La nuova vita di Aria Pt3

388Report
La nuova vita di Aria Pt3

Aria

Mi sono svegliato con un sussulto tra le braccia di mio padre.
"Cosa c'è che non va, Aria?" mi chiese preoccupato.
"Solo un sogno 'strano', immagino." Sudavo e tremavo. Il re deve averlo notato.
“Sei venuto mentre stavi dormendo. Sei venuto spesso in questi ultimi due giorni.» Mi prese tra le sue braccia e mi tenne stretta.
Nel momento in cui sono tornato tra le sue braccia ho iniziato ad avvolgere il mio corpo intorno al suo, cercando di più.
"Papà, per favore", ho supplicato.
"Assolutamente sì, Aria." Detto questo, iniziò a baciarmi e mi adagiò sulla schiena, stritolandomi. I suoi baci hanno iniziato a scendere lungo il mio collo, sulle mie tette, poi sulla mia pancia, arrivando fino alla mia figa. Non volevo questo. All'improvviso lo volevo dentro di me. Per prendermi, e ora.
"No papà, ti voglio dentro di me."
"Non ancora amore, ho bisogno che tu sia bagnato e aperto per me." E ha continuato fino alla mia figa e ha iniziato a leccarmi lentamente che mi ha fatto gemere e mettere la mia mano sulla sua testa, incoraggiandolo involontariamente a continuare. Lo volevo dentro di me ma volevo che continuasse a mangiarmi.
Proprio in quel momento, un dito è stato inserito in profondità dentro di me, massaggiando all'interno del mio nucleo. La bocca di papà ha continuato la sua missione sul mio clitoride e presto mi è venuto duro.
"Papà!" Ho urlato come sono venuto ancora una volta su tutta la sua faccia.
L'istante successivo ho saputo che mio padre stava cullando il mio corpo sotto di lui e ha iniziato a baciarmi appassionatamente. Il mio gusto ha iniziato a diventare familiare e mi è piaciuto che lo condividesse con me. Ho gemuto nella sua bocca e papà ha cominciato a strusciarsi contro di me.
"Basta prendere in giro papà, per favore." Avevo questo bisogno di farlo entrare nel profondo di me e di sentirmi riempito da lui.
In un istante i vestiti del re si erano tolti, le mie gambe erano aperte per lui e potevo sentire la punta del suo membro che toccava il mio ingresso.
Tenendomi fermo, mio ​​padre mi guardò negli occhi. “guardami mentre entro in te, Aria.” Lo fissai negli occhi, tenendolo, aspettando il dolore che ogni ragazza sapeva sarebbe accaduto quando la loro verginità sarebbe stata presa.
Come se mi leggesse nel pensiero, mio ​​padre disse dolcemente: "All'inizio farà male, ma non preoccuparti, amore mio, lo farò sentire meglio, te lo prometto. Grazie, mia carissima figlia, per questo dono di virtù”. Con ciò, mio ​​padre ha spinto il suo cazzo in profondità nella mia figa in attesa. Ho gridato di dolore.
“Va tutto bene, Aria. Aspetterò finché non soffrirai più per continuare. Respira e basta." Ho provato come meglio potevo, ma il dolore era atroce. Come promesso, mio ​​padre è rimasto immobile dentro di me. Presto, ho iniziato a piagnucolare invece di piangere, mio ​​padre che mi baciava le lacrime e mi invitava a rilassarmi. Il dolore si è attenuato ed ero finalmente pronto per altro.
"Va bene, papà, sono pronto."
"Brava ragazza." Con ciò, il re ha iniziato a uscire lentamente dalla mia figa, quindi lentamente a spingersi indietro fino a quando non è stato in profondità dentro e non c'era più niente che potesse entrare in me. Era così grande, giuro che potevo sentirlo nella mia pancia.
"Mi sento così pieno, papà." Gemetti quando mio padre iniziò ad accelerare il ritmo.
"Bene, bello, come dovresti."
