Seconda avventura con mia figlia

562Report
Seconda avventura con mia figlia

La prossima vera occasione che ebbi di fare sesso con Karen fu durante il periodo natalizio. Abbiamo passato dei momenti tranquilli insieme, ma non sono stati molto lunghi, come quella volta in cui Karen mi ha succhiato in macchina mentre andava al lavoro.
Mi ha chiesto di parcheggiare in una strada laterale vicino all'hotel perché voleva chiacchierare. Ma sono rimasto sorpreso quando, invece di chiacchierare, ha tirato fuori il cazzo dai pantaloni e ha cominciato a succhiarmelo di qua e di là in macchina. Avevo tanta paura che qualcuno potesse vedere che non duravo molto a lungo. Ma Karen aveva dei modi perfidi e provocanti e poco prima che iniziassi a venire, mi ha tolto l'uccello dalla bocca e mi ha masturbato molto velocemente puntandolo verso il volante. Ho detto "no Karen, usa dei fazzoletti" ma lei ha continuato e il mio sperma è uscito ed è finito sul volante, circa 5 schizzi sono finiti in tutto sul volante e mentre ero seduto lì riprendendo i sensi di quello che era successo, Karen si è chinata in avanti , mi ha baciato e mi ha detto "grazie per il passaggio, papà", poi è sceso dall'auto e ha camminato per il resto della strada fino all'hotel.

Un'altra volta è stato mentre stavamo facendo shopping, Karen continuava a chinarsi per guardare oggetti a cui non era interessata, ma così facendo Karen stava mostrando a me, e a chiunque altro volesse guardare, che non aveva mutandine. Dovevo starle vicino per non dare a nessuno uno sguardo libero sulla figa di mia figlia. Ma così facendo Karen pensava che stessi giocando, dato che ora iniziava a dimenare e dimenare il culo nel mio inguine ogni volta che mi appoggiavo a lei.

Ero grato che Susan fosse andata davanti a noi, perché non pensavo che avrei potuto spiegarle cosa stava succedendo senza che sembrasse che fossi una specie di pervertito che cercava di scopare sua figlia. Anche se sono sicura che la ragazza alla cassa deve aver capito cosa stava succedendo perché continuava a guardare me e Karen, poi giù verso il cavallo dei miei pantaloni, che con mio imbarazzo mostrava il contorno del mio cazzo duro come la roccia, poi torna indietro e sorride. Ero molto imbarazzato ma arrapato, questa cassiera sembrava solo qualche anno più vecchia di Karen ed eccomi qui di fronte a lei con un'erezione. Anche se in macchina tornando a casa Susan ha commentato quanto la ragazza sembrasse amichevole e mi ha preso in giro quando ci siamo incontrati con lei.

Quando arrivammo a casa, Karen salì nella sua stanza e lasciò me e Susan a mettere via la spesa. Ero ancora eccitato per i giochi che avevano fatto, quindi quando ho visto Susan chinarsi per mettere un po' di candeggina sotto il lavandino, mi sono avvicinato e mi sono messo dietro di lei e ho fatto scivolare la mano sotto la gonna e lungo le mutandine, quando li ho trovati li ho spinti da un lato e ho continuato a muovere la mano finché le mie dita non sono entrate in contatto con la sua figa.
Susan sussultò quando le mie dita entrarono in contatto con la sua figa, poi girò la testa verso di me e disse: "Avevo ragione, quella cassiera ti ha fatto arrapare". A questo punto i miei ormoni erano in overdrive così ho aperto la cerniera dei pantaloni e ho tirato fuori il mio cazzo duro, avevo solo bisogno di scopare qualcuno così ho tirato su Susan finché non si è appoggiata al lavandino; Le ho sollevato la gonna sopra la vita, le ho tirato da parte le mutandine, ho puntato il mio cazzo verso la sua figa e l'ho spinta dentro.

