Alyssa voleva che la sua macchina fosse dettagliata e, con riluttanza, è stata coinvolta in una gangbang da 3 BBC

229Report
Alyssa voleva che la sua macchina fosse dettagliata e, con riluttanza, è stata coinvolta in una gangbang da 3 BBC

Mi chiamo Alyssa. Ho 23 anni. Sono alta un metro e settanta, ho i capelli biondi, circa cinquanta chili e un seno di taglia 36C. Per la mia taglia, il mio seno sembrava davvero grande!



La mia amica lavora in un ristorante locale e una coppia di ragazzi con cui lavora si occupa dei dettagliati delle auto. Ero interessato a dettagliare la mia macchina e lei ha detto che probabilmente avrebbe potuto aiutarmi. Così ho portato la mia macchina al ristorante in cui lavorava e uno dei ragazzi che era il cuoco è uscito e si è presentato come Tyrone. Ha detto che sarebbe stato felice di fare la mia macchina e non mi avrebbe fatto pagare molto. Ho detto che gli avrei portato la macchina più tardi e che avremmo trovato una soluzione. Ha detto che non c'era problema, poteva semplicemente prenderlo adesso e farlo in poche ore. Allora gli ho dato le mie chiavi e lui ha preso la mia macchina e io sono andato a bere qualcosa con alcuni amici.



Qualche ora dopo, il mio amico mi ha chiamato e mi ha detto che la mia macchina era pronta e che potevo venire lì adesso. Quando sono arrivato lì, non avevo capito che aveva bisogno di un passaggio per tornare a casa sua. Il mio amico mi ha chiesto se potevo dargli un passaggio e ho accettato.



Invece di farmi guidare, ha detto che sarebbe stato molto più facile per lui guidare perché conosceva la strada per casa e sarebbe stato più facile, invece di cercare di darmi indicazioni.



Lungo la strada cominciò a farmi domande davvero strane. Se fossi mai uscita con un uomo di colore o se mai lo avrei fatto. Ho detto che non sono mai uscita con nessuno al di fuori di un uomo bianco e comunque non ero interessata a uscire con nessuno in quel momento. Guidammo in silenzio per un po' e poi arrivammo a casa sua.



Invece di parcheggiare nel vialetto era entrato nel garage e gli avevo chiesto cosa stesse facendo? Ha detto che sarebbe stato carino se fossi entrato e avessi bevuto qualcosa con i ragazzi. Gli ho detto che non ero davvero interessato, avevo già bevuto un paio di drink e non volevo berne altro. Ha detto che i suoi amici si sarebbero arrabbiati se non l'avessi fatto e fossi entrato in casa. Non volevo turbarlo, dato che mi aveva appena aiutato. Quindi ho accettato di entrare, bere qualcosa e incontrare gli altri ragazzi.



Sono entrato e mi ha presentato i suoi due amici Jaquan e Marcus. Come Tyrone, erano entrambi neri muscolosi e sembravamo un po' da ghetto.



Mi hanno offerto una birra e mi sono seduto sul divano. Jaquan e Marcus sembravano entrambi appena usciti dall'adolescenza e cominciavo a sentirmi davvero a disagio. Hanno messo della musica e hanno iniziato a ballare. Tyrone mi ha chiesto di andare a ballare con lui e gli ho detto che non ero interessata, ma lui ha insistito e così ho fatto. Dopo un po' Jaquan è arrivato dietro di me e ha iniziato a strofinarmi il sedere e in quel momento ho iniziato a sentirmi più a disagio, così sono andato, mi sono seduto sul divano e ho realizzato che la mia birra era stata sostituita con una piena. Ho detto loro che non volevo più bere, ma hanno iniziato ad arrabbiarsi un po' e ho ceduto.



Hanno iniziato a fumare erba e me l'hanno data. Ho detto loro che non l'avevo fatto, ma non avrebbero accettato un no come risposta. Quindi ho preso un colpo e l'ho trasmesso. Se lo passarono avanti e indietro l'un l'altro, poi di nuovo a me. Gli ho detto che avevo finito e non volevo più fare e stavo tornando a casa.



Jaquan ha iniziato a passarmi le dita tra i capelli e Marcus a massaggiarmi un po' la gamba. Ho detto loro che mi sentivo a disagio per quello che stava succedendo e che avevo davvero bisogno di tornare a casa. Mi hanno detto di rilassarmi e che tutto sarebbe andato bene. Stavo davvero iniziando a sentirmi stordito e stordito. Le cose cominciavano a sfuggire di mano e non sapevo come uscirne.