La sua spinta ha continuato a diventare sempre più veloce, così come il mio respiro mentre mi avvicinavo sempre più a venire su tutto il cazzo di mio padre. Non potevo credere che stesse accadendo, ma tutto di me, il mio corpo, la mia mente e la mia anima, voleva questo.
"Papà, vengo".
“Vai avanti piccola, vieni per papà. Vieni sul mio cazzo. Va bene." Potrei dire che era vicino mentre le sue parole erano laboriose.
Mi sentivo piena e libera allo stesso tempo, mentre venivo. Non riuscivo a vedere dritto, o per niente, se è per questo, mentre la mia figa si contraeva su tutto il grosso cazzo di mio padre. Mi sono stretto a mio padre più di quanto avessi mai stretto a nessuno in vita mia. Il mio orgasmo è durato quello che sembrava un'eternità, e quando ha iniziato a diminuire, mio ​​padre ha detto,
“Aria, sto per entrare in te. Prendi il mio seme e il tuo grembo prospererà e procrea”. Poi ha detto qualcosa in quella che penso fosse un'altra lingua ma non riuscivo a capire. Poi è entrato nel profondo di me. Potevo sentire il suo seme riempirmi, e sentivo di poterne sopportare sempre di più per il resto della mia vita.
Quando l'orgasmo di mio padre iniziò a placarsi, mi tirò con sé, in modo che fosse sulla sua schiena, e io mi sdraiai sul suo petto, il suo cazzo ancora dentro di me, e mi baciò amorevolmente. Quando il bacio finì, appoggiai la testa sul suo petto, cercando di riprendere fiato. Mio padre iniziò a passarmi le dita tra i capelli.
"Potrei abituarmi a questo", dissi senza fiato.
Mio padre ridacchiò. "bene, c'è molto di più da dove viene." E si è ributtato dentro di me. Le sue mani sono andate sul mio culo e mi hanno tenuto lì, mentre si tirava indietro e si spingeva di nuovo dentro di me. Ho gemuto nel suo petto e ha ripetuto il ministero ancora e ancora finché non mi ha scopato violentemente. In precedenza, aveva fatto l'amore con la sua virtuosa figlia. Ora, mi stava prendendo come sua e marcando il suo territorio.
Ho morso il petto di mio padre e un orgasmo mi ha colpito dal nulla. Ho urlato nel suo petto mentre la mia figa si stringeva sul suo cazzo, il mio orgasmo cavalcava e cavalcava fino a quando un'altra onda mi ha colpito. Sembrava che più bevevo il suo sangue, più forte - e più - venivo. Non potevo fermarmi, né mio padre voleva. Poi, ho avuto un'idea. Mi sono alzato, ho preso il mio polso, l'ho morso e l'ho spinto sulla bocca di mio padre. Immediatamente, mi strinse il culo sul suo cazzo con le mani in modo che fosse il più profondo che fosse stato in me fino a quel momento, e venne. Di nuovo ho sentito il suo seme versarsi dentro la mia figa, e potevo sentirlo trasudare da me e giù per le mie gambe. Ho continuato a bere da lui mentre lui beveva da me e il nostro orgasmo continuava insieme.
Mio padre mi ha tirato su a lui e mi ha tirato giù per un bacio. Mi infilò la lingua in bocca e io ricambiai, assaporando insieme il nostro sangue. Pensavo che sarei tornato di nuovo, proprio lì. Non riuscivo a capire come pensassi che fosse caldo, ma ho seguito le indicazioni di mio padre e ho sentito invece di usare la mia mente per offuscare i desideri e i bisogni del mio corpo.
Papà si è tirato fuori da me e mi ha cullato sul suo petto; Ero esausto. Non avevo mai vissuto così tante stravaganze del corpo prima, e non sapevo nemmeno di poter sopportare così tanto. L'ultima cosa che ricordo è stato mordere il petto di mio padre e le sue mani tra i miei capelli, grattandomi delicatamente il cuoio capelluto.

