Piccolo sporco segreto_(2)

619Report
Piccolo sporco segreto_(2)

Innanzitutto, questa è una storia vera.

Sono un uomo di 24 anni. Sono in forma, ho una carriera professionale, ho successo finora e ho una bellissima fidanzata da 4 mesi. A questo punto della nostra relazione, abbiamo deciso che una vacanza insieme sarebbe stata la ciliegina su una torta del periodo della luna di miele finora piena di sesso. Una rapida occhiata online e abbiamo trovato voli ragionevoli per l'Europa, fortunatamente dove un altro amico era in vacanza allo stesso tempo; entro 2 settimane eravamo fuori.

Atterrando nel caldo, siamo arrivati ​​rapidamente al nostro appartamento in affitto, abbiamo recuperato un po' di amore sudati e attesi da tempo e, dopo la doccia, abbiamo programmato la nostra vacanza. Ho immaginato un punto di immersione, quindi ho colto l'occasione per prenotare una giornata visitando la vita marina locale mentre Rachel avrebbe esplorato la città vecchia. Gli altri giorni li abbiamo riempiti di visite culturali, spiaggia e mangiate tra le varie città vicine.

Quello che non ho detto a Rachel oa nessun partner precedente è che ho impulsi oltre i limiti eterosessuali. Stando sulla spiaggia, passo la maggior parte del mio tempo a caccia di uomini in pantaloncini attillati, delineando il loro cazzo e immaginando di staccare lentamente la prigione di Lycra per liberare la carne del premio. Un giorno in particolare sulla spiaggia con Rachel e un'amica che stavamo visitando in questa vacanza, ci siamo sistemati abbastanza vicino al mare e ci siamo goduti una bella arrostita dal sole. Entro 30 minuti, un gruppo di 3 uomini, tutti vestiti con costumi molto attillati e dai colori vivaci, ha piantato i loro asciugamani dietro e molto vicino ai nostri (la spiaggia era affollata a questo punto). Uno degli uomini vantava un corpo scolpito; avere una pelle liscia e abbronzata, capezzoli sodi che annunciano pettorali carnosi e un culo sodo, tonico e muscoloso. Gli altri suoi amici erano magri, una definizione, ma apertamente accampati e presto rivelarono che tutti e 3 erano amici gay. La mia mente è andata in tilt e mi sono seduto rapidamente, mi sono messo gli occhiali da sole e ho iniziato a immaginare il tipo di tesori sotto i loro vestiti. La mia immaginazione diventa molto attiva e unita alla mia natura sottomessa per gli uomini, ho rapidamente desiderato essere libero da Rachel e dalla mia amica, libero di andare a parlare con questi ragazzi, libero di suggerire sottilmente che volevo che mi usassero per il loro piacere, portami in un posto strano in questa terra straniera e, a turno, mi fotto la faccia, mi fotto il culo e mi viene pesantemente in bocca. 'STOP' ho pensato, sentendo chiaramente la furia erezione nei miei pantaloncini da bagno. Dovevo controllarmi: non era questo il posto.

Siamo tornati all'appartamento e quella notte ho scaricato un'app di collegamento. Immediatamente, il mercato locale della carne si è caricato sul mio schermo e l'ho esaminato e valutato. In poco tempo, i messaggi hanno iniziato a scorrere fitti e veloci; "Veloce?", "Agganciati adesso?", "Ciao, come va la giornata?". Niente di interessante. Poi vedo un'immagine di profilo grande e muscolosa di qualcuno non lontano, di 45 anni. Ci provo, un messaggio di sottile ossequiosità e invito, con alcune immagini al seguito: il mio viso leggermente barbuto, il mio petto tonico, il mio color pesca culo e infine il mio cazzo da 7 pollici. Nessuna risposta quella sera, anche se ho parlato con altri potenziali, nel frattempo sempre sperando. Il giorno dopo, siamo stati fuori tutto il giorno a catturare la cultura, ma la mia mente stava correndo su un piano per incontrare questo Adone, e un pensiero mi ha colpito: dopo l'immersione! Sarò libero per diverse ore finché non incontrerò Rachel per cena quella sera, come previsto. L'immersione era il giorno seguente, quindi stasera avevo bisogno di una risposta.