Poi Jaquan è passato dai miei capelli alla mia spalla e ha iniziato a massaggiarmi dolcemente il petto. A questo punto stavo perdendo il controllo dei miei sensi e faticavo un po' a trattenerli dall'avanzare. Jaquan mi passò lentamente sul seno un paio di volte, poi fece scorrere la mano lungo il mio stomaco, fino al fondo della canottiera. Fece scorrere la mano sotto la mia maglietta e fino al petto. Indossavo solo una canotta sottile, quindi le sue mani e il mio seno pieno erano separati solo da un materiale sottile.



Mi girava la testa e il corpo formicolava dappertutto. Poi ho realizzato che Marcus mi aveva slacciato i pantaloni da yoga, mi ha infilato la mano e stava iniziando a strofinarmi le mutandine. Non volevo che accadesse nulla di tutto ciò, ma stava accadendo così velocemente che non potevo fermarlo.



Marcus poi ha fatto scorrere le mani sulla parte superiore dei miei pantaloni da yoga e poi nelle mie mutandine. Ha iniziato a massaggiarmi la vagina con movimenti circolari lenti. Jaquan e Marcus stavano lavorando sul mio corpo, che mi ero quasi rassegnato completamente alle loro avance.



All'inizio non avevo notato che Tyrone si era tolto la maglietta e i pantaloni ed era in mutande. Ma, quando l'ho fatto, ho notato il rigonfiamento nella parte anteriore della sua biancheria intima e ho potuto dire che probabilmente aveva un pene davvero grande. Poi Tyrone si è avvicinato, mi ha tolto le scarpe e lentamente e deliberatamente ha fatto scivolare i pantaloni da yoga sui fianchi, lungo le gambe e via dal corpo. Cominciò ad accarezzarmi dolcemente le cosce, facendomi rabbrividire.



A questo punto Jaquan aveva iniziato a baciarmi e stavo cercando di resistere, ma le molteplici mani che correvano sul mio corpo lo rendevano molto difficile.



Tyrone mi stava ancora massaggiando le gambe con molta delicatezza. La miscela di birra e pentola mi faceva formicolare e tremare le gambe. Mentre Jaquan mi baciava le labbra, Marcus mi baciava il collo e le orecchie, mi avevano preso il controllo della mente, del corpo e dell'anima.



Tyrone mi tirò lentamente in piedi e mi appoggiò la schiena contro il suo petto. Mi raggiunse e mi strofinò lentamente il seno.



Sono quella che molti considererebbero una brava ragazza. Non esco molto e sono andata a letto solo con un paio di ragazzi. Quindi per me permettere questo era decisamente fuori dal mio carattere.



Tyrone ha iniziato a far scorrere lentamente le mani lungo il mio stomaco, ha preso il fondo della mia canotta e ha iniziato a sollevarmelo sopra la testa. Adesso sono in piedi solo in canotta e mutandine. Ritorna lentamente fino ai miei seni e li massaggia molto delicatamente, mentre mi bacia sul collo e sulle orecchie.



In questo momento alzo lo sguardo e c'è uno specchio davanti a me e posso vedere tutto quello che sta facendo. Prendo di nuovo coscienza e provo a spingermi via, ma lui mi afferra solo più forte e mi avvicina.



Fino a questo punto è stato molto delicato. All'improvviso inizia a massaggiarmi il seno in modo un po' più aggressivo e inizio a diventare molto nervosa. Gli ho chiesto di lasciarmi andare così posso andare a casa e andare a dormire, ma lui mi attira solo più vicino. Mi guardo allo specchio, mentre lui fa scorrere le mani sulla parte superiore della mia canotta e me la strappa di dosso. Il mio seno rimbalza liberamente e sembra molto più grande del normale.



Ora Jaquan e Marcus si avvicinano ai miei lati e cominciano a baciarmi sul collo e a massaggiarmi la vagina, facendo scivolare un dito ogni pochi colpi. Divento ancora più nervoso man mano che passano i secondi.



Mentre mi inginocchio so cosa vogliono.