Ryder

Ho visto la porta dell'ingresso della stanza di Jackson aprirsi silenziosamente e il re uscire completamente nudo per vedermi.
«Ryder, puoi entrare. È pronta, ma dorme. Vuoi che mi unisca o me ne vada?"
"Signore?"
"La scelta è tua. E il suo. Se mi chiedi di unirmi a noi e lei non ci desidera entrambi, me ne andrò".
Potevo vedere il sangue sul suo cazzo eretto e sulle palle, dalla verginità di sua figlia. Era duro come una roccia. Voleva unirsi, e anche io no. Toccò poi ad Aria.
Ho risposto onestamente: "Unisciti, signore, per favore".
Il re sorrise "così sia". E l'ho seguito nelle sue camere da letto, pronto a prendere la mia compagna per la prima volta con l'approvazione di suo padre. Quando siamo entrati, Aria era distesa a pancia in giù sul letto, russando leggermente. Non ho potuto fare a meno di sorridere. Lei era mia. Non avrei mai immaginato che sarebbe successo. La figlia del re. Era tutto così surreale.
«Ryder», sussurrò il re. “La prendi tra le tue braccia e la tieni da un lato, così quando si sveglia sarà tra le tue braccia. Sarò dall'altra parte di lei".
"si signore."
“Per favore, sei come un fratello per me e il compagno di mia figlia. Ora siamo più vicini di quanto non lo siamo mai stati. Chiamami Jackson, per favore."
"Sì signore, intendo Jackson." Il re mi sorrise e indicò il suo letto.
Mi sono sdraiato con la mia compagna e l'ho presa tra le mie braccia, aspettando il suo risveglio per poterla prendere ed entrare in lei.

Jackson

Sorrisi quando la mia mano destra prese mia figlia addormentata tra le sue braccia e la tenne come se l'avesse aspettata per tutta la vita. Non vedevo l'ora che Aria si svegliasse in modo che sia Ryder che io potessimo prenderla. Certo, gli avrei permesso di entrare per primo in lei, dato che ero già entrato due volte dentro di lei. Era giusto che l'altra sua compagna avesse la possibilità di venire tutte le volte che ho fatto io.
Aria si mosse, e Ryder colse l'occasione per posarle leggeri baci di piume sul viso e sulla fronte mentre la sua mano le accarezzava la guancia del culo, svegliandola dolcemente. Gemette mentre lei avvolgeva la gamba intorno alla sua e cominciava a macinare. I suoi occhi erano ancora chiusi. Non sapeva ancora che fosse lui.
Mi guardò e io gli diedi un'occhiata per farle sapere che era lui o per smetterla. Non c'era bisogno di spaventarla, ne aveva già passate abbastanza.