Susan urlò per l'improvvisa penetrazione perché era ancora piuttosto asciutta laggiù, ma non mi importava. L'ho afferrata per la vita con le mani e ho cominciato a scopare mia moglie più forte e veloce che potevo. Ero così agitato che ci sono voluti solo un paio di minuti prima di iniziare a venire nella figa di Susan.
Mentre ci riprendevamo dalla sveltina inaspettata, Susan ha detto che "se lo shopping mi facesse così arrapare, dovremmo farlo insieme più spesso". Era un bene che non sapesse cosa mi avesse reso così arrapato.

La vigilia di Natale io e Susan eravamo stati invitati a partecipare a una festa organizzata da alcuni dei suoi amici di lavoro. Susan indossava una gonna corta, una camicetta ampia, calze e tacchi con cinturino alla caviglia. La serata è stata bella ma una cosa mi ha colpito più di ogni altra cosa.
È stato vedere Susan ballare, poi baciarsi e palpeggiarsi con una collega giovane e dall'aspetto meraviglioso. Era così erotico vederli palparsi sulla pista da ballo. Quando siamo tornati a casa ero arrapato da morire e volevo sapere tutti i dettagli di come e perché le piaceva palpeggiarla. Ho ricevuto le risposte a letto quella notte.
Susan era arrapata quanto me, quindi siamo andati dritti a letto e abbiamo fatto quello che posso solo descrivere come il miglior sesso che abbiamo fatto da secoli.

Susan era così bagnata che sono riuscito a penetrarla senza alcuna difficoltà, eravamo così eccitati che non molto tempo dopo aver iniziato a scopare Susan lei ha iniziato a venire, la sua figa mi stringeva il cazzo mentre raggiungeva l'orgasmo. Questo mi ha fatto esplodere e dopo un paio di spinte profonde anch'io stavo venendo. 5 o 6 schizzi di sperma caldo sono usciti dal mio cazzo nella calda figa di Susan.

Dopo che ci siamo calmati ho chiesto a Susan "cosa ti ha spinto a baciare e palpeggiare la collega?" Susan mi ha detto che era appena successo mentre stavano ballando, la ragazza, che si chiama Emma, ​​rideva e giocava a baciarsi sembrava essere la cosa giusta da fare, il palpeggiamento era semplicemente avvenuto. Susan ha detto: "Emma era entusiasta e ha chiarito che era interessata a suonare". Questo mi ha sorpreso perché Susan non aveva mai detto nulla a riguardo del fatto che aveva giocato con o mostrato interesse nel giocare con un'altra femmina.
Quando le ho chiesto se avesse fatto qualcosa del genere prima che Susan dicesse “sì, la prima volta è stata mentre ero in collegio, con una ragazza della mia stessa età. La volta successiva fu con un compagno di studi al college. Abbiamo trascorso un anno intero giocando insieme. Mi ha insegnato un sacco di cose e vedere Emma mi ha fatto ricordare Helen ed ero stranamente attratto da lei e volevo sapere se l'attrazione era reciproca, questo me lo ha mostrato sulla pista da ballo.

Quando Emma e Susan si baciavano sulla pista da ballo, Susan ha iniziato a far scorrere la mano sul culo di Emma ed Emma ha risposto spostando la mano sulla gonna di Susan e massaggiando la figa di Susan vestita di mutandine. Poi Emma ha fatto scivolare due dita sotto le mutandine di Susan e nella sua figa, Susan ha detto che ha risposto facendo scivolare la mano sotto la gonna di Emma e ha scoperto che Emma non indossava mutandine, quindi ha fatto scivolare un paio di dita nella figa di Emma ed entrambe di loro si toccavano a vicenda sulla pista da ballo. Susan ha detto che sia lei che Emma avevano raggiunto l'orgasmo mentre erano sulla pista da ballo.

