Gomma a terra.

633Report
Gomma a terra.

Questa è la mia prima storia principalmente gay, ma ho avuto questa idea quindi eccola qui.

Gomma a terra.

Avevo appena terminato un incontro di lavoro che avrebbe fruttato alla mia azienda tre milioni di dollari e mi avrebbe procurato un bel bonus, quindi mi sentivo piuttosto bene mentre tornavo a casa. La strada più breve per tornare a casa passava attraverso la parte vecchia e degradata della città, ma l'avevo percorsa molte volte in passato e conoscevo bene la strada. Era quasi buio quando la gomma anteriore destra della mia Mercedes SLK si è sgonfiata. Mi sono fermato e ho pensato a chi chiamare per farla cambiare dato che a quest'ora il mio solito garage era chiuso.

All'angolo della strada c'erano cinque giovani. Hanno iniziato a camminare verso la mia macchina. Ho potuto vedere che erano ispanici. C'erano quattro ragazzi e una ragazza. I giovani sembravano essere nella tarda adolescenza o sui vent'anni. La ragazza sembrava essere più giovane. I ragazzi indossavano tutti magliette senza maniche e jeans e ognuno indossava la bandana dello stesso colore legata attorno al bicipite in alto a sinistra. La ragazza indossava una gonna attillata di pelle nera che arrivava appena un paio di centimetri sotto il suo inguine e una maglietta dello stesso colore delle bandane del ragazzo. Era tagliato appena sotto i capezzoli e mostrava la parte inferiore del suo seno sodo e pieno, marrone. È stato stampato. Le parole dicevano "io", poi la forma del cuore che vedi ovunque significa amore e poi la parola "gallo".

Uno dei giovani si avvicinò al finestrino del mio autista. Non l'ho arrotolato. “Vediamo che hai un problema. Possiamo aiutarti?" A quel punto ho abbassato il finestrino circa a metà. “Conosco qualcuno che può venire a cambiarti la gomma. Vuoi che lo chiami?" Gli ho detto di farlo, per favore. Si sono allontanati dalla mia macchina, il che mi ha fatto sentire più a mio agio. Dopo un paio di minuti a parlare con l'unico giovane mi sono sentito abbastanza sicuro da scendere dalla macchina. Uno degli altri aveva detto qualcosa a quello con cui avevo parlato e lo aveva chiamato Juan.

“Ci vorrà un po' prima che il mio amico possa venire qui per riparare la tua macchina. Perché non entriamo e aspettiamo?" Gli ho detto che avrei preferito aspettare con la macchina. A quel punto Juan ha tirato fuori dalla tasca un coltello a serramanico e lo ha aperto. Si avvicinò a me e disse: "Penso che dovremmo entrare". Abbiamo raggiunto un edificio sbarrato ed siamo entrati. Ho capito che questa era la loro clubhouse. C'erano vecchi divani e sedie imbottite. C'era un tavolo da cucina senza sedie e un frigorifero. Contro una parete c'era un vecchio televisore tipo CRT su cui veniva riprodotto un film pornografico. C'era solo una luce.

“Penso che dovresti ringraziarci per averti aiutato. Perché non ti togli i vestiti e ti metti comodo." Ho iniziato a indietreggiare lentamente verso la porta, ma due di loro si sono messi tra me e la porta. Juan si avvicinò a me e rese evidente il coltello. “Ho detto di toglierti i vestiti. Non vogliamo che il tuo bel vestito si rovini." Avevo pagato $ 400 per la causa e non vedevo di essere in una posizione forte per discutere. Mi sono spogliato e ho indossato i pantaloncini. “Maria, metti via il vestito perché non si sporchi”. Maria prese il mio vestito e lo portò fuori dalla stanza. "Non sei completamente spogliato." Juan ha fatto scivolare la lama del coltello tra i miei pantaloncini e la mia gamba e con un movimento rapido la lama affilata ha tagliato il lato dei miei pantaloncini facendoli cadere a terra. Tutti risero. «Non male per un vecchio. Quanti anni hai?" “Cinquanta”, ho risposto. "Mi dispiace; Non ho chiesto il tuo nome." "Harold", gli ho detto. Bene Harold, perché non ti metti in ginocchio e ci ringrazi per aver mandato qualcuno a riparare la tua macchina." Ancora una volta Juan rese evidente il suo coltello a serramanico.