Ryder

“Aria,” sussurrai mentre continuavo i miei baci. Svegliati, amore mio". L'avevo appena avuto quando ha iniziato a macinarmi la figa. Mi ero tolto i vestiti prima di andare a letto in modo che potessimo iniziare senza esitazione e fossimo pelle contro pelle. I compagni si connettono meglio nudi.
“Mmmmm,” gemette Aria. Proprio in quel momento, i suoi occhi si aprirono. "Ryder?" chiese assonnata.
"Buongiorno bellezza."
"Buongiorno", ha allungato il sonno. Quando lo fece, il suo braccio toccò suo padre e la realizzazione la colpì. Si voltò velocemente e trovò suo padre che le sorrideva.
«Aria», disse gentilmente. “Stare qui con te e Ryder dipende completamente da te. Se non desideri essere toccato da entrambi i coniugi in questo momento, va benissimo, e ti fornirò la privacy. Alla fine, ti porteremo entrambi. Tuttavia, per la tua prima volta con Ryder, è una tua scelta".
"Voi due vi farete delle cose, o solo a me?" chiese con curiosità e malizia nella voce. Lei voleva che lo facessimo. La mia amica sarebbe diventata un essere molto sessuale una volta entrata in se stessa.
"Dipende anche da te, tesoro", ha risposto Jackson.
Detto questo, Aria si voltò verso di me e mi baciò con un'urgenza che non mi aspettavo. «Ryder», disse con voce tonica.
"Si Caro." L'ho baciata a sua volta.
"non mi hai preso per la prima volta."
"No, amore mio. Non era mio da prendere".
"Allora prendi la mia verginità dal cazzo di mio padre con la tua bocca."
Non potevo credere che le parole uscissero dalla sua bocca! Alzai lo sguardo su Jackson mentre sorrideva e strizzava l'occhio. Anni fa, quando stavamo entrando in noi stessi, avevamo pomiciato solo per vedere se ci piaceva. Entrambi abbiamo ammesso di essere stati duri e, se si fosse presentata l'occasione, lo rifaremmo. Ma non mi aspettavo questo in alcun modo.
"Tutto quello che vuoi, amore mio." Ho lasciato andare il mio amico, sono andato dove si trovava Jackson e lo ho guardato in cerca di un'approvazione che già sapevo di avere. La sua mano si posò sulla mia testa e mi incoraggiò: "Vai avanti, Ryder".
Con ciò, ho preso il suo cazzo nella mia bocca e ho iniziato a succhiare il sangue del mio compagno dalla sua lunghezza, assaporando ogni goccia. Il suo sangue aveva un sapore incredibile e ho adorato i suoni che Jackson faceva mentre succhiavo il suo cazzo lentamente e agonizzante. Ho guardato oltre e la mia compagna aveva un'espressione stupita sul viso. Non pensava che l'avrei fatto. Era una prova. Ma le sue guance erano arrossate: si stava decisamente divertendo.
Jackson l'ha tirata a sé e l'ha baciata, poi le ha sussurrato qualcosa all'orecchio che era fuori dalla mia portata d'orecchio e ha fatto sì che Aria si formasse un largo sorriso di preoccupazione sul suo viso. Bastardo.
Lei sussurrò qualcosa in risposta e lui ridacchiò, poi la baciò di nuovo.
"Che cosa?" Ho alzato la testa dal gallo del re».
“Vuole che ti succhi il cazzo, ma non sono sicuro di come. Non l'ho mai fatto prima."
Mi sono alzato, ho preso Aria tra le mie braccia e ho infilato la mia mano tra le sue gambe. “Va bene, non devi ancora. Amore mio, ti chinerò, ti mangerò la figa e poi ti scoperò. Quando abbiamo finito, se vuoi, puoi succhiare i tuoi succhi e il mio sperma dal mio cazzo. Tuo padre ed io ti insegneremo. Ma non finché non ti ho scopato. Inteso?"
Il mio compagno annuì. L'ho girata in modo che fosse in ginocchio e ho spinto delicatamente le spalle nel letto. Ho fatto scorrere la mia mano lungo la sua spina dorsale e tra le sue chiappe, facendo scorrere le mie dita nella sua fessura del culo e nella sua figa, suscitando i suoi gemiti. Le ho tirato le chiappe e ho fatto scorrere la mia lingua attraverso le sue pieghe fino al suo buco del culo raggrinzito e viceversa. Spinse il suo corpo contro il mio viso. Lei lo ama.
