Tortura della figlia cinese

982Report
Tortura della figlia cinese

Erano le due del mattino dell'ultima notte del mio pass per il fine settimana. Avevo trascorso la maggior parte del fine settimana nei bar intorno a Hua-lien, Taiwan, cercando donne ma colpendo ogni volta. Si scopre; nemmeno ai taiwanesi piacciono gli americani, anche se noi siamo il loro biglietto per la sovranità. Come ho detto, erano le due del mattino dell'ultima notte del mio passaggio... ero disperata per l'azione e inciampavo per le strade ubriaca.

All'improvviso, un paio di mani si sono allungate da un vicolo buio e hanno tirato a terra il mio culo ubriaco. In un lampo, ho visto rosso... poi ho perso i sensi. Quando mi sono svegliato, la mia uniforme mi era stata tolta di dosso ed ero legato a una sedia. Non era davvero una sedia nel senso tradizionale del termine, e le cinghie non erano l'aspetto più insolito della sedia. Il sedile aveva la forma di un sedile del water, che esponeva completamente il mio buco del culo. L'aria fredda veniva soffiata nella stanza come in una fredda giornata invernale in Colorado. Ero gelido e confuso.

La stanza era completamente rotonda e le pareti erano di un colore grigio scuro, che sembrava essere di metallo. Le luci nella stanza erano di una luce accecante. Non volevo guardarli perché vedere le cose era tutto quello che c'era tra me e l'essere completamente fottutamente spaventato. Ho sentito una porta aprirsi dietro di me. Non potevo muovermi per vedere chi fosse, ma non importava. Un basso maschio asiatico ha fatto il giro della stanza per affrontarmi, ma è rimasto vicino al muro a circa 10 piedi da me. La sua uniforme verde indicava l'allineamento cinese di quel figlio di puttana. Era uno dei ragazzi che eravamo qui per buttarci a calci.

Ha parlato prima in cinese. Non ci ho capito una parola. Poi, ho sentito un'improvvisa fitta di dolore dalle rotule alla fronte quando migliaia di volt di elettricità sono stati applicati al mio culo nudo sul sedile che ora sapevo essere di metallo. Il bastardo cinese si è ripetuto in cinese, e io gli ho urlato di rimando: "Non parlo cinese, cazzo". Il dolore è durato circa cinque secondi in più questa volta mentre crollavo in un'oscurità inconscia.

Non potevo essere fuori a lungo. Ho sentito un'improvvisa spruzzata di acqua calda e l'ondata di aria fredda che ha ridotto ogni parte di me che poteva ridursi. Le mie noci stavano salendo nel mio stomaco per riscaldarsi. Mi sono guardato intorno nella stanza più che potevo. Quel bastardo di Chink non c'era più. Invece, c'era questa ragazza in uniforme scolastica. Parlava dolcemente e in un inglese perfetto.

"Mi scuso per mio padre. Non vuole davvero torturarti, ma ha bisogno di alcune informazioni che potresti avere."

"Ha pensato di chiedermelo in inglese?"

"Lui non parla inglese. Io sì. Ecco perché mi ha portato qui. Sai che giorno della settimana è?"

"È lunedì mattina", risposi.

"No, sciocco. È lunedì pomeriggio. Perché altrimenti dovrei essere fuori da scuola?"

"Quanti anni hai?" Ho chiesto. Uno shock improvviso è stato consegnato al mio culo.

"Non fai domande, ma te lo dirò. Ho 15 anni."

Cominciò ad avvicinarsi alla sedia, che era diventata la mia prigione. Quando si è avvicinata a me, ho sentito un altro dolore acuto, ma questa volta non era la sedia. Mi ha schiaffeggiato con un pezzo di pelle che teneva dietro la schiena.

"Vergognati. La prossima volta che ti vedrò iniziare ad avere un'erezione davanti a una ragazzina come me, sarò costretto a usare il sedile elettrico su di te. Non farmi essere cattivo."