Tutto questo mi aveva fatto diventare duro di nuovo, così ho fatto rotolare Susan sulla schiena, mi sono spostato sopra di lei e ho infilato il mio cazzo nella sua figa calda. Questa volta la scopata è stata lenta e sensuale. Ogni spinta che facevo era profonda e lenta, prolungando la sensazione che provavo del mio cazzo che scivolava dentro e fuori dalla figa calda e bagnata di Susan. Dopo circa 20 minuti di scopata lenta ero pronto a venire di nuovo, ho chiesto se Susan avesse avuto qualche idea di fare di nuovo qualcosa del genere, al che lei ha risposto "Emma e io ci siamo scambiati i numeri quindi non si sa mai." Sentendo questo commento mi sono emozionato così tanto che mi sono tirato fuori velocemente dalla sua figa, mi sono messo in ginocchio proprio vicino alla sua testa e mi sono masturbato velocemente fino all'orgasmo. Ci sono voluti solo circa 10 colpi, poi ho spruzzato sperma sul viso di Susan, 6 getti di sperma sono schizzati sul suo viso coprendole gli occhi, il naso e persino atterrando sul suo mento. Poi le ho preso un asciugamano con cui pulirsi mentre usavo il bagno. Poi ci siamo rannicchiati e sono caduto in un sonno profondo ma riposante.

Il giorno di Natale è passato tranquillo, il regalo di Susan sono stati alcuni outfit di Ann Summers, mi ha regalato un sfacciato marsupio da posa e un paio di boxer di seta. Abbiamo regalato a Karen un pacchetto di lezioni di guida poiché aveva sempre desiderato imparare a guidare ma non poteva ancora permettersi il costo delle lezioni. Ho dato il mio regalo personale a Karen il giorno di Santo Stefano.

Di solito andavamo tutti dai genitori di Susan il giorno di Santo Stefano, ma questa volta, poiché il padre di Susan non stava bene, abbiamo organizzato una riunione di famiglia e abbiamo pensato che fosse meglio che Susan andasse mentre Karen e io restavamo a casa a fare ordine.
Così dopo pranzo Susan andò dai suoi genitori, Karen e io lavammo i piatti e riordinammo. Poi è arrivato il momento di dare a Karen il mio regalo.
Ho trovato un motivo per andare di sopra nella mia camera da letto e poi ho chiamato Karen perché salisse perché avevo bisogno di una mano per tirare giù alcune scatole da sopra l'armadio.

Quando Karen è entrata in camera da letto le ho consegnato una scatola con sopra un'etichetta regalo e le ho detto "Buon Natale, mia ragazza speciale". Quando ha aperto la scatola e ha visto cosa c'era dentro ha sussurrato "grazie papà" e poi mi ha abbracciato e ho visto che aveva le lacrime agli occhi. Mi ha chiesto se volevo che lo indossasse, al che ho detto "sì tesoro". Il suo regalo era una camicia da notte baby-doll di seta rossa lucida. Karen andò nella sua stanza per indossarlo, quando riapparve nella mia camera da letto indossando solo il baby-doll, non potevo credere quanto fosse bella e sexy e diventai molto duro.

Karen mi ha consegnato una piccola scatola e ha detto "aprila papà". Ho trovato dentro una bottiglia di colonia che non era la mia solita marca. Karen mi ha chiesto se potevo indossare solo questo per lei. Le ho teso la mano e lei l'ha afferrata e mentre la attiravo a me, le nostre labbra si sono incontrate in un bacio amorevole, le nostre lingue danzavano l'una con l'altra. L'ho spinta delicatamente sul letto e mentre si sdraiava mi sono spogliata velocemente e poi sono salita sul letto con lei, posizionandomi in modo da poter assaporare la sua figa.
Karen deve essere stata molto eccitata dato che la sua figa era così bagnata e il suo clitoride era eretto, ho iniziato a leccarle la figa con colpi lunghi e lenti dal basso e ad arrivare fino al clitoride, ogni volta che arrivavo al clitoride lo stuzzicavo. sfogliandolo delicatamente e poi tornando indietro lungo la sua figa, sondando la mia lingua in profondità nella sua umidità.

