Lavoro sul corpo

556Report
Lavoro sul corpo

“Ehi Greg, ti dispiacerebbe tenere d'occhio i telefoni mentre vado a pranzo e faccio qualche commissione? Jerry non verrà affatto oggi, a quanto pare, "disse Veronica mentre usciva dall'ufficio. Una donna anziana e minuta con capelli grigi e occhiali, Veronica era la receptionist del negozio e l'ultima dei tre dipendenti dell'azienda.
"Certo, nessun problema, Veronica", disse Greg con nonchalance. "Pensavo che Jerry non sarebbe venuto oggi, non che avrebbe fatto molta differenza se lo avesse fatto."
Veronica rise piano a quelle parole. “Sì, immagino che tu abbia ragione. Ok, bene, sto uscendo. Tornerò tra qualche ora”, ha detto con un sorriso. Due secondi dopo era fuori dalla porta, con le chiavi in ​​mano.
Greg ha lavorato in una carrozzeria come tecnico di carrozzeria. A soli 18 anni, stava andando bene per se stesso. Aveva già una carriera, i suoi conti erano pagati e aveva me; la sua fidanzata convivente. Era alto, circa 6'2", con occhi blu-verdi e capelli castano sabbia. Aveva una corporatura nella media con braccia muscolose che adoravo e un tatuaggio sulla gamba destra.
"Quindi ora non ho idea di cosa fare mentre aspetto che questa vernice si asciughi", mi disse Greg mentre entrava nella parte più grande del negozio.
"Bene, perché non ci sediamo e ci rilassiamo qualche minuto mentre decidiamo", dissi. Immagino che dovrei prendermi il tempo per descrivermi. Sono circa 5'6 "con occhi nocciola e capelli biondo bottiglia. Sono minuta con un petto di taglia 34B e una pancia piatta. Tutto sommato non sono poi così brutto, anzi la maggior parte delle persone mi trova attraente.
"Per me va bene. Vieni, siediti qui con me, tesoro", disse dando una pacca sulla panca accanto a lui.
Mentre mi avvicinavo alla panchina notai il rigonfiamento crescente sul davanti dei suoi pantaloncini cargo marroni. "Certo, ma sei sicuro che sia sicuro?" Ho scherzato mentre fissavo il suo inguine. Con i miei jeans a vita estremamente bassa e la canottiera succinta, mi piaceva sapere di influenzare il mio uomo in questo modo.
Prima che potessi rendermi conto di cosa stava succedendo, Greg si era alzato, mi aveva preso in braccio e mi aveva fatto sedere sopra la sua cassetta degli attrezzi. "Dovresti sapere che sei sempre al sicuro con me", disse con un ringhio che fece sì che l'umidità tra le mie gambe si trasformasse in un'alluvione totale. "Anche se la tua piccola figa stretta potrebbe essere un po' dolorante dopo che avrò finito di scoparla." E con questo ha reclamato le mie labbra nel bacio più appassionato che avessi mai sperimentato. Mentre ci baciavamo mi ha slacciato la cintura e ha slacciato il bottone dei jeans. "Dio, mi piace come non indossi mai biancheria intima dimenticata da Dio", disse contro le mie labbra mentre mi toglieva i jeans; subito seguito dalla mia maglietta e dal reggiseno.
Alla fine ero nudo ma lui era ancora completamente vestito. "Togliti la maglietta", riuscii a mormorare contro le sue labbra. Si è tolto la maglietta in pochi secondi mentre io cercavo goffamente di slacciare il bottone dei suoi pantaloncini. Volevo sentirlo completamente nudo contro di me, dentro di me. Volevo che il suo grosso cazzo duro riempisse la mia piccola figa stretta più di quanto volessi respirare. Avevo solo bisogno di essere riempito in quel preciso momento.
Lentamente ma inesorabilmente, Greg riuscì a far scivolare le sue labbra sul mio petto. La sua bocca si chiuse su un capezzolo eccitato e succhiò mentre una delle sue mani andava all'altra per pizzicare e compiacere. Non potevo fare a meno di gemere al suo tocco. Mi piaceva quando i miei capezzoli venivano pizzicati e succhiati. Avevo un seno piccolo ma i miei capezzoli erano molto sensibili.
Alla fine Greg ha riportato le sue labbra alle mie e la sua mano è scesa per giocare con il mio clitoride e il piercing VCH rosa sul cappuccio del mio clitoride. Gemetti di nuovo e mi spinsi di più contro la sua mano, cercando di spingere le sue dita indagatrici nella mia figa. Farei qualsiasi cosa per alleviare il dolore che provavo.
"Non ancora," disse con una risatina e cominciò a chinarsi. La sua mano tornò al mio petto e la sua bocca andò alla mia figa bagnata fradicia.
Al primo tocco della sua lingua sul mio clitoride e sull'apertura della mia figa, ho pensato che avrei urlato. Invece mi sono limitato a gemere il suo nome piuttosto forte. Durante il sesso non potevo fare a meno di urlare; più forte fossi, più forte e veloce sarei arrivato. Ha spinto la sua lingua nella mia figa più in profondità che poteva, ancora e ancora, prima di usare la punta della lingua per colpirmi il clitoride. Continuò finché non esplosi in un intenso orgasmo. Quando sono arrivato, mi ha leccato i succhi e ha infilato lentamente un dito nella mia figa vogliosa.
Solo la sensazione di avere finalmente qualcosa che mi riempiva la figa era sufficiente per spingermi ancora di più oltre il limite. Le dita di Greg si muovevano velocemente, toccandomi nel modo in cui immagino volesse scoparmi. Non passò molto tempo prima che aggiungesse un altro dito ai suoi movimenti. Le due dita nella mia figa hanno contribuito ad aumentare la pressione dentro di me, minacciava di scoppiare da un momento all'altro.