Sono tornato a casa e abbastanza sicuro, c'era un messaggio da questo bellissimo pezzo di carne abbronzato; per fortuna, parlava inglese. "CIAO. Sei vicino e carino. Cosa stai cercando, ragazzo? Il mio cuore è partito come un velocista. Gli ho spiegato che avevo una ragazza: “Non preoccuparti”. Ho spiegato come volevo essere obbediente e servile: “Bravo ragazzo. Ti lecchi il culo?”. La mia lista di cose da fare e da non fare mi ha colpito: "Quindi mi leccherai il culo sporco, subito dopo una giornata di lavoro sudata, come un maiale, boi?". Ho esitato, pensando a come mi sarei sentito dopo averlo incontrato, sapendo quanto mi piacesse Rachel: “Non aspetterò tutto il giorno ragazzo. Dammi il tuo indirizzo e un orario e sarò lì domani. Altrimenti è spento”. Il mio cuore batteva nei minuti successivi: "Bravo ragazzo, ci vediamo alle 15:00, mi aspetto di essere servito".

Per tutto il giorno in immersione, ho ottenuto poche distrazioni dal mio appuntamento programmato. Tutto con Rachel è stato risolto. Stavo tornando in ritardo dalle immersioni, quindi mi sono precipitato a casa per trovare i suoi messaggi: “Dove sei ragazzo? Sapevo che te ne saresti andato". Ho digitato selvaggiamente, cercando di recuperare il tempo perduto: “Sei fortunato ragazzo, sono ancora in giro. Dammi 10 minuti, preparati”.

Sono saltato in bagno, tagliandomi i peli del viso, il buco del culo e la base del mio pene. Ho riordinato le cose e ho bevuto il nostro vino rimanente. Ho tenuto l'app accesa, monitorando la sua distanza da me, vedendolo avvicinarsi sempre di più.

450 metri.
330 metri.
270.
150.
Pop, un nuovo messaggio: "Fuori boi".

Ho inspirato profondamente. Camminando verso la porta, un sorriso invase il mio viso e sapevo che questa era la mia sorte nella vita. Ho aperto la porta e lui mi ha salutato, entrando a malapena attraverso la piccola cornice intagliata in stile mediterraneo, prima di attraversare il salotto dritto verso il letto matrimoniale appena fatto.

"Bel posto. Piacere di conoscerti”, ha detto.

Come sempre con queste cose, mi ha afferrato dietro il collo e abbiamo abbracciato le nostre lingue in un bacio ruvido, scivoloso, squisito, intriso di acqua di colonia e una punta di fumo, con l'atmosfera di muscoli tesi e sudore del giorno. La sua lingua grande e forte ha invaso facilmente la mia bocca, spingendo la mia lingua lateralmente nella sua, mentre la sua grossa lumaca si è sferzata alla base della mia lingua, depositando il suo sputo denso e maschile nella mia bocca in copiosi globuli così che sono stato costretto a ingoiare i suoi succhi . Dopo appena un minuto di questa passione intensa e proibita, ci separò.

"Spogliati". Ho obbligato, come ha fatto lui.

“In ginocchio, ragazzo”. Sono caduto all'istante.

"Chi è un bravo schiavo del culo?"

"Io... signore"

Il suo cazzo si è dispiegato a 7,5 ". Immediatamente stava premendo forte sulle mie labbra, costringendole presto ad aprirsi con il potente e luccicante casco del cazzo, permettendo al suo cazzo caldo e gommoso di incontrare la mia lingua sincera. Pochi colpi di cortesia, poi mi ha afferrato i capelli e mi ha forzato il cazzo in fondo alla gola, iniziando la mia prima scopata in faccia.