Non mi ci è voluto molto tempo per portare Karen a un orgasmo esplosivo, i suoi dolci succhi mi coprivano il viso mentre mi afferrava la testa e mi teneva stretto contro la sua figa.
Quando Karen si è calmata mi sono alzato e ho messo le mani proprio sulle sue spalle per sostenere il mio peso, poi ho spostato il peso sulla mano sinistra e con la destra mi sono abbassato per tenere il mio cazzo ormai molto rigido e che perdeva pre-eiaculazione , poi con un movimento lento e deliberato ho infilato il mio cazzo nella figa molto bagnata e calda di Karen.

Questa volta la nostra scopata è stata lenta, sensuale e amorevole, volevo assaporare ogni spinta dentro e ogni tirata fuori che ho fatto nella figa di Karen.
Molto velocemente Karen mosse le gambe in modo che fossero dietro di me tenendomi fermo mentre facevamo l'amore, non scopavamo, con le nostre bocche che cercavano ogni angolo dei nostri volti e la nostra lingua che lambiva e leccava ovunque andassero le nostre bocche.
Subito dopo essere entrato in Karen, la penetravo con tutta la mia lunghezza, e poi mi tiravo indietro finché rimaneva solo la testa, quindi spingevo in profondità dentro di lei.

Ci sono state alcune volte in cui Karen sussultava mentre toccavo il fondo e mi sentivo dare una spintarella a qualcosa. Le ho chiesto se stava bene. Karen ha sussurrato "sì, ma per favore non così in profondità come stai colpendo la mia cervice ed è un po' scomodo".
Abbiamo fatto l'amore per quella che mi è sembrata circa mezz'ora, quando ho iniziato a sentire quelle sensazioni che sborrerò presto, quindi ho accelerato le mie spinte dentro Karen, sono passati circa altri 5 minuti e quelle sensazioni erano ora che sono pronto a venire. sentimenti, così ho iniziato a scopare Karen forte e veloce, ogni spinta entrando in profondità nella sua figa, il suo viso sussultava mentre toccavo il fondo con ogni altra spinta nella sua figa.

Poi con un paio di spinte finali molto veloci e profonde e le parole "Sto per venire... sto per venire...". Ecco Karen, sto venendo" il mio orgasmo mi ha sopraffatto, il mio cazzo sembrava esplodere mentre un getto dopo l'altro di sperma schizzava fuori e schizzava contro la cervice di Karen. In tutto 8 getti di sperma sono schizzati nella figa di Karen bagnandone le pareti con il mio liquido cremoso.

Quando ci siamo ripresi ci siamo scambiati lunghi baci e mentre tenevo e coccolavo Karen, mi sono reso conto che ora avevamo davvero superato quella linea morale e così facendo ora avremmo dovuto stare molto attenti a non destare sospetti sulla nostra relazione. Ho guardato Karen e ho visto che stava sonnecchiando, quindi mi sono alzato delicatamente dal letto e ho raccolto i miei vestiti. Poi ho spinto Karen a svegliarsi in modo da poterla sollevare delicatamente e portarla nella sua stanza. Poi mi sono rinfrescato e sono andato di sotto, ho acceso la TV e ho aspettato che Susan tornasse dai suoi genitori.

Nei giorni successivi non accadde nulla di veramente importante, ma il 30 accadde qualcosa che mi eccitò moltissimo.
Susan e io eravamo seduti a guardare la TV dopo aver finito di cenare quando all'improvviso squillò il cellulare di Susan; andò in cucina per conversare. Quando è tornata sorrideva e le ho chiesto “cosa ti ha reso così felice?” mi ha detto che la chiamata era di Emma e voleva sapere se ci sarebbe piaciuto unirci a lei e al suo ragazzo, Kevin, in città domani sera. Come uno stupido ho chiesto "cosa le hai detto?" Susan ha detto: "Le ho detto di no mentre ci fermavamo... idiota, ovviamente, ho detto di sì, è tutto concordato, ci incontriamo fuori dal Bar Med verso le 20:00."
Quella notte ci fu un'altra sessione di sesso bollente con Susan, alla fine della nostra scopata eravamo completamente esausti ma molto felici.

