Accampamento della riunione

398Report
Accampamento della riunione

Amanda e Chloe erano migliori amiche. Erano unite quanto potevano esserlo due amiche, più come sorelle che semplici amiche. Entrambi erano figli unici e sono cresciuti l'uno accanto all'altro in una tipica cittadina di periferia assonnata e ora avevano 25 anni. Bill e Pete del padre erano tipici papà di periferia, con lavori in città e fine settimana trascorsi con la famiglia e tenendosi al passo con i progetti in casa. I genitori di Chloe erano divorziati da tempo ma avevano l'affidamento congiunto mentre lei cresceva e avevano un rapporto cordiale, e lei non incolpava nessuno dei due genitori per il divorzio.

I genitori di Amanda avevano divorziato solo di recente e anche la rottura fu reciproca e cordiale. I suoi genitori avevano semplicemente atteggiamenti molto diversi nei confronti della vita e interessi diversi l'uno dall'altro. Mentre la madre di Amanda amava la moda e i trucchi all'ultima moda ed era una persona socievole che partecipava a molte feste con i suoi numerosi amici, il padre di Amanda, Bill, era più introverso e amava le attività all'aria aperta e sportive come il campeggio, l'escursionismo, la pesca, la caccia, lo sci e la corsa. Amanda somigliava di più a suo padre ed entrambi erano magri e atletici. Il padre di Bill e Chloe erano diventati migliori amici nel corso degli anni e avevano trascorso molto tempo insieme guardando lo sport, facendo un barbecue familiare e parlando di notizie di attualità.

Chloe aveva interessi e personalità simili a Bill e Amanda, mentre i genitori di Chloe erano più simili ai genitori di Amanda, che non si sarebbero mai sognati di andare in campeggio in tenda e fare escursioni per un fine settimana. Amanda e Chloe avevano un aspetto molto simile, entrambe alte circa 1,5-1,5 cm, con capelli biondi lisci e lisci, lunghi fino a metà schiena e spesso portavano i capelli raccolti in una coda di cavallo. Si sentirebbero a casa ad un concerto rock degli anni '60. Entrambe erano bellezze naturali che raramente si truccavano. Anche Chloe era magra come Amanda e tutti e tre mangiavano solo cibo non trasformato ma non erano vegetariani. Probabilmente potresti descriverli come se fossero quasi dei "granola che masticano gli alberi abbracciati".

Crescendo, a loro tre piaceva fare almeno una gita in campeggio in tenda in estate, spesso in un bellissimo campeggio in montagna, che ammetteva solo tende, non gli enormi camper di lusso che molti campeggiatori dilettanti preferivano. Quando Amanda e Chloe hanno compiuto 18 anni, i campeggi si sono interrotti perché entrambe le ragazze sono andate a un college locale, che entrambe hanno frequentato. Avevano recentemente affittato un appartamento insieme e lavoravano anche nella stessa azienda. Erano così simili che quando le incontrarono per la prima volta molte persone pensarono che fossero in realtà sorelle.

Il padre di Amanda era un po’ depresso a causa del recente divorzio e Amanda ha avuto un’idea per tirarlo su di morale. È andata nella piccola casa che aveva comprato di recente per vederlo. “Papà, so che ti senti solo e un po’ deluso per il divorzio. Perché tu, Chloe e io non andiamo in campeggio come eravamo soliti fare nel nostro campeggio preferito?"

"Ragazze, vorreste davvero frequentare un vecchio come me?" Bill aveva effettivamente sposato la madre di Amanda quando lei rimase accidentalmente incinta quando erano adolescenti e avevano solo 43 anni.

“Papà, ho parlato con Chloe e lei è entusiasta all'idea di organizzare un campeggio per riunirci, solo noi tre. Anche quest’estate siamo un po’ annoiati. Chloe ha appena rotto con il suo ragazzo e io in realtà ho iniziato a uscire con uno studente laureato che lavora al campeggio quest'estate e può portarci nella sezione del campeggio che usano per i campeggiatori in eccesso nelle ore di punta, quindi avremo l'area tutta da esplorare noi stessi, insieme ai sentieri vicino a quella sezione.

"Amanda, sembra tutto molto divertente e abbiamo in arrivo il fine settimana del 4 luglio, con il bel tempo previsto, quindi sarebbe fantastico rivivere i vecchi tempi in cui voi due eravate più giovani."

Il fine settimana successivo caricarono il SUV di Bill con la loro attrezzatura e si diressero al campeggio. Mentre Chloe sedeva sul sedile anteriore e mentre guidava, Bill non poté fare a meno di notare quanto fosse bella con i suoi pantaloncini e il top estivo scollato. Aveva iniziato a guardarla in un modo leggermente diverso dopo il suo recente divorzio, dato che era cresciuta fino a diventare una donna bella, intelligente e divertente, ma scacciava sempre rapidamente quelle idee dalla sua mente, dal momento che era la migliore amica e coinquilina di Amanda e Il padre di Chloe era anche il suo migliore amico.

Avevano tutti preso una pausa dal lavoro venerdì e avevano iniziato presto. Il 4 luglio era di lunedì quest'anno, quindi sapevano che avrebbero avuto un bel fine settimana lungo per tornare di nuovo insieme come trio. Quando arrivarono al campeggio, il nuovo fidanzato di Amanda li salutò e li condusse al loro campeggio appartato nella sezione a sfioro del campeggio. Il sito aveva acqua, elettricità, un braciere e un grande tavolo da picnic, e i bagni della sezione erano molto vicini al campeggio. Era quasi come se avessero il loro campeggio privato.

"Ragazzo Amanda, il tuo nuovo ragazzo è un bel pezzo", Chloe le sorrise. "Passerai del tempo con lui questo fine settimana?"

"Beh, potrei scappare di tanto in tanto per amare un po' la montagna", sorrise.

Il padre di Amanda fece una smorfia e disse: “Amanda, queste sono un po’ troppe informazioni per me. Questo fine settimana riguarda quando voi due eravate più giovani, non ora che avete uomini che si innamorano di se stessi per uscire con uno di voi.