Potevo vederla chiaramente ora che la luce non rimbalzava su di lei e la faceva brillare come un angelo. La sua corporatura di 4'10 "è meravigliosamente proporzionata. Anche se era asiatica e aveva 15 anni, i suoi seni erano facilmente un 32C. Avevo i miei dubbi sul fatto che avesse 15 anni. Uno shock improvviso ha attirato la mia attenzione. Questa volta il dolore è stato più intenso perché era ancora bagnato dall'acqua.

"Come ti chiami, signor pervertito americano?"

"Sono il caporale Tony Watkins dell'esercito degli Stati Uniti. Il mio numero di servizio è cinque sette eigghhhht..." La pelle mi ha colpito di nuovo in faccia questa volta mentre l'elettricità scorreva liberamente attraverso il mio corpo causandomi spasmi e sussulti.

"Lance, ho solo chiesto il tuo nome," disse. Ho sentito la sua mano sul mio petto da dietro di me. Ha iniziato ad accarezzarmi i capezzoli con la mano sinistra ea far scivolare la mano destra sul mio stomaco.

"Tony."

Mentre lo dicevo, smise di accarezzarmi e chiese: "Cosa hai detto, Lance?"

"Mi chiamo To...aaaaagh!" L'elettricità mi faceva ribollire il sangue anche nella cella frigorifera.

"Non correggermi, Lance. Mi troverai molto più gentile quando smetterai di cercare di controllare la situazione." Ancora una volta iniziò ad accarezzarmi il petto mentre l'altra mano si faceva strada verso il mio inguine. La sensazione di solletico era più di quanto potessi sopportare. La mia erezione stava cominciando a crescere quando lei si staccò e sentii un'altra scossa dolorosa. Ogni shock ha fatto indebolire il mio cazzo. Questa stronza cinese mi avrebbe reso impotente se continuava così.

"Dimmi, Lance, cosa ci fai a Taiwan?"

"Mi stavo ubriacando al bar quando qualcuno mi ha steso. Questo è tutto ciò che ricordo." Di nuovo lo shock. E se fosse stato possibile, ho sentito il mio cazzo restringersi ancora un po'.

"Lance, sono molto deluso. Mi dirai la verità?" Ha ripetuto la domanda come se fosse una scolaretta che chiede una caramella. I suoi occhi avevano quell'espressione triste come se le stessi causando dolore.

"Io con un Marine Battle Group. Siamo qui per forzare l'arresto dell'invasione cinese o per evacuare i membri dell'AIT." Mentre finivo di dirlo, sorrise e si sbottonò l'ultimo bottone della sua uniforme scolastica.

"Penso che sia fantastico che tu stia iniziando a capire, Lance. Stavo iniziando a preoccuparmi che ti piacesse il dolore. Ti piace il dolore, Lance?" Mi ha interrogato senza punirmi per la mia crescente erezione.

"Qualcuno?" Dannazione! L'elettricità stava facendo tendere tutti i muscoli del mio corpo. Questa volta lo shock non mi ha infastidito più di tanto, ma la mia erezione è comunque svanita di nuovo... "Voglio dire, no. Non mi piace il dolore." Di nuovo, sorrise e si slacciò un altro bottone della camicia. Potevo vedere i seni rotondi maturi avvolti in morbido pizzo.

"Lance, dove pensano di attaccare gli americani?" Non ha nemmeno aspettato la risposta. Ho sentito la fitta di elettricità e lo schiocco del cuoio sulla mia faccia. Ho esitato un momento e ho sentito l'acqua calda schizzarmi. Le dimensioni crescenti del mio cazzo svanirono rapidamente. "Hai ragione, Lance. Questa è una grande domanda. La terremo per dopo. Dimmi: ti piace l'aspetto del mio seno?"

"SÌ." Ha premiato la mia rapida risposta afferrando il mio cazzo con entrambe le mani e leccandolo mentre cresceva dal suo tocco.

"Lance, mi piace essere gentile con te. Mi lascerai essere gentile con te?"

"SÌ." Potevo sentire che la mia esitazione alle sue domande iniziava a svanire. Mi stava prendendo a coppa le palle con una mano mentre accarezzava il mio cazzo da quindici pollici e leccava il cappuccio viola come una ragazza con il suo cono gelato preferito.

"Dove sei di stanza a Taiwan, Lance?"

