzare per lasciarti dolcemente torna sulla terra dall'intensità del tuo orgasmo, poi allontana il mio viso e il mio dito mentre mi dici "Basta, piccola, per favore... non ne posso più..."
Mi dai il sorriso più bello che abbia mai visto sul viso di una donna, poi mi alzi la testa verso la tua. Le nostre bocche si incontrano di nuovo in un altro lungo bacio appassionato, prima che tu ti accasci di nuovo sul cuscino con lo stesso sorriso sul viso. Mi chino in avanti e ti bacio teneramente sulla fronte..."Buonanotte mia dolce Gayle, spero che il mio regalo di compleanno speciale ti piaccia..."Chiudi gli occhi mentre ti bacio, e con tua grande sorpresa, quando li riapri io me ne vado....
Quando chiudi di nuovo gli occhi, sospiri e pensi: "Che sogno incredibilmente reale..." e poi ti addormenti di nuovo.
+++++++++++
Il suono della tua sveglia che suona ti sveglia da un sonno profondo e borbotti "Sono sveglio, sono sveglio" mentre ti avvicini e premi l'arresto della sveglia. Armeggi per accendere la lampada, e poi i tuoi occhi si spalancano per la sorpresa quando vedi un vaso di cristallo con un'unica rosa rosa a stelo lungo seduto sul comodino...

Storie simili

Amy - Parte 1 - Dan

Dan pensava di essere un uomo felice in generale: aveva un buon rapporto con Anna, sì, il sesso era raro e un po' di routine, ma era felice se non del tutto soddisfatto. Poi l'azienda ha assunto Amy, aveva 18 anni e sembrava un po' fuori di testa, forse era il primo giorno di nervi pensò Dan, ma, guardandosi intorno ai suoi colleghi, pensò che probabilmente dipendesse dal loro ovvio guardarla a bocca aperta mentre camminava oltre le loro scrivanie. Il capo aveva una storia di scelta dell'aspetto piuttosto che delle capacità, ma a nessuno degli uomini importava davvero. Dan di...

1.8K I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

1.6K I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

1.7K I più visti

Likes 0

Alza il tuo

Nell'agosto del 1998, avevo 18 anni e vendevo Bibbie porta a porta, a piedi, in una piccola città della Virginia. Mentre continuavo a camminare sempre più fuori città, cercando di vendere qualcosa che tutti avevano già, mi sono reso conto che si stava facendo buio ed ero a circa 5 miglia da dove stavo affittando un piccolo appartamento. Ho deciso di tornare in città in autostop. GROSSO ERRORE!!! Quando un furgone si è fermato e si è fermato e la porta scorrevole si è aperta, ho capito che potrebbe non essere una buona idea. C'erano 4 ragazzi neri lì dentro e...

1.2K I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

943 I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a conoscere la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho chattato con lei solo alcune volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che avevo più di dieci anni di lei... A parte questo non avevo mai visto una sua foto, anche se mi aveva detto che è molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i miei nervi. Quando ho svoltato nella strada giusta, la...

1.9K I più visti

Likes 0

I Ragazzi ritornano!

I ragazzi tornano! Ci è voluta una settimana per organizzare un momento reciprocamente gradevole in cui Brad e Mike tornassero per un altro incontro con mia moglie Beth. L'ultima volta che i ragazzi sono stati qui, Beth si è divertita moltissimo e non vedeva l'ora di ripetere l'esibizione. Mi aveva persino detto che li avrebbe portati direttamente in camera da letto dove avrebbero potuto davvero farlo. Sono rimasto un po' sorpreso quando sono andato ad aprire la porta. C'erano Brad, Mike e altri due bei ragazzi. Brad mi ha indotto da Chad e Dan, che avevano entrambi 18 anni, e ha...

1.7K I più visti

Likes 0

Sandra dopo l'Università Pt. 1

Sandra dopo l'università di Vanessa Evans Sandra ha guadagnato abbastanza soldi per prendersi un anno di pausa. Nota dell'autore Questa storia è una continuazione della mia storia Sandra è diversa. Sebbene questa storia possa essere indipendente, avrà più senso se leggi prima Sandra è diversa. v introduzione Dopo 3 incredibili anni all'università in cui ho fatto un sacco di soldi lasciandomi sculacciare dagli uomini, lasciando che gli uomini mi scopassero mentre ero privo di sensi e dimostrando macchine del cazzo alle convention di attrezzature erotiche, ho deciso che dovevo prendermi un anno per ottenere il massimo delle mie dipendenze che si...

779 I più visti

Likes 1

Ho guidato la macchina nel vialetto e l'ho parcheggiata accanto a quella di mia madre. Mi sono controllato dallo specchietto retrovisore per l'ultima volta, per assicurarmi di non sembrare il diavolo in persona, ho preso il regalino che avevo comprato per la mamma e mi sono avviato verso casa. Il mio nome è Kevin. Ho ventuno anni e sono uno studente universitario. Vivo con mia madre, che quel giorno compiva quarantuno anni. Lei e mio padre hanno divorziato quando ero piccolo e da allora si è presa cura di me. Papà veniva a trovarci circa ogni due mesi e, a giudicare...

919 I più visti

Likes 0

Vivere la vita negli spogliatoi

Lexi si è svegliata al suono della campanella della settima ora, la campanella le era familiare perché le ricorda sempre l'ora del congedo. Lexi era un'atleta di punta nella squadra di pallavolo del liceo e ogni giorno dopo la scuola doveva andare ad allenarsi. Si affrettò verso il suo armadietto, notando che tutti i suoi amici si stavano salutando, prese la sua uniforme dall'armadietto e la borsa della palestra. e si precipitò negli spogliatoi delle ragazze. Di solito era la prima lì e oggi non era diversa. Andò al suo solito armadietto e iniziò a spogliarsi, si tolse la camicia e...

740 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.