Chloe lo guardò timidamente e rispose: “Zio Bill, vorrei che fosse così. Gli uomini sembrano volere ragazze che indossano ogni giorno abiti diversi e costosi, che si truccano molto e vogliono solo andare alle feste e andare in vacanza in luoghi esotici e isole tropicali.

“Chloe, non sanno cosa si perdono. Devi solo trovare la persona giusta con interessi simili. A proposito, non devi chiamarmi zio Bill ora che sei più grande. D'ora in poi chiamami semplicemente Bill."

“Va bene, zio Bill. Uh, intendo Bill.

Montarono rapidamente le loro tende una accanto all'altra. Bill aveva una tenda per una persona e Amanda e Chloe avevano una tenda per due persone. Le ragazze chiudevano insieme la cerniera dei sacchi a pelo in modo da poter avere spazio per parlare fino a tarda notte, cosa che facevano spesso. Le previsioni del tempo erano cambiate, quella notte avrebbe fatto più freddo di quanto pensassero e non avevano portato i riscaldatori per le tende.

Dopo essersi sistemati, hanno consumato una cena sana e piacevole, con hamburger di tacchino e verdure. Dopo cena, hanno acceso un bel falò e hanno iniziato a parlare dei loro campeggi di anni fa, soprattutto quando Amanda e Chloe erano adolescenti e si mettevano nei guai durante i fine settimana in campeggio. Una volta che si è fatto buio, Bill è andato al SUV, ha preso una bottiglia di bourbon e l'ha portata lì.

“Bene ragazze, l'ultima volta che siamo state qui non abbiamo mai bevuto, dato che non avevate entrambe la maggiore età. Facciamo un brindisi al nostro accampamento della riunione. Penso che ci divertiremo molto”. Avevano tutti bevuto qualche drink di troppo e Amanda non era mai stata brava a trattenere l'alcol, quindi aveva iniziato a farfugliare e ad avere sonno.

“Ragazzi, non mi sento tanto bene. Papà, posso dormire nella tua tenda stanotte? Ho paura che mi ammalerò e non voglio vomitare addosso a Chloe. Siamo migliori amici ma ci sono cose che non vuoi condividere, come il vomito. Voi due potrete dormire insieme nel nostro sacco a pelo."

"Amanda, mi va bene dormire nella tua tenda con Chloe, ma deve promettere di tenere le mani lontane da questo ragazzo recentemente divorziato."

Chloe guardò Bill e gli diede un leggero pugno sul braccio. “Oh, zio Bill, intendo Bill, non essere sciocco. Sono abbastanza giovane per essere tua figlia.

"Chloe, stavo solo scherzando."

"Lo so." Ma lei lo guardò in un modo nuovo, come lui la guardò durante il viaggio in macchina, ma allo stesso tempo scacciò subito dalla mente ogni pensiero del genere.

Amanda barcollò verso la sua tenda e vi entrò inciampando e la sentirono iniziare subito a russare leggermente. Bill e Chloe entrarono nella tenda e si allontanarono l'uno dall'altro mentre si mettevano un pigiama caldo. Quando si infilarono nel sacco a pelo, sapevano che quella notte avrebbe fatto un po' freddo.

Parlarono di più delle loro vite recenti e risero e sorrisero di come loro tre fossero così vicini. Poi rise e disse: "Bill, puoi raccontarmi una favola della buonanotte come facevi durante i nostri viaggi in campeggio quando eravamo piccoli?" ridacchiò ubriaca.

Bill pensava che fosse un po' strano, ma la assecondò e le raccontò la storia di Cappuccetto Rosso e del lupo cattivo, mentre erano uno di fronte all'altro. Lei si addormentò con un sorriso sul volto e lui le distolse lo sguardo e si addormentò anche lui. Un'ora dopo ci fu un tuono in lontananza che li svegliò, ma senza pioggia. Chloe però ha sempre avuto paura dei temporali e, dopo essersi svegliati dal tuono, Chloe ha detto: "Bill, so che sembra strano, ma puoi dormire di fronte a me e tenermi un po' finché il tuono non finisce? Ho paura del temporale e fa davvero freddo qui e possiamo condividere un po' di calore corporeo, come se tu ci avessi insegnato a sopravvivere al freddo."

"Allora, Chloe, vuoi che ti accompagni al cucchiaio?"

“Beh, immagino che lo chiameresti così, ma è del tutto innocente, anche se non dovremmo dirlo ad Amanda. Potrebbe farsi un'idea sbagliata.

“Probabilmente non lo farebbe, ma non corriamo il rischio di non dirglielo. È comunque ubriaca e non le importerebbe cosa abbiamo fatto nella nostra tenda. Si rese conto di quello che aveva appena detto, ma non aveva mai notato che lei lo guardava con altro che ammirazione per qualcuno che era come un secondo padre per lei, quindi probabilmente non aveva preso il suo commento in quel modo.

Si rannicchiarono al freddo e nel sonno lui alla fine dimenticò dov'era e con chi era. Quando voleva iniziare un rapporto sessuale con la sua ex moglie, sbottonava un bottone del pigiama e iniziava a massaggiarle il seno per svegliarla. La sua mano inconsciamente raggiunse il petto di Chloe e sbottonò un bottone sulla parte superiore del pigiama di Chloe, poi allungò la mano e iniziò a massaggiarle il seno sodo.

Chloe all'inizio pensava che stesse sognando il suo ex ragazzo che le massaggiava il seno, dato che anche lui faceva la stessa cosa per svegliarla e fare l'amore. Ma si è svegliata e si è resa conto che era la mano del padre di Amanda e ha anche sentito un'erezione furiosa che le colpiva il sedere. Rimase immobile, pietrificata da quello che stava accadendo, ma alla fine scosse Bill svegliandolo e disse: "Bill, sono Chloe, non la tua ex moglie, mi stai palpando".

La faccia di Bill divenne rossa come una barbabietola e si scusò subito. “Mi dispiace tanto, Chloe. Avevo dimenticato che eri tu nel sacco a pelo con me, non la mia ex moglie.