Jaquan e Marcus ora si sono spogliati e restano in mutande e sono tutti e tre intorno a me. Tyrone mi dice di abbassargli le mutande. Mentre lo faccio, rimango scioccato, poiché il suo pene eretto, molto grande, mi colpisce in faccia. Mi è stato chiesto di fare lo stesso, sia per il Jaquan che per Marcus. Mentre lo faccio, sono ugualmente scioccato dalle loro dimensioni.



Li guardo e li imploro a malincuore di non farmi fare questo. Mi guardano e dicono che devo farlo come pagamento, per i dettagli della mia macchina e basta. Ho detto loro che potevo andare al bancomat e ritirare i soldi. Dicevano che nessuna somma di denaro sarebbe stata migliore del mio corpo.



Mi è stato detto di prendere in mano il pene di Tyrone e di massaggiarlo delicatamente. In quel momento ho fatto quello che mi era stato detto e Jaquan mi ha preso l'altra mano e se l'è messa sul pene. Non avevo mai fatto niente del genere in vita mia. Questo è ben oltre la norma. Poi Tyrone mi ha detto di aprire la bocca, l'ho fatto con riluttanza, ma prima che potesse mettermi il pene in bocca, gli ho detto che i ragazzi che avevo avuto, apprezzavano molto il sesso orale da parte mia e sarebbero stati disposti a farlo senza essere forzato affatto. Ho chiesto di fare un accordo con loro. Se potessi farli venire tutti in un certo tempo, mi lascerebbero vestire e tornare a casa. Tyrone ha detto che se riesco a farli venire tutti in 5 minuti, mi permetterebbero di tornare a casa senza che succeda nient'altro. Ho accettato.

Non sapevo se potevo realizzarlo, ma ero disposto a provarci, quindi non dovevo fare sesso con tre ragazzi neri, che avevano peni lunghi e spessi almeno 9 pollici.



Così ho preso Tyrone, l'ho accarezzato per un po' e me lo sono messo in bocca. Il sapore non era gradevole e non mi piaceva, ma sapevo che solo così avrei avuto la possibilità di non fare sesso con 3 enormi peni neri.



Ben presto Tyrone cominciò a gemere e mi ordinò di succhiargli le palle. Sembravano palline da tennis nella sua sacca. Dopo un po' mi sono allontanato da lui e Jaquan si è inserito nella mia bocca e ho iniziato a dargli piacere, mentre accarezzavo Tyrone e Marcus. Mi sono alternato tra i ragazzi, facendo quello che volevano. Ho fatto del mio meglio. Ma alla fine, erano passati 5 minuti. E non erano neanche lontanamente vicini a venire.



Ho provato a supplicarli di non farmi fare questo. Ma mi hanno detto che l'accordo era un accordo e che bisognava darsi una regolata. Tyrone mi ha abbassato le mutandine e si è infilato tra le mie gambe. Gli ho chiesto se poteva usare il preservativo, ma ha detto che non gli piaceva la sensazione. Sapevo che non avevo mai preso un uomo della sua taglia e sapevo che avrebbe fatto male. Gli ho chiesto per favore di andare piano e di essere gentile. Mi ha baciato sul collo e sul petto. Potevo sentire la punta del suo pene all'ingresso della mia vagina. Sfregò la testa del suo pene su e giù sulla vagina, che era bagnata dai miei succhi per l'eccitazione.



Poi con una spinta violenta entrò in me e non avevo mai provato una sensazione di pienezza, come quella prima. Faceva così male! Marcus e Jaquan si inginocchiarono ai lati della mia testa e avvicinarono i loro peni al mio viso. Tyrone mi ha detto di succhiargli i cazzi, mentre mi scopava. Tyrone ha continuato a spingermi dentro, ad un ritmo febbrile. La mia mente ha abbandonato completamente il mio corpo. Ho girato la testa di lato e ho aperto la bocca e Jaquan ha spinto il suo pene tra le mie labbra. Tyrone aveva accelerato il passo e faceva sesso con me molto forte. Jaquan e Marcus facevano a turno muovendo la mia testa avanti e indietro e mettendo il loro pene nella mia bocca, così potevo dar loro piacere.



Jaquan guardò Tyrone e disse di darmene un po'. Tyrone si è staccato da me e Jaquan si è arrampicato tra le mie gambe ed è entrato nella mia vagina. Ero sul punto di avere un orgasmo non so come, perché non volevo che ciò accadesse. Ma il mio corpo era così eccitato che non aveva importanza.