Quando è arrivato il momento di prepararci per incontrare Emma e Kevin, ho visto che Susan usciva indossando una gonna corta, calze autoreggenti e tacchi con cinturino alla caviglia, ho chiesto "indosserai le mutandine stasera?" Susan ha risposto "no". Questo mi ha fatto eccitare tanto che mi sono mosso verso Susan e l'ho afferrata per portarla in camera da letto dove volevo tanto scoparla così com'era. Susan si allontanò dicendo “non abbiamo tempo… ora finisci di prepararti; Devo usare il gabinetto prima di andare."

Susan è uscita dal bagno con in mano la bottiglia di colonia che Karen mi aveva comprato, ha detto "questa è nuova, dove l'hai presa?" Ho subito detto: "L'ho comprato mentre ero fuori a comprare i tuoi regali, mi piaceva il profumo ma non ero sicuro che ti sarebbe piaciuto, quindi non l'ho indossato". Susan ha detto "beh, mi piace, indossane un po' stasera".

Ci siamo incontrati con Emma e Kevin, entrambi non riuscivano a staccare gli occhi da Susan e ci siamo divertiti tutti molto. Abbiamo ballato tutti insieme, poi Susan e Kevin hanno ballato, mentre Emma ed io abbiamo ballato, poi Emma e Susan hanno ballato mentre Kevin e io siamo andati al bar. A mezzanotte io e Susan eravamo insieme ed Emma era con Kevin. Poi ho condiviso una lunga pomiciata con Emma, ​​le nostre lingue sbattevano l'una contro l'altra, ho guardato alla mia sinistra e ho visto che Kevin e Susan si stavano baciando appassionatamente, ma ho notato che Kevin aveva la mano tra le gambe di Susan e la muoveva su e giù .

Ho sussurrato ad Emma "tu e Kevin vorreste tornare a casa nostra dato che è più privato che qui?" Emma ha risposto con voce roca “mmmmmmmm sì certo andiamo”. Così mi sono avvicinato e ho dato una spinta a Susan per dire "portiamoli a casa", anche se devo ammettere che ho provato un brivido perverso nel vedere Kevin prendere rapidamente la mano da tra le gambe di Susan e diventare tutto rosso cercando di comportarsi come se non stesse succedendo nulla.

Sulla via del ritorno a casa, Susan e io abbiamo deciso di entrare dalla porta sul retro che portava in cucina invece di usare la porta principale perché non volevamo che i vicini ficcanaso vedessero.
Quindi aprimmo silenziosamente la porta e andammo in cucina. Abbiamo fatto cenno ad Emma e Kevin di rimanere immobili quando Susan ha notato la luce sotto la porta che collega la cucina al soggiorno, questo era sbagliato perché abbiamo capito che Karen avrebbe trascorso la notte in hotel. Così ho aperto silenziosamente la porta comunicante e mi sono spostata di qualche metro nel salotto. Anche Susan si era spostata ed era in piedi accanto a me quando ho visto questo.

Karen era ovviamente a casa, la cosa sorprendente era quello che stava succedendo.
Karen era inginocchiata sul pavimento, appoggiata al sedile del nostro divano in pelle, indossava ancora l'uniforme da cameriera ma la gonna le era stata tirata sopra la vita e le sue mutandine erano sul pavimento accanto a lei. Dietro Karen c'era una giovane ragazza, nuda dalla vita in giù ma con indosso uno strap-on, che da dove ci trovavamo sembrava che lo strap-on fosse appena entrato nella figa di Karen.
Susan sussultò ad alta voce e sia Karen che la ragazza girarono la testa e si immobilizzarono quando si resero conto che ora avevano un pubblico.