Sapevo cosa sarebbe successo ma non vedevo alcuna via d'uscita. Mi sono inginocchiato e ho messo le mani sul pavimento. Mentre lo facevo Juan si slacciò i jeans e lasciò cadere i pantaloni a terra. Stavo guardando dritto verso il suo cazzo marrone mezzo duro. Era di buone dimensioni ma non enorme. "Succhialo!" Juan mi afferrò una manciata di capelli e mi attirò a sé. Ho aperto la bocca e ho avuto subito metà della sua virilità in bocca. Non avevo mai toccato le parti maschili di un altro uomo, ma adoro farmi succhiare il cazzo, quindi sapevo benissimo cosa avrei dovuto fare. Juan raggiunse rapidamente la sua erezione completa e dura di sei pollici nella mia bocca.

Cominciò a tirarmi la testa avanti e indietro in modo che la mia bocca scivolasse su e giù sulla sua asta. Le mie labbra erano abbastanza strette attorno a lui che la sua pelle esterna sciolta scivolava avanti e indietro lungo la dura asta interna. “Molto bravo Harold, sei un bravo succhiacazzi. Devi farlo molto. Fai?" Mi ha tirato fuori abbastanza a lungo da dire che non l'avevo mai fatto prima. Poi mi ha riportato sul suo cazzo. “Bene, allora sei un talento naturale. Si sente bene." Mi ero spesso chiesto come si sentisse la donna quando mi succhiava il cazzo e avevo pensato di provarlo un giorno per vederlo, ma certamente non era questo il modo in cui immaginavo di provarlo.

Diverse volte la sua testa di cazzo ha toccato il retro della mia bocca e ho avuto un leggero conato. Poi ho capito che Juan mi aveva lasciato andare la testa ma io stavo ancora scopando il suo cazzo con la bocca. Poi da dietro ho sentito qualcosa di scivoloso che mi veniva strofinato tra le natiche e il buco del culo. Sapevo cosa sarebbe successo dopo. Un dito scivoloso mi è scivolato nel culo. È stato come quando il mio urologo mi ha fatto un esame della prostata. A quel dito se ne aggiunse presto un secondo. Dopo aver sondato le mie viscere per un minuto, le dita furono rimosse e sentii qualcosa di molto più grande premere contro la mia apertura anale. Non c'erano dubbi che fosse un gallo.

Il ragazzo dietro di me mi ha tenuto i fianchi e con un forte affondo si è spinto completamente nel mio buco della merda che è stato creato dalla natura solo per gli oggetti in uscita. Il mio anello anale è stato aperto ampiamente dal cazzo invasore, più largo di qualsiasi altra cosa che abbia mai fatto ed è stato molto doloroso. Ho urlato di dolore per il cazzo che avevo in bocca e Juan ha colto l'occasione per tirare forte la mia testa verso di lui e piantarmi la sua asta in gola. Il mio stomaco si rivoltò e sentii il contenuto che cercava di scappare. Sono riuscito a trattenermi dal vomitare. Ho sentito il mio naso premere contro il corpo di Juan tra i suoi peli pubici e ho sentito le sue palle rimbalzare contro il mio mento. Allo stesso tempo sentivo i peli pubici contro le natiche e le palle che rimbalzavano contro le mie palle. Dopo la prima penetrazione anale il dolore ha cominciato ad attenuarsi. I due ragazzi hanno iniziato a scoparmi in modo aggressivo la gola e il culo. Ero il loro giocattolo del cazzo. Il mio riflesso del vomito si era ora attenuato mentre la mia gola si abituava a ciò che le stava accadendo. Mentre mi accadeva questo vedevo Maria seduta su un divano davanti a noi. Aveva la maglietta tirata su, esponendo le sue bellissime tette marroni con i loro grandi capezzoli duri. Aveva la gonna tirata su, esponendo il suo pube ben rasato e modellato. Qui le ginocchia erano sollevate e lei si stava massaggiando la fica guardandomi dritto negli occhi.

Dopo che sono stato scopato da entrambe le parti per diversi minuti, il ragazzo che mi ha inculato si è tirato fuori, si è avvicinato a Maria e si è infilato nella sua figa. L'ho sentita gemere di piacere e l'ho vista afferrarsi e stringersi le tette. Il mio culo è stato rapidamente riempito da un altro cazzo martellante. Juan fu il primo ad arrivare. Mi teneva la testa stretta al suo corpo con il suo cazzo profondamente nella mia gola. Ho sentito il suo cazzo gonfiarsi e poi pulsare quattro volte mentre mi pompava lo sperma in gola. Non l'ho assaggiato finché non si è tirato fuori e una piccola quantità del suo sperma era ancora sull'estremità del suo cazzo. Era salato e leggermente amaro ma non male.