Tyrone lasciò la stanza per un po'. Jaquan scese da me e Marcus si arrampicò tra le mie gambe ed entrò in me e mentre lo faceva ebbi un orgasmo come non avevo mai avuto prima. Le mie gambe viaggiavano in alto sui suoi fianchi e, inconsciamente, stavo aprendo la mia vagina per spinte più profonde.



Tyrone tornò nella stanza e Jaquan si sdraiò sulla schiena, con il pene eretto in aria e mi disse che voleva che lo cavalcassi. Così mi sono messo a cavalcioni del suo bacino e lui ha guidato il suo pene nella mia vagina. Mi ha detto di dondolare i fianchi avanti e indietro e mentre lo facevo, ho perso il controllo e ho iniziato a dondolarmi sempre più velocemente e mentre Jaquan si spingeva verso l'alto, ho avuto un orgasmo sconvolgente.



In quel momento Jaquan mi portò al suo petto e i miei seni furono premuti strettamente contro i suoi. Ho sentito le sue gambe abbassarsi un po'. Mi sono girato e ho guardato. Tyrone mi stava massaggiando la schiena e ho visto una bottiglia nella sua mano. Ho sentito un liquido fresco scorrere nel mio ano e ho sentito Tyrone iniziare a strofinarmi l'ano con il dito medio e presto mi ha infilato il dito nell'ano.



Ho provato a tirarmi fuori, ma erano entrambi troppo forti e molto energici. Non potevo fermarli. In quel momento Jaquan rallentò la sua spinta e sentii Tyrone arrivare dietro di me. Avevo la sensazione di sapere cosa avrebbero fatto, ma non ero in grado di fermarli e lentamente Tyrone è entrato nel mio ano, il dolore era terribile e ho iniziato a piangere. Marcus si è avvicinato a me e mi ha detto di aprire la bocca, ho provato a resistere, ma quando l'ho fatto Tyrone si è spinto dentro di me e la mia bocca si è spalancata, Marcus ha poi inserito il suo pene nella mia bocca e ha iniziato a fare sesso con la mia bocca .



Adesso stavo facendo sesso con tre ragazzi contemporaneamente. Ciò andò avanti per quella che sembrò un'ora ma probabilmente furono solo pochi minuti. Soffrivo così tanto e adesso erano molto duri. Non sapevo cosa fare, non sapevo come farlo smettere, ma poi il fuoco ha iniziato a crescere dentro di me e sapevo che avrei avuto un altro orgasmo. Ero scioccato dal fatto che il mio corpo mi permettesse di provare una sensazione di estasi, quando venivo violentata così violentemente.



Si sono alternati in questa posizione per un po' e ho avuto un altro orgasmo. I ragazzi mi sono scesi da cavallo e mi sono appena reso conto che nessuno di questi ragazzi era ancora venuto.



Marcus si è sdraiato e mi ha fatto mettere a cavalcioni su di lui con la faccia rivolta verso di me, mi ha detto di cavalcarlo, mentre andavo a guidarlo nella mia vagina mi ha detto che era il buco sbagliato e ha guidato il suo pene nel mio retto, il dolore era altrettanto forte. Poi Jaquan è entrato tra le mie gambe e ha inserito il suo pene nella mia vagina. Non ho mai provato niente del genere ed ero totalmente sotto shock! Perso nel momento in cui Tyrone si è avvicinato e mi ha messo il suo pene in bocca. Gli ho detto di no, perché era stato nel mio ano e non lo avrei fatto. A quel punto, ancora una volta, Marcus lo spinse verso l'alto e i miei occhi rotearono dietro la testa. La mia bocca si spalancò. Tyrone ha inserito il suo pene nella mia bocca, ho potuto sentire il sapore dei disgustosi escrementi su di esso, insieme al sangue. Si sono alternati con me in questa posizione per un po'. Poi mi hanno steso sulla schiena e hanno fatto sesso con me, finché non erano quasi pronti a venire.