"Il reggimento ha allestito un campo a poche miglia a nord di T'ai-tung." Il mio cazzo era avvolto da labbra calde e setose. È stato un meraviglioso cambiamento nella cella frigorifera e il mio cazzo ha risposto diventando più duro. La mancanza di elettricità punitiva mi rendeva molto ansioso e le mie palle iniziarono a irrigidirsi e il mio cazzo si contrasse. Si allontanò istantaneamente da me, e volt di elettricità fecero precipitare la mia eccitazione come Icaro completo di una spruzzata di acqua calda.

"Ti ho detto di non cercare di avere il controllo di questa situazione, ed ecco che provi a eiaculare nella mia bocca. Ho il controllo di questa situazione", disse mentre camminava dietro di me. "Ora, Lance, dimmi quanti soldati ci sono al campo."

"3400 uomini, 15 veicoli Stryker, 10 carri armati M-1, 20 porta truppe, 20 Hummer e 6 elicotteri d'attacco Apache."

"Lance, stai diventando molto bravo in questo." Sentii le sue mani accarezzarmi i capezzoli mentre la sua lingua scivolava lungo la mia spina dorsale. La sua mano destra si allontanò da me e sentii un ronzio che prima non c'era. "Non agitarti, Lance. Ti prometto che non ti farà male." Era piccolo e scivoloso. Almeno, penso che lo fosse. Il mio buco del culo si è increspato nell'istante in cui sono stato toccato dall'estremità vibrante, ma è comunque scivolato nella porta sul retro con qualsiasi esitazione. Questa donna non poteva avere 15 anni. Sapeva troppo bene come far saltare un uomo. Il mio cazzo stava pulsando forte in pochi secondi dalla vibrazione sulla mia prostata. Improvvisamente com'era dentro, era fuori. Ha camminato davanti a me e si è tolta la camicia e il reggiseno. Stavo fissando i seni più belli che avessi mai visto. I suoi piccoli capezzoli marroni erano duri come l'acciaio. Non sapevo se era eccitata da quello che mi stava facendo, o se era solo l'aria fredda nella stanza. All'improvviso l'aria che soffiava si fermò. Poi è ricominciato, ma questa volta era più caldo. Direi circa 100 gradi e umido come una palude della Louisiana. Fu allora che lasciò cadere la gonna da scolaretta. Il mio torturatore era in piedi davanti a me con nient'altro che un semplice paio di mutandine di cotone bianco inzuppate all'inguine. Quindi tutto questo la stava eccitando. Potevo vedere i peli pubici neri sagomati che puntavano come una freccia proprio verso la sua apertura umida. "Okay, Lance. Ora, la grande domanda. Dove hanno intenzione di colpire gli americani?"

"Hsin-chu. È proprio nel mezzo dell'isola sul lato ovest. I funzionari non vogliono usare le strade perché sarebbero facili da difendere se cercassero di andare a nord verso Taipei e poi a sud verso la base cinese campo, e pensano che i cinesi non si aspetterebbero mai un attacco dal sud-est a causa delle montagne tra i campi".

"Grazie, Lancio." Si avvicinò a me e mi chiese: "Se mi allento le cinghie mi obbedirai?"

"SÌ." Il suo bacio era caldo, appiccicoso e dolce. Mi sentivo come se mi stessi innamorando, ma sapevo di aver subito il lavaggio del cervello. Sapere che non significava che l'avessi rifiutato però. Mi ha toccato delicatamente il cazzo con le mani e mi ha accarezzato la testa. Quindi, si è chinata e ha succhiato tutto in gola. Ha mosso la testa circa tre volte e ho perso il controllo completo svuotando il mio seme nella sua bocca calda e aperta.

"Ti piacerebbe continuare in un posto migliore?"

Storie simili

Amy - Parte 1 - Dan

Dan pensava di essere un uomo felice in generale: aveva un buon rapporto con Anna, sì, il sesso era raro e un po' di routine, ma era felice se non del tutto soddisfatto. Poi l'azienda ha assunto Amy, aveva 18 anni e sembrava un po' fuori di testa, forse era il primo giorno di nervi pensò Dan, ma, guardandosi intorno ai suoi colleghi, pensò che probabilmente dipendesse dal loro ovvio guardarla a bocca aperta mentre camminava oltre le loro scrivanie. Il capo aveva una storia di scelta dell'aspetto piuttosto che delle capacità, ma a nessuno degli uomini importava davvero. Dan di...