Ho leccato la sua figa tutto intorno e ho continuato a dare al suo buco del culo l'attenzione che meritava con la lingua. Mi sono sdraiato sotto di lei in modo che la mia faccia fosse sotto la sua figa e il mio naso stesse strofinando il suo clitoride mentre muovevo la lingua intorno al suo buco della vagina. L'ho tirata giù per il mio viso per il suo culo per un migliore accesso, e lei era seduta proprio su di me in modo che potessi guardarla in faccia mentre le mangiavo la figa. Poi ho infilato un dito nella sua vagina, sono entrato in una bella bagnata fradicia, poi lentamente e delicatamente l'ho infilato dentro il suo buco del culo. Lei gemette e spinse più lontano il mio dito, desiderando di più.
Mentre continuavo a mangiarla e a fotterle il culo con le dita, suo padre è arrivato dietro di lei, si è seduto sulle mie ginocchia e sul mio cazzo duro e ha iniziato a macinarlo. Teneva sua figlia avvolgendole le braccia intorno e massaggiandole le tette, pizzicandole i capezzoli. Mentre le baciava il collo, mi guardò e approvò che era ora di scoparla. Non finché non mi è venuta in faccia per prima. Avevo bisogno di assaggiare di nuovo il suo sperma. Le ho morso il clitoride e ho cominciato a succhiarne il sangue, e il mio più caro amico è arrivato, urlando il mio nome e cadendo tra le braccia di suo padre.
In fretta, sono uscito da dietro di lei, l'ho piegata indietro e ho spinto il mio cazzo di 7 pollici in profondità nella sua figa in attesa finché non potevo andare oltre. Ho agganciato le mie braccia sotto di lei e le ho tenuto le spalle e ho spinto con forza ma lentamente dentro e fuori da lei, facendo sì che il suo corpo si spingesse in avanti. Ha trovato il mio ritmo e ha iniziato a spingersi dentro di me quando ho spinto dentro, facendo sì che le mie palle schiaffeggiassero il suo clitoride e un gemito gutturale provenisse dalle profondità del suo corpo.
"Ryder!" la mia regina ha urlato e la sua figa ha stretto il mio cazzo ed è venuta, spruzzando su tutto il mio cazzo e le mie palle. Ero in paradiso che mi ha fatto venire.
Ho sentito le mie spalle essere spinte verso il basso su Aria, Jackson sussurrando, "continua".
L'ho fatto, scopando il mio amico con una nuova riverenza, forte, mentre sentivo che Jackson mi apriva il culo e iniziava a leccarmi il buco del culo come avevo fatto con Aria prima, mentre la scopavo. Gemetti nella mia compagna e le mordicchiai la spalla, assaporandola ancora una volta. È venuta di nuovo, urlando il mio nome. Jackson ha messo un dito nel mio buco e ha iniziato a spingere mentre l'altra mano ha iniziato a massaggiare con le palle. Sono venuto, sparando il mio sperma in Aria, bevendo il suo sangue e gemendo mentre Jackson continuava a fottermi il culo con le dita. Per rendere le cose più dure, Jackson mi ha morso la guancia e ha iniziato a bere il mio sangue facendomi spingere forte in Aria, ricominciando daccapo un'altra dura scopata.
"Non piu!" gridò Aria, pensando di non poterci più togliere amore. Risposta sbagliata.
“Aria, di più. Puoi. Dammi un altro, piccola. E ho spinto forte e veloce nella sua figa, volendo ottenere più di uno da lei, ma non volevo tornare sulla mia parola. Jackson ha aggiunto un altro dito nel mio culo, sondando, preparandomi per qualcosa che avevo la sensazione che sarebbe successo una volta che avesse iniziato a leccarmi il culo in primo luogo. Stava per dare uno spettacolo a sua figlia. Ho spinto più forte e più veloce, cercando di far venire Aria in modo che potesse vederlo accadere.
"Dai piccola, vieni per me." Le mordi di nuovo la spalla, prelevando sangue più forte e giocando con il suo clitoride.
“Ahhhh!” urlò e tornò di nuovo, schizzando. Ho adorato il fatto che squirtasse, faceva caldo e mostrava solo il testamento che amava il mio cazzo di lei. La sua venuta ha causato il mio orgasmo e sono venuto ancora una volta, riempiendola con il mio seme, Jackson non ha mai smesso di scoparmi il culo con le dita, accarezzandomi le palle e bevendo da me. Ho tenuto la mia compagna mentre venivo e ho smesso di bere per evitare che un'altra corsa venisse da lei. L'ho baciata dolcemente a sua volta e le ho tubato delle belle parole, accarezzandole il corpo.
Quando sono sceso dal mio orgasmo, ho detto ad Aria con cautela, "esci da sotto di me e guarda questo, piccola".
Si è alzata da sotto di me come da istruzioni, mi ha baciata e si è inginocchiata accanto a suo padre per vedere cosa stava per fare.