"Apri la bocca ragazzo, fatti leccare quelle palle con quella lingua con il mio cazzo lì dentro"

Ha usato lo sputo dei primi colpi profondi sulla mia faccia per lubrificare il suo grosso membro muscoloso, prima di infilarmi l'intero 7,5 pollici nella mia gola, fracassandomi il suo sacco peloso e pesante contro il mento. Imbavagliai immediatamente, perdendomi nello spasmo prolungato del mio diaframma e dei muscoli della gola, mentre il suo membro rimaneva conficcato in profondità nella mia faringe.

"Lecca quelle palle ragazzo"

Al di là del bavaglio, riuscii a far passare la lingua sulla sua carne e ad accarezzare il suo sacco peloso, sentendo la pelle flaccida che copriva le sue grosse e succose palle, sicuramente gravide del suo caldo sperma. Mi diede ancora qualche secondo di piacere asfissiante, prima di rilasciarmi e permettermi di inalare.

"Sta diventando molto intenso", ho pensato, percependo quella sensazione familiare di una perdita di controllo per mano di qualcuno più forte e più dominante. Sentivo che avrei fatto qualsiasi cosa per lui perché era più potente, più sicuro di sé, più imponente di quanto sarei mai stato io, e mi sono offerto volentieri per quel servizio, come un tossicodipendente all'ago.

Rimise saldamente la sua spessa verga nella mia esofago diverse altre volte, aspettando che ogni volta vomitassi e tenendomi stretta a lui finché non mi allontanai ardentemente prima di svenire. Poi, si è arrampicato sul letto a quattro zampe, lasciando il suo culo carnoso appeso sopra l'angolo del letto, proprio all'altezza della mia testa quando mi sono inginocchiato.

«Entra e puliscilo, ragazzo. Sei fatto per leccarmi e pulirmi il culo"

Le sue grandi natiche muscolose parlavano e mi dominavano, conducendomi centralmente verso il suo buco. Il suo buco del culo era un bocciolo di rosa teso e raggrinzito, rigato di sudore, pallido fino a un certo punto per la mancanza di sole e macchiato di un marrone pallido intorno al buco per le sue uscite quotidiane. Emanava un debole profumo del suo sudore misto a una precedente apertura delle sue viscere: un'eco della sua evacuazione quotidiana e del suo potere durante il giorno. Ho seppellito la mia lunga lingua in profondità in questo abisso di piacere, bevendo intorno all'apertura, poi sfrecciando dentro e sferzando il più lontano possibile nel suo ano.

“Entra nel profondo, ragazzo. Ora, lecca lentamente su e giù per la fessura del culo, assicurati di usare tutta la lingua "

Ho obbedito, sentendo i suoi peli di culo randagi sfiorarmi la lingua, mentre andavo avanti e indietro sul suo ano che si allentava rapidamente. Gemette un profondo sospiro, come un orso.

“Bene, adesso entra. Ti piace ragazzo, ti piace quel culo sporco?

Immediatamente ho spinto di nuovo la mia lingua nel suo ano, cercando il suo retto, sperando di poterlo accontentare.

"Huh boi, ti piace il culo sporco?"

"Si signore. Più sporco è, meglio è, signore”. Perché avevo detto questo? Sapevo a cosa lo stavo portando, ma non ero pronto per quello. Non ero pronto, ma non avevo il controllo. L'avevo detto davvero? Ero davvero io a parlare?

“Bravo ragazzo. Ti piace la merda, ragazzo?

Ho esitato. La mia mente correva. Avevo fantasticato e guardato i ragazzi che venivano nutriti e costretti a mangiare merda prima, ma ero sempre spento dall'odore. C'era solo una risposta che mi sono permesso di dare.

"Bene ragazzo, ti piace la merda!?"

"Si signore. mi piace la merda"

Immediatamente tese le sue potenti cosce e sentii le pareti del suo bocciolo di rosa sporgere in avanti, sporgenti e tese con il grosso passeggero marrone che viaggiava all'interno. Continuavo a leccare, raccogliendo le prime note aspre e pepate di qualcosa, sentendomi come se potessi gestire questo piccolo insulto.