"Oh Dio, tesoro, Greg, per favore", ho urlato. L'ho implorato di scoparmi davvero. Desideravo il suo cazzo come un drogato desiderava la droga. Alla fine sono riuscito a togliergli i pantaloncini e i boxer. Il suo cazzo si è alzato verso di me come se mi implorasse di aprirmi e di lasciarlo entrare nella mia figa in attesa. Mi sentivo come se senza di essa sarei morta.
Proprio quando pensavo di non poter più sopportare la squisita tortura, Greg mi ha tirato avanti e mi ha spinto dentro. Solo il sentimento di lui nel profondo di me era il sentimento più perfetto del mondo. I miei muscoli lo stringevano ad ogni spinta.
“Greg, oh Dio! SÌ! Più forte!" Ho urlato mentre mi scopava. Sono arrivato di corsa mentre lui mi spingeva ancora più forte dentro.
Quando ho cominciato a calmarmi dopo il mio ultimo intenso orgasmo, Greg ha rallentato le sue spinte finché non si è quasi mosso. Mi ha trattenuto solo un attimo prima di parlare. “Wow, bambolina, è stato intenso. Pronto per un'altra posizione?" disse mentre tirava fuori e mi aiutava a togliere la cassetta degli attrezzi.
"Certo, cosa avevi in ​​mente?", chiesi facendo l'occhiolino.
“Affronta la cassetta degli attrezzi e piegati. Voglio quel tuo bel culo in aria." Il modo in cui ha preso il controllo e ha dominato la situazione non ha fatto altro che eccitarmi. Ero un fanatico di Greg quando mi dominava e lui lo sapeva.
Mentre facevo quello che diceva, potevo sentire il suo rapido respiro. Potevo solo sperare che fosse per apprezzare il punto di vista che stava ottenendo. L'unica volta in cui mi sentivo veramente sexy, come se fossi l'oggetto delle mie fantasie, era quando lui mi guardava come era adesso. Quello sguardo che diceva tutto quello che voleva affondare il suo cazzo nella mia figa e scoparmi finché non eravamo entrambi morti per la stanchezza. E onestamente non mi dispiacerebbe se lo facesse. Adoro assolutamente il sesso con lui.
Sembrava che avessi aspettato per sempre che Greg facesse una mossa. Ma quando lo ha fatto... diciamo solo che sa davvero come eccitarmi. Mi ha sculacciato il culo, forte, non abbastanza da farmi gridare di dolore, ma abbastanza forte da pungermi e la mia figa si allagava ancora di più.
Mentre gemevo dal bisogno, Greg ha fatto l'unica cosa che volevo che facesse più di ogni altra cosa. Si è inginocchiato e ha iniziato a leccarmi, figa e culo. Assicurandomi di essere ben lubrificato in modo che scivolasse direttamente nella mia figa. Si alzò lentamente, baciandomi lungo la schiena fino a raggiungere il collo e l'orecchio. Quando ha raggiunto il mio orecchio mi ha mordicchiato il lobo dell'orecchio e ha iniziato a spingere lentamente il suo cazzo nella mia figa fino a seppellirlo fino alle palle.
Nella posizione in cui si trovava, ha centrato quel punto, sai quel punto che farà impazzire una ragazza quando lo colpisci, e non ho potuto fare a meno di esprimere il mio piacere. Iniziò a muoversi lentamente nel tentativo di prolungare ancora di più il nostro piacere. Si mosse così per un po' finché all'improvviso non entrò con forza e velocità. Ho urlato il suo nome e sono venuto quasi immediatamente.
Questa volta quando sono arrivato non era molto indietro rispetto a me. Si tirò fuori e mi fece girare più velocemente di quanto pensassi possibile. Ero in ginocchio nella posizione perfetta per prendere il suo sperma proprio quando è esploso. Ho avvolto le mie labbra attorno al suo cazzo e gli ho fatto il miglior pompino che potevo per farlo venire più velocemente. Mi sono toccato e mi sono massaggiato il clitoride con una mano mentre l'altra rimaneva alla base del suo cazzo mentre la mia bocca si muoveva su di lui. Ho lasciato che il suo cazzo scivolasse nella mia gola più in basso che potevo, ma la sua larghezza rendeva difficile anche lui ingoiarlo in profondità quanto volevo.
Alla fine i miei sforzi furono ripagati e lui mi venne in bocca. Il suo sperma mi è caduto in gola e ho ingoiato ogni goccia. Usai la bocca per assicurarmi che fosse pulito prima di alzarmi.
"Ti piace quel bambino?" chiesi timidamente. Ero sempre nervoso quando finivo di fare sesso con Greg. Volevo farlo impazzire e lasciarlo desiderare di più ogni volta.
“Sicuramente una bambolina. Ma sai cosa voglio fare adesso”, ha risposto.
"Che Greg?" gli ho chiesto incuriosito.
Greg iniziò a muoversi lentamente verso di me e mi mise le mani sui fianchi. Mi ha sollevato, mi ha rimesso sulla cassetta degli attrezzi e si è chinato tra le mie gambe. «Voglio assicurarmi che siate tutti puliti. Il tuo sperma è così bello che ho bisogno di un assaggio," disse con un sorriso prima di ricominciare a leccarmi. Quando ebbe finito di leccare tutti i miei succhi si alzò e ci aiutammo a vicenda a vestirci.
"Tutto quello che devo dire, tesoro, è che se continuiamo a fare sesso in quel modo saremo morti prima dei 30 anni." Disse con una risata.
"Beh, prima dovremo fare quanto più sesso fantastico possibile", ho detto con un sorriso. "Adesso andiamo, la vernice probabilmente si sarà già asciugata."
“Andiamo, bambolina. Fai muovere quel culo sexy", disse mentre mi afferrava il culo e iniziava a uscire dalla stanza.
Tutto quello che potevo pensare era che se dovessi morire a 30 anni, avrei voluto morire mentre facevo sesso con Greg...