“Va bene, ho capito, ora torniamo a dormire”.

Si riaddormentarono ma un'ora dopo si svegliò di nuovo con un'erezione dolorosa e vide questa giovane donna dalle sembianze di angelo, a cui sentiva così vicino, rannicchiata davanti a lui. Cominciò a rendersi conto che aveva represso dei desideri per lei da quando lei aveva compiuto 18 anni e ancora di più dopo il divorzio, e pensò che forse, segretamente, lei aveva iniziato a sviluppare lo stesso tipo di sentimenti per lui. La sua mano scese lentamente sotto la cintura delle sue mutandine per testare la sua teoria. Raggiunse la fessura calda e leggermente umida e vi inserì delicatamente un dito. Forse anche lei lo stava sognando?

Chloe stava sognando, ma ancora una volta pensava che riguardasse il suo ex ragazzo. Si svegliò e rimase inorridita dal fatto che Bill le avesse messo la mano nei pantaloni e la tirasse fuori velocemente. Lei gli disse con rabbia: “Bill, ti ho scusato per avermi fatto delle avances la prima volta, ma questa volta non è una scusa. Sono il migliore amico di tua figlia e mio padre è il tuo migliore amico. Non succederà nulla qui stasera."

“Chloe, sembra così volgare. Ti stanno provando? Mi sono reso conto solo ora che potrei iniziare a provare sentimenti per te che vanno oltre la migliore amica di mia figlia. Non sei più una ragazzina."

“So di non essere più una ragazzina, ma vi siete incontrati per la prima volta quando ero piccola, quindi questo è sbagliato e un po' inquietante. Sono anche la figlia del tuo migliore amico."

"Chloe dimmi che non provi alcun sentimento per me e non proverò più nulla questo fine settimana."

“Bill, è irrilevante come mi sento. Sarebbe sbagliato e comunque, se succedesse qualcosa tra noi e Amanda e mio padre lo scoprissero, potrebbe esserci molto dolore e rabbia.

«Ma Chloe, nessuno lo scoprirebbe mai. Ciò che accade in questa tenda rimane in questa tenda”. Le fece scivolare la mano sotto la cintura, e questa volta lei non lo fermò, e lui iniziò a massaggiarle lentamente il clitoride con movimenti circolari, affondando di tanto in tanto due dita nella sua stretta vagina. Chloe si sentiva un po' eccitata per il fatto di non avere un fidanzato e si sentiva anche dispiaciuta per il fatto che Bill fosse così solo.

“Bill, ti dirò una cosa. Ti permetterò di toccarmi, ma è tutto. Non andremo oltre”. Lei tirò giù i pantaloni fino alle ginocchia e Bill si eccitò moltissimo e iniziò a lavorare per costruire il suo desiderio, mentre le massaggiava il seno mentre le massaggiava delicatamente l'inguine. Chloe sentì presto il suo orgasmo crescere, anche se era difficile per lei venire perché si sentiva così in colpa per aver lasciato che Bill arrivasse così lontano. Poi iniziò a baciarle dolcemente il collo e lei non ce la fece più. Sapeva che Amanda era vicina nella sua tenda e soffocò ogni suono del suo orgasmo mentre il suo corpo tremava, con Bill che la teneva stretta.

Dopo che il suo orgasmo si calmò, Bill disse dolcemente: "Chloe, non riuscirò a dormire così, devi fare qualcosa per darmi sollievo".

Lei si voltò, lo guardò e rispose: "Non so se riesco a fare un lavoro manuale al padre del mio migliore amico. Questo è così sbagliato."

“Per favore, Chloe. Prometto di fermarmi per il resto del fine settimana. Tirò giù i pantaloni del pigiama fino alle ginocchia e la sua ampia virilità balzò fuori.

"Va bene, ma dico sul serio, questo è tutto." Chloe allungò timidamente la mano e iniziò ad accarezzargli e tirargli il pene. Non si sentiva sicura a letto, poiché nessun ragazzo le aveva mai dato un feedback sulle sue capacità. Bill non poteva credere a quanto fosse bella la sega che questa donna gli stava facendo. Mentre lei gli accarezzava le palle rasate, lui ha sparato un carico più forte di quanto avesse mai fatto in vita sua e l'ha atterrato sulla sua vagina e sulle cosce, fortunatamente evitando che lei si macchiasse i pantaloni del pigiama. Afferrò rapidamente un calzino per pulire la sua sostanza appiccicosa.

Si è sdraiato lì in beatitudine e alla fine ha detto: “Chloe, è stato il miglior lavoro manuale che abbia mai avuto in vita mia. Come hai imparato a farlo così bene in così giovane età?

Lo guardò timidamente ma con uno sguardo compiaciuto. “Pensavi davvero che fosse bello? Non penso di essere bravo a letto. Nessuno mi ha mai detto che ho fatto una bella sega. So che ti è piaciuto e mi è piaciuto anche il modo in cui mi hai fatto venire, ma lo dico davvero. Non possiamo più farlo. E se Amanda sentisse odore di sesso nella nostra tenda o trovasse il calzino appiccicoso?»

Bill prese una bomboletta di spray antizanzare e la spruzzò nell'aria su tutta la tenda. "A volte devi essere creativo quando vai in campeggio." Lei rise di lui e si girò per riaddormentarsi.

Bill giaceva sveglio mentre Chloe dormiva dolcemente, la sua mente correva con pensieri su come avrebbe voluto questa giovane donna, ma non era sicuro se fosse solo desiderio per un corpo giovane e sodo o qualcosa di più. Ma entrambi avevano gli stessi interessi e provavano un affetto così profondo l'uno per l'altro, anche se non era stato amore romantico.

Mentre Chloe si sdraiava sulla schiena profondamente addormentata, perse la ragione. Sentiva che forse stava trattenendo i suoi sentimenti per lui per paura che Amanda e suo padre li odiassero se mai avessero fatto sesso, ma non gli importava più. Doveva almeno vederla nuda. Abbassò silenziosamente la parte superiore del sacco a pelo e le sbottonò lentamente la parte superiore, esponendo il suo seno di media grandezza assolutamente perfetto. Poi le ha abbassato lentamente i pantaloni del pigiama, esponendo la sua bellissima figa pelata e le sue cosce atletiche.