Aria

Non potevo credere a quello che era appena successo! Prima sono stata presa da mio padre, non più vergine, poi presa dal mio compagno, cosa che non pensavo sarebbe successo visto che ero esausta! Da dove veniva tutta questa energia? Volevo di più, ma volevo guardare anche questo.
Mio padre stava per inculare il mio amico, ed io ero sia incredulo che sbalordito.
"Aria, tesoro, vieni qui e aiuta papà." Mio padre tubò.
Mi sono avvicinato e ho permesso a mio padre di prendere il mio dito e di succhiarglielo in bocca, bagnandolo.
“Ora, prendi questo dito e mettilo nel culo del tuo amico con il mio dito. Questo lo aiuterà ad allungarsi abbastanza da non fargli male".
Feci come mi era stato detto e infilai lentamente l'indice nel culo di Ryder, muovendolo al ritmo di mio padre per aprirlo. Era caldo e stretto.
"Aggancia il dito per colpire quel punto che si sente bene all'interno degli uomini."
Di nuovo, ho seguito le istruzioni e Ryder è saltato e si è lamentato, spingendo il culo tra le nostre dita, volendo di più. Così ho agganciato e strofinato, agganciato e strofinato, agganciato e strofinato. Rubargli più gemiti. Era giusto che mi facesse dare un altro orgasmo quando non pensavo di poterlo fare. Gli sta bene.
Sorrisi a mio padre e lui si chinò per baciarmi.
“Ora, tesoro, mettiti sotto Ryder in modo che la tua figa sia sulla sua faccia e la tua faccia sul suo cazzo. È ora che impari a succhiarlo e a dargli piacere."
Amavo sentirmi dire cosa fare, il che era strano, dato che ero una donna forte e indipendente. Ho esitato, all'inizio, e mio padre mi ha schiaffeggiato il culo nudo. "Fai come ti è stato detto o ti metto sulle mie ginocchia." Papà disse severamente. Anche questo mi è piaciuto e mi sono chinato per un altro schiaffo prima di fare come mi era stato detto.
Papà doveva sapere che era quello che volevo perché mi ha dato un altro paio di schiaffi al culo. “Ora, Aria, non vuoi davvero essere sulle mie ginocchia per una punizione. Non sono gentile".
Poi ho fatto come mi era stato detto e mi sono messo sotto Ryder in una posizione 69, pronto per imparare a succhiargli il cazzo. Immediatamente, la bocca di Ryder ha trovato la mia figa e ha iniziato a pulire entrambi il nostro sperma dalle mie labbra, dal buco della figa e dalle cosce.
"È una brava ragazza, ora lecca la sua lunghezza, e inizia lentamente con la sua testa e inghiottiscila nella tua bocca il più lontano possibile. Non soffocare."
Non è stata davvero un'impresa così difficile come pensavo, e ha iniziato a diventare una seconda natura. Ho preso la sua lunghezza fino in fondo alla gola e ho potuto vedere cosa stava facendo papà al culo di Ryder allo stesso tempo. La sua testa era vicina e papà mi guardò, assicurandosi che stessi prestando attenzione.
Ryder ha infilato la lingua nel mio buco e ho smesso di succhiare per un millisecondo, il che ha fatto sì che papà mi guardasse severamente.
“Se smetti di compiacerlo, smetto di scoparlo. Che provoca una sculacciata. Inoltre, presta attenzione. Non fermarti e assicurati di guardare". Ho immediatamente ripreso il cazzo di Ryder in bocca e ho continuato a succhiarlo, mio ​​padre spingeva lentamente il suo cazzo nel culo del mio amico, i suoi occhi su di me per tutto il tempo. Ryder non ha mai smesso di mangiarmi la figa, e io gemevo intorno al suo cazzo, provocando vibrazioni e lui che mi spingeva più in basso nella gola.
Papà ha spinto il suo cazzo fino in fondo nel culo di Ryder che lo ha fatto gemere nella mia figa. Tutto in una volta mi ha fatto venire un orgasmo di soppiatto e sono venuto. Ryder ha pulito di nuovo la mia figa, ha allargato le mie chiappe e ha iniziato a leccarmi. Papà ha iniziato a spingere dentro e fuori il culo di Ryder, senza mai staccare gli occhi da me, gemendo con la lussuria nei suoi occhi. Amava il fatto che lo facessi con lui.
Ryder ha usato la sua lingua per pulirmi il culo dai succhi della mia fica che uscivano dal mio orgasmo e papà ha iniziato a spingere più forte nel suo culo. Ho continuato a succhiare, evitando la sculacciata che in realtà volevo. Ma non volevo quello punitivo di per sé, volevo chiedergli uno quindi era giocoso e mi sentivo comunque bene. Quindi ho continuato a ingoiare a fondo il cazzo del mio amico e ho tenuto gli occhi fissi su papà. Chiederei più divertimento più tardi. Adesso era il momento di obbedire.
Mai in un milione di anni avrei pensato di fare qualcosa del genere. Le ragazze mi avevano decisamente eccitato, ma guardare ed essere coinvolto in due maschi che scopano? Non ho mai pensato che fosse una realtà, figuriamoci un processo di pensiero in primo luogo.
Papà è diventato più forte e veloce spingendo in Ryder, e ho iniziato ad accarezzare le palle di papà per farlo venire nel culo del mio amico. Volevo vederlo accadere così tanto. Quando prendevo il cazzo di Ryder in fondo alla mia gola, ingoiavo. Volevo provare qualcosa, e ho guardato papà con uno sguardo interrogativo e lui ha annuito in segno di approvazione, sapendo cosa volevo fare.
Quindi ho sfoderato i denti solo un po' in modo da non ferire Ryder, ma in modo che potesse sentire un po' i miei denti. Questo lo fece venire in profondità nella mia gola. Ho sentito uno spasmo e volevo sentirlo venire su di me, così l'ho tirato fuori e l'ho puntato prima al mio viso, poi al mio petto. Ciò ha fatto sì che papà venisse con un'altra forte spinta nel culo stretto di Ryder e si aggrappasse forte ai suoi fianchi.
Ryder è crollato sopra di me, e così gli ho toccato il culo un paio di volte, costringendolo a mordicchiarmi l'interno coscia.
"Ryder", papà gli diede una pacca sul culo e lentamente tirò fuori il suo cazzo. "Scendi un momento da mia figlia, vuole scavalcare il mio ginocchio".
Come cazzo? Quando-come ha fatto a capirlo? L'ho detto ad alta voce?
Come se mi avesse letto nel pensiero, sorrise e spiegò mentre Ryder si alzava e si girava per guardare. “Aria, ho il dono di leggere ciò che la gente vuole. Non le loro menti, di per sé, ma i loro corpi. La tua mente fa sì che il tuo corpo reagisca in un certo modo e quindi posso dire cosa vuoi. Ti sei piegato apposta così ti avrei preso a schiaffi. Ne vuoi di più, no?" mi ha tenuto il mento dolcemente.
Ho risposto in modo imbarazzante: "sì".
“Non essere timido. Qualunque cosa tu voglia, sessualmente o no, è tua. Ryder e io siamo tuoi amici e tu sei la nostra regina. Ti accoglieremo.” Le mie guance arrossate hanno iniziato a riprendere il loro colore normale e papà mi ha sorriso.