Storie simili

Amy - Parte 1 - Dan

Dan pensava di essere un uomo felice in generale: aveva un buon rapporto con Anna, sì, il sesso era raro e un po' di routine, ma era felice se non del tutto soddisfatto. Poi l'azienda ha assunto Amy, aveva 18 anni e sembrava un po' fuori di testa, forse era il primo giorno di nervi pensò Dan, ma, guardandosi intorno ai suoi colleghi, pensò che probabilmente dipendesse dal loro ovvio guardarla a bocca aperta mentre camminava oltre le loro scrivanie. Il capo aveva una storia di scelta dell'aspetto piuttosto che delle capacità, ma a nessuno degli uomini importava davvero. Dan di...

1.8K I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a conoscere la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho chattato con lei solo alcune volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che avevo più di dieci anni di lei... A parte questo non avevo mai visto una sua foto, anche se mi aveva detto che è molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i miei nervi. Quando ho svoltato nella strada giusta, la...

1.9K I più visti

Likes 0

Solo per cavarsela II

La luce del sole che filtra dalla finestra della camera da letto mi sveglia. È direttamente nei miei occhi. Gemendo mi giro nel sacco a pelo e infilo la testa sotto il cuscino. Una mano mi scuote rudemente la spalla e Tyler mi allontana il cuscino. “Alzati, Natalie! Non costringermi a portarti di nuovo a scuola! Tyler si lamenta esasperato. Mi sta ancora scuotendo la spalla. Apro gli occhi e lo guardo male. Mi sta fissando e non ha ancora smesso di scuotermi la spalla. Lasciami andare! scatto, irritato. Scuote la testa e scompare nella stanza principale. Tyler è mio fratello...

1.6K I più visti

Likes 0

Gli strani giri della vita, parte 3

Le strane svolte della vita, parte 3 Il lunedì e il martedì andavano e venivano, senza che fosse successo niente di eccitante, tranne che Sandy ha chiamato per dire che aveva ricevuto una bella offerta per la casa da una coppia di circa 30 anni. I suoi figli erano tornati dal loro papà, quindi non poteva venire, ma volevo. Sono andato in palestra dopo il lavoro lunedì, martedì e mercoledì e ho chiacchierato con una bella donna della mia fascia di età che era interessante e non aveva anelli o altre prove di impegno. Abbiamo parlato, mentre l'ho aiutata a riadattare...