Sapeva che doveva agire in fretta prima che lei potesse reagire. Toccò leggermente la sua fessura ed era bagnata. Speriamo che lo stesse sognando. Si tolse i pantaloni del pigiama e si mise a cavalcioni silenziosamente sulla sua vita in modo da poter reclamare la sua figa. Lui la svegliò lentamente mentre abbassava il suo grosso pene vicino alla sua fica e lei rimase scioccata nel vedere Bill proprio sopra di lei. Gli spinse il petto per staccarlo di dosso e avrebbe voluto urlare, ma Amanda era vicina e poteva svegliarsi.

“Bill, ti ho detto che non possiamo fare sesso. Per favore, levati di dosso." Lei continuava a lottare per tirarsi su i pantaloni e chiudere le gambe, ma lui continuava a tirarli giù e ad incastrarle la parte abbronzata delle cosce.

Le afferrò i polsi e li tenne sopra la testa, poi si chinò e iniziò a succhiarle il seno. Si sentiva sempre più bagnata e cominciava a pensare che anche lei voleva fare sesso con Bill, ma aveva paura di ammetterlo a se stessa perché avrebbe potuto porre fine alla sua amicizia con Amanda e alla relazione di Bill con suo padre. Si fermò, la guardò negli occhi e disse burbero: “Chloe, so che lo vuoi, per favore smettila di resistere. Dobbiamo farlo. Era destinato ad essere. Il destino ci ha uniti”.

Sapeva che sarebbe stato difficile fermarlo, ma aveva un'ultima idea per impedirgli di raggiungere il suo obiettivo. “Zio Bill, mi fai male ai polsi. Per favore fermati. Sono la tua piccola Chloe, non una conquista. Per favore, non costringermi a fare questo. Per favore, non violentarmi!

“Bel tentativo, Chloe. Non credo a niente di quello che dici." Lui le lasciò andare i polsi, le aprì di nuovo le gambe e allineò il suo cazzo con la sua calda entrata.

"Bill, ho detto di no."

"Chloe, non te lo chiederò più." Detto questo si tuffò dentro di lei e toccò il fondo del suo grembo. La guardò negli occhi e iniziò a spingerla dolcemente dentro e fuori dalla sua figa. "Dimmi di fermare Chloe se vuoi che lo faccia."

Amava la sensazione del suo cazzo che la riempiva così completamente. Lo guardò e disse dolcemente "per favore, no".

"Chloe, non ho capito bene quello che hai detto." Iniziò a spingere più forte mentre lei gli avvolgeva lentamente le braccia attorno al collo.

"Per favore."

Per favore cosa?"

Adesso era incoerente e si limitava a ripetere "per favore, per favore, per favore".

Lei gli avvolse le gambe attorno alla vita e la sua bocca si abbassò per incontrare la sua. Le loro lingue si intrecciarono e lei iniziò a spingere verso l'alto a ritmo per incontrare le sue spinte. All'improvviso si fermò e chiese: "Chloe, prendi il controllo delle nascite?"

Lei annuì e lui sentì il suo sperma ribollire nelle sue palle. "Posso venirti dentro?" Lei fece di nuovo sì con la testa. Entrambi erano spaventati per la loro relazione con Amanda e il padre di Chloe, ma qualcosa li aveva sopraffatti. Non sapevano se fosse lussuria derivante dalla solitudine e dall'eccitazione, il desiderio accumulato di stare insieme per così tanti anni, o qualcos'altro. Hanno provato a venire silenziosamente per non svegliare Amanda ma hanno fatto un rumore forte come qualcuno che soffoca uno starnuto. Si guardarono ciascuno con uno sguardo spaventato come "cosa abbiamo fatto?"

Quando si svegliavano la mattina presto, riuscivano a malapena a guardarsi mentre si vestivano e aprivano la tenda. Amanda era già alzata e stava preparando la colazione e li salutò con un sorriso. "Come avete dormito voi due piccioncini?"

I volti di Bill e Chloe si congelarono e Bill si rivolse rapidamente ad Amanda, "cosa intendi con questo?"

“Papà, stavo solo scherzando. Non puoi scherzare?"

"Scusa Amanda, devo avere i postumi di una sbornia."

I tre decisero di andare a pescare nello stagno vicino alla loro sezione del campeggio e si divertirono moltissimo, fermandosi a mezzogiorno per un pranzo al sacco. Nel pomeriggio tornarono al campeggio e Amanda andò in bagno a farsi la doccia. Chloe e Bill erano al campeggio e hanno avuto la possibilità di parlare. “Bill, non posso credere di averti permesso di farmi una cosa del genere ieri sera. È stato sbagliato e devi tenere il tuo cazzo lontano dalla mia figa per il resto del fine settimana.

“Chloe, anch'io mi sento strano a riguardo. Forse è stato solo un impulso del momento da parte nostra, ma alla fine non ti ho forzato.

“Lo so, ma dico sul serio. Tieni quell'arma lontana dalla mia figa", rise.

"Va bene."

Amanda è tornata dalla doccia e ha detto: “Ehi ragazzi, siete da soli per cena, vado a trovare il mio ragazzo nella sua cabina ranger. Posso fidarmi solo di voi due?"

Bill e Chloe questa volta non hanno reagito, perché sapevano che lei li stava solo prendendo in giro di nuovo. Decisero che avevano bisogno di una doccia prima di cena ed entrambi andarono nei bagni, che avevano una sezione maschile e una sezione femminile, con cabine doccia individuali chiuse per la privacy in entrambe le sezioni dei bagni. Mentre Chloe faceva la doccia, si sentiva malissimo per quello che era successo la notte prima e per quali sarebbero state le implicazioni se qualcuno lo avesse scoperto.