"Aprimi il culo, ragazzo"

Separai le sue grandi guance e sentii il suo buco arricciato tendersi e rilasciarsi, tendersi e rilasciarsi. Gemette e si irrigidì e in un attimo depositò una densa cucchiaiata di merda pepata e acida nella mia bocca in attesa, mentre io rimanevo attaccata al suo buco, succhiando e leccando, sentendo la pasta appiccicosa circondarmi la lingua, introducendo i sapori disgustosi e miserabili di la sua digestione quotidiana.

“Mangialo boi, poi leccami. Continuare!"

Mi sono concentrato e ho leccato, raccogliendo il coraggio di ingoiare il mio boccone. I suoi potenti muscoli mi riempirono la mente e uno scopo di schiavitù e dovere di toilette prese il sopravvento, permettendomi di ingoiare i suoi cremosi rifiuti marroni, che ricoprirono il mio tubo del cibo e caddero come un mucchio di vapore nel mio patetico stomaco secondario.

Prima ancora di rendermi conto di ciò che avevo ottenuto, il suo buco si gonfiò di nuovo e uno schizzo deciso e potente della sua merda densa mi riempì la bocca, più dell'ultima offerta e il gusto amplificato. Ho imbavagliato e quasi ho sputato fuori i rifiuti, ma l'ho trattenuto, lasciandolo riposare sulla mia lingua. Un altro momento di tensione e ho ingoiato il suo pasticcio putrido come un maiale, ma questa volta ero deciso a riprendere un po' di controllo, temendo quanto mi avrebbero fatto mangiare.

"Per favore signore, basta merda"

Mi spostò sul letto, sdraiandomi a faccia in su mentre mi montava, tenendomi le braccia abbassate e rimettendomi in bocca il suo enorme cazzo. Qualche rapido tuffo e poi dritto in profondità, affondandolo oltre la mia lingua fino a quando il suo sacco di palle si seppellì sul mio mento, la sua spessa salsiccia saldamente alloggiata dove la sua merda si era depositata pochi istanti prima nella mia pancia. Ho avuto ulteriori convulsioni sotto il riflesso del bavaglio, tossendo e schizzando sputo macchiato di merda sul suo cazzo, che ha martellato nella mia gola da schiavo, creando una lubrificazione viscida per facilitarlo sempre più in profondità.

Mi sentivo a mio agio, potevo godermi gli ultimi potenti colpi prima che inevitabilmente mi esplodesse in bocca, sapendo che il mio tormento di ingoiare il suo disgustoso pasticcio era finito. Rimosse la verga gocciolante dalla mia gola maltrattata e abbassò di nuovo il suo fallo buco sulla mia bocca, questa volta avendo il potere completo di premere sulla mia bocca, costringendo il suo buco a soffocare sia la bocca che il naso, assicurandosi che ogni leccata e respiro fossero pieni di l'odore del suo scivolo dei rifiuti.

“Bravo ragazzo. Sei fatto per mangiare la mia merda e leccarmi il culo, maiale schiavo"

Ero confuso. Pensavo avesse capito che il mangiare merda era passato e stava per venire. Improvvisamente, la sua grinza è cresciuta di nuovo, il suo buco si è aperto, e mentre cercavo di tirarmi indietro per avere spazio per chiudere la bocca, ha rilasciato un nuovo torrente di putrida merda marrone nella mia bocca, con piccoli pezzi di merda formata che sono caduti verso la parte posteriore della mia gola. Questo mi ha costretto a deglutire, portandomi a ingoiare questo terzo pesante boccone di rifiuti.

"Puliscilo ragazzo, pulisci quella merda, maiale"

Mi ha forzato il culo a girare in tondo sulla faccia, spalmando un ultimo spruzzo di merda sul mio mento, non lasciandomi il tempo di leccarlo via, quasi come se mi dipingesse con i suoi colori per rivendicare questo riluttante schiavo maiale.

“Più in profondità, andiamo maiale. Lo voglio perfettamente pulito”.