Nei successivi novanta minuti sono stato scopato in faccia da tutti e quattro i ragazzi. Due, tre e quattro mi sono venuti tutti in bocca e non in gola facendomi mostrare loro la bocca piena del loro sperma prima di ingoiarlo. Tre di loro mi hanno anche inculato, ma nessuno di loro mi è entrato nel culo. Si avvicinarono tutti a Maria e finirono nella sua fica. Era felice di avere tutti i loro carichi scaricati dentro di lei. Potevi sentire il suo orgasmo ogni volta che uno di loro veniva dentro di lei.

Sono rimasto sorpreso di aver iniziato a rilassarmi e a divertirmi davvero a essere un giocattolo del sesso per questi ragazzi. Ha iniziato a sentirsi bene sia fisicamente che emotivamente. Sono rimasto ancora più sorpreso quando ho realizzato che stavo sfoggiando un'erezione malvagia. Ero più duro di quanto fossi stato da anni e le mie palle nella mia sacca stretta mi facevano male per aver così tanto bisogno di rilascio. Ero stanco e dolorante. Mi faceva male la mascella per essere stata aperta intorno a tutti quei cazzi per così tanto tempo.

All'improvviso non c'era nessuno in nessuno dei miei buchi ben utilizzati. Juan mi ha dato una spinta e mi ha detto di sdraiarmi sulla schiena. Maria si alzò dal divano e si avvicinò a me. Lei stava di fronte ai miei piedi con un piede su entrambi i lati delle mie spalle e si accovacciava finché la sua figa ricoperta di sperma non entrava in contatto con la mia bocca e il mio naso. Juan parlò: “Mangiala. Mangiala finché non la fai venire." Credo di aver esitato perché Juan mi ha afferrato le palle e mi ha stretto fino a farmi male. "Ho detto mangiala."

Ho aperto la bocca e ho tirato fuori la lingua. Ho fatto scivolare la lingua sul suo buco del cazzo e sul clitoride. Maria gemette. La sperma fuoriusciva dalla sua fica. Era lo sperma dei ragazzi che mi avevano inculato e poi venivano dentro di lei. Maria ha iniziato davvero a sentirlo e ha iniziato a dondolare i fianchi in modo che la sua passera mi sfregasse forte sul viso mentre la scopavo con la lingua. La mia faccia era ricoperta di sperma e avevo deglutito diverse volte mentre la mia bocca era piena del seme del bambino che stava uscendo dal suo grembo. Maria si tese ed ebbe un forte orgasmo. Ha urlato il suo piacere. I suoi muscoli vaginali si sono tesi e mi hanno spinto in bocca una grossa quantità di sperma denso. Senza pensarci più l'ho ingoiato.

Maria è crollata con le sue giovani tette sode sulla mia pancia e la sua figa ancora davanti alla mia faccia. Dopo un minuto ha visto la mia erezione dura come la roccia con lo sperma che mi gocciolava sullo stomaco. "Pour tesoro, sembra che tu abbia bisogno di cure." La sua bocca inghiottì il mio cazzo e cominciò a dondolarci sopra. Dovevo venire così forte che non sono durato trenta secondi prima che lei sentisse il mio cazzo gonfiarsi e prepararsi ad esplodere. Ha tenuto solo la punta in bocca, ha afferrato la mia asta con la mano e mi ha sollevato rapidamente finché non ho pompato il mio enorme carico nella sua bocca. Ho provato un tale sollievo quando le mie palle si sono svuotate. Maria si voltò e mi diede un bacio, permettendo al mio sperma di defluire nella mia bocca. La mia pancia adesso era così piena di sperma che mi sentivo come se avessi mangiato un pasto abbondante.

Lei si alzò e vidi che i quattro ragazzi erano tutti vestiti di nuovo. Juan disse: “La tua macchina è tutta sistemata e puoi andare. Abbiamo filmato tutto questo, quindi se i poliziotti o chiunque altro dovesse scoprire cosa hai fatto, molte persone che sanno che avrai un video divertente da guardare ancora e ancora. Ho risposto: "Capisco".