Ma mentre Bill si faceva la doccia, tutto ciò a cui riusciva a pensare era quanto fosse bello fare sesso con Chloe e come non fosse riuscito ad ammettere a se stesso di aver desiderato lei da quando aveva 18 anni fino ad ora, dal momento che si sentiva un po' inquietante per lui. Ben presto razionalizzò che avevano già fatto sesso, quindi cosa avrebbe potuto far male ancora una volta, e chiuse la doccia e si mise un asciugamano intorno alla vita.

Camminò verso il lato del bagno riservato alle donne, che era vuoto tranne che per Chloe, poiché quest'area del campeggio era chiusa agli altri campeggiatori. Ha bussato al box della doccia e lei ha pensato che fosse Amanda.

"Amanda sei tu, hai dimenticato qualcosa?" Aprì il box e vide Bill lì in piedi con indosso solo un asciugamano. "Bill, cosa ci fai qui?" - gridò piano. "Ho detto che devi tenere quella cosa fuori dalla mia figa!"

"Chloe, però non ho mai promesso di tenere la bocca lontana dalla tua figa." Lasciò cadere l'asciugamano, avanzò verso di lei, la avvolse tra le braccia e la baciò forte sulle labbra, che presto si aprirono leggermente. Mentre stavano lì, iniziò lentamente a baciarle il corpo, mentre lei mormorava: "no, no", no.

La sua bocca trovò lo spazio tra le sue gambe e lei lentamente aprì le gambe in modo che la sua lingua potesse raggiungere le labbra della sua figa e lui iniziò a leccarla come un cono gelato in una calda giornata estiva. Presto gli avvolse le mani dietro la testa e lo attirò più stretto, mentre lui le mordicchiava il clitoride. L'acqua della doccia lo stava praticamente affogando mentre cenava con la sua deliziosa fica, ma non gli importava. Arrivò forte e la sua voce echeggiò nel box piastrellato. Dopo essersi ripresa, guardò il suo cazzo che ora pulsava. Chloe non era una grande fan del succhiare un ragazzo, ma voleva quel cazzo in bocca.

Si inginocchiò e cominciò a berlo come un cono gelato, come le aveva fatto Bill. Si fermò per un minuto e disse: "Per favore, non venirmi in bocca. Non l’ho mai fatto e mi sembrerebbe strano che tu lo facessi”.

"Va bene, Chloe, te lo prometto", rispose, non sapendo se avrebbe potuto mantenere la sua promessa. Quando cominciò a sentire il suo orgasmo crescere, le tenne forte la nuca. Voleva così tanto che lei ingoiasse la sua schiuma. Mentre lei lo guardava con quel bel viso, lui le chiese timidamente: "Chloe, voglio essere il primo uomo a ingoiare il suo carico. Posso venirti in bocca, per favore?" Alzò lo sguardo verso quest'uomo che conosceva da tutta la vita, che aveva uno sguardo implorante nei suoi occhi, e lentamente annuì con la testa. Lui le sorrise di rimando e presto esplose con un enorme carico in bocca, che lei inghiottì rapidamente, mentre un po' di esso le colava dall'angolo della bocca.

Dopo aver finito, si sono vestiti, sono tornati al campeggio e hanno cenato praticamente senza dire una parola, quindi hanno acceso un falò. Non era arrabbiata con lui, ma entrambi sapevano che stavano scivolando lungo un pendio scivoloso rischiando di essere scoperti e ancora non erano sicuri se fosse solo lussuria o qualcos'altro. Amanda ritornò dopo il tramonto. Li salutò con voce allegra. “Ehi ragazzi, mi avete conservato del cibo? Mi è venuto appetito dopo essere stato con il mio nuovo ragazzo.

Hanno reagito a malapena e lei era preoccupata. "Va tutto bene tra voi due?" Sembri un ragazzino e una ragazzina che si odiano e vengono costretti a sedersi uno accanto all'altra durante la ricreazione. Bill rispose rapidamente. “Siamo solo stanchi per la pesca, Amanda. Penso che andrò a letto presto e leggerò nella mia tenda. Si alzò ed entrò nella sua tenda, con la testa vorticante di emozioni contrastanti su quello che stava succedendo tra lui e Chloe. Anche Chloe era distratta mentre parlava con Amanda e le diceva anche che sarebbe andata a dormire presto.

Mentre Bill e Chloe giacevano nei loro sacchi a pelo, fissando il soffitto di ciascuna delle loro tende, iniziarono a pensare l'uno all'altro e le loro mani si infilarono lentamente sotto i pantaloni del pigiama e iniziarono a masturbarsi, diventando entrambi eccitati allo stesso tempo. Si sentivano persino in colpa per aver fantasticato l'uno sull'altro. Mentre si addormentavano entrambi si sentivano sollevati che l'indomani fosse già domenica e dovevano solo arrivare fino al 4 luglio di lunedì per uscire da questa precaria situazione di nascondere la loro nuova relazione al padre di Amanda e Chloe. Probabilmente questa cosa doveva finire questo fine settimana.

Al mattino Amanda si alzò presto per preparare la colazione. Era così vivace e felice, che Bill e Amanda avrebbero voluto schiaffeggiarla un po' per farla uscire dal suo fastidioso buon umore, dato che entrambi si sentivano così scontrosi. Ha detto allegramente con una voce cantilenante: "oggi indossiamo i nostri costumi da bagno e i nostri vestiti da escursione e possiamo fare un'escursione lungo il sentiero fino alla zona balneabile vicino alla cascata". Bill era rassegnato al fatto che Chloe probabilmente aveva ragione nel dire che la loro relazione doveva finire, e finire definitivamente. Ma l'altra metà della sua mente la desiderava ancora.