Lo sentivo ingrassare furiosamente il suo enorme membro, preparandosi a venire. Ho pensato che qualche leccata più buona e profonda avrebbe potuto portarlo lì, e il mio mangiare merda avrebbe potuto cessare, sostituito dal premio dolce e salato delle sue enormi palle. Sentendo il suo buco sciolto e carnoso che si apriva facilmente sotto l'indiscrezione della mia lingua, sferzai una struttura solida, nobile e unta. Improvvisamente mi afferrò la testa tra le cosce, si costrinse a scendere sulla mia bocca con le sue potenti natiche, ed emise un enorme gemito. Nella mia bocca è caduta una merda di 6 pollici, soda, pepata, spessa, virile, circondata da una merda sciatta e unta che ne aveva lubrificato il passaggio.

“Oh sì, fottimi, è stato bello. Rimarrò seduto sulla tua bocca finché non mangerai quel boi, questa è la mia ultima parola "

Come sono arrivato a questa situazione? Io avevo cercato di stabilire la legge e lui aveva abbandonato ogni ragione, stabilendo le regole e costringendomi a seguirle. Cominciai a stringere i denti attorno al ceppo fumante, inghiottendo la merda sciolta che mi colava in gola. Mordendo la bestia, l'ho sentita staccarsi e il sapore più intenso di acidità e spezie ha assorbito la mia lingua. Ho avuto conati di vomito e ho sentito il suo peso spingermi addosso, sentendo il suo cazzo duro che veniva munto. Ho pensato al suo grosso buco del piscio che mi versava oro cremoso in bocca e ho lottato per ingoiare la prima densa pepita.

“Bravo ragazzo. Ci siamo quasi, continua così, porco di merda"

Ho morso di nuovo il tronco, dividendolo negli ultimi due pezzi di scarto da depositare nel mio stomaco affollato. Sentii arrivare un altro conato, questa volta tirando fuori un pollo, una pasta marrone dal sapore di merda, che inghiottii insieme a uno dei pezzi di merda formatasi.

“Dimmi che ti piace il sapore del mio ragazzo di merda. Dimmi che sei qui per essere il mio fottuto gabinetto"

“La tua merda ha un sapore incredibile, signore. Sono qui per essere il tuo gabinetto e nient'altro", borbottando oltre lo stronzo rimasto.

Si è mosso rapidamente e mi ha afferrato per i capelli, segnalando che doveva sparare il suo carico. Ho subito affondato l'ultimo della sua merda e ho aperto la bocca, proprio in linea con il suo enorme elmo, che ora era gonfio e potente.

Ha eseguito con passione i suoi ultimi colpi, senza dubbio rivivendo nella sua testa la sensazione di avere la sua merda inghiottita da un altro essere umano, adorato da una persona inferiore. Con un ultimo ringhio profondo, mi ha avvicinato la testa e ha lasciato uscire una pioggia di sperma denso, salato e cremoso, la maggior parte del quale è atterrato nella mia bocca e una maggioranza significativa sul mio viso. Ha usato il suo cazzo per accarezzare lo sperma facciale nella mia bocca, dove ho anche succhiato pulito qualsiasi pasta per bambini che potrebbe non aver fatto il salto.

"Fammi vedere, ragazzo"

Con la sua merda spalmata sul mento, ho fatto dei gargarismi con il suo sperma caldo e appiccicoso nella mia bocca per farglielo vedere. Si chinò e fece a pezzi un grumo di sputo carico di flemma e lo depositò proprio nel pasticcio di crema. Inutile dire che ho ingoiato fino all'ultima goccia di questo nettare pungente, godendomi sinceramente il gusto salato e il suo totale degrado, evidenziato dal mio cazzo solidamente eretto.

Si alzò e andò a lavarsi. Mi sono alzato e ho aspettato. Mi passò davanti, annuì e se ne andò. Mi sono lavato e ho incontrato Rachel e la nostra amica per cena, completamente soddisfatto, eppure cercando ardentemente di togliermi il sapore di merda dal fondo della gola. Ancora oggi ho ancora dei momenti in cui quel sapore ritorna e il mio cazzo si contrae sempre.

