L'incubo di Angela, parte 3

952Report
L'incubo di Angela, parte 3

Angela giaceva sul blocco di legno solo un busto di grondaia. Sua madre aveva tagliato il tumulo pubico di sua figlia e stava per stuzzicare la pelle in modo che potessi avere il pube di Angela come trofeo. Avevo messo un bavaglio ad anello nella bocca di Angela mentre gli osservatori del peep show le avevano lasciato bicchieri di sperma da bere ed era più facile così. Sarebbe anche più facile tagliarle la lingua mentre si strozzava negli ultimi minuti.

In questo momento gli occhi di Angela erano spalancati mentre strillava mentre guardava il suo pube essere strappato dal suo corpo. Ho raggiunto dentro di lei e le ho tagliato il buco del culo in modo che venisse fuori così come una cosa in più per ricordare questa donna una volta sexy, sua madre ha tirato più forte la carne strappando il pube delle sue figlie da ciò che restava del suo corpo, finché alla fine loro è venuto gratis. Respirando affannosamente ora che il garott le stava restringendo la gola Angela guardò con orrore mentre sua madre le mostrava i pubi ben curati che una volta erano suoi.

Il macellaio è tornato e ha chiesto se durante i suoi ultimi 15 minuti avremmo voluto mettere Angela in uno dei loro forni per arrostire. Ne avevano già uno a 200 gradi ed era speciale in quanto la sua testa sarebbe passata attraverso un buco nella porta così sarebbe stata ancora viva quando sarebbe stato il momento di togliersi la lingua, ma ovviamente avrebbe sofferto ancora di più nel ultimi minuti che aveva e avremmo potuto portarle via anche il resto della sua carne cotta.

Ovviamente eravamo d'accordo mentre Angela ricominciava a piangere, guardandoci con occhi imploranti, ma ovviamente non faceva differenza. L'abbiamo fatta scivolare su una teglia e l'abbiamo portata ai forni, mentre suo padre ha portato qualche bicchiere di sperma in più così Angela avrebbe ancora qualcosa da bere.

Gemendo e piangendo Angela guardò la porta del forno aprirsi e sentì il calore sul suo corpo, scosse la testa e cercò di parlare ma non faceva differenza. Abbiamo fatto scivolare la teglia nel forno e chiuso la porta permettendo alla testa di Angela di riposare sulla mensola fuori dalla porta attraverso la fessura. Stava già cercando di urlare mentre il calore colpiva il suo corpo devastato, iniziando a cucinarla quasi immediatamente. La sua bocca era secca così le ho versato dentro un bicchiere di sperma che doveva ingoiare o soffocare, quindi ha deglutito, e mentre il suo viso si stava scaldando le ho rovesciato un altro bicchiere sul viso, ora stava davvero soffrendo e la garrota si stava stringendo così poteva solo respirare. Un altro clic e avrebbe iniziato a soffocare. Il macellaio ha detto che sarebbe soffocata per 5 minuti, quindi avremmo dovuto aspettare almeno la metà prima di tagliarle la lingua, poi avrebbe sofferto fino all'ultimo.

Guardando Angela ora che eravamo in piedi sopra di lei, abbiamo deciso che sarebbe stata l'ora del bukkake, quindi mentre si strozzava anche la sua bocca si sarebbe riempita del nostro sperma così i tre uomini si sono fermati sopra di lei e si sono masturbati contro il suo viso. Lo sfregamento dei cazzi contro la sua pelle fece sì che ondate di sperma le ricoprissero di nuovo il viso. Questa volta sua madre non l'ha asciugata sulla bocca di Angela, ma l'ha lasciata lì come ultima umiliazione. Il dolore del forno doveva essere insopportabile adesso, e mancavano solo pochi minuti agli ultimi momenti di Angela, i suoi occhi erano spalancati e sembrava che avesse visto un fantasma era così spaventata.

C'è stato un clic e non pensavo fosse possibile, ma gli occhi di Angela si sono aperti ancora di più quando ha iniziato a soffocare, prima ha tossito un po', poi ha fatto un respiro profondo e ha gemito perché non riusciva a espirare. Il suo viso iniziò a diventare rosso e riuscì a qualche piccolo sussulto. In preda al panico si è voltata verso di me ed è stata ricompensata con un altro flusso di sperma che le ha colpito il viso, poi le mani di sua madre erano sulla sua testa e una pinza le è stata infilata in bocca tirandole la lingua in avanti.

Angela stava soffocando ora con gli occhi lacrimanti e gli occhi fissi su sua madre e sul coltello che aveva in mano. Quando sua madre lo mise contro la lingua di sua figlia, Angela ululò. Il coltello che taglia la lingua di Angela, strappandogliela finalmente dalla bocca. Quando vide che veniva consegnato a suo fratello, lui rise e glielo mostrò. I suoi occhi si stavano fissando ora che la garrota aveva scattato un'ultima volta e Angela aveva preso il suo ultimo respiro.