Tutti e tre risalirono il sentiero, che impiegò un paio d'ore, e una volta arrivati ​​lì erano stanchi. Si tolsero i vestiti da trekking e Bill guardò oltre e vide Chloe in un bikini sexy con stringhe, alzò lo sguardo al cielo e scosse la testa, sapendo che la natura lo stava tentando di nuovo. Amanda ha preparato gli asciugamani e il pranzo e tutti sono entrati in acqua e hanno nuotato per arrivare sotto la cascata e lasciare che l'acqua li schizzasse addosso. Cominciarono a scherzare e a spruzzarsi acqua addosso e sembrava come ai vecchi tempi. Bill era molto più alto di entrambi e li prendeva in giro tenendoli a turno e spostandosi in un punto nell'acqua dove poteva stare in piedi ma loro dovevano restare a galla, il che li stancava.

Mentre teneva in braccio Chloe, Amanda improvvisamente disse: "Ehi ragazzi, esco per un po' e mi sdraio al sole sul mio asciugamano".

Chloe sapeva che sarebbe stata sola con Bill e rispose rapidamente: "Verrò con te, Amanda".

“No, Chloe, resta con mio padre, sembra che vi stiate divertendo molto. Non preoccuparti di me." Chloe la guardò con terrore e si voltò verso Bill, che la stava sorreggendo nell'acqua. “Bill, le mie gambe si stanno stancando. Andiamo dove l'acqua è meno profonda."

Bill fissò questa donna che conosceva da oltre 20 anni e iniziò a rendersi conto che non si trattava solo di lussuria. Era perfetta per lui e lui stava iniziando ad innamorarsi di lei. "No, Chloe, l'unico modo per smettere di restare a galla è avvolgere le tue gambe intorno alla mia vita."

“Bill sei pazzo? Amanda è laggiù sull'asciugamano. Potrebbe vederci."

“Chloe, è molto lontana e riesce a malapena a vederci. Penserà che stiamo solo scherzando in acqua. Non farò nulla che tu non voglia fare."

"Beh, va bene perché stiamo fermando questa follia proprio ora." Lei si avvicinò a lui e gli avvolse timidamente le gambe attorno e lui la guardò negli occhi. Poteva sentire il suo cazzo duro che formava un'enorme tenda nel suo costume da bagno.

"Chloe, non vuoi più fare niente con me perché non vuoi o perché hai paura che Amanda ci veda?"

Lei non rispose e lo guardò come un topo guarda un gatto prima di essere mangiato vivo.

Amanda all'improvviso li salutò e disse: “Ehi ragazzi, il mio ragazzo ha appena chiamato e vuole che venissi a pranzo. Penso che sarò il suo dessert.

Bill sorrise a Chloe mentre lei lo guardava nervosamente. "Dimmi che non mi vuoi, Chloe", disse abbassandosi rapidamente e slegando il cordoncino dei suoi slip del bikini, togliendoli e mettendoli nella tasca del costume da bagno.

Lui si abbassò il costume da bagno mentre lei gli teneva le braccia attorno al collo e le gambe attorno alla sua vita. Mentre lui si inserì lentamente in lei, lei gemette dolcemente: "Non voglio", non voglio, "non voglio".

La fece saltare un po' su e giù sul suo membro rigido e le sussurrò all'orecchio. "Questa non è un'altra conquista per me, Chloe, ora so che nel profondo desidero che tu sia mia ormai da anni, ma fino al divorzio ho represso i miei sentimenti."

Era persa nelle sue emozioni ma riuscì a farfugliare: "ma che mi dici di Amanda, che mi dici di mio padre?"

“Non sono qui. Siamo solo noi e deve riguardare solo noi che andremo avanti”.

"Non è giusto, dobbiamo uscire dall'acqua", mentre gli toglieva la vita e iniziava a nuotare verso la riva. Le nuotò dietro mentre lei faticava a nuotare perché era così stanca. Si issò sulla riva e crollò a faccia in giù sull'asciugamano con addosso solo il top del bikini. Uscì dall'acqua e corse verso di lei velocemente, come il lupo che caccia Cappuccetto Rosso. “Bill, ridammi i miei pantaloni, non possiamo più farlo. Ti ho detto che non posso più lasciarti entrare nella mia figa.

"Chloe, non mi vuoi anche tu?"

“Bill, non importa come mi sento. Non posso fare questo ad Amanda e a mio padre."

"Forse capiranno e approveranno."

"Sei pazzo? Non ci accetteranno mai. Per favore fermati. Ti voglio. Più di ogni altra cosa, ha pianto", mentre batteva i pugni sulla coperta. "Ma non posso scegliere te invece di loro."

Bill si abbassò, le slacciò il top del bikini e glielo strappò di dosso, lasciandola nuda. “Chloe, non posso lasciare che nessun altro uomo ti abbia. Devi fermare questa follia adesso. Ora mettiti carponi e dimmi che non mi vuoi.

Si alzò sulle mani e sulle ginocchia come se fosse in trance. Bill aveva pianificato cosa avrebbe potuto fare oggi e infilò una mano in una piccola tasca dei suoi pantaloncini appoggiati sull'asciugamano e tirò fuori un tubetto di lubrificante. Si tolse il costume da bagno e si alzò dietro di lei. Chloe era arrivata al punto in cui tutto ciò che le interessava era averlo di nuovo dentro di sé.

“Bill, ti voglio. Forse possiamo nascondere loro la nostra relazione.

Ha spruzzato del lubrificante sul bocciolo della sua rosa e lei si è spaventata. "Cosa fai? Non faccio sesso anale. Ne ho paura.

“Beh, hai paura di molte cose, incluso stare con me. Ho bisogno che tu ti doni a me completamente. Ogni parte del tuo corpo e della tua mente. Voglio essere il primo e l'ultimo uomo a trovarsi in quel tuo dolce culo perfetto. Inoltre, ho promesso di restare fuori dalla tua figa.

Le insicurezze di Chloe tornarono a galla. "Pensi che il mio culo sia perfetto?"

"Tutto di te è perfetto per me." Le massaggiò il lubrificante nel culo e la penetrò lentamente. Mentre lui entrava ed usciva lentamente dal suo piccolo culo muscoloso, Chloe perse tutte le sue paure riguardo alla loro relazione segreta. Lei incontrò le sue spinte mentre aumentavano di velocità e lui alla fine esplose nel suo stretto canale.