Juan mi ha consegnato le chiavi della macchina e il portafoglio. Ho guardato nel portafoglio e i soldi, circa duecento dollari, erano spariti. Juan mi ha visto. Lui sorrise: “Abbiamo dovuto pagare il ragazzo che ti ha riparato la gomma. Ci siamo anche presi un minuto per guardare le tue foto. Hai una moglie molto attraente. È una vera MILF e tua figlia è una bambola. Ci è piaciuto molto quello in cui teneva in mano la torta con sopra il 18. Abbiamo anche trovato lo scomparto segreto dove avevi la banconota da cento dollari e la foto di tua figlia con il tuo cazzo in bocca. Sembra diversi anni più giovane in quella foto.

“Se volessi tornare e trascorrere ancora un po' di tempo con noi, saremmo felici di intrattenerti e sarebbe divertente se portassi con te tua moglie e tua figlia.” Maria si è avvicinata a me e ha quasi sussurrato: "Se torni, ti lascio scopare". Li ho guardati: "OK, dov'è il mio vestito?" Juan sorrise: “Sembra che mi vada bene. Penso che lo terrò. Non ti dispiace, vero?" Cosa potrei dire a quel punto?

Adesso sono in macchina e sto percorrendo il resto della strada verso casa. Sono nudo. La mia mano sinistra è sul volante e la mia mano destra sta lentamente sollevando il mio cazzo risvegliato.






815

Storie simili

La storia del sesso di Katrina Kaif Questa è la storia della ragazza più calda del culo Katrina Kaif. _(1)

Questa è la storia della ragazza più sexy Katrina Kaif. Una volta Salman e Katrina Kaif andarono in tournée negli Stati Uniti e di notte andarono in un pub a giocare a biliardo. Quando entrarono nella sala giochi videro che stavano giocando tre giganteschi negri. Quando sono entrati, tutti e tre i ragazzi hanno detto wow! Che cagna sexy nella loro lingua locale e il loro bastone sta a 90 gradi completamente eretto nei pantaloni. Katrina indossava una minigonna monopezzo celeste a strisce singole che mostrava le sue spalle complete fino alle tette e le cosce sexy. Hanno discusso tutti nella...

969 I più visti

Likes 0

The Rogue's Harem Book 3, Capitolo 14: Promessa mantenuta

L'harem del ladro Libro Tre: L'Harem Appassionato Di The Rogue Parte quindici: Promessa mantenuta Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2018 Nota: grazie a WRC264 per la versione beta di questo. Capitolo quarantatré: Art's Reminder Aingeal - Il principato di Kivoneth, I conflitti di Zeutch Il corpo di vimini del levriero si sgretolò intorno alle nostre anime. Potevo sentire il corpo del povero procuratore disfarsi. La sovralimentazione del martello diamantato gli aveva inviato troppa energia. Il levriero non era un vero e proprio procuratore. Il fumo si alzò, il vimini prese fuoco. Cosa ci succede quando viene distrutto? ho chiesto ad...

1.3K I più visti

Likes 0

Capirlo (ripubblicare)

Introduzione: come ho imparato a conoscere il sesso   Capirlo (Repost) Di Kim Categoria = giovane, maschio preadolescente, femmina preadolescente, storia vera, verginità Questa è una riscrittura di una storia che ho pubblicato diversi anni fa. Lo sto riscrivendo nel formato Lui pensava, lei pensava che diversi autori di questo sito hanno utilizzato di recente. Questo evento in realtà mi è successo quasi 20 anni fa. Ho preso un po' di licenza letteraria con quello che ognuno di noi stava pensando in quel momento. Come hai imparato a conoscere il sesso? A volte impariamo in Sex Ed a scuola, a volte...

1.6K I più visti

Likes 0

Dare piacere a una nonna. cap. 7

Dare piacere a una nonna. cap. 7 Alla fine della parte 6, Brenda ed io avevamo deciso che eravamo decisamente una coppia e l'avevamo festeggiato trascorrendo la notte insieme. Carol era stata molto più vicina a un pene di quanto si fosse aspettata e ora si stava preparando per il salto finale (se perdonate l'espressione). Ora continua a leggere: La vacanza di Carol, parte 3 settembre 2013 Carol arrivò intorno alle 10 del giorno successivo. Sembrava un po' nervosa e le sue prime parole furono pronunciate in modo conciso: Suppongo che voi due siate stanchi. Brenda ha messo un braccio intorno...