1.8K I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

1.6K I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

1.7K I più visti

Likes 0

Alza il tuo

Nell'agosto del 1998, avevo 18 anni e vendevo Bibbie porta a porta, a piedi, in una piccola città della Virginia. Mentre continuavo a camminare sempre più fuori città, cercando di vendere qualcosa che tutti avevano già, mi sono reso conto che si stava facendo buio ed ero a circa 5 miglia da dove stavo affittando un piccolo appartamento. Ho deciso di tornare in città in autostop. GROSSO ERRORE!!! Quando un furgone si è fermato e si è fermato e la porta scorrevole si è aperta, ho capito che potrebbe non essere una buona idea. C'erano 4 ragazzi neri lì dentro e...

1.2K I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

943 I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a conoscere la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho chattato con lei solo alcune volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che avevo più di dieci anni di lei... A parte questo non avevo mai visto una sua foto, anche se mi aveva detto che è molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i miei nervi. Quando ho svoltato nella strada giusta, la...

1.9K I più visti

Likes 0

Sandra dopo l'Università Pt. 1

Sandra dopo l'università di Vanessa Evans Sandra ha guadagnato abbastanza soldi per prendersi un anno di pausa. Nota dell'autore Questa storia è una continuazione della mia storia Sandra è diversa. Sebbene questa storia possa essere indipendente, avrà più senso se leggi prima Sandra è diversa. v introduzione Dopo 3 incredibili anni all'università in cui ho fatto un sacco di soldi lasciandomi sculacciare dagli uomini, lasciando che gli uomini mi scopassero mentre ero privo di sensi e dimostrando macchine del cazzo alle convention di attrezzature erotiche, ho deciso che dovevo prendermi un anno per ottenere il massimo delle mie dipendenze che si...

779 I più visti

Likes 1

Ho guidato la macchina nel vialetto e l'ho parcheggiata accanto a quella di mia madre. Mi sono controllato dallo specchietto retrovisore per l'ultima volta, per assicurarmi di non sembrare il diavolo in persona, ho preso il regalino che avevo comprato per la mamma e mi sono avviato verso casa. Il mio nome è Kevin. Ho ventuno anni e sono uno studente universitario. Vivo con mia madre, che quel giorno compiva quarantuno anni. Lei e mio padre hanno divorziato quando ero piccolo e da allora si è presa cura di me. Papà veniva a trovarci circa ogni due mesi e, a giudicare...

919 I più visti

Likes 0

Vivere la vita negli spogliatoi

Lexi si è svegliata al suono della campanella della settima ora, la campanella le era familiare perché le ricorda sempre l'ora del congedo. Lexi era un'atleta di punta nella squadra di pallavolo del liceo e ogni giorno dopo la scuola doveva andare ad allenarsi. Si affrettò verso il suo armadietto, notando che tutti i suoi amici si stavano salutando, prese la sua uniforme dall'armadietto e la borsa della palestra. e si precipitò negli spogliatoi delle ragazze. Di solito era la prima lì e oggi non era diversa. Andò al suo solito armadietto e iniziò a spogliarsi, si tolse la camicia e...

740 I più visti

Likes 0

Il mio fantastico viaggio a Sydney

Questa è la mia prima storia: ne ho lette alcune ma è un po' diverso scriverle, quindi un feedback sarebbe positivo. In particolare su quanta introduzione piace alle persone. Mi piace un po' ambientare la scena, ma non così tanto da richiedere anni, non sono sicuro di aver capito bene o meno. Mi chiamo Matt, ho 22 anni e studio all'università di Adelaide. Ho una ragazza che si chiama Kate, è una ventenne bionda bassa che sta benissimo nel sacco, ma sfortunatamente le piaccio più di quanto piaccia a me. Kate ha un'amica a Sydney che festeggiava il suo 21esimo compleanno...

696 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.