Si guardarono e lei disse: "cosa abbiamo fatto? Siamo nei guai”.

“Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Era il momento giusto e il posto giusto. Non ho mai tradito mia moglie e ora siamo entrambi single. Siamo amici da molto tempo, anche se sono più grande di te. Ti piace anche la musica del mio vecchio."

“Beh, non scopi come un vecchio, questo è sicuro. Non sono ancora sicuro di come possiamo nasconderlo o di come reagirebbero se glielo dicessimo”.

Camminarono lungo il sentiero fino al campeggio e incontrarono Amanda che era tornata dalla cabina del suo ragazzo. "Beh, voi due lo guardate siete stanchi."

Bill rispose: "Sì, difficile tenere il passo con Chloe che è molto più giovane. Nuova velocemente ", ha aggiunto rapidamente. Hanno cenato bene e hanno ricominciato a bere. Amanda si ubriacò di nuovo e disse che avrebbe dormito nella tenda di Bill nel caso in cui si fosse ammalata nel cuore della notte. Bill e Chloe entrarono nella tenda più grande e si trasformarono in pigiama di fronte all'altro.

"Bill Cosa faremo?"

“Dormiremo solo stasera. Sto iniziando anche a preoccuparmi e non sono sicuro che dovremmo continuare. Domani è il 4 luglio e possiamo parlare di più dopo che torniamo. "

"Ciò ha senso."

La testa di Bill si turbinava di nuovo mentre si addormentava, ma nel cuore della notte iniziò a fare un sogno sessuale su Chloe che gli succhiava il pene. Si svegliò e vide Chloe sopra di lui nudo, con il suo pene inghiottito dalla sua bocca esperta.

“Chloe, cosa stai facendo? Pensavo non volessi stare con me. "

"Ho deciso che il tuo cazzo è mio ora, per sempre. Nessun'altra donna lo toccherà di nuovo. È mio e non mi interessa chissà che sei mio. "

Ha messo in fila il suo cazzo alla sua fica bagnata gocciolante e si abbassò su di lui. Lo cavalcò forte e si abbassò lentamente su di lui, quindi si abbracciavano stretti. Ha iniziato a cantare lentamente: "Ti amo, ti amo, te."

Mentre entrambi arrivavano in un orgasmo tuono, avevano paura che Amanda potesse averli sentiti e avevano paura. Entrambi si sentono addormentati però e si sono svegliati l'uno nelle braccia dell'altro.

Al mattino, si imbattono dalla tenda che sembravano un treno. C'era di nuovo Amanda seduto al tavolo da picnic con la colazione pronta. Si sedettero di fronte a lei e riuscivano a malapena a guardarla. Alla fine li guardò severamente disse: "Siete due fottuti a vicenda?"

La guardarono scioccato e Chloe gridò nervosamente: "No, no" Amanda, cosa ti farebbe pensare? "

“Beh, ti ho sentito nella tenda venerdì sera e la scorsa notte. E dopo che ho lasciato la cascata, ho dimenticato qualcosa e ti ho visto esauriare la zona di nuoto senza fondo. E sono tornato a dirti una cosa quando eri sotto la doccia e ti ho sentito due. Che cosa hai da dire adesso?"

Bill ha protestato. "Amanda, non è così. Siamo innamorati l'uno dell'altro e vogliamo sposarci, ma non voglio perderti come figlia, Chloe non vuole perdere suo padre e lei non vuole perderti come migliore amica. "

Amanda rise ad alta voce. “Ragazzo, è stato difficile riunirvi dopo tutto questo tempo. Pensavo che avrei dovuto mostrarti due come fare sesso. "

Chloe era sotto shock. “Hai impostato tutto, l'intero viaggio in campeggio? Non sei arrabbiato con noi? "

"Sì, e ovviamente non sono arrabbiato. Mi sono fatto ubriaco in modo da poter essere solo. Ti ho lasciato solo per fare la doccia e nuotare vicino alla cascata. Il mio "ragazzo" è davvero solo un buon amico che era nel mio piano. Conosco da molto tempo voi due appartenete insieme. Sarei onorato per te non solo di essere il mio migliore amico, ma anche di essere mia cognata. E se hai figli, sarò anche io una zia. "

Bill era ancora sotto shock. "Ma che dire del padre di Chloe? Mi odierà per aver seguito sua figlia. "

“Papà, era anche nel programma. Ha anche sentito che voi due dovete stare insieme e la tua differenza di età ora funzionerà, con noi fuori dal college e lavorando, anche se hai 18 anni di distanza. Ha detto che sarebbe stato onorato non solo di essere il tuo migliore amico, ma anche tuo suocero e alla fine nonno ai tuoi figli. "

Bill scosse la testa e disse: "Beh, questo sarà un insolito albero genealogico, e questo è stato sicuramente un fine settimana magico".

Chloe li guardò entrambi e disse piano: "Beh, è ​​il fine settimana del 4 luglio e abbiamo fatto molti fuochi d'artificio".

Bill guardò Chloe e rispose: "Sì, e abbiamo dichiarato l'indipendenza sulle nostre paure dei nostri sentimenti reciproci trattenendoci". Bill e Chloe si abbracciarono e si baciarono proprio di fronte a Amanda.

Amanda li sorrise e disse con un sorriso: "Tornerò nella cabina del mio amico per un po 'prima di fare le valigie per tornare a casa. Questo è stato un vero campeggio. In realtà è stato un campeggio "sindacale" per riunire voi due. Sentiti libero di tornare nella tenda per un ultimo tentativo prima di andare. Ma cerca di non ottenere troppe cose appiccicose sui miei sacchi a pelo. Dato che il lavanderia a secco avrà un sacco di tempo a farci uscire tutte quelle macchie di sperma. "

Bill e Chloe stavano sorridendo come i bambini delle scuole in attesa di divorare caramelle e avrebbero corso per la tenda dopo che Amanda era partito per dare loro un po 'di tempo da solo, in modo da potermi davvero liberarsi con il loro nuovo amore e passione.