Quando furono pronti, mi misero in ginocchio e mi fecero fare sesso orale su di loro finché non furono pronti a eiaculare. Marcus fu il primo a venire e mi sparò sulla faccia quello che sembrava un litro di sperma. Jaquan è stato il successivo a inserire il suo pene nella mia bocca, ha fatto sesso con esso per alcuni minuti e mi ha sparato sulla fronte. Tyrone si avvicinò, mi afferrò brutalmente per la testa e mi infilò il suo pene in bocca e in gola. Lo ha fatto per quello che sembra un tempo molto lungo. Poi, quando finalmente fu pronto, mi fece sdraiare sulla schiena e mi sparò il suo sperma su tutto il petto.



Rimasi sdraiato lì per un po', sentendomi così sporco e usato. Mentre ero sdraiato lì, ho guardato in fondo al corridoio e ho visto una giovane ragazza nera un po' più alta di me e forse 18 anni in vestaglia bianca, calze bianche e scarpe col tacco alto. Era molto carina.



L'ho sentita chiedere ai ragazzi se quella era l'ultima volta e loro hanno detto di sì se ti conformi completamente.



Rimasi lì immobile quando li sentii dirle di andare a leccarmi via lo sperma. Si è avvicinata a me, mi ha baciato molto dolcemente sulle labbra e ha iniziato a leccarmi lo sperma dalla faccia. Sono rimasto scioccato dal fatto di averla effettivamente baciata perché è qualcosa che non ho mai fatto o che non avrei mai fatto. Avevo dimenticato che mi avevano sperma sul petto e brividi mi sono scesi lungo la schiena quando ha iniziato a leccarmi lo sperma dal petto. Lei lecca lentamente e deliberatamente lo sperma dal mio petto, concentrandosi sui miei capezzoli. Alternanza tra i due. Poi mi ha baciato lentamente sulla pancia e ha iniziato a leccare la mia vagina ben usata.



Ancora una volta ho iniziato a perdere il controllo. L'ho presa per la testa e le ho tenuto la bocca dove volevo. Poi ha infilato un dito nella mia vagina e la mia schiena si è inarcata. Stava deliberatamente toccando e leccando la mia vagina. Ho avuto il più grande orgasmo della mia vita. È stato potente!



Quando ebbe finito, mi baciò nuovamente sullo stomaco e sul petto. Mi baciò delicatamente sul collo e mi succhiò il lobo dell'orecchio. Si mosse lentamente passandomi un po' sulla guancia e infilando la lingua nella mia bocca mi baciò profondamente. Ho iniziato a strofinarle sui fianchi e lungo le gambe coperte di calze, per poi risalirle. Lentamente ho sollevato la vestaglia dal suo corpo e ho rivelato i suoi seni, che erano più grandi di quanto pensassi. Ho iniziato lentamente a massaggiarle il seno. Mi sono alzato e ho preso uno dei suoi capezzoli in bocca. L'ho sentita gemere profondamente e ha iniziato a strusciarmi dentro. L'ho messa sulla schiena e le ho baciato la parte superiore del corpo concentrandomi su tutto, sul seno e sui capezzoli.

Ho iniziato lentamente a baciarle la pancia e sono arrivato fino alla parte superiore delle sue mutandine di pizzo. Presi le sue mutandine tra le mani e lentamente le tirai giù. Ero scioccato da quanto fosse bella e volevo fare l'amore con lei. Ho abbassato la testa sulla sua vagina, ho tirato fuori lentamente la lingua e ho iniziato a leccarle la vagina. Ha inarcato la schiena, mi ha afferrato per la testa, mi ha tenuto fermo e mi ha chiesto di metterle un dito dentro. Ho inserito un dito lentamente e deliberatamente. Ho sentito il suo orgasmo proprio come ho fatto io. L'ho fatto per qualche minuto. Aveva un sapore così buono.



Poi ho sentito un paio di mani sui miei fianchi. Tyrone si era inginocchiato dietro di me. Con una grande spinta, lui era nel profondo di me. Ma questa volta non c'era nessuno che mi costringesse. Ero disposto e pronto a fare qualunque cosa volessero. La mia mente lasciò completamente il mio corpo, ancora una volta. Mi sono alzato dalla sua vagina per potermi abituare di nuovo alle sue dimensioni. Nel momento in cui ho alzato lo sguardo, Marcus ha messo il suo pene nella mia bocca e Jaquan ha messo il suo pene nella sua bocca. Ho aperto la bocca volontariamente e lui è entrato nella mia bocca, invece di costringermi questa volta, ho afferrato volontariamente il suo pene e ho iniziato fare sesso orale su di lui.