896 I più visti

Likes 0

La fantasia di Carla si realizza

Sono entrato nel negozio e ho visto Richard che guardava davvero in basso e gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Richard mi ha detto che ha appena scoperto che sua moglie lo tradiva e non sapeva cosa fare. Gli ho detto quanto ero dispiaciuto e l'ho invitato a bere qualcosa e a vedere un film, così mia moglie Carla ed io potessimo pensare a tutto lui. Gli ho detto che i bambini erano dalla zia, così non avrebbe dovuto preoccuparsi di stare con un gruppo di bambini urlanti. Richard bussò alla porta e mia moglie aprì la porta e...

2.4K I più visti

Likes 1

Innocence Enslaved parte 1: Rude Awakening

Emily si svegliò lentamente, le palpebre pesanti. Aveva freddo e la stanza era più luminosa del solito. Era a disagio, la superficie sotto di lei dura e inflessibile... era caduta dal letto? Ancora assonnata, sbatté le palpebre un paio di volte e cercò di alzare una mano per strofinarsi gli occhi. Fu allora che si rese conto che non era nella sua stanza, e all'improvviso era completamente sveglia. Si rese conto di essere a faccia in giù su una specie di tavolo, i suoi ampi seni schiacciati dolorosamente contro la superficie fredda e le sue mani erano legate ai lati. Poteva...

1.9K I più visti

Likes 0

Testimoni di Geova

Storia di Fbailey numero 630 Testimoni di Geova Mary aveva vissuto accanto a me per sempre. Avevamo la stessa età ma non eravamo quasi mai stati insieme. Vedi, Mary è una testimone di Geova e non è autorizzata a mescolarsi con gente comune come me. I suoi genitori sono più potenti di te. Predicano costantemente la Bibbia e vanno sempre di porta in porta spingendo la loro religione sugli altri. Quando ho compiuto tredici anni mio padre mi ha aiutato a costruire una casa sull'albero dietro il nostro garage. Adesso a quattordici anni trascorro molto tempo là fuori, specialmente d'estate quando...

856 I più visti

Likes 0

Giugno e luglio (2° tentativo)

Erano le 18:30 di venerdì sera quando sono tornato a casa dal lavoro. Girovagavo per casa alla ricerca di July, mia moglie da 10 anni. C'era una grande casseruola che cuoceva lentamente sul fornello. Era un buon segno. Alla fine sono uscito sul retro della casa nella nostra zona piscina. Là su due poltrone c'erano July e la sua cara amica June, entrambe completamente nude. “Cosa sta succedendo?”, ho chiesto. “June ha rotto con il suo ragazzo. Le ho detto che può trasferirsi qui, con noi. Abbiamo discusso su come potrebbe funzionare. Oh! E cosa ti sei inventato? Bene. Ho iniziato...

1.9K I più visti

Likes 0

Il sogno di Giovanni si avvera

John: John si svegliò verso le cinque e mezza del mattino con una rabbia furibonda ancora una volta. Guardò in basso, prese la mano, se la fece scivolare lungo i pantaloni e iniziò a strofinarsi. Il motivo per cui si è svegliato era a causa sua. Alexandria, sebbene avesse solo 15 anni e fosse una matricola al liceo, sapeva di amarla. Tutto in lei lo eccitava; L'odore del suo shampoo alla fragola nei suoi ricchi capelli castano scuro che le arrivavano appena oltre le spalle, i suoi seni a coppa a C, il suo culo meravigliosamente stretto e le sue gambe...

1.4K I più visti

Likes 0

Sally si sveglia - Capitolo 03

Imparo che bisessuale è così divertente. Possa andare ancora meglio. Il resto della settimana ha seguito lo schema dei due giorni precedenti. Mi ero data a Sid e Sue senza fare domande. Mi piaceva fare e ricevere sesso orale e Sid era un grande amante. Era sabato mattina e Sue ha detto che doveva andare a fare la spesa e che mi sarebbe piaciuto venire. Quando ho detto di sì, ha insistito sul fatto che non indossavo reggiseno o mutandine. Ero un po' preoccupato ma ho accettato di fare come mi aveva chiesto. L'emozione che ho provato indossando solo un abitino...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.