1.7K I più visti

Likes 0

Alza il tuo

Nell'agosto del 1998, avevo 18 anni e vendevo Bibbie porta a porta, a piedi, in una piccola città della Virginia. Mentre continuavo a camminare sempre più fuori città, cercando di vendere qualcosa che tutti avevano già, mi sono reso conto che si stava facendo buio ed ero a circa 5 miglia da dove stavo affittando un piccolo appartamento. Ho deciso di tornare in città in autostop. GROSSO ERRORE!!! Quando un furgone si è fermato e si è fermato e la porta scorrevole si è aperta, ho capito che potrebbe non essere una buona idea. C'erano 4 ragazzi neri lì dentro e...

1.2K I più visti

Likes 0

Piccola e carina babysitter

Tammy Lovett è entrata in casa mia e mi è quasi venuto duro a guardarle il culetto. Ha un bellissimo culo tondo di 13 anni e tette stranamente grandi per la sua età, una buona coppa D. È entrata in casa mia indossando una minuscola minigonna che mostrava la parte inferiore delle sue dolci chiappe, e una maglietta così attillata che le sue tette vivace stavano quasi aprendo i bottoni. 'Ciao papà!' esclamò. Mi chiama sempre papà, così ha fatto la maggior parte delle persone, e io l'ho sempre chiamata la mia bambina. 'Ehi piccola, Aimee ha dormito presto, dorme nella...

943 I più visti

Likes 0

Un mese fantastico

Da Pussycatspecialist Descrizioni dei personaggi Noemi: 18 anni Capelli lisci castano-rossicci Grandi seni 34C 5'6 con gambe lunghe e snelle e un culo tondo. Tom: 20 anni Capelli castani corti Muscolare 6'2 con un gallo da 9 pollici *** Ieri mattina i miei genitori hanno chiamato me e mio fratello Tom nella loro stanza. Cosa succede ragazzi? chiese Tom mentre noi due entriamo nella camera dei nostri genitori. Mentre mi guardavo intorno nella loro stanza, ho notato che avevano preparato le valigie sul letto accanto a loro. Sappiamo che è stato un po' improvviso, e ci dispiace, ma alcuni nostri amici...

2.2K I più visti

Likes 0

I Ragazzi ritornano!

I ragazzi tornano! Ci è voluta una settimana per organizzare un momento reciprocamente gradevole in cui Brad e Mike tornassero per un altro incontro con mia moglie Beth. L'ultima volta che i ragazzi sono stati qui, Beth si è divertita moltissimo e non vedeva l'ora di ripetere l'esibizione. Mi aveva persino detto che li avrebbe portati direttamente in camera da letto dove avrebbero potuto davvero farlo. Sono rimasto un po' sorpreso quando sono andato ad aprire la porta. C'erano Brad, Mike e altri due bei ragazzi. Brad mi ha indotto da Chad e Dan, che avevano entrambi 18 anni, e ha...

1.7K I più visti

Likes 0

Betty tettona

Storia di Fbailey numero 489 Betty tettona Avevo incontrato Betty solo di recente. I primi due tempi furono relativamente brevi e frettolosi. Tuttavia, la terza volta è stata un incantesimo. Non eravamo soli ma siamo riusciti a trascorrere un'ora o giù di lì nella stessa stanza. Mia moglie era lì con me così come un amico comune. Suo marito e due figli erano in un'altra stanza, ma di tanto in tanto entravano in cucina per un momento o due e poi si ritiravano in cose più grandi e migliori come i videogiochi e la televisione. Betty è quella che Internet chiama...

1.7K I più visti

Likes 0

Grimbol l'uccisore. capitolo 3

La notte successiva trascorse senza incidenti. Temendo di attirare attenzioni indesiderate, camminavano in silenzio, ognuno perso nei propri pensieri, fermandosi solo poche volte a ingoiare un po' di pemmican e bacche o a prendersi cura del richiamo della natura. Al sorgere del sole, la chioma della foresta improvvisamente cedette e un vasto prato si estendeva a perdita d'occhio davanti a loro, con solo un occasionale boschetto di alberi a spezzare la monotonia. Pochi passi nel mare d'erba Aalina si fermò bruscamente. Grimbol si voltò e chiese: Cosa c'è? È solo che... non sono mai stata fuori dal Grande Bosco prima d'ora...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.