Ma il primo Bill guardò questa figlia Amanda e scosse la testa. A volte non aveva assolutamente nessun filtro, ma la ammirava per aver parlato e essere in contatto con i suoi sentimenti.

La guardò e pensò come aveva bisogno anche di trovare il suo uomo da sogno. Andò d'accordo con il padre divorziato di Chloe. Ha rapidamente sfiorato lo strano pensiero dalla sua mente. Era un po 'inquietante per loro stare con le figlie degli altri. Inoltre, il padre di Chloe odiava il campeggio.

Storie simili

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Trovare il maestro

Trovare il maestro Prima parte Ci siamo incontrati online, come fanno tante persone in questi giorni. Era un sito di social per adulti, ed era lì che definivo la mia persona online e mi liberavo finalmente dal nascondere le mie preferenze sessuali. Mi ha stupito che ci fossero così tanti uomini in cerca di una donna come me, ma sono rimasto anche sbalordito nello scoprire, mentre parlavo con molti di loro, che non avevano idea di come gestirmi correttamente. L'uomo di nome Wolf, con i lunghi capelli scuri, la barba folta e i luminosi occhi verde giada, conosceva il modo giusto...

1.9K I più visti

Likes 0

Nurse Mom - Capitolo 9 - La mamma si unisce alla zia Pam

Girai la testa e vidi la mamma seduta sulla poltrona in un angolo. Pam ha girato la testa di scatto e si è bloccata quando ha visto la mamma lì, completamente nuda e che si toccava. La mamma aveva un grande sorriso sul viso e ha detto che non poteva trattenersi mentre continuava a far scorrere le dita sul suo gattino. Pam iniziò a farsi prendere dal panico e cercò di alzarsi da me, ma io tenni una presa salda sui suoi fianchi larghi e la tenni giù, piantata sul mio cazzo. Non riuscì a dire una parola, semplicemente arrossì quando...

2.3K I più visti

Likes 0

College Town – Parte 4 – Ragazzi cattivi

Adam riusciva a malapena a guardare Jess che era seduta sul letto coperta dallo sperma di un altro uomo. Si sedette sul bordo del letto chiedendosi perché non fosse ancora fuggito dalla stanza mentre grosse gocce bianche del succo di Jason rotolavano dalla fronte della sua ragazza, lungo i lati del suo naso, e nel suo occhio sinistro. Non era del tutto sicuro se la sua ragazza avesse avuto intenzione di umiliarlo o se fosse stata semplicemente presa dal momento e avesse detto e fatto cose che non avrebbe dovuto fare. I suoi pensieri furono interrotti mentre lei parlava. Distendersi. Jess...

1.9K I più visti

Likes 0

Moglie impertinente ottiene uno shock

Shelia Brown è stata presa in giro e lo sapeva. Ha preso in giro gli amici di suo marito, ha preso in giro i fidanzati delle sue figlie, ha preso in giro i suoi vicini e ha preso in giro tutti gli uomini in ufficio. Man mano che Shelia cresceva, peggiorava e suo marito Harry si irritava molto con lei che la rimproverava spesso e si lamentava della sua mancanza di decoro. Sheila non sei più una giovane donna sembri un montone vestito da agnello abbassa un po' le cose è solo chiedere guai se vai in giro così la gente...

2.2K I più visti

Likes 0

Un'estate con la mia sorellastra Mary, parte 2

Sembrava che ci fosse voluta un'eternità prima che la mia matrigna se ne andasse, ma quando finalmente lo fece, ci guardammo entrambi e Mary mi fece il sorriso più carino, chiedendomi se ero pronta a finire di mettere quella lozione. Uscimmo e lei si tolse il top lentamente, timidamente, come se fosse imbarazzata dalle piccole dimensioni delle sue tette. A me sembravano la perfezione, piccoli, appuntiti, con minuscoli capezzoli rosati che spuntavano fuori. Le ho detto che erano belli, al che ha fatto un grande sorriso e si è sdraiata sulla sedia, di nuovo a pancia in giù. Avrei voluto toccarli...

2K I più visti

Likes 2

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy

Cane fortunato Ch5: Finire Tammy Tammy uscì dal bagno avvolta in un asciugamano. Si era asciugata la maggior parte del sangue e si era sborrata via dal corpo. Aveva perso il suo gioco preferito. Doveva solo scopare il primo ragazzo che aveva incontrato e restare con lui per un po'. Forse avrebbe seguito il consiglio della sua amica e avrebbe trovato un affidabile sei pollici. Si sedette su una sedia in cucina con un bicchiere di latte davanti a sé. Il cane era stato rude e brutale, ma lei pensava che fosse qualcosa che le sarebbe piaciuto in un essere umano...

2.1K I più visti

Likes 1

SESSO DI CRAIGSLIST

Questa è la mia prima storia quindi dimmi cosa dovrei fare meglio la prossima volta!! Anche questa è una storia vera spero vi piaccia!! Quando avevo 18 anni stavo molto nell'armadio. Nessuno nella mia scuola sapeva che ero bisessuale e il fatto che tutto il giorno avrei sognato e fantasticato di avere un cazzo in bocca. Prima di raccontarvi la storia lasciate che vi parli un po' di me. Ho 18 5'7 140 e sono in forma atletica considerando che ho lottato; ma questa è una storia per un'altra volta ;). Inoltre ho un grosso cazzo nero da 8 pollici. Ma...

1.9K I più visti

Likes 0

Quattro anni dopo la pesca del tonno

Ora è l'inverno del 2009, quasi cinque anni dal nostro grande viaggio di pesca. Potresti aver letto la mia storia su una battuta di pesca del tonno in cui mia moglie era malata ed è rimasta a casa e ho portato un paio di nostri amici a pescare. È stato durante quel viaggio che mi ha detto che si era interrogata sul mio cazzo dai tempi del college molti anni fa. Noi tre abbiamo finito per fare del sesso fantastico sulla mia barca nell'oceano. Nessuno di noi ha mai parlato di quel giorno per quasi cinque anni, cioè fino ad oggi...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.