La vista di Karen e della ragazza, che conoscevamo come Lisa, era molto potente ed erotica. Susan è rimasta lì, quindi ho detto subito a Karen "non abbiamo problemi con quello che stai facendo, ma per favore puoi andare nella tua stanza per continuare dato che abbiamo portato a casa alcuni ospiti". Karen guardò sua madre e vide che stava sorridendo, così Karen disse "dai Lisa, andiamo di sopra dove non saremo più disturbati e lasciamo mamma e papà a giocare".

Così, mentre Susan tornava in cucina per chiacchierare con Emma e Kevin, io tenni la porta aperta affinché Karen e Lisa salissero di sopra, bloccando ogni possibilità che vedessero chi avevamo portato a casa. Mentre Lisa passava non ho potuto fare a meno di notare quanto fosse calda e sexy, sui 21 anni, alta quasi quanto me, corporatura snella con tette piccole e ho potuto vedere solo un po' di peli pubici neri sopra lo strap-on che indossava. indossava ancora. Lisa mi ha dato un piccolo bacio sulla guancia e mi ha detto "buonanotte" mentre passava. Mentre Karen mi passava accanto, l'ho afferrata e le ho fatto una sbaciucchiata, le nostre lingue si sono toccate, e ho lasciato che la mia mano vagasse lungo il suo fianco dove l'ho spostata per toccarle la figa bagnata. Ho infilato un dito e le ho dato un paio di massaggi veloci prima di schiaffeggiarle il culo e dirle "vai, sbrigati di sopra e cerca di non fare troppo rumore". Karen ha detto "grazie papà" ma poi ho visto che il sorriso era scomparso dal suo viso mentre si avvicinava a me e mi ha sussurrato "che buon odore papà, dove l'hai preso?" e mentre si allontanava mi è sembrato di vedere delle lacrime nei suoi occhi.

Il resto della serata è stato un momento pieno di divertimento con Emma e Kevin. Sono riuscito a venire due volte, una nella bocca sexy di Emma mentre veniva leccata da Susan, che a sua volta veniva scopata da Kevin. Poi ci siamo scambiati e ho potuto scopare Emma, ​​la sua figa era calda e stretta. Abbiamo scopato alla pecorina per circa 5 minuti finché non sono stato pronto a venire, poi mi sono tirato fuori e sono venuto sulle sue guance sexy.

Emma e Kevin se ne sono andati dopo circa 2 ore di divertimento così io e Susan siamo andati a letto. Prima di raggiungere Susan ho controllato come stava Karen ed ero entusiasta di vedere che lei e Lisa erano a letto insieme. Mi sono avvicinato al lato dove Karen era sdraiata sulla schiena e ho iniziato a sentirmi di nuovo eccitato. Così mi sono inginocchiato lentamente e delicatamente e ho iniziato a muovere la mano sotto il piumone e attraverso il suo corpo fino alla sua figa.
Quando ho raggiunto la sua figa mi sono bloccato quando le mie dita hanno toccato la mano di qualcuno. Questa mano ha afferrato le mie dita e le ha guidate nella figa di Karen dove hanno mosso delicatamente le mie dita su e giù lungo la sua figa ancora bagnata. Rimasi così lasciandomi guidare le dita per un paio di minuti, poi allontanai delicatamente la mano e mi alzai pronta per lasciare la camera da letto.

Mentre lo facevo ho notato che le tende non erano completamente chiuse e con la luce della strada che splendeva ho potuto vedere che Lisa era sveglia e mi guardava dritto negli occhi, ha sussurrato "Lo so", ha sorriso e poi ha chiuso gli occhi. Poi ho capito che era stata la mano di Lisa a tenere la mia e non quella di Karen come pensavo. Ho raggiunto Susan nel letto ma non riuscivo a dormire perché la mia mente continuava a ripercorrere gli eventi della notte, prima le lacrime di Karen poi il commento di Lisa, e ora sapevo che le cose erano andate fuori controllo e avevo delle scelte difficili da fare.