Storie simili

La storia del sesso di Katrina Kaif Questa è la storia della ragazza più calda del culo Katrina Kaif. _(1)

Questa è la storia della ragazza più sexy Katrina Kaif. Una volta Salman e Katrina Kaif andarono in tournée negli Stati Uniti e di notte andarono in un pub a giocare a biliardo. Quando entrarono nella sala giochi videro che stavano giocando tre giganteschi negri. Quando sono entrati, tutti e tre i ragazzi hanno detto wow! Che cagna sexy nella loro lingua locale e il loro bastone sta a 90 gradi completamente eretto nei pantaloni. Katrina indossava una minigonna monopezzo celeste a strisce singole che mostrava le sue spalle complete fino alle tette e le cosce sexy. Hanno discusso tutti nella...

969 I più visti

Likes 0

The Rogue's Harem Book 3, Capitolo 14: Promessa mantenuta

L'harem del ladro Libro Tre: L'Harem Appassionato Di The Rogue Parte quindici: Promessa mantenuta Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2018 Nota: grazie a WRC264 per la versione beta di questo. Capitolo quarantatré: Art's Reminder Aingeal - Il principato di Kivoneth, I conflitti di Zeutch Il corpo di vimini del levriero si sgretolò intorno alle nostre anime. Potevo sentire il corpo del povero procuratore disfarsi. La sovralimentazione del martello diamantato gli aveva inviato troppa energia. Il levriero non era un vero e proprio procuratore. Il fumo si alzò, il vimini prese fuoco. Cosa ci succede quando viene distrutto? ho chiesto ad...

1.3K I più visti

Likes 0

Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost) Di Kim Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato Lui pensava, lei pensava che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento. Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte...

1.6K I più visti

Likes 0

Dare piacere a una nonna. cap. 7

Dare piacere a una nonna. cap. 7 Alla fine della parte 6, Brenda ed io avevamo deciso che eravamo decisamente una coppia e l'avevamo festeggiato trascorrendo la notte insieme. Carol era stata molto più vicina a un pene di quanto si fosse aspettata e ora si stava preparando per il salto finale (se perdonate l'espressione). Ora continua a leggere: La vacanza di Carol, parte 3 settembre 2013 Carol arrivò intorno alle 10 del giorno successivo. Sembrava un po' nervosa e le sue prime parole furono pronunciate in modo conciso: Suppongo che voi due siate stanchi. Brenda ha messo un braccio intorno...

896 I più visti

Likes 0

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

1.9K I più visti

Likes 0

Testimoni di Geova

Storia di Fbailey numero 630 Testimoni di Geova Mary aveva vissuto accanto a me per sempre. Avevamo la stessa età ma non eravamo quasi mai stati insieme. Vedi, Mary è una testimone di Geova e non è autorizzata a mescolarsi con gente comune come me. I suoi genitori sono più potenti di te. Predicano costantemente la Bibbia e vanno sempre di porta in porta spingendo la loro religione sugli altri. Quando ho compiuto tredici anni mio padre mi ha aiutato a costruire una casa sull'albero dietro il nostro garage. Adesso a quattordici anni trascorro molto tempo là fuori, specialmente d'estate quando...

856 I più visti

Likes 0

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Sally si sveglia - Capitolo 03

Imparo che bisessuale è così divertente. Possa andare ancora meglio. Il resto della settimana ha seguito lo schema dei due giorni precedenti. Mi ero data a Sid e Sue senza fare domande. Mi piaceva fare e ricevere sesso orale e Sid era un grande amante. Era sabato mattina e Sue ha detto che doveva andare a fare la spesa e che mi sarebbe piaciuto venire. Quando ho detto di sì, ha insistito sul fatto che non indossavo reggiseno o mutandine. Ero un po' preoccupato ma ho accettato di fare come mi aveva chiesto. L'emozione che ho provato indossando solo un abitino...

1.3K I più visti

Likes 0

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

997 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.