Girando la testa da un lato all'altro in evidente dolore e shock, durò altri 4 minuti prima che i suoi occhi smettessero di mettere a fuoco e rimase immobile. Il macellaio è tornato e ha rimosso la testa di Angela e l'ha mandata via per essere pulita e montata come souvenir in più dato che avevamo dato a così tante persone un bello spettacolo.

I resti di Angela sono stati rimossi dal punto in cui le è stata tagliata la carne dalla schiena e abbiamo anche ottenuto due articolazioni della spalla cotte.

Se hai letto tutte e tre le puntate di questa storia, sentiti libero di lasciare commenti sui tuoi pensieri poiché sono sempre alla ricerca di modi per migliorare le cose e sono nuovo nella scrittura di storie come questa. Vedo che ci sono alcuni feedback negativi ma nessun commento, quindi per favore lascia i tuoi pensieri positivi e negativi poiché sono felice di provare a migliorare ciò che abbiamo qui finora.

Per coloro a cui sono piaciute le prime 2 parti, spero che vi piacciano tanto quanto quelle e ne scriverò altre in futuro. Molte grazie e buona lettura, ricordati di lasciare qualche commento per favore

Storie simili

Mamma che lavora 2

Mi chiamo Becky e se hai letto l'altra mia storia ho un figlio di 17 anni che si chiama Ryan. Dopo di lui ha cercato di ricattarmi per fargli fare un pompino e ha risposto al fuoco, beh, in realtà non è stato così, invece l'ho scopato. io non mi sono descritto molto bene nella prima storia, quindi ecco qualcosa su di me. Sono un avvocato (equity partner), sono di origini italiane e irlandesi decenti con capelli nero scuro sia in alto che in basso, sono 5'7 con una taglia del seno di 32C e una taglia 4 in vita ho...

832 I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

712 I più visti

Likes 0

L'incontro sexy

Sei seduto al bar di un hotel con indosso un bel vestito blu truccato e indossi una bella parrucca castana dai capelli lunghi sapendo che indossi un crogiolarsi con delle mutandine nere a volant sotto il vestito, ti senti un reggicalze sexy che regge delle calze a rete morbide e setose mentre liscia il tuo vestito mentre ti metti a tuo agio sul tuo sgabello da bar alto in pelle. Mi noti dall'altra parte del bar, sorridi, io ricambio e chiedo al barista di mandarti un drink con una chiave magnetica nella stanza 6969 con un biglietto che dice di portare il...

1.4K I più visti

Likes 0

Ritmo di The Rails

Siamo usciti dalla Union Station verso le 20:00. Nella canzone, il treno parte la mattina e arriva la sera. Immagino che le cose siano cambiate da quando Steve Goodman ha preso il treno e ha scritto la canzone. Potrei conviverci. Fin dalla prima volta che avevo sentito Arlo Guthrie cantare di The City of New Orleans, avrei voluto fare questo viaggio. Spesso, al lavoro o sotto la doccia, mi ritrovavo a canticchiare la melodia. Ora, in realtà ero sul treno leggendario, in viaggio da Chicago a New Orleans. Stavamo cambiando auto a Memphis, nel Tennessee verso le 6:30 del mattino, a...

1.3K I più visti

Likes 0

Sabato da sogno_(1)

Sabato da sogno…. Introduzione: Sono alto 6' 3; muscoloso dato che mi alleno 5 volte a settimana e ragionevolmente bello. Sono anche bisessuale. Adoro farmi leccare e scopare il culo con un dito, con un vibratore o preferibilmente con un cazzo vero. La mia ragazza sa tutto del mio lato bi ed è davvero eccitata all'idea di guardare me e un ragazzo che stiamo insieme mentre la facciamo godere. Questo è qualcosa che miriamo a fare nel prossimo futuro. La mia ragazza, Sarah, è alta 5' 6 pollici e molto magra, lunghi capelli castano scuro. Lei è la tipica ragazza fantasy...

411 I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.7K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.7K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

1.8K I più visti

Likes 1

Un mese fantastico

Da Pussycatspecialist Descrizioni dei personaggi Noemi: 18 anni Capelli lisci castano-rossicci Grandi seni 34C 5'6 con gambe lunghe e snelle e un culo tondo. Tom: 20 anni Capelli castani corti Muscolare 6'2 con un gallo da 9 pollici *** Ieri mattina i miei genitori hanno chiamato me e mio fratello Tom nella loro stanza. Cosa succede ragazzi? chiese Tom mentre noi due entriamo nella camera dei nostri genitori. Mentre mi guardavo intorno nella loro stanza, ho notato che avevano preparato le valigie sul letto accanto a loro. Sappiamo che è stato un po' improvviso, e ci dispiace, ma alcuni nostri amici...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.