Jackson

Nel momento in cui le ho schiaffeggiato il culo quando ha esitato, ho capito che lo voleva per divertimento. La parte che la rendeva come me ha capito di non farmi incazzare, ma di seguire la direzione e poi chiedere quello che voleva. La mia Aria era proprio come me in così tanti modi che l'avrebbero resa una regina straordinaria.
Mi sono seduto sul letto e ho tirato mia figlia sulle mie ginocchia e l'ho tenuta ferma tra le sue scapole. “Andrò finché tu non verrai, e tu verrai. Prometto. Inizierò in modo facile e lento, e comincerò a diventare più duro e ad aumentare il mio ritmo. Mi chiami re se è troppo e mi fermo. Inteso?"
"Si papà."
"Brava ragazza." Ho iniziato come promesso, schioccando una guancia alla volta, ruotando per pareggiare la fitta degli schiaffi. Ha iniziato a dimenarsi sulle mie ginocchia e io non l'avrei voluto. "Stai fermo o Ryder ti metterà in ginocchio quando avrò finito con te."
Ho continuato, Aria facendo del suo meglio per rimanere ferma, ma potevo dire che stava strofinando il suo clitoride sulla mia coscia. Lei sarebbe sicuramente venuta da questo. Ero un padre e un re orgoglioso. Nel giro di pochi giorni mia figlia è passata dal fuggire, al chiedermi con il suo corpo di sculacciarla. Potevo solo immaginare cosa avrebbe voluto dopo, e sarei più che felice di accontentarlo.
Sono diventato più veloce e più duro come promesso, facendo sì che Aria si strofinasse più forte sulla mia coscia, e sapevo che sarebbe venuta presto, quindi ho deciso di incoraggiarla.
“Andiamo tesoro, andiamo sulla gamba di papà. Non muoverti, vieni e basta." Ho sculacciato più forte un paio di volte, avvicinandomi sempre di più alla sua figa e alla parte posteriore delle sue cosce, e lei è venuta. Come promesso, ho smesso di sculacciare quando lo ha fatto e la mia bambina è caduta sulle mie gambe, non più in grado di tenersi su. Era esausta.
Ho preso la mia bellissima figlia tra le mie braccia tra me e Ryder, la sua schiena contro il mio petto in modo che potessi accarezzarla, e così poteva riposare sul petto di Ryder.