Storie simili

La storia del sesso di Katrina Kaif Questa è la storia della ragazza più calda del culo Katrina Kaif. _(1)

Questa è la storia della ragazza più sexy Katrina Kaif. Una volta Salman e Katrina Kaif andarono in tournée negli Stati Uniti e di notte andarono in un pub a giocare a biliardo. Quando entrarono nella sala giochi videro che stavano giocando tre giganteschi negri. Quando sono entrati, tutti e tre i ragazzi hanno detto wow! Che cagna sexy nella loro lingua locale e il loro bastone sta a 90 gradi completamente eretto nei pantaloni. Katrina indossava una minigonna monopezzo celeste a strisce singole che mostrava le sue spalle complete fino alle tette e le cosce sexy. Hanno discusso tutti nella...

969 I più visti

Likes 0

The Rogue's Harem Book 3, Capitolo 14: Promessa mantenuta

L'harem del ladro Libro Tre: L'Harem Appassionato Di The Rogue Parte quindici: Promessa mantenuta Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2018 Nota: grazie a WRC264 per la versione beta di questo. Capitolo quarantatré: Art's Reminder Aingeal - Il principato di Kivoneth, I conflitti di Zeutch Il corpo di vimini del levriero si sgretolò intorno alle nostre anime. Potevo sentire il corpo del povero procuratore disfarsi. La sovralimentazione del martello diamantato gli aveva inviato troppa energia. Il levriero non era un vero e proprio procuratore. Il fumo si alzò, il vimini prese fuoco. Cosa ci succede quando viene distrutto? ho chiesto ad...

1.3K I più visti

Likes 0

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost) Di Kim Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato Lui pensava, lei pensava che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento. Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte...

1.6K I più visti

Likes 0

Dare piacere a una nonna. cap. 7

Dare piacere a una nonna. cap. 7 Alla fine della parte 6, Brenda ed io avevamo deciso che eravamo decisamente una coppia e l'avevamo festeggiato trascorrendo la notte insieme. Carol era stata molto più vicina a un pene di quanto si fosse aspettata e ora si stava preparando per il salto finale (se perdonate l'espressione). Ora continua a leggere: La vacanza di Carol, parte 3 settembre 2013 Carol arrivò intorno alle 10 del giorno successivo. Sembrava un po' nervosa e le sue prime parole furono pronunciate in modo conciso: Suppongo che voi due siate stanchi. Brenda ha messo un braccio intorno...

896 I più visti

Likes 0

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

1.9K I più visti

Likes 0

Testimoni di Geova

Storia di Fbailey numero 630 Testimoni di Geova Mary aveva vissuto accanto a me per sempre. Avevamo la stessa età ma non eravamo quasi mai stati insieme. Vedi, Mary è una testimone di Geova e non è autorizzata a mescolarsi con gente comune come me. I suoi genitori sono più potenti di te. Predicano costantemente la Bibbia e vanno sempre di porta in porta spingendo la loro religione sugli altri. Quando ho compiuto tredici anni mio padre mi ha aiutato a costruire una casa sull'albero dietro il nostro garage. Adesso a quattordici anni trascorro molto tempo là fuori, specialmente d'estate quando...

856 I più visti

Likes 0

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.4K I più visti

Likes 0

Sally si sveglia - Capitolo 03

Imparo che bisessuale è così divertente. Possa andare ancora meglio. Il resto della settimana ha seguito lo schema dei due giorni precedenti. Mi ero data a Sid e Sue senza fare domande. Mi piaceva fare e ricevere sesso orale e Sid era un grande amante. Era sabato mattina e Sue ha detto che doveva andare a fare la spesa e che mi sarebbe piaciuto venire. Quando ho detto di sì, ha insistito sul fatto che non indossavo reggiseno o mutandine. Ero un po' preoccupato ma ho accettato di fare come mi aveva chiesto. L'emozione che ho provato indossando solo un abitino...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.