In pochi istanti sia Jaquan che Tyrone iniziarono a gemere in modo incontrollabile e sapevo che erano quasi pronti a venire. Allora Jaquan è uscito dalla mia bocca, ha preso la ragazza ed è entrato nella sua vagina. In quel momento Tyrone accelerò il ritmo, non mi rendevo conto che potesse farlo e subito dopo ebbi un orgasmo sconvolgente. Poi all'improvviso Tyrone si tirò fuori e si alzò. Jaquan si tirò fuori dalla ragazza e si alzò, così come Marcus.



Mi hanno messo in ginocchio. A turno mi vennero tutti in bocca e io ingoiai la loro sborra. Sono crollato sul pavimento, dopo che avevano finito.



A questo punto fuori era buio, quindi sapevo che era andato avanti per almeno 3 ore.



Mi alzai e Tyrone mi condusse alla doccia e aprì l'acqua. Sono entrata, ho iniziato a lavarmi e non appena ho iniziato a lavarmi, Tyrone era lì con il sapone che mi strofinava di nuovo il seno. Sento dal soggiorno che stavano facendo sesso con la ragazza e lei urlava forte, ma non un urlo doloroso, ma urla di piacere.



Mentre sto cercando di lavarmi, Tyrone è ancora dietro di me e mi massaggia i seni e ora sta iniziando a massaggiarmeli tra le gambe. Ancora una volta inizio ad eccitarmi, quindi lui mi gira e mi mette in ginocchio, mi metto il suo pene in bocca e lo faccio eccitare davvero forte. Lui mi solleva, mi piega e mi penetra con tale forza, che quasi mi fa cadere a terra. Fa sesso con me per qualche minuto davvero forte e ancora una volta ho un enorme orgasmo. Stavo quasi per svenire e proprio prima di farlo, lo sento grugnire, sento il calore dentro di me e so che ha appena sparato dello sperma dentro di me e il mio corpo ha tremato ancora una volta. Non sono mai stato così stanco e soddisfatto allo stesso tempo.



Esce dalla doccia, io mi lavo dentro e fuori. Ho finito e mi sono asciugato.



Quando esco in soggiorno hanno la ragazza in ginocchio e le stanno facendo la stessa cosa. Mi dice grazie, posso andare, il mio debito è in qualche modo saldato. Potrebbero chiamarmi di nuovo. Gli ho detto, ho finito, non lo farò mai più e lui ha detto che vedremo.



Pochi giorni dopo ricevo un pacco per posta e contiene un DVD. Aveva dei segni strani, quindi l'ho inserito nel lettore DVD e ho premuto play. Ero scioccato e inorridito nel vedermi fare sullo schermo tutto ciò che avevo fatto pochi giorni prima. Alla fine hanno messo un messaggio personale, che mi avrebbero chiamato e che avrei preso il posto della ragazza. Ma questa è una storia per un'altra volta.

Storie simili

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.9K I più visti

Likes 0

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

2.3K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.9K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

2K I più visti

Likes 2

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy Tammy uscì dal bagno avvolta in un asciugamano. Si era asciugata la maggior parte del sangue e si era sborrata via dal corpo. Aveva perso il suo gioco preferito. Doveva solo scopare il primo ragazzo che aveva incontrato e restare con lui per un po'. Forse avrebbe seguito il consiglio della sua amica e avrebbe trovato un affidabile sei pollici. Si sedette su una sedia in cucina con un bicchiere di latte davanti a sé. Il cane era stato rude e brutale, ma lei pensava che fosse qualcosa che le sarebbe piaciuto in un essere umano...

2.1K I più visti

Likes 1

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

1.9K I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

2K I più visti

Likes 0

Fantasia realizzata

FANTASIA REALIZZATA Stava soffrendo. Se l'è meritata. Era stata sciocca, i suoi desideri avevano annebbiato il suo buon senso e l'avevano portata ad agire impulsivamente. Lo aveva incontrato online e anche se fin dall'inizio il suo istinto le diceva che poteva essere pericoloso, ma quando le ha descritto come l'avrebbe usata ha eccitato il suo desiderio masochista e lei non ha potuto resistere alla tentazione. Quindi era andata dove lui le aveva detto e poi aveva fatto quello che lui le aveva detto di fare. “Quando arriverai lì vedrai un furgone nero. Apri le porte posteriori, sali, chiudi le porte. Sul...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.