Aria

Non ho idea di cosa mi sia preso, ma è stata di gran lunga una delle migliori sensazioni di sempre. Ho sentito l'autorità e l'amore di papà tutto in una volta, e ha fatto sì che il mio corpo facesse cose per me inspiegabili.
Ero rannicchiata tra le sue braccia, di fronte a Ryder che mi prese il viso tra le mani e iniziò a baciarmi appassionatamente. Dopo aver pomiciato con me per alcuni minuti, il mio amico ha detto: "Dovresti dormire, piccola, non abbiamo finito con te".
Ho morso il petto di Ryder, proprio come ho fatto con mio padre, e ho iniziato a bere e mi sono addormentato.

Storie simili

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

418 I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

364 I più visti

Likes 0

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

364 I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

384 I più visti

Likes 0

Fantasia realizzata

FANTASIA REALIZZATA Stava soffrendo. Se l'è meritata. Era stata sciocca, i suoi desideri avevano annebbiato il suo buon senso e l'avevano portata ad agire impulsivamente. Lo aveva incontrato online e anche se fin dall'inizio il suo istinto le diceva che poteva essere pericoloso, ma quando le ha descritto come l'avrebbe usata ha eccitato il suo desiderio masochista e lei non ha potuto resistere alla tentazione. Quindi era andata dove lui le aveva detto e poi aveva fatto quello che lui le aveva detto di fare. “Quando arriverai lì vedrai un furgone nero. Apri le porte posteriori, sali, chiudi le porte. Sul...

379 I più visti

Likes 0

Succhiare e deglutire_(1)

Era da molto che pensavo, come ci si sente a succhiare un ragazzo? Come sarebbe avere un vero cazzo che mi scivola su per il culo? Ho 39 anni e sono sposato e non ho mai avuto quel prurito nel modo corretto. Sicuramente mia moglie ha usato gli strap-on, ma non mi è mai sembrato abbastanza giusto. Dovevo scoprirlo, quindi ho iniziato la mia ricerca sugli incontri locali per uomini. Alla fine ho trovato un ragazzo che era Bi-Curioso e viveva in zona, per la sua privacy lo chiameremo David. David era un uomo dall'aspetto medio, come lo sono io, abbiamo...

361 I più visti

Likes 0

La mia mente era congelata nel tuo amore

Capitolo 1: Era stata la peggior fortuna che avessero mai avuto. Una strana bufera di neve li aveva bloccati nel loro ultimo rifugio e avevano perso il volo di linea fuori dal paese. Red era stato in contatto con Dembe per fargli sapere che non sarebbero stati in grado di raggiungere la pista di atterraggio dove il suo jet privato era in standby, in attesa di portarli via all'estero. Il ritardo sarebbe indubbiamente costato loro un certo inconveniente: Red aveva sperato di riunirsi con Dembe ormai, i nervi di Lizzie si stavano logorando e, per finire, era la vigilia di Natale...

359 I più visti

Likes 0

Il visitatore

Il visitatore Lavoro in un bel ristorante vicino a Mt. Rainer in WA. Riceviamo molti turisti in città a causa del paesaggio, quindi sono abituato a incontrare persone da tutto il mondo. Sono piuttosto timido, ma quando sono al lavoro devo essere estroverso e amichevole. A volte è un vero dolore essere amichevoli con alcuni dei visitatori fuori città che vengono qui a mangiare. Ma ieri era diverso. Un signore alto e anziano è entrato nel ristorante per una cena tardiva. Era da solo ed era un tipo tranquillo, ma aveva un bel sorriso. Potrei dire che gli è piaciuto quello...

295 I più visti

Likes 0

Rito di passaggio

Rito di passaggio Capitolo 1 Le gambe della sorella di Jimmy Smith erano gettate su ciascuna delle sue spalle mentre si spingeva con forza nel suo stretto tunnel. Guardando in basso, poteva vedere la schiuma bianca che ricopriva il suo cazzo e il morbido castano lanuginoso dei suoi peli pubici. L'aria si riempì dei suoni squishy del suo cazzo che martellava la sua succosa figa bagnata. I suoi piccoli seni volavano avanti e indietro. I suoi capelli castani lunghi fino alle spalle circondavano il suo viso sudato. I suoi occhi si fissarono su quelli di lui, la sua bocca aperta con...

312 I più visti

Likes 0

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

282 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.